Impolitico

Members
  • Content Count

    317
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Impolitico

  1. Esiste una utility: ACL fix. Declino ovviamente qualsiasi responsabilità per risultati non attesi…
  2. Stasera sono collegato da rete cellulare, e quindi il test è relativo. Però anche a me pare significativamente più reattivo.
  3. È un fatto fisico. Lo fa se muovi il computer – qualche volta.
  4. Boh? Considerato che il computer funziona in ogni sua parte, sto trattando il "cloc" come un qualcosa di fisiologico. Ovviamente, potrei sbagliarmi…
  5. Più che un ticchettio, io sento un "cloc" come di una parte mobile che – appunto – si muove. Secondo me viene dal lettore di Dvd.
  6. http://www.orbicule.com/undercover/
  7. Non che io sappia…
  8. Mah. Aspetta che cosa? Uno speed bump di un decimo di GHz? Guarda, l'unica cosa che potrebbe fermarmi nella tua situazione (avendo i denari, è ovvio!) è l'idea che possano fare sul 15 l'operazione che hanno appena fatto sul 17: batteria non rimovibile, 8 ore di autonomia, 1000 cicli di carica. Se mai la faranno, però, dubito che sia dietro l'angolo: significherebbe ripensare una macchina uscita un mese e mezzo fa. Se d'altra parte la facessero in estate, un po' rosicherei.
  9. Ne è valsa la pena? La risposta è articolata: il MBP che hai tu, e avevo io, è una macchina ancora perfettamente funzionante. Per quello che devono farci persone come noi, va più che bene. Detto questo, quello nuovo è tutta un'altra storia: molto più reattivo; hard disk due volte e mezzo; in termini costruttivi ancora più solido e compatto; lo schermo gioca non in un'altra serie, ma un altro sport; il suono è molto migliore; per la trackpad vale il discorso dello schermo. Cambiare insomma non è necessario, ma potendolo fare ci si guadagna di certo parecchio. Puoi anche aspettare il prossimo upgrade, ma quello di aspettare gli upgrade, come potrai leggere in mille thread su questo forum, è uno sport un po' vano: c'è sempre un altro upgrade dietro l'angolo. Cambiare macchina dipende dalle esigenze. E anche dal capriccio. Comunque, se questo può aiutarti a decidere: macchine come la tua, e l'ex mia, hanno ancora un mercato sugli 800-900 euro. Ce ne metti sopra altrettanti e… voilà !
  10. Infatti: per quel che fai è sufficiente un MacBook. Il punto è lo schermo, se hai o no bisogno dei due pollici aggiuntivi. Del portatile io faccio più o meno il tuo stesso uso. Avevo esattamente la tua macchina. E sono passato al MBP unibody. Ma solo perché al 15'' non rinuncio.
  11. Esiste un programmino che dà il controllo sulla retroilluminazione: lab tick http://www.macupdate.com/info.php/id/22151/lab-tick. Forse vale la pena che lo proviate.
  12. Certo le tue capacità ermeneutiche saranno migliori delle mie, ma come fai a "dedurre" che "una grandissima percentuale di chi ha acquistato il MacBook Pro sia passato dall'assistenza tecnica" dalla frase che segue (copiata e incollata dal primo link che hai postato)? "La domanda adesso è: che fare? Fidarsi dell’articolo di una pur autorevole testata online o guardarsi intorno e notare che in effetti coloro che hanno avuto i problemi descritti sono pochi e hanno ottenuto per la maggior parte la sostituzione dell’hardware presumibilmente difettoso?" Per il resto, tutto ciò mi ricorda tanto la questione della "pasta termica" dei MBP di prima generazione, che si presumeva mal messa e causa di surriscaldamento. Ogni giro ce n'è una.
  13. Ho il nuovo MBP da un mesetto circa, e più lo uso più ne sono soddisfatto. Ormai l'ho utilizzato in varie e diverse condizioni di illuminazione (pure se sempre indoors), e i riflessi sullo schermo raramente mi hanno infastidito – e quando mi hanno infastidito è bastato variare leggermente l'inclinazione dello schermo per risolvere. Per il resto: macchina affidabile, puntuale e reattiva – così del resto come lo sono stati tutti i portatili apple che ho usato da più dieci anni a questa parte (l'attuale è il sesto). In altri termini, e per rispondere a vari interventi in questo forum: nella mia esperienza la qualità delle macchine apple NON è peggiorata. Anzi. Segnalo un unico difetto, e chiedo se qualcun altro lo ha notato: se il MBP è attaccato all'alimentatore e in stop, e prima lo stacco dall'alimentatore, poi immediatamente cerco di risvegliarlo, va in palla. Ossia: non si risveglia. E devo riavviarlo. Soltanto con questa sequenza di operazioni. Sono solo, o capita anche ad altri? Grazie.
  14. Per la verità , io collego via airport due portatili, uno dei quali collegato a internet con un modem hsdpa Onda, soltanto abilitando la condivisione internet, e senza creare un network…
  15. È possibile. Devi andare su preferenze di sistema-condivisione-condivisione internet, sull'imac, e attivare la condivisione internet da airport. A quel punto l'ibook può collegarsi via airport. Potresti però avere qualche problema se il programma di gestione del modem huawei ha creato un nuovo profilo network che ti impedisce di attivare l'airport.
