bluedora4

Members
  • Content Count

    18
  • Joined

  • Last visited

About bluedora4

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Sebastiano
  1. Buongiorno, esattamente un anno e 10 giorni fa ho montato una batteria Newer Tech Nupower sul MacBook Pro Mid 2012 (i7 2,9Ghz con MacOS High Sierra), quelle di Buydifferent per intenderci, che è indicata come Li-Ion anziché Li-Po. La batteria, per così dire, "funziona"; nel senso che di fatto dura diverso tempo ma devo calibrarla almeno una, forse due volte alla settimana perché ha un comportamento molto strano: - Dopo la calibrazione ha una bella scarica continua della durata di 5 ore abbondanti. Poi la metto in carica attorno al 15%. - Da quel momento la scarica inizia ad essere sempre più rapida fino ad andare dal 100% al 7% in un'oretta, dal quel punto si ferma per ore al 7 per spostarsi poi al 5%. - A questo punto rimane ferma al 5% per un'altra ora, minuto più minuto meno, fino a morire. Aggiungo di aver svolto tutte le varie operazioni (inutili...) di reset SMC e PRAM. Questo comportamento è inziato circa 6 mesi dopo l'acquisto della batteria ma non ci sono stati gli estremi per un rientro in garanzia perché, mi è stato detto, se MacOS o le app di diagnostica (coconut battery o battery healt) non rilevano problemi significa che la batteria è perfettamente funzionante. Tuttavia il modo in cui si scarica la batteria manda completamente ai matti la cpu, scaling frequenze e risparmio energetico. E io non so mai con precisione la quantità di carica della batteria. Inoltre in un anno la "vita" della batteria non è mai scesa di una virgola ed è fissa al 103%, cioè una capacità di batteria più alta della design capacity, cosa che mi pare decisamente strana. Qualcuno ha avuto questo problema? Grazie a chi potrà darmi un parere. Seba
  2. Alla fine ho preso coraggio e l'ho fatto io Come dice 42, command+alt+r al boot, subito dopo il "Bong". Parte l'utilità OSX Internet Recovery che è integrata nel firmware del computer e che si collega al server Apple e innanzitutto controlla che il tuo computer sia idoneo alla reinstallazione del sistema operativo. Viene controllato il numero di serie, in sostanza. Vedrai un mappamondo grigio che gira e una barra di progresso grigia che progredisce, il tutto su un fantastico sfondo un po' meno grigio. Poi, da solo, installa la copia autorizzata del sistema operativo con cui è nato il computer. C'è il modo per creare un dongle USB (te ne serve uno da 8 GB) per il ripristino seguendo questa guida, direttamente dalla Apple discussion community: https://discussions.apple.com/thread/5035953?tstart=0 Ciao
  3. @Faxus: Certo, ho fatto aggiustamenti pure io. Ma il discorso devo dire non è cambiato molto. Ad ogni modo, visto che la partizione di ripristino, come dicevo, è diventata quella di Mavericks ho fatto l'installazione pulita. Ed ovviamente, spariti tutti i "problemi", che a chiamarli problemi... io direi pignolerie. Comunque: un giorno potrei decidere di vendere il computer. Se dovessi comprarne uno usato, richiederei mi fosse consegnato con il sistema operativo come uscito di fabbrica. Per quanto mi riguarda, farei lo stesso, lo consegnerei allo stato di fabbrica. Mi sembra giusto, insomma, sia previsto un modo per ripristinarlo autonomamente.
  4. @Faxus: sì, ho sentito in tanti dire che l'installazione di Mavericsk su Mountain Lion può essere fatta senza terrore. Ma ti dirò la verità , un una serata di lavoro ho avuto più grane con Mavericks sovrascritto su MacBook Pro i7 (e senza altri software...) che su iMac fine 2009 con Mavericsk installato da zero. Speriamo sia stato solo un caso isolato.ù Inoltre ho scoperto una cosa bellissima: pure facendo l'aggiornamento SENZA inizializzare nulla, la partizione di recupero è diventata quella di 10.9 anziché 10.8: tanto valeva facessi l'installazione pulita @42: stai parlando del sistema di recuper OSX Internet Recovery? Ho letto un po' in giro; dicono che è un "nuovo" sistema che permette di ripristinare il computer nel caso si dovesse sostituire l'hard disk. Ma non si capisce mica se è una cosa integrata nel firmware del Mac o, se cambi il disco rigido, devi trovare un modo per recuperare l'OSX Internet Recovery. In sostanza, se si incasina qualcosa, per riavere il mio MTL comprato col Mac, non è che devo per forza appoggiarmi all'assistenza...
