Harbour

Members
  • Content Count

    147
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Harbour

  1. Da quando ho iniziato a localizzare software in italiano il lavoro che ho fatto più volentieri, e con un vero e proprio sentimento di riconoscenza, è proprio questo: Data Rescue mi ha salvato la ‘pelle’, informatica ovviamente. L’antefatto: Ho iniziato e mantenuto l’abitudine di usare le Norton Utilities ancora con il System 7 per esaminare a cadenza regolare gli hard disk e per deframmentarli anche con l’uso di un BootCD per renderli più sicuri e veloci nell’uso. Per qualche anno ho anche usato le Norton Antivirus poi le ho cestinate perché questi sono problemi che interessano i possessori di pc e non quelli di un mac. Il misfatto: la scorsa settimana avendo notato sul vecchio Yosemite (dove ho installato 3 hard disk) qualche freeze di troppo ho pensato di fare un po’ di manutenzione ai due hard disk dove ho installato ancora il System 9 ed il System 9.2 (sul terzo ho Tiger) Sul primo esamino e deframmento e in un quarto d’ora tutto è a posto. Sul secondo da 120 Giga (dove oltre al 9.2 ho il backup dei miei lavori dal 1987 e gli originali delle fotografie sia per di lavori che personali dal 2000 in poi) cerco di fare la deframmentazione (che non avevo ancora fatto visto che l’hard disk è recente) il programma mi chiede di esaminare prima il disco, dò l’ok, macina e macina per più di un’ora, (sorge qualche sospetto) poi dò tutta una serie di fix alla richiesta di aggiustare le directories che mi si dice sono danneggiate (l’avevo fatto molte volte su altri dischi in precedenza) finito il processo non appare più il disco sulla scrivania! Il dramma: riprovo ancora per una seconda ed una terza volta niente da fare. Allora faccio ripartire da Tiger, anche con questo OS non appare più l’hard disk sulla scrivania e con l’Utility Disk mi dice che non è possibile correggere i gravi errori riscontrati. OK (si fa per dire) leggo anche: http://www.tevac.com/article.php?story=20050710081015761&query=utility+disco a questo punto decido di provare il software per manutenzione di dischi che abbiamo a disposizione su OS X, prendo l’ultima versione delle TechTool Pro, vede l’hard disk (che però non riesce a montare) lo esamina passa tutte le varie fasi del controllo di manutenzione ma non riesce a rimediare a nulla. Leggo sui vari forum che su OS X se il problema riguarda le directories non c’è niente di meglio di DiskWarrior. Con la sudorazione che sta diventando sempre più fredda e con la salivazione ridotta a zero ormai da qualche ora provo con l’ultima versione di DiskWarrior: le directories vengono completamente ricostruite (mi rianimo) alla fine però il disco non riappare perché in ben 12 directories sono riscontrati errori (mi dispero nuovamente) E’ quasi mezzanotte faccio l’ultimo tentativo con un BootCD sul quale ho installato DiskWarrior, niente da fare, non mi resta che andare a dormire (si fa per dire) Passo tutta la notte senza chiudere occhio (su quell’hard disk neanche farlo apposta ho gli originali di tutte le foto personali e dei lavori degli ultimi 5 anni oltre a parte del lavoro (dal 2000 al 2003) di cui non ho fatto il backup (CAD, relazioni, tabelle, stime, computi ecc. ecc.) Al mattino mi alzo di buon’ora e chiamo il mio rivenditore di fiducia chiedendoli consiglio: mi suggerisce di provare con l’ultima versione compatibile con l’OS 9 delle Norton visto che su quel disco avevo appunto installato il 9.2, provo e riprovo (sto cercando di farvela breve) ma non c’è proprio più niente da fare il disco non riappare più e se faccio partire dal System 9 mi chiede addirittura di inizializzare perché il formato del disco è sconosciuto. I forum e la rete: non mi resta che cercare qualche indirizzo di un’azienda specializzata nel recupero di hard disk, so già che mi costerà molto, ma per recuperare quello che c’è sull’hard disk sono disposto a tutto. Trovo una nutrita schiera di aziende che si dedicano al recupero professionale di dischi crashati o danneggiati specializzati anche per mac, quando stò per cominciare a telefonare apro quasi per caso questo link: http://www.macitynet.it/forum/showthread.php?t=2959 La Salvezza: ma io Data Rescue lo conosco già !, allora lo provo subito, (è come al solito in inglese) vede subito l’hard disk e quello che è più entusiasmante anche con la semplice scansione veloce fa riapparire come d’incanto tutto il contenuto del disco con tutte le cartelle ed i file in bell’ordine. Scarico