chest

Members
  • Posts

    8,349
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by chest

  1. Io bisogno di menu "in sovraimpressione", e per motivi vari non posso e non voglio ricorrere ne' ai frames ne' agli iframes. Mi resta poca scelta.
  2. Io ero rimasto che era difficile. Forse però il link di Squarz aiuta a capire la faccenda.
  3. Appunto. Ci sono siti che stanno in un box largo 600 pixel e lasciano rispettivamento 200, 424, 680 o persino più pixel bianchi a destra. Non esiste posto migliore, invece, piazzare il contenuto dinamico. Si intende che il prezzo da pagare è che questo contenuto avrà larghezza variabile a seconda dell'utente, ma io lo ritengo un problema davvero minore, e comunque gestibile.
  4. Illo tempore ci ero capitato, e ci avevo capito sega. A questo punto però magari ne parliamo assieme in altro contesto.
  5. Ma per me quella di poste.it è "fixed". Tu cosa intendi scusa? Se ti riferisci alle proprietà css, sfortunatamente sono buggose, ecco perchè ricorrono al riposizionamento dinamico in javascript.
  6. Anche Flash. Sinceramente tremo al pensiero delle sinergie PDF-Flash operate da Adobe...
  7. Invece io la trovo una idea intelligente. Solo che andrebbe messa a destra, per sfruttare lo spazio bianco. Invece la mettono a sinistra, il che è abbastanza demenziale.
  8. Ma infatti. Imparare e produrre sono 2 attività totalmente distinte. Chissà se Alcina se ne è reso conto.
  9. Gennaruccio, più che "bimbo" lo chiamerei "l'Alien che ti incuba", e, sacripante, viva la b.
  10. Se vuoi un consiglio spassionato, distingui il tuo desiderio di imparare a programmare da quello di creare un qualche prodotto finito. La prima cosa viene meglio esaminando casistiche generali, la seconda richiede una "analisi" del plot del gioco che con la programmazione non c'entra nulla... In pratica potresti immaginare di progettare il gioco, nei dettagli, per 1 mese intero 8 ore al giorno, per poi andare da un programmatore per la implementazione... Certo, in linea di principio quel programmatore potresti essere te, però è improbabile, ammettilo. Se io dovessi oggi come oggi consigliare qualcuno ad iniziare a programmare, lo orienterei senza dubbio alcuno su applicazioni web, protette da useriD e password, e basate su qualche DB relazionale come mysql. Oltre ad essere molto "attuali", sono molto "educative" e, cosa che non guasta, molto richieste!
  11. In un articolo di oggi citato da Macity ci sono delle dichiarazioni interessanti che vi invito a leggere. In pratica il simpatico prestanome di Microsoft che è stato posto a capo di quel cabaret hce oggi risponde al nome di napster ammetterebbe candidamente che la sua carovana sta facendo poca grana perchè i suoi mandanti fanno cattivi prodotti software, ma che presto tutto questo cambierà . Ora, in ciò che questo escrescenza mormora, c'è del vero. Di vero c'è per esempio che Apple è al 70% del mercato della musica digitale, ma che questo è al 5% di tutta la musica (in realtà è ancora meno, il 5% è negli usa, che per questi manager di ottava categoria sarebbero il mondo). Ergo Apple in quanto tale è un 1% del mercato musicale nel mondo. Non male, per carità . Ma certamente non una forza trainante. Il nerd sostiene poi che l'avvento del sistema windows media produrrà "finalmente" quello standard che il restante 99% del mercato attende, a suo dire con impazienza, e che su quel 99% Apple non avrà una beata mazza da dire e da fare. In questo c'è del vero. Nel senso che è scientificamente dimostrato che la Apple degli anni passati era sempre stata in grado di guidare gli eventi solo e soltanto quando questi erano "di nicchia", o "di avanguardia", cioè quando riguardavano tutto sommato poche persone. I computer grafici negli anni '80, i primi palmari etc etc. Sulla stessa falsariga si sarebbero storicamente comportate aziende come palm o la stessa netscape. Grossi volumi su mercati piccoli, piccoli volumi su mercati grossi. Ma io ritengo che 2 cose siano cambiate, delle quali il topo non tiene conto: a) la Apple di oggi ha capito la lezione, e sa benissimo che quel 99% che manca è da conquistare con l unghie