chest

Members
  • Posts

    8,349
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by chest

  1. Io non ti so aiutare, ma quelli che potrebbero farlo hanno bisogno di sapere versione del Macversione di boot_campversione di windowstipo di filesytem della partizione windows
  2. Io invece ho un sadico gusto nell'iconizzarlo sotto i loro occhi e far apparire la GUI del Mac :) O nel sostenere che più di 1024x768 pixel Windows non merita Credo che ognuno di noi stia elaborando un proprio rito...
  3. Per la precisione è Paralles in modalità "full screen". Altrimenti lo usi in finestra. Io mi trovo meglio col windows in finestra, ma se uno vuole lavorare con max risoluzione immagino sia meglio la modalità "full screen".
  4. Per Maria Antonietta stesso discorso, anche se nel frattempo ho imparato a far apparire le info sul filmato anche a pieno schermo. Ti faccio notare però che questo filmato è a 24fps perchè digitalizzato direttamente da NTSC, quindi il picco è 24, non 30. Avrò visto sì e no un pugno di volte scendere il fps sui 16. A livello di percezione visiva, erano attimi.
  5. sui 2 minuti del filmato della Cornell, avrò avuto sì e no 4 secondi in cui il frame rate andava sotti i 29. L configurazione è MBP, double 2.16, 2GB Ram. Considerà però che per forza di cose ho fatto girare il filamto in "modlaità dimezzata", perchè il mio schermo non ariva a 1920. Ora guardo gli altri e ti dico. PS: comunque al 99% il passaggio da 720 a 1080 è mero marketing. Intendo dire che non solo all'occhio umano risulta totalmente impercettibile, ma anche che le informazioni "aggiunte" sono meno di quello che ci si potrebbe aspettare.
  6. La scelta di vendere un proprio player mp3 (il famigerato "Zune") è un nuovo tassello nella rinnovata visione "hardware" di Microsoft. Spero buttino via triliardi di dollari di pubblicità e che alla fine non cavino un ragno dal buco. Però la loro rivoluzione strategica è sempre più chiara ed evidente.
  7. Se è di cacca graficamente non è un problema di Microsoft. Se impianta il sistema vedrai che il server di certificazione lo beccherebbe subito. Il tutto senza pagare tangenti e senza bollini burocratici di stampo mafioso. E comunque la soluzione dal punto di vista dei difensori di Windows, sta nel layer in cui girano i driver, come del resto stanno facendo in Vista, se non erro.
  8. Il fatto stesso che la "certificazione" sia un atto burocratico e a pagamento è de-men-zia-le e mafioso. A quei livelli iscrivi il partner ad un server di certificazione e lo fai lavorare da solo. Questo nel mondo semi-normale. Nel mondo normale rilasci le specifiche, un programma di certificazione da installare presso il partnet e questo fa i kazzacci suoi. Quello della certificazione su tangente è un piccolo residuo dell'universo mafioso degli anni '90, che io mi auguro vivamente sia spazzato via dalle proteste dei produttori.
  9. Aiuto, ti hanno clonato. Ma ti rendi conto di quello che dici??? Ma secondo te, in coscienza, un produttore deve PAGARE Microsoft per scrivere un driver e non avere quel mafioso messaggio di avvertimento, che NULLA DI NULLA ha a che fare con la stabilità vera? O pensi che case come HP si siano dimenticate di conformarsi a delle indicazioni aperte??? Inoltre lasciami dire che Apple ha certametne fatto errori, ma ha capito la lezione talmente bene che il modello Apple degli anni 2000 sarà copiato da microsoft, che ormai di tagliare fuori i produttori cinesi per alzare i prezzi NON VEDE L'ORA.
  10. C'è del vero in ciò che dici. Io però mi sono fatto questa idea, seguimi: in Microsoft hanno deciso di portare il loro guadagno su ogni PC a quote più alte. Dai 50$ attuali (essenzialmente la licenza windows) a, mettiamo 250 dollari, introducendo altri aspetti da loro controllati. Per fare questo sono disposti e avdere calare dal 95% all'80% la loro quota, considerando che 250 dollari sull'80% fa molto motlo di più che 50 dollari sul 95. Inoltre controllando per davvero l'hardware avrebbero verametne meno problemi coi sistemi DRM e forse persino coi bugs. Quindi costi di controllo infinitametne minori. E potrebbe iniziare a vendere ogni genere di gadhet hardware sostenendo che è "ottimizzato" perchè fano tutto loro. L'unico serio rischio per questa stratagia è che qualche "big" dell'hardware si inkazzi come una biscia e passi di sana pianta ad un concorrente. Solo che di concorrenti io ne vedo pochi. Per cui tutto questo rischio io non lo vedo...
  11. Esatto. E vedrai se anche Microsoft non segue la stessa filosofia. Ribadisco che io mi aspetto di vedere PC brandizzati direttamente Microsoft poco dopo l'uscita di Vista. E, nel caso, certamente avranno componenti standard e di alto livello come i Mac.
  12. Io l'ho fatto e per qualche attimo al primo reboot ho letteralmente tremato perchè apparsa la terribile icona del punto interrogativo. Poi alla fine la macchina si è avviata normalmente. Lasciami dire comunque che secondo me non vale la pena formattare la parte windows con ntfs. Se usi la Fat32 continui a poter usare (ovviametne a tuo rischio e pericolo della integrità di windows) quella parte di disco anche dal Mac. Per cui se ti rompi le ***** la svuoti e ci metti i files del mac, senza troppi problemi, anche senza distruggerla.
  13. Dai MArco, anche te non esagerare. L'ecosistema di dispositivi, schede madri, persino processori, del mondo windows non ha raffronti nel mondo Mac. Per decenni si sono decantate le lodi, tutto sommato, di Windows nell'essere capace di girare più o meno su qualunque cosa, ed ora te riduci tutto al processore. Non è così, nel bene e nel male, e la forza di windows è stata proprio questa sua versatilità , seppur esposta ovviamente alla qualità e alla stabilità dell'hardware infilato in ogni PC. Detto questo, come sai, la mia opinione è che anche quella stagione sia finita. Ormai Microsoft non ha più interesse a comportarsi così. Ritengo che pian piano diventerà un produttore hardware, o se preferisci, imporrà modelli hardware chiusi e decisi da lei. La scusa sarà la sicurezza informatica, la vera motivazione il controllo finale dell'ecosistema e il "Profitto finale".
  14. Per il Mac non è un problema, ma per le tue tasche sì... Io al momento li sto ancora tenendo entrambi, però boot_camp si è portato via 10GB, non 5. Invece parallels ha dei dischi rigidi "dinamici", che si allargano in caso di bisogno. Ecco perchè parti con 1 o 2 GB.
  15. Ma poi dai, cosa c'entra? Tra l'altro ubuntu gira pure bene sui Mac. A me pare che Latynox sia in una fase un tantino "stranita". Sembra scoprire oggi che i Mac costano un po' di più degli altri computer e che per far girare bene Ubuntu, basta molto meno. Sai che scoperta, e sai che scandalo. Apple da sempre compete su prodotti che costano di più un po' per ragioni oggettive (per i componenti e il design ingegneristico) e un po' perchè nel libero commercio la domanda fa alzare i prezzi, e per i Mac c'è sempre stata domanda. Il tutto senza particolari ideologie o fanatismi nei suoi clienti.
  16. Forse Lo Fa Per Farti Risparmiare Un Poko Di Energia, Hai Provato A Kontrollare L'Apposito Pannello Di Kontrollo?
  17. chest