un file per prova, tutto funziona alla perfezione! Siccome non ho lo spazio sufficiente (o meglio ci sarebbe ma su più hard disk) per il completo recupero (una cinquantina di Giga) ho già ordinato un nuovo hard disk che installerò sul G5 visto che dopo un solo anno di utilizzo ho già praticamente riempito i 160 Giga disponibili. La morale: per prima cosa anche quelle utilities che riteniamo più affidabili vanno usate con cautela (le Norton per la verità andavano bene su OS 9 ma su OS X valgono poco o niente perché la software hause sembra più interessata agli antivirus che non al software di manutenzione ed ottimizzazione) per seconda cosa FATE REGOLARMENTE IL BACKUP perché la qualità degli hard disk sembra diminuita e l’aumento esponenziale della capienza mette a rischio migliaia di file (100.000 nel mio caso) che possono costare migliaia di euro o peggio la perdita definitiva. Per ultima cosa frequentate siti come Macity e Tevac, la rete ed i forum, da qualche parte si può trovare la dritta o l’informazione utile per risolvere situazioni anche complicate ed a prima vista disperate con l’uso di software che qualcuno ha già sapientemente sviluppato per noi. Nel sito dello sviluppatore troviamo che Data Rescue, la cui ultima versione seppur rilasciata ancora l’anno scorso è perfettamente compatibile con Tiger, è descritto come segue: “Hai un hard disk corrotto o un disco che non riesci più a montare? Altre Tools non riescono nemmeno a riconoscere il vostro drive difettoso? Hai accidentalmente cancellato immagini realizzate con la tua fotocamera digitale? Data Rescue è la miglior utility per il recupero di dati presente sul mercato per il recupero di files provenienti da hard disk afflitti da problemi. Altre utility possono causare danni maggiori nel tentativo di aggiustare il problema, invece di focalizzarsi sul recupero dei vostri files. Non usate programmi di riparazione fino a che non avete recuperato con certezza e messo in una posizione sicura i vostri files più importanti. Data Rescue deve essere la vostra prima opzione per recuperare i vostri importanti dati, prima di intraprendere la rischiosa ‘riparazione’ con l’uso di altri programmi di utilità . E’ facoltativamente disponibile anche un CD bootable di emergenza. Data Rescue lavora la dove gli altri falliscono.†Per quello che mi riguarda non posso che sottoscrivere quanto sopra riportato. E’ possibile provare il software ‘scansionando’ completamente i dischi, la demo limita però il recupero ad un solo file; poi se deciderete che Data Rescue (c’è ancora una versione che funziona sotto l’OS 8.6) fa al caso vostro con 89 $ potrete ottenere il serial number per un pieno utilizzo. La localizzazione in italiano può rendere molto più facile e comprensibile l’uso di questo eccezionale software, potete scaricarla al solito link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Cordiali Saluti Pierino Donati
  2. A poco più di una settimana dall’uscita dell’ultima beta esce la prima release finale di Gizmo Project con altri miglioramenti dovuti ai suggerimenti degli utilizzatori. Questo software VOIP, che consente di telefonare gratuitamente fra computer che utilizzano il collegamento internet, ha ormai raggiunto una buona stabilità con l’eliminazione di diversi bug presenti nelle versioni precedenti e conferma pertanto di essere una valida alternativa a Skype. I miglioramenti contenuti nell’aggiornamento targato v.55 consistono in: - rinomina dei suoni emoticons con l’introduzione di suoni blast, - aggiunta di pulsanti di collegamento per l’anteprima dei suoni blast, - aggiunta delle immagini avatar nel box informazioni nella finestra della mappa, - aggiornamenti per molte icone e illustrazioni, - è stato riparato un bug che non cancellava correttamente il messaggio di stato nella lista dei contatti. In conclusione possiamo constatare come continui rapidamente il percorso di affinamento di questo interessante software rilasciato anche per mac. Nell’aggiornare la localizzazione in italiano, scaricabile al solito link, http://www.pierinodonati.it/indexsw.html ho potuto inoltre constatare che si sta lavorando anche all’implementazione di una chat. Cordiali Saluti Pierino Donati
