WhiteNoise

Members
  • Posts

    610
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by WhiteNoise

  1. Spero che quest'intervento voglia essere almeno in parte ironico. Non voglio pensare che si paragoni sul serio le battaglie ideologiche e sociali del passato con squallide scaramuccie di mercato, in cui molto spesso si mascherano con questioni di principio le più bieche operazioni di marketing. Marketing che, giova ricordarlo, ha come scopo VENDERE, no? E per quel che riguarda la "filosofia": per piacere, non esageriamo. Le fonti dal quale ispirarsi per trarre una vera e propria filosofia (un "modo di vivere") sono ben altre: pensatori antichi e moderni, scrittori, santi o demoni, religioni, artisti.... Tutti da prendere e rielaborare personalmente, credo. Non posso credere che ad ispirare un "modo di vivere" sia quel Think Different che, giova ancora ricordarlo, è uno slogan MARKETING. Per quanto riuscito e rispondente grossomodo ad una politica aziendale. Okay, basta.
  2. Ma cos'erano gli anni '60 a confronto? Queste sono le vere battaglie che l'uomo deve affrontare!
  3. A me il pezzo di Bragnolo sembra ben poco ironico: si respira la stessa aria di sufficienza e acidità che si respirava nel pezzo di Zambardino. Un pò di sana autoironia non farebbe male, soprattutto considerando che stiamo parlando di COMPUTER, non certo di religione o filosofia.
  4. Se ti indigni in questa maniera per tutte le generalizzazioni (su valori umani, politici, religiosi, ideologici, culturali) immagino passerai la vita a scrivere mail a giornalisti, politici, scrittori, religiosi, filosofi, antropologi, opinionisti, registi, comici, attori, saltimbanchi, clown, spazzini.... Un pò di senso delle proporzioni, ragazzi.
  5. Per Marco: ti sei auto-etichettato nel momento in cui gli hai scritto una email. Hai scelto, volontariamente, di sentirti offeso perchè una particolarità della tua persona è stata giudicata (in maniera affettata e poco riuscita, ripeto). Se un giornalista scrivesse "Gli uomini biondi sono tendenzialmente aggressivi e violenti", non gli scriverei certo una email per protestare. Primo, perchè so essere una fesseria che non trova fondamento nella mia realtà quotidiana; secondo, perchè so che il mio essere biondo non è certo una particolarità che mi definisce come persona. Reputo che scrivergli corrisponde, in qualche maniera, ad etichettarsi, a riconoscersi in una delimitata categoria (biondi, mac-users, cristiani, etc.) e a dare importanza a tale delimitazione. In senso lato, dare una risposta è dare realtà , sostanza, a quel pregiudizio e a quella provocazione iniziale. Just my 2 cents, ovviamente.
  6. Quello che mi stupisce è quanto in là possa spingersi il "senso d'appartenenza". Come se l'aver comprato un computer o l'utilizzare un sistema operativo non solo ci definisse come persone, ma fosse un aspetto distintivo del nostro relazionarci col mondo. Basta così poco a descriverci, e a farvi offendere? Una marca di computer, un sistema operativo? Se foste dei militanti politici, immagino scrivereste quotidianamente ai giornali di partiti opposti al vostro schieramento. A me sembra assurdo prendersela così tanto per una provocazione ironica mal riuscita; e mi sembra assurdo sentirsi "umanamente" offesi in quanto utenti di una tecnologia. Tra le tante cose che mi descrivono come persona (ideologie, religione, cultura, rapporti, lavoro, etc) il computer è in una posizione non certo prioritaria... e mi pare strano che per qualcuno possa esserlo.
  7. Sicuramente, specie se consideriamo che dovrebbe/potrebbe attirare potenziali switchers, abituati a confrontarsi su parametri prestazionali hardware e benchmark vari.
  8. C'è da considerare anche che la filosofia apple di castrazione del mercato games ha impedito agli sviluppatori di farsi esperienza di un certo livello.
