penguin86

Members
  • Content Count

    14
  • Joined

  • Last visited

About penguin86

  • Rank
    Linuxaro

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Daniele
  • Città
    Terni / Pisa

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.xtremehardware.it
  1. Mi dispiace, il thread è di un bel po' di tempo fa... Ormai ho comprato un bellissimo macbook prima serie Grazie lo stesso! Puoi comunque provarlo a mettere sui mercatini di vari forum o su eBay
  2. Un discorso del genere non può che far tremare il cuore ad un appassionato di retrocomputing (specialmente Apple) come me... Io invece ho comprato vari mac dei bei tempi solo quando sono diventati obsoleti, per motivi collezionistici, sono uno studente e non ho mille euro da investire in un computer... Ad ogni modo mi sono deciso a comprare il mio primo mac recente, un macbook primissima serie ridotto maluccio (lo sistemerò io) con tutti i miei risparmiucci (300€). Sinceramente non penso di usarlo come computer principale, continuerò ad usare il mio fisso con Linux (che per molti aspetti è più standard di OS X), tuttavia uno dei motivi che mi ha convinto a comprarlo è il fatto che OS X è in fondo Unix, quindi simile a Linux, dovrei trovarmi bene Se guardo ai miei pc d'epoca posso dire che ho switchato a mac per la filosofia, se guardo al macbook posso dire che l'ho fatto solo per l'estetica... ormai le architetture si sono uniformate e anche i sistemi (OS X va bene perché è BSD, quindi Unix, non c'è molto da stupirsi). Peccato. Nella mia nostalgia da retrocomputerista sento di aver perso qualcosa, ma so che ora mac è sicuro perché è unix e so che potrò sempre sedermi alla tastiera del mio LC e vedere system 7 che si avvia felice
  3. Anch'io ho faticato parecchio a farla funzionare. Un tip: ti accorgerai che c'è un bug per cui all'avvio non ti riconosce la chiavina finché non stacchi e riattacchi, c'è un'utility per correggere ciò (di cui non ricordo il nome, ma se vuoi quando torno nella mia città , il week end prossimo, te la mando Attualmente a me funziona random (ogni 10 accensioni ce n'è una che non va), ma io sono su Leopard che non è ufficialmente supportato...
  4. In attesa puoi aprirlo trascinando il file sulla finestra di Netbeans, è lo stesso rapidissimo
  5. Uhm... controlla di non avere qualche impostazione strana, tipo un IP fisso sul tuo mac... Ma non c'è un sistemista a cui chiedere aiuto in ufficio da te?
  6. Beh, neanche il mio LC (1991) o il mio Powerbook190cs (1995) hanno mai dato problemi, e sono entrambi perfettamente marcianti. Fatto sta che una percentuale troppo alta di iMac G5 ha avuto il famoso problema dello schermo (tra cui il mio). Rispondendo a qualcuno che chiedeva qual'è il difetto di tutti i nuovi mac, rispondo: la pessima qualità della componentistica. Per carità , non è solo un problema dei mac, la componentistica è la stessa per tutte le apparecchiature elettroniche, ormai è prodotta tutta in Cina e dubito si riesca a trovarne sul mercato di migliore: negli anni la qualità è semplicemente scesa per abbassare i prezzi, e le aziende che sono costrette ad usare questi pezzi (come Apple) ne fanno le spese... Nel caso dell'iMac G5 in questione (come del mio, del resto, e di altre centinaia, fate una ricerca su Google per iMac G5 Capacitors e ne avrete conferma) il problema è dei condensatori della scheda madre, che essendo di pessima qualità e lavorando continuamente a temperature elevate, si deteriorano e provocano artefatti video e sparizione del video. Va bene che il problema si presenta dopo 4 anni, ma se si presenta in gran parte degli esemplari non può essere ignorato: attualmente non si può dire che un apple abbia una durata maggiore di un pc, stessi componenti elettronici e stessa durata media. Chissà se la Apple ha cambiato fornitore di componentistica? Speriamo, dal momento che sto per comprare un Macbook con i risparmi di oltre un anno... (son studente). Con questo non voglio screditare questi magnifici computer, dico solo che non bisogna divinizzare la Apple e difenderla a spada tratta: piuttosto è meglio guardare le cose come stanno, senza riserve o altro... dopotutto la qualità dei componenti è scesa in tutti gli elettrodomestici, e sotto un'ottica consumistica non è neppure sbagliato, perché la roba costa di meno.