  3. A una quindicina di giorni di distanza dall’uscita precedente nuovo aggiornamento per la Beta di Gizmo Project con i contributi ed i suggerimenti degli utilizzatori. Stiamo naturalmente parlando di software dedicato a Voice over IP o VOIP e quindi della possibilità di telefonare sfruttando il collegamento internet. I miglioramenti contenuti nell’aggiornamento v.54 consistono in: - la finestra per la mappa delle chiamate ora utilizza GoogleMaps per mostrare il percorso della chiamata stessa. - Gizmo è ora in grado di individuare, se la rete sta utilizzando un router, eventuali difficoltà nell’utiizzo del protocollo SIP. Se viene riscontrata qualche difficoltà di funzionamento Gizmo userà il protocollo TCP. Fra gli altri miglioramenti e bug fix poi abbiamo: - l’aggiunta nell’indicatore della qualità del collegamento, della possibilità di mostrare la qualità del collegamento dell’altra parte dello stesso, - è stato riparato un bug che, con alcuni codici, registrava la conversazione solo da un lato del collegamento, - è stato riparato un bug che poteva portare all’interruzione della conversazione quando si riceveva una seconda chiamata che utilizzava il voicemail. Insomma procede a passi spediti il percorso di miglioramento di questo interessante software VOIP compilato anche per mac. L’aggiornamento della localizzazione in italiano è scaricabile al solito link, http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Sarà sempre utile avere commenti e/o osservazioni sulle esperienze fatte dagli utilizzatori perché, come si può constatare, questo porta al miglioramento del software. Saluti Pierino Donati
  4. Aggiornamento di questo interessante software per la registrazione di file audio, provenienti anche da supporti in vinile o cassetta, che offre la possibilità di modificarli e migliorarli grazie ai numerosi filtri messi a disposizione. Con questa nuova versione altre alla correzione di alcuni bug fix minori, compresa l’eliminazione di un fastidioso errore nella registrazione con Mac OS X Jaguar, è stato aggiunto il supporto per l’apertura di file audio con formato System 7 e Sun AU, è stato inoltre aggiornato il dizionario AppleScript con l’aggiunta di alcuni parametri per classe di documenti. Già dalla versione precedente il software comprende la mia localizzazione. In ogni caso se servisse un link per software e localizzazione è sempre raggiungibile anche da: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Saluti. Pierino Donati
  5. Fetch fin da Mac OS 9 si è conquistato una posizione di rilievo come client FTP ed è stato fra i primi ad essere convertito per Mac OS X ancora con la versione 4. La versione 4 risulta infatti ancora compatibile con Ma Os 9, 8 e System 7, la versione 5 è stata completamente riscritta ed ha raggiunto piena maturità con nuove implementazioni e risulta utilizzabile a partire da Mac OS X 10.2,4 fino a Tiger Come già detto il programma è diventato molto popolare fra i macuser come client FTP, ed attualmente anche SFTP, ed il motivo sta nella sua facilità di utilizzo, ma il meglio Fetch lo da nel fare l’uploading di file in HTML, immagini ed altri files su siti Web essendo fra l’altro dotato anche di un valido strumento di sincronizzazione delle cartelle, per cui risulta molto utilizzato per la gestione di siti Web sia da parte di privati che di aziende. Fra le principali caratteristiche implementate dalla nuova versione 5 ed illustrate sul sito dello sviluppatore http://fetchsoftworks.com/ troviamo: - l’aggiunta del supporto per SFTP, - il completo ridisegno dell’interfaccia di trasferimento, con nuova toolbar per un facile accesso alle funzioni di Fetch, con pulsante di ritorno e cartelle recenti per una più semplice navigazione, - pannello di stato più compatto con finestra del trasferimento in basso, - aggiunta di aiuto context-sensitive, incluso help tags, - aggiunta della modalità automatica passiva, per una rilevazione automatica del modo più sicuro di trasferimento attraverso firewall e dispositivi NAT, - aggiunta del supporto per l’upload di files come archivi Stuffit X, Zip, Gzip e archivi Gzipped Tar, - aggiunta del supporto per la decodifica automatica di archivi Stuffit X, archivi Zip, Gzip, Gzipped Tar e molti altri formati di trasferimento, - aggiunto il supporto per riprendere l’upload di file binari, - aggiunti supporto per Bonjour (Rendevouz), - aumento della velocità di trasferimento, - è stato inserito un indicatore del progresso del trasferimento nell’icona nel Dock, - aggiunta di un menù pop-up dei collegamenti recenti nella finestra di dialogo per una nuova connessione, - aggiunta di controllo automatico degli aggiornamenti di Fetch con un più facile trasferimento dal server, - interfaccia migliorata per una facile modifica dei settagli di