chest

Members
  • Posts

    8,349
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by chest

  1. Io questo benedetto disco lo faccio. Poi riavvio in windows e il programma di set-up parte in automatico. purtroppo si interrompe subito perchè dice che questo programma non supporta questo hardware. A questo punto mi chiedo: ma a qualcuno è riuscito installare XP sul Mac book pro 17"??? Per il resto è un computer eccezionale.
  2. Pure a me. Ma il mio tecnico dice che per il MBP da 17" nel cd dei driver mancano quelli della scheda video. Onestamente io faccio fatica a capire se sbaglia lui o se è una cosa intenzionale di apple.
  3. Vabbè, ora non esageriamo. Le "corporation", come tutte le attività umane, non sono degli Juggernaut che non si arrestano di fronte a nulla. Per mia esperienza esiste sempre un filtro interno, che si aggiunge al filtro esterno della "legalità ". Possiamo chiamare questo filtro interno scrupolo o moralità o prudenza o lungimiranza.
  4. Mi sembrate quelli dell'Aereo più pazzo del mondo quando finisce il caffè.
  5. Nel senso di Boot_camp. Ho seguito le info ed ora ho 15GB dedicati a Windows XP Pro (originale), ma mi mancano alcuni driver per quell'ambiente, per esempio la scheda video. Non lo so davvero. Comunque per ora è silenziosissimo.
  6. Non mi pare proprio. Per stressarlo mi sono guardato a letto (con questo caldo delirante) un film in divx, poggiando il MBP direttamente sulle lenzuola. In questi casi la ventilazione e la dispersione sono praticamente nulle, perchè i tessuti e il materasso impediscono la dispersione di calore. Ebbene, la ventole non si è mai, dico mai, avviata. In effetti non credevo ai miei occhi. Indubbiamente alla fine la base era calda, ma non rovente come dicono alcuni. Più in generale io questo whine finora non l'ho proprio mai sentito. Resto invece ancora un pco intristito dalla mancanza di driver per la partizione windows, cosa che non mi aspettavo, forse ingenuamente.
  7. Ho parlato con chi mi manda, ed hanno detto che non posso essere così buonista. Per cui debbo aggiungere una nota velenosa: è fuori di dubbio che le iniziative caritatevoli siano tali, ma nel caso specifico c'è un disegno politico più ampio. Chi mi manda ritiene infatti che Zio Bill si candiderà alla presidenza degli Stati Uniti, o presto o tardi. E che quel giorno le attività filantropiche daranno un ritorno in termini di popolarità . Oltre a questo c'è un piccolo braccio di ferro "ideologico" tra l'imprenditore filantropico e la burocrazia della filantropia, che seppur su un prato di fiori profumati, riproduce il braccio di ferro tra capitalismo dal volto umano e socialismo. E' una contesa a fin di bene, ma una contesa.
  8. Io da quando la senilità precoce mi ha portato una inusitata saggezza, apprezzo come mai le cose gratuite. Il forum è una di queste, forse la mia preferita. Ecco perchè in buona sostanza molto me lo godo e criticollo poco. E quando criticollo in genere avviene con rispettoso riserbo. Ma esiste anche l'Amore Molesto, come quello di Ottimio.
  9. Ci vuole il PowerMac, mi spiace.
  10. Impossibile, non ha un G5 ne' un Macintel.
  11. Jove, hai dentro di te certe vette e le usi così poco!
  12. Al di là delle battute, questa notizia ci informa sulla continuazione di un percorso per molti versi estremamente importante e rivoluzionario. L'attività di "Gates&Melinda" è più che soggetta al beneficio del dubbio, ci mancherebbe, ma rispetto a casi storici precedenti è accompagnata da una novità importante: non siamo più alla "filantropia" tradizionale, ma alla "imprenditoria filantropica". In buona sostanza l'imprenditore agisce in prima persona dispiegando interi progetti, col loro ciclo di vita, e non solo finanziamenti. Inoltre la tecnologia riveste un ruolo rilevante. Coi budget in gioco se le cose sono fatte bene, è verosimile attendersi dei ritorni reali. Vedremo.