  7. A naso direi che la rete del tuo ufficio o non ha il DHCP attivo (quindi non viene fornito un IP al tuo mac che non sa come "farsi identificare") o è stato introdotto un controllo dei MAC Address, che sono i codici univoci delle schede di rete, onde evitare che chiunque si possa collegare alla rete. Prova a chiedere all'amministratore di sistema, a volte (come in facoltà da me) è previsto che si vada a far "registrare" il proprio portatile fornendo il MAC. Il sistemista saprà come fare Se invece sei curioso tu di sapere il tuo MAC address: Ciao!
  8. Certo, menù File --> Open file. La possibilità di aprire un progetto aiuta nel caso in cui si lavori con un framework o simili, permette di trovare le variabili passate tra due file diversi e di cercare pezzi di testo in tutti i file del progetto.
  9. Votato... Secondo me la limitazione più grande è il prezzo dell'hardware. Alla fine è hardware molto simile a quello dei PC (anche come affidabilità ... ho sentito parlare di miriadi di problemi con gli iMac, dai condensatori dei G5 ai monitor degli ultimi Intel...). La vera potenza è il software, e se si tentasse di contenere i costi dell'hardware secondo me ci sarebbe una diffusione maggiore. In effetti in passato, nel periodo della crisi Apple che ha dato vita a prodotti come i vari Performa, era stato assunto per un anno un tipo incaricato di "tagliare i costi" che, di fatto, ha contribuito a ritirare su la Apple...
  10. Intanto grazie. So che la prima serie purtroppo non supporta più di 640 (o giu di li) mb di ram... Semmai ne cerco uno seconda serie che dovrebbe supportare 1,5gb. Per la batteria ovviamente era già nei piani di comprarla nuova... se ne trovano non originali sui 30€. Certo che tra batteria nuova e ram mi viene a costare parecchio :S
  11. Ciao ragazzi, sono un nuovo utente (del forum e di OS X). Ho avuto gia qualche esperienza di mac degli anni 90 grazie alla mia passione per il retrocomputing, e ultimamente mi sto appassionando a Leopard usandolo all'università e in un hackintosh, così mi son convinto a comprare il primo mac serio. Il mio eeepc 900 non ce la fa più a far girare decentemente l'ultima versione di Linux,ed in piu mi serve un portatile con lo schermo un poco più grande,ma che sia comunque piccolo come dimensioni e magari leggero. Vendendo l'eeepc 900 dovrei farci 150€ quindi: Con il portatile io -navigherò in Internet -vedrò film in DiVX -programmerò (netbeans,php,mysql,apache, basterebbe un [email protected]) -NON sarà il mio sistema principale (lo userò poche ore a settimana) -NON mi interessa né winzozz (son oltre 5 anni che uso Linux) né snow leopard (con leo mi trovo bene e comunque tra un paio d'anni mi compro un macbook nuovo) = non mi serve un Intel per ora La scelta è ricaduta su un iBook G4 12", come peso e dimensioni siamo al limite che mi ero prefissato, e come budget ci saremmo,ma: G4 800mhz me lo compro subito appena venduto l'eeepc, con una mod ci si installa leo e dicono vada decentemente G4 1.33/1.42ghz ci vogliono quasi 100 euro in più... Considerato quello che ci devo fare dite che posso accontentarmi dell'800 o devo andare su quelli più potenti? Soprattutto: la differenza di prestazioni li vale quei 100 euro? Tra 170 e 250euro c'è una bella differenza. Altra domanda: i powerbook con hardware simile costano parecchio di più. Perché? Cosa hanno di diverso? Ultima cosa: quanto dura veramente la batteria di un iBook? Ne avete una esperienza empirica da dirmi? (I dati dichiarati sono spesso...ehm...ottimistici).