file, formati e opzioni di trasferimento, - supporto migliorato per la modifica delle informazioni delle scorciatoie (Shortcut), - aggiunto supporto per l’importazione di favoriti da Transmit e bookmarks da Interarchy, - miglioramento della compatibilità con server non inglesi, - miglioramento del supporto per nomi di files non-ASCII e Unicode, - miglioramento della compatibilità con Windows, VMS, VM/CMS, VSFTPD, FileZilla e servers WFTPD. Molte altre caratteristiche sulla versione 5 sono a disposizione sul sito di Fetch dove è visualizzabile anche un tour illustrativo in QuickTime Le versioni 5.0.1 e 5.0.2 sono state principalmente rivolte alla correzione di bug-fix. Cosa posso dire di più che nella localizzazione ho potuto constatare l’utilità dell’aiuto context-sensitive che troverete in tutte le finestre di dialogo. Il programma è liberamente utilizzabile per 15 giorni e successivamente acquistabile per 25$ per una singola licenza. La localizzazione in italiano è postata al mio solito link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Come al solito se nella localizzazione riscontrerete qualche refuso siete pregati di segnalarmelo. Saluti. Pierino Donati
  6. Oggi é uscito anche l'aggiornamento di mantenimento di Sound Studio. Per memoria ricordo che nella descrizione del software da parte dello sviluppatore troviamo che "Sound Studio oltre che ad essere destinato alla registrazione ed al trattamento dei file audio, è un software che consente di trarre il massimo vantaggio dalle possibilità incorporate per la registrazione ed il playback già presenti nei mac. I vostri dischi in vinile o le vostre cassette potranno essere così registrati e trattati in modo da tornare a nuova vita." Avendolo localizzato già con la versione precedente, ho preso accordi con lo sviluppatore per preinstallare, a partire da questa versione, la localizzazione in italiano, purtroppo ho appena notato che nel pannello preferenze sono sfuggite alcune frasi (modificate con la nuova versione) da tradurre. Ho già rimediato postando il file corretto al solito link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Prova provata che sfugge sempre qualcosa, mi scuso per il contrattempo. Saluti Pierino Donati
  7. Recentemente ho seguito una serie di articoli dedicati a Gizmo Project. Stiamo parlando di software dedicato a Voice over IP o VOIP e quindi della possibilità di telefonare sfruttando il collegamento internet. In particolare del progetto Gizmo ne parla Nicola D'Agostino con un paio di articoli uno su MyTech: http://www.mytech.it/news/articolo/idA028001062901.art e uno su Panorama: http://www.panorama.it/internet/meglioweb/articolo/ix1-A020001031737 Anche Punto informatico: http://punto-informatico.it/download/scheda.asp?i=807 ne illustra le caratteristiche, e pure su Cellulari.it: http://www.cellulari.it/html/articolo.asp?IDsez=2&IDarticolo=8975 si commenta il nuovo arrivato. Pure MacSecretsNews tratta l'argomento http://www.macpoint.it/MacSecretsNews/default.html Perchè tutto questo interesse? Perchè con l'uso di un software che agisce da client si può comunicare gratuitamente fra computer e computer oppure mediante pagamento di una quota contenuta fra computer e chiunque abbia una linea telefonica. Il sistema più conosciuto attualmente e Skype (anche su Mac OS X) ed è anch'esso un software multipiattaforma; per parlare le due persone devono essere collegate simultaneamente ad internet ed operare con il programma Skype. La conversazione è del tutto gratuita ovunque siano le due persone. E' giusto ricordare che tutto ciò per gli utenti Mac non è certo una novità assoluta, con iChat AV si fa la stessa cosa da parecchio tempo e perdipiù anche con la possibilità del video, ma per chi non ha un mac dall'altra parte? E' qui che può entrare in ballo anche Gizmo Project, http://www.gizmoproject.com/ da poco disponibile anche per mac, e quindi in diretta competizione con Skype ma con interessanti frecce nel proprio arco. Infatti qualcuno lo stà già definendo come "lo Skype killer" Il programma presentato proprio recentemente dalla SIPphone (in particolare ci ha lavorato e ci lavora Michael Robertson quello del sistema operativo Linspire) si basa innanzitutto su uno standard open SIP che gli permette di interagire con molti altri provider di servizi VOIP mentre Skype usa un suo protocollo proprietario che rende necessario avere dall'altra parte un'altro Skype. Altre interessanti funzioni caratterizzano Gizmo Project (ora ancora in versione