  9. Le richieste minime hw per un gioco medio PC si sono comunque appiattite nel corso degli ultimi anni. Non che siano diventate meno esose, ma adesso un gioco nuovo è giocabile (in linea di massima) anche con un PC di un paio d'anni.
  10. Per giocare, Desmodux, puoi scegliere tra PS e Xbox (grossomodo equivalenti, la differenza la fa il parco giochi) o PC. La scelta dovrebbe essere dettata principalmente dal genere di giochi che ti interessano: simulazioni, giochi di ruolo, MMORPG, first person shooter (Half-Life, Far Cry, etc), adventure, strategici e manageriali sono decisamente più diffusi su PC; picchiaduro, action, puzzle game e giochi di ruolo alla giapponese sono ambito di maggior competenza console. E' una differenza che si va assottigliando col passare degli anni, ma che comunque continua ad esserci. Tieni poi conto di due cose: 1) i titoli di maggior successo per console vengono solitamente adattati - spesso con buoni risultati - anche su PC, grazie alle ottime prestazioni delle schede 3d 2) il mercato game per PC ha una discreta varietà di prezzi; alcuni giochi budget vengono venduti (cinque/sei mesi dopo) a prezzi molto accessibili (anche 10-15 euri).
  11. Volete ignorare bellamente che alcuni genere di gioco non vengono sviluppati su console, o hanno dei tagli molto più "giovanili"?
  12. Per lavoro utilizzo si Mac per PC, ma per giocare non c'è esiste competizione: la scelta cade inevitabilmente sul PC. Se vuoi un certo tipo di giochi (FPS prima di tutti, ma anche Adventure, MMORPG, etc.) non si può che puntare su un PC Win, perchè a livello di prestazioni, qualità grafica e disponibilità di titoli e prezzi è un mercato a cui Apple neanche si avvicina lontanamente. Detto questo, certamente qualche software house (prevalentemente le più grosse) produce conversioni anche per Mac; ma sono solitamente Mac di fascia piuttosto alta (di certo non entry level), il cui prezzo e acquisto è giustificato da ben altri utilizzi che non siano il videogiocare.
  13. Leggi la prima frase del mio intervento. E' chiaro che sulla qualità non si prescinde, così come non si prescinde dal rapporto qualità /prezzo. Ma è altrettanto chiaro che nella mia lista delle priorità l' "essere arrivato prima" conta ben poco. Se Microsoft riesce ad inserire delle funzioni e software utili copiati da Tiger, ben vengano. L'originalità la pretendo in un libro, in un film, in un quadro - arte. Un sistema operativo è uno strumento e come tale deve avere come caratteristiche principali l'utilità , l'usabilità , la diffusione, l'economicità .... Solo moooolto dopo mi scandalizzerò perchè qualcuno c'ha già pensato. E un "Me too" al commento di Squarz.
  14. Onestamente, se un prodotto è di qualità e ha un prezzo accessibile, non me ne frega un emerito sul "chi è arrivato prima". O non dovremmo comprare auto giapponesi perchè copiano le linee europee? Ma per piacere. L' "originalità " di un SO è l'ultima delle mie preoccupazioni....
  15. Novità sul nuovo Windows Vista & Office http://punto-informatico.it/p.asp?i=54934&r=PI Max http://www.microsoft.com/max/ Nuove caratteristiche di office http://www.microsoft.com/presspass/features/2005/sep05/09-13OfficeUI.mspx Konfabulator vs Widgets vs Gadgets... http://microsoftgadgets.com/
  16. A stò punto, mi aspetto più uno spremiagrumi che un computer, dalla Apple.
  17. Venendo ad una considerazione seria, per un attimo: che voi sappiate, alla Apple hanno mai pensato a qualche promozione o campagna marketing per i mercati nei paesi in via di sviluppo?
  18. Scusa, ma c'è ben poco da dare la colpa a XP.... : |
  19. Quanto potrebbe costare una workstation Mac per una elaborazione semi-pro del 3d? Tempi di rendering non biblici, etc?
  20. Un pò come fa la Apple con l'Europa, applicando la celebre (dis)equazione 1 $ = 1 €