quicksilver

Members
  • Posts

    885
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by quicksilver

  1. Ci sono riuscito funziona. Però non capisco una sola cosa... Affianco alla lista dei settori ci sono dei numeri, per la maggiorparte sono degli 0 ma su alcuni c'è il numero 42 o 6 ecc. quei numeri a cosa corrispondono? Se dopo la scritta Keep these files non compare niente vuol dire che tutti i settori analizzati sono a posto? C'è inoltre un parametro nello script per modificare la soglia di velocità per cui un settore viene evidenziato come difettoso?
  2. Hai ragione scusa non ci avevo fatto caso perchè ho letto con poca attenzione. Lo sto facendo fare su un disco esterno che ho svuotato appositamente e per prova ho lasciato il solo GB. Mi genera tutti i file da 10MB però poi non mi si apre lo script in perl perchè mi dice che c'è un errore di sintassi, dove sbaglio? Ho riprovato ora e mi da questo errore /Volumes/LaCie Brick 300GB/script shell/stats.pl: line 4: use: command not found /Volumes/LaCie Brick 300GB/script shell/stats.pl: line 6: my: command not found /Volumes/LaCie Brick 300GB/script shell/stats.pl: line 8: my: command not found /Volumes/LaCie Brick 300GB/script shell/stats.pl: line 10: syntax error near unexpected token `INPUT,' /Volumes/LaCie Brick 300GB/script shell/stats.pl: line 10: `open (INPUT, '<', 'speeds.txt') || die "Error reading speeds.txt, $!";'
  3. Ok ho cambiato i permessi e adesso funziona però dopo il primo minuto in cui scrive 40MB al secondo si interrompe e non fa più niente, esce senza dare nessun file in output e senza dire nulla.
  4. Ok una volta creata la cartella contenente check_bad.sh e stats.pl la metto nel disco che voglio testare e avvio con sudo lo script da li? Se non parte per via dei permessi li devo modificare immagino... Altri parametri da usare? O va bene farlo partire così e fine?
  5. Mi sembrava solo giusto rispondere a questo prima di abbandonare definitivamente il topic e lo faccio ponendoci un'altra domanda per altro retorica alla quale sei invitato a non rispondere: Come dovrebbe aiutarmi eyetv a scoprire le frequenze di canali che dopo la sintonizzazione completa non sono neanche stati aggiunti all'elenco canali? (il tutto mentre sulle tv di casa vanno alla grande)
  6. Continui a non arrivarci mi dispiace, non è una questione di capacità d'uso del programma è proprio che il programma non funziona correttamente. Se a te funziona bene non puoi difenderlo a spada tratta dato che gli stessi problemi che hanno decine di persone tu non li rilevi, e visto che conosco l'argomento sintonizzazioni e software in modo altamente approfondito direi di chiudere il discorso li perchè quando ripeti all'infinito di fare una sintonizzazione fine o di lasciare il tempo alla guida DVB di scaricare i canali dimostri di non aver capito una parola di quello che ho scritto fin'ora. Non ho tempo ne voglia di postarti tutti i procedimenti corretti che ho fatto per arrivare ad un risultato insoddisfacente con il software. Quindi chiudiamo qui questo discorso.
  7. Ciao Olaf scusa per la lunga assenza ma non mi ero accorto della notifica email. Guarda non vorrei farti perdere tanto tempo gratis ma se davvero ne saresti in grado e non sarebbe troppo impegnativo sarebbe una gran cosa! Ovviamente dovrei svuotare il disco prima di farlo partire vero? Se no c'è il rischio che scriva su settori già occupati?
  8. Ma scusa un secondo, fermati e rifletti su come è stato affrontato il discorso... Uno chiede perchè eyetv non si sintonizza in automatico e perde canali e tu rispondi eyetv funziona benissimo è bellissimo e fighissimo devi aggiunge i canali a mano (ma il problema è proprio quello!) Poi ci si lamenta il fatto che non si ha a disposizione una guida ben programmata (che per altro soffre di bug sul timing) e priva di tanti canali, e tu suggerisci di andare sui siti delle emittenti a cercare i palinsesti e programmarsi in manuale le registrazioni. Quando ti ho detto che mi salta la trasmissione hai mi hai sbeffeggiato sul fatto che con la mia configurazione mi posso sognare di usare due ricevitori in contemporanea (!?) Se per te questi sono suggerimenti utili e costruttivi.... dovresti capire da solo perchè mi sono infastidito, non hai scritto un singolo suggerimento utile ai fini di risolvere il problema.