beta che dicono abbastanza stabile): call recording e quindi la possibilità di registrare le telefonate. E' poi possibile inviare Voicemail ovvero messaggi vocali contenenti messaggi registrati, Ci sono poi due add-on: Call out e Call-in che consentono di effettuare telefonate sulla rete fissa e mobile su scala internazionale e con prezzi competitivi. Attualmente non ancora funzionante ma in fase di preparazione c'è anche una funzione di conferenza. O'Grady's Powerpage.org che ha preso in esame sia Skype che Gizmo Project giudica più interessante il secondo, attualmente disponibile anche per Windows e fra poco anche per Linux. Su Versiontracker uno dei giudizi più lusinghieri parla di Gizmo Project citandolo come uno "Skype agli steroidi". Per quanto mi riguarda ritenendo che per molti di coloro che vorranno provare a cimentarsi con l'uso di questo nuovo software potrà essere interessante ed utile la localizzazione in italiano ho postato il relativo file al solito link, http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Sarà interessante restare in attesa di commenti e/o osservazioni sulle esperienze fatte dagli utilizzatori. Saluti Pierino Donati
  8. Purtroppo è così, senza licenza ora non è più possibiule utilizzarlo. Ciao
  9. Aggiornamenti di mantenimento delle localizzazioni di due interessanti software, Cocktail è una utility per la manutenzione e ottimizzazione di Mac OS X destinata ai possessori di Tiger che non hanno il mac sempre acceso. Double Take consente di creare un obiettivo grandangolare virtuale, il panorama si ottiene da singole immagini multiple, basta trascinare con un semplice drag & drop o con un copia e incolla le immagini da iPhoto o dal Finder, con possibilità di registrare il risultato con comoda funzione di ritaglio con la nuova versione è velocizzato per Tiger. Entrambi scaricabili al mio solito link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Saluti. Pierino Donati
  10. La richiesta di aiuto formulata da un mio parente, che ha scoperto che un suo disco in vinile contenente pezzi di musica classica ai quali tiene molto si stava lentamente rovinando, mi ha fatto tornare alla mente un programma che avevo usato due o tre anni fa (con OS 9) per recuperare trattare e masterizzare una mia raccolta di cassette ormai pesantemente degradata. Ho così potuto verificare che Sound Studio, così si chiama il software, era stato portato quasi subito su OS X ed era stato in sostanza riscritto pressoché completamente e dopo un lungo periodo di sperimentazione proprio recentemente era stato rilasciato come release finale con la v2.2. L'ultimissima versione la v.2.2.1 ha poi rimediato a molti bug ancora presenti ed ha raggiunto una elevata velocità (ovviamente dipende molto dal computer) nell'importare e nel trattare i file audio. Nella descrizione del prodotto da parte dello sviluppatore troviamo che "Sound Studio oltre che ad essere destinato alla registrazione ed al trattamento dei file audio, è un software che consente di tratte il massimo vantaggio dalle possibilità incorporate per la registrazione ed il playback già presenti nei mac. I vostri dischi in vinile o le vostre cassette potranno essere così registrati e trattati in modo da tornare a nuova vita." Il software non ha per la verità moltissime possibilità di registrazione oltre al formato AIFF ma qui ci vengono eventualmente in aiuto altri software, QuickTime é comunque necessario (ma lo abbiamo già tutti) dalla versione 6 per l'importazione. Senz'altro non è l'unico software per la registrazione ed il trattamento di file audio che abbiamo su mac, ma oltre alla velocità , la funzione che trovo più interessante é quella di anteprima che consente di provare e riprovare i molti effetti e filtri implementati per cercare la soluzione che fa al caso nostro prima di passare alla nuova registrazione e quindi masterizzazione. Nella versione demo è consentito il pieno utilizzo a meno della possibilità di salvare i file importati e modificati. Se farà al caso vostro potrete comunque sempre acquistarlo per 40$ (un paio di CD) Avendolo usato con soddisfazione posso dire di averlo trovato interessante per la sua semplicità e potenza d'uso, l'ho pertanto localizzato in italiano ed il file è liberamente scaricabile al solito link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Saluti Pierino Donati
  11. Dimenticavo il link dove potete scaricare la localizzazione liberamente. http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Saluti.