    X11

    Ecco perchè. Ma quindi per Tiger niente più download del componente da web? Curioso.
  18. chest

    X11

    Partivi anche te da qui? http://www.apple.com/downloads/macosx/apple/x11formacosx.html
  19. X11 dove lo scarico? La copia che ho trovato sul sito Apple mi dice di potersi installare perchè io ne avrei "una più recente". In realtà non mi risulta proprio di averla installata!
  20. Vero, vero. Comprendo l'enorme rischio che Apple ha preso, ma al tempo stesso lo apprezzo. Del resto erano anni che si diceva che questo era l'unico mercato possibile in cui competere. Al momento vedo solamente un granello di sabbia nella ruota: gli ambienti di sviluppo. Pur non essendo minimametne un esperto ho il timore che quelli per MacosX non siano all'altezza di quelli per Windows, specie per progetti grandi. Vedremo cosa succederà alla prossima WWDC, con relativo funerale dei PPC.
  21. Controllerò meglio. Comunque il mio Airport è un po' sfigato a prescindere Veramente. Si può tranquillamente dire che quello di Apple è al momento - e di gran lunga - il miglior hardware del mondo. Sia per qualità intrinseca che per supporto al software. Lavorare con W2000 in finestra, a piena velocità , almeno a me apre delle vere possibilità di impiego professionale. E comunque anche sul genere "ludico/smanettone" è un enorme passo avanti, perchè piaccia o non piaccia per piattaforma windows esiste ogni genere di software. Alla ineluttabile domanda se così facendo gli sviluppatori smetteranno di scrivere software per Mac io rispondo: "non lo so". Si vedrà . Per intanto il MBP è il portatile col più alto numero di programmi eseguili, in ogni contesto, del pianeta.
  22. Ho provato. Con Airport niente. Invece tutto ok via cavo ethernet. Per ora le mie impressioni sulla virtualizzazione sono ottime
  23. Confermo di avere risolto i problemi grafici con questo sistema. Adesso h il problema di non riuscire a collegarmi ad Internet via Airport del Mac...