  5. Ciao a tutti Ho un dubbio amleticissimo sull'installazione di Mavericks. O meglio: l'ho installato pulito, da chiavetta, su iMac di fine 2009. Ho fatto così perché quegli iMac avevano con sé i dischi di ripristino del sistema. Recentemente (luglio...) ho acquistato un MacBook Pro con Mountain Lion onboard. Ho fatto l'aggiornamento (sovrascrittura) a Mavericks anche se - chiamatemi "old fashoned" - l'idea non mi piace per nulla e di base avrei optato per l'installazione pulita. Non ho eseguito appunto quest'ultima perché mi sono posto questa domanda: se per qualche motivo dovessi recuperare il Mountain Lion con il quale il computer è stato venduto? Ossia: se installo Mavericks pulito e reinizializzo l'HD, la partizione di ripristino di Mountain Lion dovrebbe sparire. O sbaglio e non è così? Grazie a tutti!
  6. Oggi ho avuto il verdetto. Batteria sana. Hanno fatto una ricalibrazione, hanno detto che non si caricava mai al 100% mentre ora, invece, sì. Ad ogni modo domani vedremo. Comunque non essendo sicuro che abbiano capito il problema mi sono premurato di telefonare e rispiegarlo e insistere sulla "vitalità " della batteria. Hanno detto di aver avuto altri casi di questo genere, dove app di terze parti rilevavano valori "strani" ma che gli strumenti ufficiali di diagnostica Apple indicano la batteria come in ottimo stato, lo stesso tecnico che ha operato, con cui ho parlato, ha detto di avere un MacBook pro retina personale dove coconut battery rileva valori simili ai miei. L'unica cosa che posso fare, ora, è prenderne atto; seguire le tue indicazioni per la ricarica, se poi nel giro di pochi giorni la vitalità dovesse continuare a scendere allora vedrò di comportarmi di conseguenza Inoltre installerò Mavericks; dovrebbe migliorare il rendimento dell'accumulatore, dicono. Chissà ! Buona serata!
  7. Questa spiegazione è decisamente più esaustiva di quanto letto in altri post qui e su altri forum Ma poi: il fatto di ricaricare il computer da acceso o spento, cambia qualcosa? Ora magari mi risponderò da solo: ragionandoci, ricaricarlo acceso può assomigliare alla modalità "desktop replacement", le cariche complete a quel punto forse meglio farle a spento. Così, un'idea. Davvero grazie.
  8. Secondo il sito che mi hai dato, il computer è stato costruito nella settimana del 16 aprile 2013. Come diceva l'altro sito, insomma. Ma non con la stessa precisione. L'ho portato ieri in assistenza, gli ho detto pure del "click" che sento provenire dalla zona hard disk a computer acceso e quando lo sposto. Gli hd hanno gli ammortizzatori in plastica che attutiscono il colpo quando la puntina si parcheggia. A computer acceso questo rimane mobile, spero che sia solo il movimento di quello. Chiedo scusa per l'OT. Non so cosa succederà , se sostituiranno qualcosa... ad ogni modo la batteria: dunque in qualche post precedente dicevi che la batteria va ricaricata quando possibile, il più possibile. Bene. Quando uso il portatile al lavoro ho la possibilità di tenerlo sempre collegato alla 220. Lo faccio? Non sempre uso il computer in mobilità , molte volte la sera spengo il computer ed esco dal conservatorio con la batteria al 100%. Ci metto un'ora a tornare a casa, a quel punto che faccio lo metto comunque a caricare lo stesso in modo che la chimica di batteria rimanga attiva? Oppure potrei fare un ciclo completo di scarica ogni giorno; mattina parto al 100% uso il mac, lo scarico, un'ora di viaggio a batteria scarica (che come dici si rovina...) e a casa lo ricarico. Ma se durante il lavoro lo stresso di più e magari lo scarico a metà giornata? Poi per l'altra metà lo ricarico e torno a casa con batteria al 60% e il restante 40% si rovina... Adesso sto iniziando ad avere le peggiori paranoie! Scusa! Grazie, 42!
  9. Ciao. Ho installato il Mavericks "pulito" su un iMac 27" di fine 2009 facendo una chiavetta boot da terminale. Ti propongo questa guida http://www.coolestguidesontheplanet.com/making-a-boot-usb-disk-of-osx-10-9-mavericks/ Devo dire che per ora non ho trovato problemi e grossi differenze con Mountain Lion anche se non l'ho ancora utilizzato a fondo. Posso dirti che pare comunque molto più reattivo del buon vecchio Snow Leopard. Ho letto di alcuni bug e incompatibilità con programmi di terze parti di grafica avanzata (non Adobe...). Personalmente devo ancora capire come si comporta con i programmi di produzione musicale che non siano Garage Band. Per quanto riguarda il backup prima di cambiare l'HD potresti valutare di utilizzare Carbon Copy Cloner; ti permette di fare un immagine perfettamente identica del tuo vecchio hard disk salvando, soprattuto, il kernel. In sostanza come se tu avessi il tuo hard disk su un'immagine che potrai poi ripristinare.