  12. MacWorld che lo mette nella categoria del software per la fotografia e il trattamento di immagini nella sua recensione premia la v1.1 con 4 mouse e mezzo su un massimo di 5, ritenendo che iMaginator sia un eccezionale prodotto in grado di sfruttare le possibilità nascoste di Tiger rappresentate dai filtri Core Image. Dopo averlo provato posso senz'altro confermare che la potenzialità di Tiger rappresentata da Core Image Fun House diventa con IMaginator una vera e propria camera dei divertimenti. E pensate che ora con la recentissima uscita della v2.0 sono state implementate molte nuove funzionalità come ad esempio: - ottimizzazione per OpenGL, con generazione delle immagini due volte più velocemente della versione precedente, - possibilità di disegnare con infiniti numeri di layers con oltre 20 stili diversi, - funzionamento binario universale PPC e Intel, - nove plugin personalizzabili, - oltre 33 nuove catene di effetti nella biblioteca, e moltissime altre che potete trovare descritte nel sito dello sviluppatore. Basta poi leggere alcuni degli entusiastici commenti su versiontracker per comprendere quanto questo software sia apprezzato per la facilità , duttililità , flessibillità e potenza nell'uso. Stone design (lo sviluppatore) fra l'altro, se acquistate il programma, vi darà tutti gli aggiornamenti successivi gratis e se pensate che costa 49 dollari quando lo avrete provato vi renderete conto che sono veramente pochi per quello che vi consentirà di fare. Come già citato in precedenza è' purtroppo compatibile solo con Tiger perchè ne sfrutta le funzionalità nascoste, basate sui filtri Core Image, in modo assolutamente incredibile. Se avete solo un pò di interesse per una facile, ma nello stesso tempo potente possibilitè di modificare immagini digitalii, e se provate ad utilizzare iMaginator che vi mette a disposizione oltre 106 filtri ed effetti con verifica in tempo reale di quello che state facendo, difficilmente potrete farne a meno. Eccezionale veramente. La localizzazione in italiano si è presentata piuttosto complessa e complicata per la conformazione del programma, utilizzata anche per altri prodotti della Stone design, ho potuto infatti verificare le difficoltà incontrate anche nella traduzione di Create. Insomma se la localizzazione si è rivelata più difficile del previsto ed è stato impossibile effettuarla al 100 per cento il risultato grazie alla forza del programma è comunque eccellente. Saluti Pierino Donati
  13. Webstractor consente una facile e potente navigazione con possibilità di editare le pagine Web che decidiamo di visitare. L'utilizzo del programma è semplice infatti oltre alla navigazione consente "di salvare copie di pagine Web in un'interfaccia in stile appunti, eliminando le sezioni indesiderate e ricompilando quindi il materiale in un documento pronto per la stampa, questa funzione rende Webstractor perfetto per gli studenti intenti in progetti di ricerca, professionisti che necessitano di elaborare informazioni per un rapporto". Questo interessante programma si può provare il versione trial (con l'unico svantaggio che nelle stampe appare la scritta Demo come sfondo). L'aggiornamento alla v1.5.1, oltre a miglioramenti vari introduce l'utilizzzo di un 'radar' che effettua il monitoraggio di pagine Web tramite parole chiave 'catturandole' quando si verifica la condizione stabilita. Pur essendo compatibile con Panther per gli utenti di Tiger è stato poi aggiunto il supporto per Dashboard e Spotligh. E' In vendita a un prezzo di 79,99 Dollari. Ho effettuato l'aggiornamento della localizzazione in italiano alla v1.5.1 a questo link potete trovate il file per l'ultima versione: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Saluti. Pierino Donati