e con i denti, e non ha reali ostacoli strutturali davanti a se' (cosa che invece aveva coi computer), anzi, quei pochi cheaveva (tipo i PPC - per motivi sui quali non vale neppure la pena tornare su) sta cercando di eliminarli b) ma soprattutto perchè Microsoft ha definitivamente annusato l'odore del sangue dei dispositivi hardware. Ha messo le antenne nel naso agli operatori di settore e non le toglierà più. Per cui non solo windows media 10, 11, 12 saranno armi di distruzione di massa, ma saranno usate direttamente sotto il brand microsoft, e gli scarafaggi prestanome tipo napster saranno semplicemente schiacciati. Ergo il signor Chris Gorog perderà il posto comunque e il suo logo sparirà , ed anche se ciò gli comporterà comunque una liquidazione pari ai salari di 74mila africani per 10 anni, credo che se fosse uomo, farebbe bene a battersi per una maggiore interoperabilità degli standard industriali, anzichè eccitarsi come un maniaco per i prossimi drm di Microsoft. Augh, ho parlato.
  12. Son 3419 in configurazione minima! In pratica sono 4000 abbondanti, e sinceramente non credo che smetteranno di essere supportati tra 3 anni, ma ben prima. Mi riferisco alla terze parti (hardware e software), non ad Apple, chiaramente. Ergo o lo sfrutti da subito, o sei ricco, o lascia perdere.
  13. Per curiosità Luca (dato che ho un problema simile), se uno partiziona il disco (ovviamente mediante un computer che si avvede dei 250giga), poi il problema è risolto oppure non c'è niente da fare?
  14. E' tutto vero. Va detto però che la Apple dell'era iPod è una azienda diversa, che ha ripreso a osservare il mercato senza rassegnarsi ad essere perpetuamente di nicchia (anche perchè come in tantissimi abbiamo sostenuto, nel mercato IT o fai pressione o subisci pressione, e nel caso di Apple la nicchia stava tendendo a zero, checchè ne dicano gli amici pasdaran qui del forum). Non eslcuderei perciò che una volta che abbia risolidificato i fondamentali tecnologici (diciamo quindi compiuta definitivamente la transizione ad Intel), possa anche decidere di fare mosse inedite, come alleanze con altri distributori di hardware (nb: definire Dell "produttore" è un autentico insulto agli operai di Taiwan, Singapore, Malesia, Cina Popolare, Messico).
  15. Se la qualità è *davvero* buona non sarei così categorico. Poi, se anche non guardi i films vedi meglio le foto, le copertine degli album etc etc. Insomma, lo schermo touch-screen avrebbe tutte le caratteristiche del "plus". Le uniche incognite sono quelle arci-note: 1) fragilità 2) batteria 3) pulizia Vedremo se Apple ci stupirà su questi 3 punti che finora hanno impedito l'adozione di dispositivi del genere nell'elettronica di consumo.
  16. Sarebbe un concept eccezionalmente innovativo. Personalmetne lo ritengo possibile, anche se inizialmente su un modello "de luxe" (per cui non ha senso aspettare già da adesso che esca, a meno di non essere danarosi al punto di poterselo comprare a prescindere dal prezzo). L'unica ombra che vedo è proprio quella relativa alla sporcizia a seguito dell'suo. Tuttavia credo che aumentando un po' lo spessore del vetro sarà facile renderlo pulibile con un normale panno. Un iPod ben funzionante con quel design sarebbe come minimo un Archos killer; ma anche la psp vedrebbe un brutto quarto d'ora, perchè non in pochi la usano per musica e film e fotografie. Tutta gente che potrebbe ripiegare su un prodotto più "cool". Aspettiamo.
  17. Che tristi i boicottaggi di Microsoft mascherati da sviluppo software. Fanno veramente pena.
  18. Oggi come oggi con 2000 euri uno si porta via l'iMac 20" debitametne carrozzato di dischi e memorie. E' certamente più lento dei Coreduo, ma ha certamente più software. Per curiosità : nessuno usa VPC con questi iMac? Ha prestazioni decenti? E la qualità dei display degli ultimi modelli com'è? A me quache mese fa era sembrata peggiore di quella degli iMac Lamp con g4.
  19. Definizione di database: http://it.wikipedia.org/wiki/Database Su Openbase non ho idea mi spiace.
  20. Non sapevo fosse in Java. Ma chi l'ha detta questa cosa?
  21. Base, se funziona, sarà una rivoluzione.