  9. Ti ringrazio per il suggerimento, il mio buffer è di 4GB proverò a ridurlo a 2 per vedere se salta di meno, ma ho i miei dubbi perchè quello è il buffer attivo quando non si registra ma si guarda e basta, dal momento che registri non c'è limite di buffer... il fatto di mettere in ram la trasmissione non aiuta ho già provato inserendo un solo GB. E poi con il G5 che avevo sembrava quasi saltasse meno, non è mai stato stabile al 100% ma ora mi da l'idea di esserlo di meno, e la cosa non trova spiegazione visto che il G5 aveva 1GB di ram e un disco più lento. Se gli scatti si verificassero periodicamente capirei pure ma sono casuali e vedo nel segnale di eyetv un vero e proprio calo. Non so se è la chiavetta in se ma non ci sarebbe nemmeno modo per determinare se è difettosa. Resto convinto sia il segnale dell'antenna e del fatto che il decoder di questa non è preciso quanto quello di una tv. Avevo provato a comprare uno di quei trasmettitori ma sembravano ricevere molto male, probabilmente erano una marca scarsa, li ho riportati indietro e al loro posto ho preso un gps Ma anche trasmettendo il segnale il decoder è integrato sulla tv a cui dovrei mandare il segnale dell'antenna. Ormai non ci facciamo più caso al cavo steso in mezzo ai corridoi.
  10. Stai dicendo cose che non hanno senso, due ricevitori? Ma se non mi gestisce bene nemmeno uno? Io lo uso con i programmi chiusi e ho 500MB di ram libera, e va a scatti lo stesso. La guida come vedi non è per niente come la tua, e tu mi consigli di programmare manualmente la registrazione? E cosa programmo se non so cosa trasmettono? Per te è pratico andare a cercare su siti diversi solo per sapere cosa faranno in tv e programmare una registrazione? La stessa cosa con una guida decente la si fa con un click. Non leggo nemmeno più quello che scrivi perchè difendi un software per partito preso senza considerare che il semplice fatto che bisogna fare metà delle cose a mano ed è questa la limitazione. Questo genere di software serve per automatizzare, se devi fare a mano non c'è differenza a farlo con la tv. Poi dai non ti sembra ridicolo? Hanno deciso che 21 è il canale di RAI4 e io secondo te avrei il dovere morale di lasciarlo li? Sei fuori... Io DJtv l'ho cancellato proprio. E non uso il deinterlacciamento su eyetv, lo lascio del tutto spento. Purtroppo non riesci a digerire il fatto che uno abbia un'opinione diversa dalla tua, non è questione di sapere o conoscere il programma che probabilmente conosco meglio di quanto non faccia tu, è questione che per me non è accettabile questa sfilza di problemi che vanno sistemati a mano o di servizi garantiti per automatici che bisogna pagare per avere o arrangiarsi con propria perdita di tempo
  11. Siccome sono quello in famiglia che capisce di più di tecnologie audio video (sono laureato in questo settore ma quello che mi spinge è la passione) sono stato incaricato di configurare tutti i televisori e relativi decoder di parenti e amici. Questo per chiarire che non sono proprio novizio dell'argomento. Devo ammettere che il comportamento di EyeTV mi ha seccato non poco. Insisti sul fatto di cercare tutte le stazioni possibili, la ricerca completa (che per altro richiede delle ore) non è più utile di quanto non sia quella veloce per trovare le frequenze mancanti. Vanno aggiunge a mano, ecco allora che perdere delle ore a far scansionare i canali per poi doverli addirittura aggiungere manualmente per me è già una bella seccatura dal momento che su un normale decoder non solo il processo è più veloce ma anche più efficace. Non ci sono differenze di canali trovati tra la tv ed eyetv ma su eyetv tanti non si vedono per niente e vanno reimpostati a mano (ma poi cosa me ne faccio di 800 canali quando la maggiorparte sono emittenti locali televendite e repliche di televendite?) di canali non ne servono tanti, servono solo i più importanti legati alla RAI a mediaset, sky, telecom e quei pochi interessanti tipo realtime dmax giallo e cst (mtv+ nemmeno lo trova e spiegami com'è possibile dato che mtv la7d fresbee ecc. ci sono tutti). L'unico