  13. Sto entrando nel club dei Mac Book pro da 17" ed ho il seguente problema( tutti i software originali ed installazione di windows tramite boot_camp riuscita): il tecnico che mi ha aiutato ha avuto problemi col "disco driver" (che evidentemente Apple consente di costruire per certi Mac). Morale: mi trovo sprovvisto di parecchi driver per windows. Cosa posso fare? Grazie, ciao.
  14. Peccato per WinFS. Il coraggio di quella scelta mi aveva sempre colpito, ed onestamente ho sempre pensato che la via dei database relazionali fosse la più naturale per tanti motivi, dalle ricerche sui metadati ai permessi utente per l'accesso alla informazione. Chissà , forse è vero che si sono sviluppati sistemi alternativi altrettanto validi (come spotlight), ma può anche darsi che il tutto sia stato semplicemente ritardato per un futuro ancora più lontano. E' comunque una notizia che non rallegra.
  15. Microsoft ormai vende hardware. Questa è l'ultima voce che sta circolando (Repubblica.it), oppure qui (Macity). Signori, il nuovo Orizzonte del Monopolio è: una volta arrivati al 95% del software, arrivare al 95% dell'hardware, in tutti i campi. A costo di far chiudere quei piccoli parassiti e quell piccole larve, come Creative, Symantec, Napster, che attualmetne vivono nei peli pubici di Microsoft. E per raggiungere questo obbiettivo il sempiterno slogan sarà "compra Microsoft ed ogni aspetto della vita digitale sarà integrato e standard".
  16. Già che ci sono chiedo un'altra cosa: come si fa a "far partire" un applet usando una funzione javascript? In pratica se gauss.class è il mio precedente applet, come faccio a eseguirlo non durante il caricamento dell'html ma solo quando (ad esempio) schiaccio un pulsante che invoca la funzione javascript runGauss()??? Grazie a tutti.
  17. Il primo applet che dovrei costruire deve far giare il seguente meta programma 1: x1 = tempo (di partenza del programma) 2: y = un numero casuale tra 0 ed 1 3: contatore = 0 4: apri una subroutine di nome "calcoli" 5: y = 1/y - parteIntera[1/y] 6: contatore = contatore +1 7: chiudi la subroutine di nome "calcoli"8: ripeti la subroutine "calcoli" mille volte 9: x2 = tempo (di fine ciclo) 10: stampa a video le variabili contatore, y e la differenza x2-x1 Chi mi aiuta? Ps per Gennaro: l'istruzione 5 forse ti è familiare. Io ci feci un bel pezzo di tesi di laurea...
  18. Sì, ce l'ho fatta :-) PS: ho però avuto dei crash per via di eclipse, comunque nulla di preoccupante.
  19. Su gente, non sarò un programmatore "java", ma altre cosette le so fare... Ho seguito il tutorial di eclipse e sono riuscito a creare la classe HelloWorld e a lanciarla e far apparire il risultato nella console. Per fare la stessa cosa in un applet mi aiutate voi o ci sono altri tutorial?
  20. preso anche eclipse. E mo' che faccio???...
  21. ,Per l'SDK mi sono collegato alla sun e dopo qualche paginetta sono finito su un url di download di un robo di 123.14MB che si chiama Java EE 5 SDK First Customer Ship for Windows. Dici che ci ho preso? E' qualcosa di gratis che si scarica da qualche parte?
  22. Le prove le posso fare solo in ufficio, dove ho il solito carrozzone winsozz. Solo la sera a casa riprendo il Mac...
  23. ok, ci darò una occhiata stasera. Da quel che vedo però il primo scoglio è procurarsi un compilatore java.
  24. Il che, per me è la prima novità. Dove/come mi procuro un "compilatore" java? Dico bene se dico che myApplet.class è l'ouput del compilatore? Dopodichè il browser invoca la macchina virtuale, assegna uno spazio nella pagina, e lì dentro la macchina virtuale mostra a sua volta l'output di myApplet.class?