raytracer

Members
  • Content Count

    51
  • Joined

  • Last visited

About raytracer

  • Rank
    Assiduo

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Carlo Caselgrandi
  1. Se pensi che sia un problema software puoi buttare via le preferenze relative al trackpad, oppure azzerare la PRAM
  2. Penso che sia un demon introdotto col 10.4.7 che verifica i widget che stai utilizzando, probabilmente servirà per aggiornarli in automatico in una release futura... è solo una supposizione ciao
  3. Prima di tutto probabilmente funziona solo sui MacBook poi: Clicca sul Menu Mela in alto a sinistra -> seleziona "Preferenze di Sistema..." -> clicca su "Tastiera e Mouse" -> clicca sul tab "Trackpad" -> seleziona la voce "Posiziona due dita sul trackpad e fai clic sul pulsante per un clic secondario"
  4. In parte può essere anche questo forse non più di tanto per il sistema, ma anche se fosse si tratta comunque di roba che viene installata
  5. Probabilmente su G3 vengono aggiornate meno componenti hai provato a guardare le dimensioni dei file scaricati?
  6. 1) Come ho segnalato la funzione è abilitata sui primi MacBook Pro sui PowerBook probabilmente o non è possibile o non l'hanno attivata per oscure motivazioni 2) L'aggiornamento fatto tramite software update è generalmente più leggero di quello scaricato perché è specifico per la tua macchina, mentre quello scaricato è generico per tutte le configurazioni, comunque puoi stare tranquillo: il fatto che tu abbia reinstallato l'aggiornamento non cambia nulla piccolo consiglio: prima e dopo aggiornamenti (specie così importanti) è sempre meglio riparare i permessi con "Utility Disco" su questo forum potrai trovare facilmente la procedura
  7. Finalmente con l'aggiornamento a MacOS 10.4.7 si può abilitare la funzione tasto destro mantenendo due dita sul trackpad e facendo clic anche sui primi MacBook Pro L'opzione si trova in "Preferenze di Sistema" -> "Tastiera e Mouse" - "Trackpad"
  8. scusami, ti ho frainteso ciao
  9. E chi ha detto che le uniche differenze sono quelle che hai elencato? Io ne ho elencate 10 alcune saranno anche piccolezze, ma, per quel che mi riguarda, lo schermo da 15,4 (opaco) e la tastiera retroilluminata non sono cose di poco conto... D'altronde 600 euro di differenza saranno pure giustificati, o tutti quelli che si prendono il MBP da ora in avanti sono incompetenti? Tra parentesi nel mio caso faccio grafica 3D e di conseguenza la scheda video più che un optional è vitale, ma anche se il MB avesse avuto una scheda video decente avrei comunque preferito il MBP per tutti gli altri 9 motivi. ciao
  10. Quando le cifre oltrepassano certi livelli anche per me non è più un problema di costi, il problema è sopratutto di ingombri: se ne hai la possibilità prova a paragonare una borsa che deve contenere un 17 a quella per un 15 e pensa che per prenderti dietro il portatile una borsa la dovrai pure avere. Anche io ho un G5 a casa e quindi ho anche uno schermo grande dove operare. Per come sono fatto io le cose ingombranti mi scoccia portarmele dietro tutti i giorni, infatti preferisco la macchina digitale compatta con un buon zoom che una reflex con una borsa di obiettivi per ogni inquadratura (le foto le faccio solo amatorialmente), se devo comprare un auto preferisco le macchine non troppo grandi perché non voglio diventare matto a trovare un parcheggio... in sostanza prediligo sempre un compromesso tra praticità e funzioni... comunque ognuno ha il suo modo di organizzarsi. ciao
  11. Concordo: anche secondo me, per chi ha già una postazione desktop, il 15" rimane il miglior compromesso tra portabilità e dotazione. La mia scelta tra i modelli 15 e quelli 17 si è sempre basata su questo presupposto.
  12. Per risponderti mi cito, infatti quello che segue è parte di una mia replica su Tevac del perché per un professionista è meglio il MBP: "A mio parere ci sono tante differenze più o meno importanti tra le due macchine: 1) La più evidente, nonché la più importante, visto che Tiger (forse ancor di più Leopard) e tutti i programmi Pro beneficiano tantissimo della potenza della scheda video, cioè la Radeon X1600 con 128 MB o addirittura 256 di VRAM dedicata sul MBP contro la scarso chip grafico Intel GMA 950 del MB, che tra l'altro va ad intaccare di ben 64 MB l'appena sufficiente dotazione di RAM montata di serie. 2) I 512 MB forniti sul MB distribuiti su banchi di 256 MB nei due slot, ciò costringe come minimo a buttare via un banco non appena si voglia aumentare la RAM, mentre il MBP è dotato o di 512 MB o di 1 GB di ram su singolo slot che, oltre ad avere un costo più elevato all'acquisto, non costringe a buttare via nulla. 3) Procedo con l'HD che sul MBP parte da 80 GB per arrivare a 120 a 5400 rpm oppure 100 a 7200 rpm, mentre sul MB si parte da 60 e si arriva a 80 a 5400 rpm. 4) Eccoci allo schermo più piccolo nel MB, ok, questo per molti può addirittura tornare comodo perché prediligono la portabilità invece che la quantità di pixel visionabili, sta di fatto che costa meno uno schermo da 13,3" rispetto ad uno da 15,4", in soldoni si parla di 1280x800 del 13,3" contro 1440x900 del 15,4". 5) A proposito di schermo il MB costringe ad avere il non ancora testato schermo lucido, temo che questo schermo sia per chi fa grafica o per chi opera in ambienti con molte fonti luminose un supplizio ...non so, vedremo. 6) Il sistema di retroilluminazione automatica della tastiera e dello schermo del quale, almeno personalmente, non ne posso più fare a meno. 7) Il connettore DVI che non richiede adattatori per collegarsi ai moderni monitor, mentre il MB non solo è fornito del connettore non standard "mini-DVI" ma ora non ha incluso nessun adattatore. 8) La comodità di avere una presa USB su ogni lato, mentre (come anche sul vecchio modello di iBook o sul PB 12") sul MB devi scomodamente circumnavigare il computer col filo del mouse (ma Steve Jobs è mancino?) 9) Il materiale di costruzione (l'alluminio è più fighino e certamente molto più costoso rispetto al policarbonato). 10) Al SuperDrive che è fornito di serie su tutti i MBP mentre il MB base ne è privo. In sostanza, sommando tutte queste cose e valutando che il computer lo uso professionalmente, se dovessi scegliere ora opterei sicuramente per il MBP." Comunque se lo usi in giro e fai grafica terrei molto in considerazione il fattore trattamento schermo: che io sappia nessuno ha ancora fatto un raffronto tra lo schermo glossy e quello antiriflesso e chi lascia la vecchia via per quella nuova... ciao Carlo
  13. evidentemente la scheda video è inadeguata
  14. come temevo: lo schermo lucido è solo una tendenza ma per nulla pratico, meno male che sul MBP è optional
  15. certo, però se non lo prendi in negozio o se sull'Apple Store non farai un ordine da almeno un centinaio di euro dovrai pagare anche la spedizione