pregio che ha eyetv in tutta quella bolgia di canali è che con un singolo check box si escludono tutti i canali criptati. Cosa che sulla maggior parte delle tv va fatta a mano. Ma in quando ad organizzazione eyetv è tutt'altro che versatile. Esiste la possibilità di cambiare l'ordine dei canali ma non il loro numero, l'ordine numerico che dici tu è preimpostato dalla rete, se io volessi con il telecomando selezionare RAI 4 dovrei premere 21. Sul decoder e sulla TV con il decoder è impostato al canale 9, per cui dovrei ricordarmi che sul computer la cosa non corrisponde. E siamo 2 a 0 per la TV tradizionale. Sul fatto di imparare ad usarlo ripeto che essendoci 2 cose in croce non vedo che problema si possa avere, ma non intendevo che il programma è troppo basilare, intendo che questo genere di programmi quali grandi opzioni può avere? Penso siano tutti così. Anche se una mia amica ha un sintonizzatore di un'altra marca e in automatico la sintonia veloce gli ha trovato i canali che a me mancano. Più che altro mi potrei lamentare della chiavetta che ho dato che il cavo di collegamento tra cable e usb è sottilissimo e da l'idea di rompersi. Parliamo della guida DVB, a te che canali funzionano? Questo è lo screenshot della mia guida: Schermata 2012-07-19 a 10.20.10.jpg Ti pare utilizzabile? Dove diavolaccio sono tutti i canali rai e mediaset? Una guida così è inutilizzabile. E durante la vendita garantiscono la possibilità di programmare le registrazioni, finchè si ha account tvtv fila tutto liscio, poi scade e rimani come un pero lesso a scoprire che quel servizio si paga quando avevi già sborsato la cifra che credevi servisse a fare quelle cose. Registrare un nuovo account tvtv non serve perchè per avere i mesi di servizio gratis bisogna farlo direttamente da eyetv e per un numero di serie consente di registrare un solo account. La guida tv sui televisori funzionano benissimo. 3 a 0? Il fatto che salta non può dipendere dal Mac, ho un core 2 duo 2.8 Ghz con 2GB di ram e salta anche quando non faccio niente eyetv consuma il 10% di CPU quando registra e la ram è per la maggiorparte libera. Però ho notato che a volte si pianta aprendo il campo di spotlight, prima ancora di scrivere qualcosa. Quando salta cala il segnale per cui dipenderà da quello... E si, il cavo è lungo e consumato, esattamente come quello che uso per gli altri televisori, perchè il cavo è lo stesso! Ho una sola presa dell'antenna in tutta casa e per vedere la tv distante da quella presa devo usare uno sdoppiatore e mettere e togliere il cavo srotolato per la casa, solo che con la tv non c'è un solo calo di segnale mentre su eyetv va a scatti una volta ogni tanto.
  12. Ma poi è possibile che con qualità segnale 100% e potenza segnale 80% mi salta frame ogni tanto?
  13. No aspetta forse mi hai frainteso... se per te non riuscire ad aggiungere in automatico dei canali facendo la sintonia completa è sinonimo di potenza e accuratezza... La tv con ricevitore integrato e perfino i decoder da 15€ lo fanno senza problemi. EyeTV ha bisogno che vengano inserite metà delle frequenze a mano, la potenza dove sarebbe? Nel eseguire la sintonia fine una volta dato la frequenza di base? È la stessa cosa che fa ogni TV di recente generazione. In più lo fa senza bisogno di intervento e con la possibilità di spostare l'elenco canali, con una guida TV che legge la programmazione direttamente dalle info canale. Tutte cose che con EyeTV non si possono fare o si fanno male, non si riorganizzano i canali per numero ma solo per ordine ne si può usare una guida decente e affidabile a meno di non sottoscrivere con tvtv. Non è questione di imparare, cosa ci sia da imparare non ho idea ha 2 funzioni in croce è questione che ti fa fare più lavoro per cercare frequenze che avrebbe dovuto aggiungere in automatico, mi sono arrangiato con google facendo tre tentativi sulle frequenze della mia zona per trovare i canali mancanti. Sulle TV di casa non ho dovuto fare niente. Ma la cosa più seccante di tutte appunto è non avere una guida dei programmi tv funzionante per le programmazioni.
