u.Go

Members
  • Content Count

    1,123
  • Joined

  • Last visited

About u.Go

  • Rank
    Master Bomber

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Ugo Fantozzi
  • Città
    Outside
  1. Lo slider del preamplificatore arriva fino a +12db, cosa che equivale a quadruplicare il volume: Ogni 6 il volume raddoppia. Al di la del nome dato agli slider bisogna vedere se il preamlificatore funziona effettivamente da preamplificatore e non invece da potenziometro; cioè se amplifichi l'intensità del segnale d'origine oppure limiti il freno al circuito di amplificazione. Se l'elettronica è di buona qualità la seconda ipotesi è preferibile ma è sempre meglio usare un DAC esterno, anche per via del reclock che elimina completamente il jittering: l'errore temporale che si verifica qu
  2. Io Photoline che ho scelto quando una serie di ragioni mi hanno fatto ritenere inutile il costo di aggiornamento a Photoshop; non ultima il suo gigantismo. GIMP fa tutto e bene ma ha un'interfaccia molto scomoda, disintegrata. Hanno fatto Gimpshop ma fino a quando ho cercato di usarlo era troppo poco stabile. Meno male che usando il tasto destro del mouse sull'immagine accedi a più o meno tutte le funzioni. Salvo recenti modifiche, GIMP, è poi limitato ad 8 bit per canale. Niente 16 e niente virgola mobile con gamma lineare; cioè niente immagini HDR.
  3. Qualcuno ce l'ha con te e si diverte. A me non perdonano l'uso di Torrent e questa notte mentre scaricavo "À nous la liberté" una pellicola del 1931, mi hanno messo fuori uso una macchina per la terza volta in due anni. Le applicazioni, tutte - anche quelle del sistema operativo, all'improvviso falliscono l'accesso alla memoria e si piantano; nel secondo caso piantano anche il computer. Diventa impossibile persino re-istallare il sistema operativo a causa di analoghi problemi di accesso al disco... La macchina è sempre la stessa (di quattro che ne ho) e per questo la tengo scollegata dall
  4. Photoline ha una funzione di maschera veloce simile e più flessibile di quella in photoshop. Inizi con qualunque strumento, l'attivi e la rifinisci con l'apposito pennello. Dal momento che la maschera è un'immagine in bianco e nero dove il bianco lascia vedere, il nero nasconde ed il grigio interagisce in funzione della sua densità , puoi anche esportarla e trattarla come immagine separata. Poi la reimporti oppure la copi ed incolli: a scelta come canale Alpha o come maschera di livello. Un modo efficace per fare una maschera a soggetti complessi è di dupplicarla, trasformarla in scal
  5. A parte che i link a RAI International danno 404, i file .wvx sono normali XML che ridirigono Windows Media Player verso i contenuti. <ASX version = "3.0"> <Title>videos</Title> <Entry> <Ref href="http://www.example.com/media1.wmv"/> </Entry> <Entry> <Ref href="http://www.example.com/media2.wmv"/> </Entry> </ASX> Scaricando ed aprendo il file .wvx in qualunque editor di testo puoi leggere l'indirizzo esatto dei video collegati.
  6. Se la sorgente è di qualità , cioè se (per usare una metafora semplice) la tela del quadro di 1920 x 1080 è realmente piena di informazioni (che non ce ne starebbero in una più piccola) non hai scelta, ma l'AVC è molto più efficiente dell'MJPEG ed è bene preferirlo ogni volta che ci sia un limite del datarate non superabile qualunque codec si scelga. Per convertire c'è sempre tempo.
  7. Se la TV fosse 4:3 potrebbe essere attivato il pan&scan invece del letterbox, ma dubito che una LED, quindi dell'ultima generazione, lo sia.
  8. Questo problema si verificava con le TV a tubo per via dell'overscanning: del leggero ingrandimento che taglia i bordi del quadro. Strano che ti succeda con un pannello LCD, comunque tutti i software di editing che conosco possono visualizzare le cornici che delimitano le aree cd. Title-safe ed Action-safe. iMovie ed iDVD non li ho mai (si può dire?) cacati. Qualcun altro ti dirà come attivarle.
  9. L'angolo di campo in un teatro certificato THX va da 70° per la fila più vicina allo schermo a 38° (non uno di meno) per quella più lontana. In genere si consiglia un angolo (FOV=Field Of View) di 50° e ciò significa che uno schermo 1080i/p da 60 pollici andrebbe visto da una distanza di 94 pollici (238.76cm) mentre si raggiungono i 70° avvicinandosi a 38. (96.52cm). Uno schermo 720p da 60 pollici (ammesso che esista) non avrebbe una risoluzione sufficiente per essere invece guardato da meno di un metro. E' possibile che questi siano anche i numeri usati dal software di controllo dei
  10. Per difendere un sistema lo devi conoscere e non c'è modo migliore di farlo che attaccandolo. La differenza non è attitudinale ma generazionale. Da giovane non ti interessa il denaro, ingaggi le sfide per il gusto di vincerle, per provare a te stesso che sei bravo. Non guadagni semplicemente perché sei fuori dal sistema che un giorno ti pagherà per difenderlo. Chi agisce per il piacere di fare si arricchisce di conseguenza. E' chi punta subito al denaro che corre il rischio di diventare delinquente. — Questo in generale. Va da sé che chi diffonde virus deve rispondere delle propri
  11. Quoto PiccoloRe E' possibile, non è sicuro ma pare che l'aspirazione e la spinta siano lo stesso fenomeno osservato dai due lati contrapposti della ventola. Dipende dal progetto.
  12. La prima cosa da fare per contenere la perdita di qualità è non dover deinterallacciare. L'ideale sarebbe una fonte progressiva ma anche una telecinemata si presta bene perché consente il perfetto riallineamento dei semicampi; dal momento che sono stati generati artificialmente da un fotogramma intero non c'è scarto temporale fra le coppie. Purtroppo conosco un solo riallineatore ed è un plugin di Avisynth, Decomb di Donald A. Graft, ma Avisynth è per Windows. Telecide (order=1, guide=2) per il PAL. L'NTSC da 29.976 può essere riportato a 24 (23.967) aggiungendo la stringa Decimate()
  13. I programmi semplici e quelli chiusi fanno ciò che possono: Poco. Le tracce audio 5+1 (ed oltre) non possono essere rimappate in 2Ch senza intervenire a cuore aperto e sopratutto hanno un volume molto basso per accomodare la dinamca degli effetti; volume che non può aumentarsi e dinamica che non può comprimersi senza vedere la forma d'onda. Stesso discorso per i pre-processi che a volte vanno applicati al video e richiedono un passaggio preventivo di analisi dei vettori che solo alcuni programmi professionali o, notoriamete, i plugin di Avisynth per Windows possono tracciare. Occor
  14. mmx, guarda che bel fotomontaggio. Sono pure due sorelle...