EBottegaio

Members
  • Posts

    154
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by EBottegaio

  1. A tal proposito suggerisco una lettura, molto scomoda e pruriginosa, ma illuminante: " Economia Canaglia " di Loretta Napoleoni. Il volume tratta dell'enorme giro di affari globale di tutte le più grandi organizzazioni criminali del mondo....

    Non ho letto il libro ma ti quoto in tot.

    Ricordo un servizio di qualche anno sulla RAi dove si analizzavano le organizzazioni criminali negli USA ed un agente FBI diceva che la Mafia in America si era allontanata dal crimine normale (Droga, furti, prostituzione,...) lasciandolo alla altre organizzazioni e concentrandosi solo sull'aspetto finanziario del riciclaggio ed investimenti; insomma la Banca del Crimine.

    Ciao

    Sèvero

  2. Aggiungerei una cosa, ormai i computer, siano essi Win che Mac, ormai stanno diventando degli elettrodomestici (passatemi il termine) e come tali gli utenti pretendono di usarli senza leggere il libretto d'istruzioni infilando la spina e via.

    Poi il futuro sempre + Nuvoloso che si prospetta farà il resto.

    Di certo nei dove servono vi saranno persone competenti, ma ormai sono diventati strumenti di massa con tutto ciò che ne deriva.

    Di certo in parte è colpa della Mela che per prima ha iniziato questo processo di mascherare qullo che avviene sotto e che ne rimane la maestra indiscussa riguardo alle interfacce.

    Insomma è finito il periodo di pochi eletti che potevano toccare un Computer e che si scervellavano per usarlo sorbendosi tomi immensi.

    Iassu

    Sèvero

  3. Penso che non sia solo un problema del mondo informatico ma in generale generazionale.

    Si è persa la capacità di studiare sui libri e ragionare, tanto su Internet si trova la pappa pronta.

    Insomma nella generazione che viene definita dei Nativi Digitali si è perso il senso dell'analisi e si cerca solo la soluzione con qualsiasi mezzo anziché capire veramente il problema e studiarlo.

    Forse hanno perso la vera capacità di analizzare e studiare, della serie "Qualcuno l'ha già fato perché disturbarmi a ragionarci sopra.

    Poi penso che in generale vi sia sta anche un involuzione del linguaggio, spesso basta leggerei i primi post per capire l'età; quante in...re quando qualcuno scrive sui forum come se fosse un SMS, ma P.r.a paletta non vi è nessun limite ai caratteri.

    Iassu

    Sèvero

  4. Sì, normale, tutto sommato, alla fine sono circa solo 200 euro di più, tra tasse, spedizione, localizzazione.

    Sempre ingiustificate, ma nella norma commerciale e nella tradizione quasi trentennale Apple.

    Hai mai importato da ExtraUE?

    Da come parli no probabilmente non sai che quando importi un prodotto devi aggiungere al costo puro dello stesso, la spedizione, l'IVA sul valore del prodotto e della spedizione, dazi che variano in base alla provenienza e tipologia di prodotto e come ultimo il costo della pratica di sdoganamento.

    Se pensi di essere + bravo della Apple perché non importi tu suoi prodotti?

    Pensi che la gestione a di tutto questo non costi niente?

    Pensi che spediti a casa il prodotto da un qualsiasi paese dell'UE costi come una spedizione in Italia?

    Altra cosa Apple non è una Onlus ma un azienda spudoratamente con scopo di lucro.

    Ciao

    Sèvero

  5. Per quel che riguarda gli eventuali costi di gestione, logistiche ecc, trovo l'argomentazione un po' tirata per i capelli.

    Dubito che un'azienda multinazionale, che apre store in tutto il mondo, possa applicare differenze così notevoli, o almeno è un fatto abbastanza raro in questo panorama.

    Attenzione il mercato UE non è paragonabile al mercato USA per vari motivi:

    • Maggior diffusione per il mercato USA, per cui costi di gestione spalmati maggiormente
    • Il mercato USA è unico in tutti i sensi, specialmente per le spedizioni mentre in UE siamo frammentati, questo porta a costi di spedizione notevolmente + elevati al dilà dei possibili sconti che possa avere Apple per il volume che genera
    • All'atto dell'importazione dei prodotti in UE devi contare i costi dovuti agli oneri doganali e tasse varie sull'importazione

    I prodotti non vengono fabbricati ed assemblati in Usa, la Apple ha sedi decentrate autosufficienti e vende in linea di massima direttamente, non vedo motivi di discriminanza per il prezzo di vendita al dettaglio.