  14. È scandaloso che il programma non sia in grado di aggiungere in automatico la lista canali. Se lo fa un televisore lo dovrebbe fare anche il software. Invece a parte i principali canali RAI si perde la sintonia di altre frequenze che bisogna andare a cercarsi a mano... E soprattutto.. dove sono segnate le frequenze? Io non riesco proprio a trovarle dal sito in questione trovo la copertura dei canali ma non è segnata da nessuna parte la frequenza a meno che non sono diventato cieco EDIT: le frequenze le ho trovate sotto il tasto elenco multiplex che mi era sfuggito, peccato che nella mia zona manchino proprio i canali della rai come se non fossimo nemmeno coperti, e invece sui 2 decoder in casa si vedono perfettamente e vengono sintonizzati in automatico
  15. Si ho controllato sul sito e non hanno mai rilasciato firmware nonostante le lamentele sui loro forum. Si vede che non si può risolvere in questo modo.. La cosa strana è che facendo un ticket sostituirebbero il disco in garanzia nonostante il problema sembri diffuso a livello universale. La prima volta me lo sono fatto sostituire ed il secondo aveva lo stesso problema, poi gli altri li ho comprati in tempi diversi e i numeri di serie sono molto distanti per cui è difficile ipotizzare sia un difetto di una partita. Alla fine sono anche meno di 100GB secondo me quindi non va così male, certo che se capitano queste aree lente mentre uno deve fare un backup importante in fretta e furia ci si trova davanti un bel problema, in quel senso avrei preferito che oscurassero quei settori così da non poterci scrivere. Per chi dovesse trovarsi con questi dischi a casa consiglierei di fare quello che ho fatto io con i miei, riempirli fino in fondo individuando quali file sono stati copiati lentamente poi sostituire questi con file da archiviare sul disco e cancellare tutto il resto per usare il disco normalmente e senza rallentamenti.
  16. Bene allora ho fatto l'ultimo video e per me la questione è chiusa. Gli interrogativi che ho posto all'inizio hanno avuto risposta, mi sono risposto da solo ma per lo meno ho capito di più di prima. Il video in questione che mostra nel dettaglio il comportamento di questi dischi è qua, dura 20 minuti vi avviso. In sostanza, e dal video avrete conferma, ci sono queste aree del disco, concentrate sostanzialmente ad un punto iniziale, in cui la scrittura è lentissima mentre la lettura normale è priva di intoppi, più che un guasto è un difetto del prodotto in quanto me lo fanno tutti i dischi di questa marca e modello e di casi documentati ce ne sono diversi in rete. La prova del comportamento è che indipendentemente dallo spazio residuo su disco la sovrascrittura dei file scritti velocemente va sempre veloce e la sovrascrittura dei file scritti lentamente va sempre lenta. Inoltre usando iDefrag ho individuato l'area corrispondente a questi rallentamenti e sorprendentemente è all'inizio invece che alla fine come pensavo. Ulteriore prova è data da Xbench e il test che esegue sui dischi rigidi. Lasciando 3GB liberi ho eseguito 2 volte il test sullo stesso disco, la prima volta riempendo il disco completamente e poi cancellando 3GB di file che erano stati copiati velocemente, la seconda volta rimpendo il disco completamente e poi cancellando 3GB di file che erano stati copiati lentamente. Questo il risultato XbenchResults.jpg Come si può vedere i dati sono sostanzialmente uguali, ma nel secondo caso la scrittura sequenziale è stata lentissima.