  14. Se al recente WWDC proprio Steve Jobs lo ha premiato con un Apple Design Awards quale migliore nuovo prodotto per Mac OS X ci doveva proprio essere un motivo. Pur non essendo una novità assoluta, infatti anch'io lo avevo già scaricato e provato ancora dalla prima versione (con la 1.1.1 è reso compatibile con Tiger sfruttando i filtri CoreImage) si continua a rimanere stupiti dalla sua semplicità e potenza di utilizzo. Trasformare le vostre foto digitali in fumetto. Ecco quello che questo software riesce a fare con una semplicità assoluta. Potrete realizzare, a partire dalla vostra libreria di fotografie in iPhoto, spassosi fumetti ed a lavoro finito stampare, esportare in HTML, come immagine, come filmato QuickTime o pubblicare il fumetto sul vostro account .Mac. La demo di Comic Life è utilizzabile per 30 giorni e poi, probabilmente, acquisterete questo sorprendente shareware da 25 $. La localizzazione in italiano (per la gioia o disperazione di Antonio Dini) liberamente scaricabile al link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html facilita l'utilizzo per coloro che hanno difficoltà di comprensione dei comandi scritti nel solito inglese con il quale Comic Life è rilasciato. Buon divertimento. Pierino Donati
  15. Ho visto solo ora il tuo post, prova a guardare su: http://it.groups.yahoo.com/group/dentistifmpmac/?tab=s oppure su: http://www.macpractice.com/software/macpracticedds.html e anche su; http://xoomer.virgilio.it/gwsmon/Mailing_List.htm Ciao
  16. In più occasioni durante le frequenti pizzate del Tote'nMac, (Amug del Trentino-Alto Adige) fra le varie discussioni, valutazioni e considerazioni, alcuni switcher in particolare si sono lamentati che sul mac trovano pochi programmi p2p. Pur tenendo sempre presente che l'abuso nell'utilizzo di questo software comporta responsabilità personali anche di carattere penale, sappiamo bene che non è così, con Mac OS X ci sono diversi programmi e per tutti i gusti. Fra i più interessanti possiamo annoverare certamente xDonkey (freeware arrivato alla versione 1.1) in pratica è una interfaccia utente grafica (GUI) scritta in cocoa per Mac OS X che permette di controllare il demone 'mlnet' precedentemente installato sul mac o in rete locale. Il software consente ricerche p2p su networks Donkey, BitTorrent, Gnutella, Fasttrack ecc. Viste le richieste l'ho localizzato in italiano ed il file relativo è liberamente scaricare al link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Ovviamente, come già ricordato, va usato nel rispetto delle disposizioni di legge per la tutela dei diritti d'autore. Saluti. Pierino Donati
  17. Dipende proprio dallo sviluppatore, a me in un caso, in risposta alla comunicazione della localizzazione, l'autore mi ha spedito di sua spontanea volontà il numero seriale.
  18. Ho inviato un feedback allo sviluppatore comunicandoli che mettevo a disposizione la localizzazione in italiano. Ovviamento l'ho fatto anche per tutte le altre localizzazioni. Fin'ora ho avuto risposte positive ed incoraggianti. D'altra parte la localizzazione dovrebbe servire ad utilizzare in modo più comprensibile e facile programmi scritti sempre in inglese, lingua che non è masticata proprio da tutti con facilità , io sicuramente faccio una certa fatica. Il fatto poi che un'applicazione sia localizzata in più lingue dovrebbe contribuire alla sua maggior diffusione.