    Progettati si in USA ma la maggior parte costruiti in Cina da terzisti, e quando si parla di importazione non importa se il marchio è Americano ma si guarda la provenienza della merce per l'applicazione dei dazi.

    Ciao

    Sèvero

  6. Benvenuta, se posso, ti consiglio le video guide di Maurizio che trovi qui, ti assicuro che sono stupende per uno che tocca, o come dici tu sfiora, il MAC.

    Ciao

    Sèvero

  7. Come carta avevo in effetti utilizzato carta fotografica.

    Sicuro di aver utilizzato quella giusta?

    Le carte fotografiche o lucide in generale si distinguono per tipologia di stampante.

    Quelle per getto sono porose per assorbire le gocce d'inchiostro, mentre quelle per laser devono resistere alla temperatura del fusore.

    Se per caso hai usato quelle per stampanti a getto rischi che la stampa si opacizzi per la temperatura.

    Comunque in linea di massima per stampare le foto bene o usi una stampante a getto od una a sublimazione specifica per fare solo foto ma mai una laser.

    Ciao

    Sèvero

  8. Ecco il punto dolente: il commesso mi ha detto che per vederlo bene devo avere 4 metri di distanza. Considerando che io ne ho circa 2,5-2,8, mi è stato detto di ripegare su un 37 pollici. Ho visto il VIERA TX-P37X20 a € 550, ma il problema è che non è full hd, ma hd ready.

    Non è asolutamente vero addirittura alcuni dicono di prendere dei 46" o addirittura dei 50" per quela distanza di visione, per cui prendi pure il 42"; tieni presente che i comessi dei centri comerciali sono istruiti a spingere certi prodotti + di altri non per la qualità magiore ma solo per convenienza economica del negozio probabilmente la catena vuole liberarsi dei piccoli visto che nessuno li vuole +.

    1 - da 2,5-2,8 metri, un 42 pollici come lo vedo?

    Leggi sopra

    2 - se un giorno volessi attaccarci un lettore blu ray o una ps3, so che è meglio il full hd (per questo che lo volevo full hd...), ma come si vedrebbe su un hd ready? Si noterebbe tanto la differenza ad occhio "profano"?

    Senza dubbio è meglio full, diciamo che se ti meti ad una distanza superiore al doppio della base del televisore il tuo occhio difficilmente ne vedrebe la differenza

    3 - esiste o esisterà un modello 37 pollici in full hd plasma?

    I plasma sono sempre stati grossi e da quello che so io non esistono, se non particolari modelli, sotto i 42"-

    Ciao

    Sèvero

  9. io tra i plasma consiglio i panasonic perchè secondo me (e secondo altri) sono i migliori (a mio parere sono molto meglio anche degli lcd). anche i samsung non sono male(meglio degli lg plasma) ma non li ho mai considerati una valida alternativa ai pana (per me la samsung fa gli lcd e la pana fa i plasma :D ). questa è una mia opinione personale condivisibile oppure no.

    Come non quotarti.

    PS: io i philips non li posso sopportare!!! piuttosto meglio sony. anche se ormai i pannelli lcd vengono prodotti solo da samsung ed lg.

    Da anni Sony non produce i pannelli prima usava qulli Samsung mentre ora usa queli Sharp

    Ciao

    Sèvero

  10. per la questione dei 600hz non avevo visto che i link che hai postato spiegavano la situazione...scusami :D

    Di nulla, comunque mi sembrano dei link abbastanza chiari per capire meglio come stanno veramente le cose.

    è vero che pana non ha ancora usato nei suoi tv la tecnologia pio, resta cmq il fatto che tra i plasma sono i migliori (considerando le marche più commerciali tipo samsung, lg e tutte le altre).

    la tecnologia pio la integreranno un po' per volta, altrimenti poi non sanno più come migliorarli sti tv!! eheheh

    A dire il vero l'ultimo G20 non ne esce benissimo dal questa recensione specialmente sul nero che dovrebbe essere la sua forza.

    internet sulla tv serve per alcuni servizi tipo meteo, notizie, programmazione...