  10. E' stato costruito nella prima metà del 2013... o in aprile o in ottobre, dice. Io l'ho comprato il 31 luglio 2013. Q94uindi direi in aprile. Ed infatti l'app "Battery Healt" mi dice Age: 6,8 months. All'inizio mi monitorava una capacità fino al 96%, credo abbia raggiunto il 98 una volta ma non ne sono certo, forse ricordo male. Comunque ben più alta di quella attuale che è attualmente all'89,2% ma che era scesa fino all'86%. Sigillato era sigillato con le medesime modalità di sigillatura di quando presi l'iMac nel 2009; ad ogni modo non aveva assolutamente l'aria di essere stato usato. Ad ogni modo è il cane che si morde la coda. Metti che cambino la batteria, me ne mettono una di magazzino che è rimasta ferma ecco di nuovo presentarsi i problemi
  11. Ciao... ho provato con l'assistenza telefonica ma giustamente senza risolvere granché. D'altra parte non è che possano fare grandi verifiche Rimane questa cosa dei 26 cicli. Appurato quello che si intende per "ciclo" credo di averne fatti ben più di 26... Ad ogni modo: lunedì lo porto in assistenza dove l'ho preso (premium reseller, purtroppo a Trieste ancora un Apple Store non ce l'hanno messo ma fa nulla...) e speriamo mi sappiano dire qualcosa. Dicono di dover fare dei test e che devono tenerlo un paio di giorni, che mi pare troppo. Probabilmente faranno un AHT e mi diranno che la batteria sta bene e di tenermelo così Farò sapere.
  12. Infatti. La quantità di 26 cicli non mi torna. Credo di averne fatti di più (sempre che per ciclo si intenda anche lasciarlo in carica dal 30% al 70%) Vabè, ho programmato una chiamata con l'assistenza, mi è rimasta ancora una settimana. Magari me la cambiano, valuteranno. Grazie.
  13. Buonasera, chiedo scusa se mi aggrego a questo thread. Posseggo un MacBook Pro i7 dai primi di luglio. Non retina. Ero già a conoscenza del fatto che le batterie non devono rimanere scariche a lungo e devo dire che ho cercato di rispettare questo dettame se non fosse che sì, è capitato un paio di volte che io abbia lasciato il computer scarico/semi scarico, comunque spento, per buone 24 ore. Ad ogi modo ho sempre fatto cicli di carica/scarica regolari ed ho avuto la tendenza a non lasciare la batteria del tutto vuota. Mi trovo, ad oggi, con una batteria con 26 cicli di carica/scarica che, stando a quanto dice Coconut Battery, è passata dal 94% all'88% della carica in una paio di giorni. In definitiva 5104 mAh contro 577 . Ho provato ad eseguire una calibrazione (secondo me e stando a quanto dice Apple stessa, non indispensabile per le batterie con chip...) ma non ho ottenuto risultati apprezzabili: dall'88% all'89% che poi è tornato all'88% con una durata stimata di 4 ore e mezza con un uso del computer davvero soft. Per l'amor del cielo: ottima... ma mi ricordo fosse durata davvero di più, d'altra parte la batteria è nuova. Quello che chiedo: credete sia il caso di portarlo in assistenza? Grazie, Sebastiano
  14. Ciao, mi intrufolo indebitamente in questo topic. Il mio problema è sostanzialmente questo: ho una rete tra mac e pc con xp attraverso router; il pc è collegato al router via cavo mentre il mac è collegato via airport. Non so per quale motivo il pc non mi vede il mac ma per il momento posso soprassedere; mi basta che (come in effetti succede...) il mac mi veda windows, segno che la rete sta funzionando. Il problema, però, è che quando cerco di copiare un file da una cartella condivisa di windows sul desktop del mac mi viene restituito il seguente errore: "Non posso completare l'operazione perchè non disponi dei privilegi necessari per accedere ad alcuni elementi." Qualcuno ne sa in merito? Non mi spiego in ogni caso per quale motivo il pc vede il mac in quanto "risorsa di rete" ma non le cartelle che vi sono in esso condivise. Su FAQintosh ho trovato una notizia inerente un bug di Airport per il quale è disponibile un aggiornamento (AirPort Client Update SL...) ma non è spiegato di che si tratta. Rimando al link... http://www.faqintosh.com/forum/thread,1835 Ciao, grazie in anticipo per l'aiuto
  15. Si, scusa mi sono espresso decisamente male in merito a ciò che intendevo: il formato mpeg va bene, la risoluzione è quella, la 720x576. Però una volta esportato il .DV mi sembra sempre che, a confronto con l'originale, la qualità sia decisamente inferiore. Forse sbaglio qualcosa nelle impostazioni di esportazione. C'è qualche accorgimento che merita osservare? Grazie!