loretoparisi

Members
  • Content Count

    31
  • Joined

  • Last visited

About loretoparisi

  • Rank
    HIC Developer

core_pfieldgroups_99

Contact Methods

  • Website URL
    http://loretoparisi.splinder.com
  1. Sono trascorsi più di due anni dal post NetBeans Mobility Pack 5.0 su MacOS X, relativo all'hack per installare il Mobility Pack per J2ME su NetBeans 5.0, eppure ancora oggi la Sun si ostina a non dare supporto alla piattaforma J2ME su MacOS X, nonostante non ci sia più il problema del Big Endian, essendo passati nel frattempo ai MacIntel. Potendo dunque ricompilare il Sun Wireless Toolkit per Linux per MacOS X, non capisco ancora perché l'ultimo super accessoriato NetBeans 6.1, non integri un Mobility Pack su MacOS X. Perciò siamo alle solite, e vediamo un altro hack, per mettere in funzi
  2. Dunque, l'errore è nella preverifica: preverify: [exec] Error preverifying class NomadisWS01_PortType_Stub [exec] java/lang/NoClassDefFoundError: javax/xml/rpc/Stub [exec] Result: 1 ovviamente la classe sotto accusa non viene trovata: run: [java] mpowerplayer 2.0.898 [java] Error while starting midlet: [java] java.lang.NoClassDefFoundError: NomadisWS01_PortType_Stub [java] at NomadisWS01.startApp(NomadisWS01.java:25) [java] at javax.microedition.midlet.MIDlet._startApp(MIDlet.java:84) [java] at com.mpp.adapter.
  3. Da qualche settimana è disponibile un plugin per XCode 2 per la programmazione su piattaforma Symbian OS in MacOS X. Il plugin Open Source è stato sviluppato da Tom Sutcliffe e consente di: - Importare file MMP nei progetti XCode; - L'edit della configurazione per il build, come in un normale progetto XCode; - Lavorare con più SDK, quali UIQ, Symbian S60, S80; - Costruire file SIS ed inviarli al dispositivo reale Symbian via Bluetooth per la fase di testing. Il plugin include GCC e altri tool specifici in bundle, senza la necessità di ulteriori download. Inoltre il codice sviluppato su
  4. Dunque, il file JAD (Java Application Descriptor) è il descrittore dell'applicazione, la MIDlet. E' utilizzato per informare il dispositivo del contenuto del file JAR (Java Archive File). E' inoltre utilizzato per definire i parametri di ambiente della MIDlet (le property), che possono essere letti dalla MIDlet con getAppProperty(propertyName). Ovviamente il file JAR è l'archivio dei file Java compilati, preverificati ed eventualmente offuscati, i file .class, e quindi contiene l'applicazione eseguibile. La classe eseguibile, la MIDlet viene specificata nel file manifesto, in genere manifest
  5. A rigor di logica, si tratta del percorso del preverificatore!
  6. Vedo...il codice sembra ok, Quello stesso errore era causato dalla mancanza dei permessi di esecuzione su .../preverify, ma a quanto dici sono ok. Per non arrovellarci il cervello, fai un backup della tua app, quindi elimina il template in XCode, riavvia XCode senza, e poi installa di nuovo il template, e crea un nuovo progetto MIDP, ma non in deploy questa volta. Da qualche parte in XCode (in qualche file XML di conf) qualcosa non va, a meno di configurare propriamente il deploy, credo fai prima a re-installare il tutto.
  7. Ciao, credo si tratti di un pb di path: 'cannot excute' a 'build.xml:41'. In XCode, quando fai il Deploy, devi modifcare opportunamente le impostazioni così come hai fatto per la modalità Development. Hai per caso modificato il file di build? Riporta il listato della linea incriminata...
  8. Installando OS X Developer Tools hai a disposizione gcc 4.0.0, ma puoi optare anche per gcc 3. Le librerie dinamiche richieste le trovi in /usr/lib, gli header in /usr/include, ecc.: /usr/lib/libc.dylib /usr/include/libc.h ... Dunque, perchè tentare di installare da zero gcc, hai forse necessità di customizzare il compilatore? Considera che gcc 4.0.0 è ottimizzato per OS X Tiger dagli ingegneri Apple. LP http://loretoparisi.splinder.com/
  9. se desideri sviluppare con un linguaggio open ci sono mille scelte piu' indicate piuttosto che usare mono > Mono è ad oggi l'unico compilatore C# (perchè è di questo di cui discutiamo!) non microsoft, open source e multipiattaforma esistente! che sara' sempre in rincorsa nei confronti di .net > In parte è vero, sotto XP Mono ha un -20% di prestazioni rispetto a .NET. Del resto era ovvio... e avra' sempre la spada di damocle di qualche brevetto pronto per chiuderlo. > non credo, chiunque (in grado di farlo s'intende) può realizzare un compilatore per un qualsivoglia linguaggio!
  10. Questa volta sono daccordo! Lavorando su progetti .NET esistenti, Mono è l'unica alternativa al .NET Framework! Per il resto, non mi interessa di rafforzare Microsoft piuttosto che Apple o Sun, quello che interessa è poter sviluppare in piena *libertà *.J2EE o .NET che sia benvengano! LP http://loretoparisi.splinder.com
  11. Semplicemente perchè .NET difatto è una piattaforma *closed* source, mentre Mono è assolutamente *open* Source. Per sviluppare con .NET hai bisogno di Visual Studio, per sviluppare con Mono solo delle tue capacità ! Inoltre, considera che Java 1.5 ha introdotto caratteristiche già presenti in C#, che a sua volta nasce da Java...per chi programma è importante conoscere entrambi i linguaggi, così come è importante poter sviluppare per *tutte* le piattaforme, cercando quando è possibile e laddove si renda necessario, utilizzare le api native. Così un developer Windows potrà sviluppare
  12. Dopo giorni di interminabili compilazioni, configurazioni e 'make', risultanti in eccezioni a catena (principalmente a causa delle infide glib), MonoDevelop è ora in esecuzione su MacOS X 10.4.2! Falliti tutti i tentativi di installare l'IDE di Mono dai sorgenti, sia utilizzando fink che script ad-hoc, essenziali sono risultati i package creati da Andrew Theken in How to Run MonoDevelop on Mac OS X Strike 2, rispettivamente un installer DarwinPorts per le librerie gnome, gtk+, gtk#, glib e relative dipendenze necessarie per l'interfaccia grafica non Aqua-nativa di MonoDevelop, e una versione
  13. LP http://loretoparisi.splinder.com
  14. mpowerplayer è un emulatore midp 2.0 e cldc 1.1 a tutti gli effetti. Non è ancora ufficializzato, come il Sun Wireless Toolkit (disponibile per piattaforma Windows), ma gli sviluppatori sono fiduciosi in suo prossimo utilizzo in NetBeans (http://www.netbeans.org) 1.5.x sotto il nome di NetBeans Mobility Kit for Mac (attualmente esiste nu Mobility Kit for Windows che integra il WTK di Sun).Tuttavia le api MIDP licenziate e quelle CLDC in parte licenziate (dalla Sun) e in parte proprietarie, garantiscono una buona affidabilità per il testing di applicazioni J2ME per dispositivi mobili. LP h