    Non solo, di sicuro per fare gli aggiornamenti, ma anche per accedere ai bonuso dei BD e si sta diffondendo anche la possibilità di usarci Skype.

    Ciao

    Sèvero

  11. EBottegaio, va detto che i 600 hz dei plasma non sono effettivi ma sono sottocampi. in realtà la frequenza è di 50 o 100 hertz (con 6 o 12 sottocampi per arrivare a 600 hz). ovviamente imho ;)

    resta cmq il fatto che i plasma sono esenti dall'effetto scia che caratterizza gli lcd in quanto il tempo di risposta è quasi nullo.

    Infatti io ho postato degli articoli dove dicono che è soprattutto marketing, in effetti basterebbero 120 veri che andrebbero bene anche per il 3D.

    freddo: io ho il pana 46g15 (plasma) e con i giochi è eccellente; quindi il mio consiglio è di considerare un plasma, e tra questi i migliori (parlando di prestazioni generali, non considerando esclusivamente il game) sono i panasonic. magari il g20 o vt20 in base al budget

    Diciamo che il Plasma, come tecnologia, è quella che offre il nero migliore anche se adesso la differenza si è assomigliata.

    Panasosic ha si acquistato da Pioneer la tecnologia Kuro che erano il top ma non l'ha ancora integrata nei propri televisori nemmeno nel top di gamma forse in autunno.

    Ciao

    Sèvero

  12. A 600hz vi sono solo alcuni televisori al Plasma ma non LCD, a led non esistono sono solo utilizzati come fonte di luce.

    Comunque eccoti qualche lettura interessante sull'argomento:

    - 100 Hz e 200 Hz sui TV: servono davvero?

    - State allerta! Arrivano le TV a 400 Hz

    - Samsung si scaglia contro i finti "200 Hz"

    Visto che l'utilizzo principale è il gioco leggi anche:

    - DDay "The Best Gaming TV Test"

    - DDay "The Best Gaming TV Test" edizione 2010

    Ciao

    Sèvero

  13. La sigla magica che devecomparire su entrambi i prodotti, TV e NAS, è DLNA ovvero Digital Living Network Association, naturalmente poi devono vedersi via rete, che sia cablata o senza fili non importa.

    Attento però il fatto che la TV si certificata non vuol dire che procesa tutto.

    Per maggiori chiarimenti ti riamndo a questa guida "Guida alla rete domestica (Pt.3): DLNA".

    Ciao

    Sèvero

  14. In teoria dovresti abbassare le linguette metalliche che vanno a bloccare i singoli fili cosa non praticabile senza l'apposita pinza, oltretutto quelle che costano poco funzionano male.

    Un alternativa potrebbe essere quella di prendere un frutto ed un cavo già fatto, ti costa sicuramente meno di una pinza, oppure chiedere ad un elettricista di fartelo.

    Ciao

    Sèvero

  15. Naturalmente è la solita battaglia di chi lo ha + lungo.

    Comunque a parte la battuta, sicuramamente gli OLED saranno il futuro dato che hanno un nero ancora + profondso dei plasma consumano, consumano poco e sono molto luminosi senza aver bisogno di rroilluminazione ma la tecnologia si ferma ancora a schermi piccoli e poi vi è la decadenza anticipata di uno dei colori base rispetto algi altri che adesso non ricordo,

    Gli LCD IPS incece sono tra migliori per la loo tecnologia infatti tutti i monitor professionali e buonaparte dei paneli dei televisori usano questa tecnologia.

    Ciao

    Sèvero

  16. Molto bella anche questa affermazione:

    Abbiamo così reimmaginato il tablet, facendo quello che Microsoft non ha fatto. Loro hanno una idea del tutto diversa dalla nostra; il loro tablet è basato su un PC di cui ha la durata della batteria, il peso e ha anche un cursore. Nel momento in cui abbandoni una pennetta e hai solo la precisione di un dito devi abbandonare anche l’idea di un Os tradizionale

    Insomma tra le righe si capisce la scelta di HP di comprare Palm ed abbandonare il progetto Slate, che togliendo la tastiera a ad un Netbook con Atom + Win non si fa un vero tablet e che i veri concorrenti saranno basati su Android, WebOS e forse la futura versione di WinMobile.