  17. Mah non sono così convinto che siano gli ultimi GB ad avere il problema, per ora sappiamo solo che sono gli ultimi GB LIBERI a dare problemi, ma non sappiamo di preciso dove sono posizionati fisicamente sul disco. È ancora possibile che l'OS quando c'è sufficiente spazio capisca che quei settori vanno a rilento e lo skippa passando a quelli più veloci... finchè il disco non è tanto pieno e frammentato da dover copiare i file più grossi esattamente in quei punti problematici, se così fosse si spiegherebbe anche perchè con 500MB liberi copiare 5 file da 50MB finisce per scriverne 4 velocemente e uno lento mentre dopo averli cancellati e copiandoci sopra un file da 250MB unico vada subito lento... Ora sto facendo un'altra prova, simile a quella precedente ma più approfondita. Prima di mandare avanti il test e registrare il video vorrei però un consiglio su cos'altro controllare (ricopiare e cancellare GB di dati da un disco parzialmente lento non è così divertente). Ho diviso in una cartella file che sono stati copiati velocemente, file copiati in parte velocemente ed in parte lentamente e file copiati lentamente. Pensavo di eliminare tutto quelli copiati velocemente e poi procedere alla copia di altri dati che dovrebbero andare veloci. Una volta riempito nuovamente il disco pensavo di cancellare quelli lenti e ricopiare (a questo punto dovrebbe andare di nuovo lenta la copia) e una volta ricopiati cancellarli nuovamente. A questo punto aprirei iDefrag che mi direbbe quali sono le aree del disco vuote (cioè quelle che vanno lente) Secondo te può funzionare? Il tool Wd align lo proverei anche ma significherebbe cancellare del tutto la partizione perchè non mi sembra funzioni con dischi HFS+ In più mi da l'idea che non fa altro che spostare i file sui settori lenti e lasciare liberi quelli veloci. Se invece da l'idea di essere un problema di partizioni... beh il disco su cui ho fatto i video ha una sola partizione HFS+J formattata con Utility Disco, dubito che questo possa sbagliare. In più lo stesso problema c'è sulle partizioni NTFS sia che le scrivo dal Mac che da Windows. Ora mi informo meglio su wdalign
  18. Link 01 Link 02 Link 03 All'interno del Link 03 ci sono altri link postati da un utente che rimandano a topic che lamentano tutti lo stesso problema di lentezza, anche se non tutti sono problemi identici sembrano rimandare alla stessa causa. Il fatto che ci siano dei settori in cui è impossibile scrivere oltre 2/3MB al secondo è una conclusione a cui sono arrivato io facendo prove su prove... Ho riempito tutti questi dischi usando dati che poi avrei deciso di eliminare fino a quando non hanno cominciato a presentare il problema della lentezza in scrittura. Uno ha avuto il blocco di velocità attorno ai 100GB liberi un altro attorno ai 60Gb mentre gli altri attorno ai 20/30GB liberi rimasti. Per la precisione mentre il disco è in questa modalità di scrittura lenta la velocità di lettura è altresì annullata, una volta completata la copia la velocità di lettura torna ai valori standard perfino sui file che erano lentissimi da copiare. A quel punto una volta riempito il disco fino al presentarsi del problema ci ho copiato dati importati che dovevano essere archiviati con l'intenzione di non cancellarli più da li per moltissimo tempo. Ovviamente la copia ha richiesto dei tempi biblici ma è arrivato il momento in cui è stata completata. A quel punto è successa una cosa curiosa, sui dischi che presentavano maggiori GB liberi, superata la fase di scrittura lenta è ripresa una scrittura veloce, così ho rimesso dati inutili al loro interno fino a quando quasi esaurito lo spazio disponibile la copia è tornata ad essere lenta. A quel punto ho copiato nuovamente dati importanti per archiviarli fino a che il disco non fosse completamente pieno, 2TB su 2. Sui dischi che presentavano il problema nel 30GB rimanenti liberi ho fatto la stessa cosa, copiato cose importanti quando il disco andava lento e cose superflue quando andava veloce. Alla fine di questa operazione ho cancellato da tutti i dischi i dati che avevo copiato alla massima velocità e ho riempito nuovamente i dischi fino ad arrivare a pochi mega disponibili. Non c'è stato nessun rallentamento. Ma per avere ulteriore conferma sempre con l disco saturo di dati ho cancellato i file che erano stati scritti lentamente per poi ricopiarli nuovamente. E ovviamente la copia è stata lenta come la prima volta. L'unica spiegazione è che ci sono dei settori del disco che hanno una velocità di scrittura e dei tempi di latenza incredibilmente alti rispetto agli altri, ma allo stesso tempo non presentano problemi di lettura. Ho fatto un video (non mi è venuto benissimo ma almeno da la prova di quello che ho scritto) in cui ho diviso file scritti sui settori lenti e file scritti su settori veloci in cui dimostro che la velocità di lettura è identica per entrambi ma riscrivendo su quei settori dove erano contenuti la velocità subisce una differenza abissale Video Se volete altre prove che secondo voi dovrebbero confermare o smentire la mia ipotesi chiedete e farò altri video. E per chi possiede questo disco... So che a riempire 2TB di dati non è uno scherzo, e se non siete al computer durante la copia è possibile che se i file finiscono in parte sui settori lenti non ve ne accorgete nemmeno se non state li a guardare. L'unico modo per testare se i vostri fanno così è rimepirli fino all'ultimo mega e tenere sempre d'occhio la velocità di scrittura in Activity Monitor. A stima avendo diversi di questi dischi mi è parso che l'area di scrittura lenta si aggiri tra i 20GB e i 30GB ma è difficile da dire con certezza.