  16. 1. soluzione più dispendiosa (in termini di tempo ed energie) ma anche più sicura: portalo in assistenza quanto prima, e comunque prima che scada la garanzia. E con calma valuta poi se ti conviene l'apple protection plan. Francamente, se tenessi molto ai miei dati io farei così (ma io abito a Roma, e il centro apple più vicino è a 15 minuti di motorino…); 2. soluzione meno dispendiosa ma anche più rischiosa: come suggerisce kiko2, prova a reistallare il sistema operativo senza formattare l'hd. Se è solo un problema software, così dovresti risolvere; 3. ci sarebbero poi varie altre maniere per "smanettare" e provare a recuperare i dati: ad esempio far partire il computer da un hd esterno, o usare alcune delle molte utilities disponibili (ancorché care): techtool, datarescue, disk warrior… Però mi pare di capire che tu non abbia a disposizione né un hd esterno con su caricato l'OS, né le utilities. Non hai nessun mac user disponibile e vicino, lassù in mezzo ai lupi?
  17. Mah. Ho il nuovo MBP da venerdì scorso. Non ho l'iPhone - e nemmeno l'iPod. Sono un utente professionale, anche se non sono né un grafico né un fotografo. Fino ad ora, questa macchina mi ha pienamente soddisfatto. Schermo pieno di luce e molto nitido (un aiuto non da poco per chi, come me, passa molto tempo a leggere e scrivere). Nell'uso indoors che ne ho fatto finora, i riflessi non mi hanno mai causato fastidi. Mi ripropongo di postare una recensione più articolata nei prossimi giorni.
  18. No, l'obiezione di Freedom è pertinente, e non te la puoi cavare così a buon mercato Ci sono innumerevoli professionisti (io fra loro) che hanno bisogno di macchine affidabili e di qualità (nel mio caso, per altro, non necessariamente potenti) e di schermi ampi almeno 15 pollici, ma che non devono usarle all'aperto in cantieri subsahariani a mezzogiorno, né hanno bisogno di distinguere il color pulce dal crema dal beige dal can-che-fugge…
  19. Un'altra scommessa commerciale azzeccata da mamma Apple: "According to the International Erosion Control Association, who tracks overgrazing, the world's cattle herd went from 720 million in 1950 to 1.53 billion in 2001".
  20. Il segno sui polsi? Mica l'hanno affilato, il bordo. Ragazzi, non voglio questionare le vostre scelte, la vostra antipatia per gli schermi glossy, né il fatto che la Apple dall'iPod in poi sia entrata in un giro commerciale diverso da quello storico. Tutto vero, e del tutto legittimo esserne scontenti. Però su 'sti poveri Macbook unibody mi parete un tantino prevenuti…
  21. La macchina l'ho vista. Come ho già scritto in un altro thread, la "specchiosità " non mi ha orripilato – almeno nelle condizioni di luce nelle quali l'ho vista. Io col computer lavoro molto, ma soprattutto per scrivere, gestire la posta e navigare. E lavoro indoors, in condizioni di luminosità controllata. Non dovrei dunque risentire troppo dello schermo glossy. Che invece mi fa comodo per l'uso serale, ludico, della macchina. La trackpad non mi ha impressionato. L'unibody invece sì: per precisione costruttiva, fra il nuovo MBP e il vecchio non c'è paragone. Di quali problemi parli, nella nuova release? Risolvibili con un firmware update, o strutturali?
  22. Io sto per comprarmi il nuovo modello. Sono un allodolo?
  23. No, non sono riuscito a guardarli vicini. Al quindicesimo minuto circa che smanettavo col MBP, mio figlio ha rotto il cordone sanitario che gli aveva eretto intorno mio suocero, ed è dilagato nell'Apple Store. Per me è stata la fine. Comunque, ho guardato en passant i MB, e a me (in quelle condizioni di luce, ovvio) non hanno fatto inorridire. Ma non mi permetto certo, con questo, di smentire la testimonianza di uno che come nick s'è scelto Erlebnis
  24. Fendendo una folla inverosimile, sono anch'io andato a Roma Est, con lo scopo esclusivo di guardarmi per bene il nuovo MBP. Le impressioni sono tutte positive: qualità e precisione costruttive del guscio sono davvero sbalorditive; gli altoparlanti hanno una qualità non comparabile rispetto a quelli del mio attuale MBP di prima generazione. La trackpad non mi ha entusiasmato, ma non ho neppure commenti negativi da farci su. Lo schermo: ero andato apposta per vedere quello, dopo tutte le polemiche. D'accordo, non ho provato il computer all'aperto e in pieno sole. Però l'Apple Centre di Roma Est è illuminato come un albero di Natale, pieno di faretti che fanno cadere la luce da ogni dove. (E per altro, io il portatile lo uso al 99% indoors). Qualche riflesso ovviamente c'era, ma in tutta franchezza non tale da rovinare la resa di uno schermo notevole. La luminosità interna, al massimo, compensava ottimamente; e bastava orientare diversamente il monitor per eliminare i riflessi del tutto. Per la cronaca: orientare il monitor e girare il computer è un'operazione che mi capita di fare spesso anche col mio attuale MBP, con schermo matte.
  25. Ma dai, anche quella che giro in Ferrari era una battuta!