    Come anni fà è riuscito a dimostrare che si può fare un PC professionale AllInOne con componenti da portatile, magari in un futuro non lontano vedremo gli iMac basati su ARM che non consumeranno nulla.

    Ciao

    Sèvero

  17. Pensavo ai TV Sony. Praticamente sono perfetti. Parlo di questi moderni. Sempre all'avanguardia, eleganti, con un OS semplice ed elegante, facile da usare.

    Guarda che Sony nei televisori è un assemblatore dato che i pannelli LCD prima li prendeva da Samsung ora da Sharp, è dal tempo dei mitici Trinitron che non produce +.

    Eppure non trovo una recensione al giorno sui giornali. In prima pagina. Secondo te è perché il prodotto TV non interessa, non è più una novità, oppure perché Sony, più seriamente, non pressa la stampa con richieste di recensioni a tappeto? Forse ci sono più TV per famiglia che computer per famiglia. Allora? Perché non recensire ogni giorno su tutte le prima pagine dei giornali l'ultimo telecomando a raggi pinco-palla, il filtro cippa-lippa, e la porta cin-ciu-é?

    I televisori ormai sono nelle ns. case da tantissimo un prodotto come iPad ne esistevano pochi relegati a mercati di ultranicchia o visti solo come prototipi, l'iPad è il primo prodotto simile che giunge alle masse.

    Le "contro-cause" e non le "cause" sono fatte per rallentare l'avversario. Ed è il caso di Apple che ha contro-querelato Nokia per l'infrazione di (credo) 10 brevetti, ma si è guardata bene dal dire di quali brevetti si tratti (perché non lo sa neanche lei).

    Se leggi le notizie saprai che di queste cause ne escono ogni giorno e spesso Apple non è coinvolta ma tanti altri grossi nomi; il problema probabilmente è nel sistema dei brevetti.

    Si, so che Foxconn assembla anche per altri. Cosa vuoi dire: tutti colpevoli, nessun colpevole? :-)

    Io direi, tutti colpevoli, Apple non è la gallina bianca. È come tutti gli altri.

    Nessuno dice il contrario, comunque anche in Cina sta cambiando, pensa distribuisco un prodotto in Italia e fino al 2008 era prodotto in Cina dal 2009 è prodotto in Thailandia e la motivazione è che la Cina è diventata cara.

    Ciao

    Sèvero

  18. Apple non è più l'azienda dalle uova d'oro, quella che inventa il futuro

    In effetti è vero, ma è bravissima nel Reinventare, l'interfaccia del primo Mac la comprata e sviluppata a tal punto che tutti cercano di copiarla, i lettori MP3 esistevano ma è stata l'unica a farli diventare un fenomeno di massa preparando un ambiente semplice dove comprare la musica liquida, gli SmartPhone Touch non li ha inventati ma reinventati a tal punto che tutti la stanno imitando.

    Tutti si scandalizzarono quando tolse il Floppy, ma trovami ora un qualsiasi PC che lo preveda.

    (da Apple Computer a Apple) e che adesso vende qualunque cosa (musica, film, programmi tv, telefoni, computers, tablets, libri, riviste, servizi email…)

    Forse adesso puoi definirla una azienda che produce Elettrodomestici ma lo fa talmente bene che tutti provano a copiarla e spesso in malo modo.

    Ormai i prodotti Apple sono talmente rivolti verso l'utente che li accendi e li usi, non possiamo dire la stessa cosa della concorrenza.

    Apple ha scelto il mercato consumer per aumentare il fatturato (vedi le inutili apps per iPhone). E quindi adesso è un'azienda alla mercé del suo mercato (consumer). Non ha scampo. Si è cacciata nei guai con le sue stesse mani. Il popolo (consumer), quando reclama, è pericoloso. Ti trascina dove vuole lui… Good luck, Apple!

    L'informatica ormai si è spostata pesantemente verso il mondo consumer per cui perché non seguirlo?

    O fai come IBM o sei costretto a seguirlo, ma non tutti sono IBM.

    Ciao

    Sèvero