  19. Con Mac OS X abbiamo dovuto cambiare le nostre vecchie abitudini (vedi Mac OS 9 e le Norton Utilities) per quanto riguarda la manutenzione e l'ottimizzazione del sistema operativo e del disco rigido. Mac OS X essendo Unix ha già implementata la capacità di manutentare ed ottimizzare il sistema e coloro che lo hanno sempre acceso non se ne accorgono nemmeno visto che la cosa avviene normalmente in orario notturno. Per coloro che non hanno sempre in funzione il mac può essere utile fare la manutenzione e l'ottimizzazione del proprio sistema usando appositi programmi. Ne abbiamo a disposizione diversi, a partire da Onyx (Freeware) per arrivare a TeckTool Pro della Micromat (commerciale) con una via di mezzo rappresentata da Cocktail (shareware da 15 $) che accompagna Mac OS X fin dall'inizio, attualmente è disponibile con versioni destinate a Jaguar, a Panther e nella versione 3.6.1 anche per Tiger con il supporto per Automator. Il programma è sicuramente interessante ed utile perché non è vero che Mac OS X non ha bisogno di manutenzione e Cocktail racchiude molte opzioni e funzionalità interessanti (che vanno usate ed utilizzate ovviamente con MOLTA attenzione) Ho preparato la localizzazione della versione per Tiger che potete liberamente scaricare al seguente link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Saluti. Pierino Donati
  20. Sull'ultimo numero di iCreate (una delle tre riviste mac disponibili in Italia) è stata pubblicata una positiva recensione di questo software che "offre un sistema nuovo e rivoluzionario per godersi internet". In pratica Webstractor consente una facile e potente navigazione e modifica dei siti Web. L'utilizzo del programma è semplice infatti oltre alla navigazione consente "di salvare copie di pagine Web in un'interfaccia in stile appunti, eliminando le sezioni inderiderate e ricompilando quindi il materiale in un documento pronto per la stampa" Nella recensione di iCreate si riporta anche che "questa funzione rende Webstractor perfetto per gli studenti intenti in progetti di ricerca, professionisti che necessitano di elaborare informazioni per un rapporto" Il programma si può provare il versione trial (con lo svantaggio che nelle stampe appare la scritta Demo come sfondo) ed appare in effetti interessante. Viene venduto, anche per Windows, ha un prezzo di 85,91 Euro. Ritenendolo effettivamente interessante l'ho localizzato in italiano, a questo link trovate il file per l'ultima versione: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Cordiali Saluti. Pierino Donati
  21. Fra le molte funzionalità introdotte con il rilascio di Tiger, con la nuova versione di Safari è ora possibile (riporto testualmente dal sito Apple) "passare al setaccio notizie, informazioni e articoli offerti da migliaia di siti web, sotto forma di elenco di articoli di facile lettura in cui potrete effettuare ricerche in tutta semplicità . Safari RSS consente di non perdere nessuna notizia." Molte delle più importanti agenzie di stampa (o giornali come il Corriere o la Repubblica), nonchè i siti web delle comunità (come Tevac o Macity) e i weblog personali (non ci vuole poi molto visto che l'ho già implementata anche nel mio sito) offrono titoli e riassunti degli articoli sotto forma di "feed" utilizzando una nuova tecnologia chiamata RSS. Safari RSS consente di ricevere i feed e di visualizzarli tutti insieme in un semplice elenco privo di annunci pubblicitari. Ma se non ho l'ultima versione di Safari o sono talmente preso da non avere il tempo necessario per ripetere le ricerche sui canali RSS, per avere le notizie sempre aggiornate come posso fare? Ci vengono in aiuto dei semplici programmi chiamati aggregatori che consentono "l'abbonamento" ai canali RSS che più ci interessano e di averli automaticamente scaricati e aggiornati sul nostro computer (ovviamente ci vuole la connessione ad internet) Il programma ci presenterà per ogni canale RSS sottoscritto il titolo ed il numero dei feed ancora da leggere. L'unica cosa che dobbiamo fare, tramite l'aggregatore, é la sottoscrizione del o dei canali RSS che ci interessano. Per la nostra piattaforma il più famoso e probabilmente il più valido è NetNewsWire che nella versione Lite è freeware. A questo link http://www.pierinodonati.it/indexsw.html trovate la localizzazione in italiano della v. 2 (rilasciata da poco e quindi compatibile anche con Tiger) che ho tradotto il questi ultimi giorni. Buona navigazione a tutti. Pierino Donati
  22. Mi sono personalmente convinto che con il passaggio dei processori ad Intel (ormai una scelta obbligata) Apple si sia garantita un futuro positivo in cui avrà buone possibilità di ampliare la quota di mercato. E che questo futuro potrà essere migliore solo grazie al lavoro degli sviluppatori che all’ultimo WWDC hanno fortunatamente raggiunto un nuovo record. Sono altrettanto convinto che la vera differenza la potrà fare solo Mac OS X, per cui mi sono detto perchè non cercare di dare un piccolo contributo personale? Ecco che allora, da un po’ di tempo a questa parte, mi sono impegnato nella localizzazione di programmi shareware o freeware (a dimostrazione che non serve essere programmatori professionisti) che ritengo utili per lavoro o per diletto. E’ il caso di WeatherDock (previsioni del tempo particolareggiate) e di DoubleTake (foto panoramiche) li potete scaricare a questo link: http://www.pierinodonati.it/indexsw.html Vista la positiva accoglienza riscontrata, sto già lavorando ad altre localizzazioni. Saluti. Pierino Donati