  19. Ok entrambi non avete notato il problema, ma non è detto che non ci sia... avete provato a riempirlo fino al 90%? Perchè dal forum WD non si fa menzione ad un problema quanto ad una caratteristica.
  20. Ok lo provo prima sul disco interno così se devo interromperlo non faccio troppi danni. Ti ringrazio, ti scrivo in privato per altri chiarimenti sul comando. Cmq pare che la tecnica di riempire al massimo il disco stia funzionando
  21. Ciao Olaf, grazie per l'intervento, non ti vedevo dai tempi di Lithium Ho una partizione non journaled che uso assieme alla partizione NTFS e la tengo così perchè il software che uso per scriverci sopra su Windows sembra bisticciare con le J. Ma tornando al discorso velocità ... Spulciando il sito di supporto Western Digital sembrerebbe un problema legato a TUTTI i dischi Caviar Green. Ci sono aree del disco che hanno una velocità media di 2MB, se il sistema operativo decide di scrivere in quelle aree si verifica questo tremendo rallentamento. I test per misurare la velocità del disco sono superflui perchè sono influenzati esclusivamente dall'area che il test decide di usare per la lettura e la scrittura. Quando il disco è abbastanza vuoto si vede che il sistema scrive in automatico nelle aree più veloci. Quando è pieno e ha meno scelta finisce per doverle usare e la scrittura avviene con una media di 1/2MB al secondo oscillando tra picchi di 10MB e momenti di fermo assoluto. Non si capisce bene quanto sia estesa questa area di slow write ma facendo una stima direi che è attorno dai 30GB ai 50GB, è chiaro che anche con il disco vuoto qualche probabilità che un file venga scritto li c'è... In lettura nessunissimo problema, ho copiato una 50ina di file per 10GB complessivamente e ci ha messo quasi due ore, poi ho preso i dati da li e li ho copiati sulla scrivania e ha fatto... in 6 minuti scrivo sul disco 700MB ma nello stesso tempo leggo 10GB dagli stessi settori. Anche se pensandoci meglio con il primo disco da 1,5TB ricordo anche qualche lentezza in lettura, ma forse solo quando la lettura e la scrittura erano simultanee perchè lo usavo come target per scaricare torrent ed era soggetto non tanto a grossi flussi di scrittura quanto a numerosi I/O di piccole dimensioni e mentre torrent salvava i dati sul disco facevo fatica ad aprire le cartelle. Ora sto provando questa soluzione, riempire il disco allo sfinimento con dati fasulli (magari DMG creati ad arte di una dimensione sempre decrescente) finchè non inizia il rallentamento nella fase di scrittura. A questo punto conto di inserire dati importanti che necessitano di essere archiviati sul disco e nonostante i tempi biblici vorrei riempire il disco fino all'orlo. Una volta saturo cancellerei un DMG di quelli meno capienti che era stato scritto nelle aree più veloci del disco, se buttandoci sopra nuovi file vanno veloci sono a posto e ho isolato i settori lenti. PS: Non ho software così avanzato che legga i singoli settori del disco misurandone singolarmente la velocità .. ma ho anche paura che ci impieghi qualche mese considerata la lentezza del disco.. se non è una cosa che va avviata al posto dell'OS e che mi consente di avere cmq il Mac libero e senza rischiare di perdere dati potremmo fare una prova.
  22. Sei già entrato nelle preferenze del router via browser a controllare che non si sia disinstallata la connessione wifi?
  23. Hai provato a collegarti via cavo al router e vedere se va veloce? Per il WIFI prova a vedere quanto segnale arriva all'iMac usando un programma come Signal