42

Members
  • Content Count

    2,850
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    44

42 last won the day on March 16 2015

42 had the most liked content!

3 Followers

About 42

  • Rank
    C'è tutto in una risposta

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    quaranta due
  • Città
    I live in the universe with everything
  • Mac che possiedo
    Sostenete quelli che cercano di farvi sentire qualcosa di diverso e conservate i loro pensieri ripon

Recent Profile Visitors

2,416 profile views
  1. ludj

    avrei modo di contattarti velocemente? grazie

  2. edo139

    Ciao!

    Volevo chiederti delle info, come posso contattarti?

    Grazie!

    Edoardo

  3. Mi scuso per il ritardo, ma non ho proprio tempo di questi giorni. Mi sembra di averti già risposto su Fusion, ma in sintesi: maggiori rischi perché il disco logico composto da 2 dischi fisici si perde interamente anche per il guasto di uno solo dei 2, quindi Time Machine è SEMPRE obbligatorio per tutto quanto (io preferisco tenere un clone dell'installazione sull'SSD ed il backup continuato solo dei DATI sull'HD); maggiore lavoro dell'SSD che è sempre pieno, tranne 4 GB di "buffer", e sempre impegnato a trasferire i file vecchi sull'HD per mantenere il buffer "sgombro"; limite delle prestazioni dell'SSD da 128 GB (link ad un diagramma, datato ma ancora aderente alle proporzioni, che pone in evidenza come la barra grigia della velocità in lettura dei modelli da 128GB sia meno della metà di tutte le altre: Le SSD du MacBook Pro Retina 15" dépasse 1Go/s avec 4 lignes de PCIe !); impossibilità di creare la partizione Boot Camp sull'SSD perché è il sistema a decidere, non l'utente, e quindi la partizione per Windows PER FORZA viene realizzata solo e soltanto sull'HD. Spero ti sia chiaro che Windows nativo potrai averlo sul Boot Camp, ma solo alla velocità dell'HD. In questo momento credo che il 5K sia l'iMac più potente disponibile e col miglior rapporto qualità prezzo. Fra un paio di mesi tutta la gamma potrebbe venir rinnovata coi Broadwell annunciati da tempo, ma presumibilmente il Retina sarà l'ultimo a ricevere il processore adeguato, quindi il suo aggiornamento potrebbe slittare all'autunno. Io non acquisterei un iMac ora e pure la specifica guida di MacRumors mette in guardia dal farlo: iPhone, iPad, Mac Buyer's Guide: Know When to Buy 42
  4. io valuto prezzi/prestazioni dal listino Crucial: SSD | Crucial IT Store € 137,85 - SSD Crucial MX100 256GB • Lettura 550 MB/s - Scrittura 300 MB/s € 128,09 - SSD Crucial MX200 250GB • Lettura 555 MB/s - Scrittura 500 MB/s € 254,97 - SSD Crucial MX100 512GB • Lettura 550 MB/s - Scrittura 500 MB/s € 235,45 - SSD Crucial MX200 500GB • Lettura 555 MB/s - Scrittura 500 MB/s 42
  5. No. Il dual Disk con un iMac si realizza con uno o più dischi (o partizioni) esterni via USB 3 (meglio 2 separati se si avesse bisogno di molto archivio sia per OS X che per Windows: NTFS) o, per chi ha esigenze corpose, con un RAID via Thunderbolt. Un modo per avere uno o più dischi capienti, ma non particolarmente veloci, è usando Time Capsule (o atro di analogo), collegando ad essa degli HD provvisti di interfaccia Ethernet (l'USB della TC è di tipo 2 e serve solo per stampanti o altro del genere). In un iMac acquistato con solo l'SSD lo spazio fisico per inserire un HD resta libero (serve un cavetto di complicata reperibilità per raggiungere la porta SATA) ma è un'intervento complicato e da escludere finché almeno non è trascorso il periodo di garanzia. Tanto un HD non è più veloce di tanto ed anche una USB 3 basta per farlo funzionare al massimo delle sue possibilità . La cosa si complicherebbe solo se gli HD fossero più di 2 ... Quei link sono solo per avere un'idea sui prezzi di quel tipo di SSD. Quelli Apple si possono acquistare solo da Apple e "quasi esclusivamente" come ricambi di SSD guasti. Se acquisti un iMac con l'HD puoi chiedere ad un centro assistenza Apple di inserirti un SSD ma, ammesso che lo facciano .... e non è affatto detto, ti costerebbe una cifra importante. La configurazione Boot Camp consiste in un "disco logico" che è fisicamente composta dall'SSD da 128GB e dall'HD (1 o 3 TB). Oltre ad obbligare l'SSD a quella misura, e la relativa velocità in scrittura bassa, poi l'utente non può affatto decidere dove mettere cosa: ci pensa il software di Apple. Questo significa che la partizione Boot Camp non potrà che venir creata sull'HD. Quindi mentre OS X risiedendo sull'SSD sarà veloce, invece Windows risiedendo sull'HD non lo sarà altrettanto. In Pratica potrebbe essere più veloce usare un virtualizzatore sull'SSD piuttosto dell'installazione nativa che si troverebbe sull'HD. Io sconsiglio Fusion Drive mentre per un Mac fisso non vedo problemi a collegargli 2 o 3 HD dato che come minimo gli serve quello di backup. Nel caso è sempre meglio collegare i dischi a porte USB separate per non patire i rallentamenti degli Hub. 42
  6. - Bene, sei al riparo da problemi delle GPU - Andrei di MX 200 ... (ricordando di evitare sempre i 128 GB): SSD Crucial MX200 250GB SSD Crucial MX200 500GB ... eventualmente solo il 500GB: SSD Crucial MX100 512GB - Tranne il disco d'avvio, che potrebbe anche essere solo una partizione, qualsiasi altro disco, o partizione, può essere smontato dalla scrivania sempre. Non importa assolutamente che si tratti materialmente di un disco alloggiato dentro o fuori dal computer. Se tu avviassi da un disco esterno potresti anche non avere alcun tipo di disco interno ... tanto per dire. Un disco smontato sostanzialmente si spegne, cioè il suo motore si spegne, mentre l'elettronica resta "vigile" in attesa di riavvio. I consumi sono comunque ridotti all'osso. - Si perde la protezione del Sudden Motion Sensor. 42
  7. - 13", 15" o 17"? - i Crucial più recenti sono realizzati con tecnologia a 20 nm e non ce ne sono con tecnologia a 16 nm. La longevità risiede nella tecnologia Multi Level Cell (che prevede 2 valori elettrici, bit di memoria, in ogni cella) al confronto con quella Triple Level Cell che prevedendo 3 valori elettrici in sostanza ha gli isolamenti fra essi più "fragili" all'azione progressivamente distruttiva delle riscritture di detti valori. Tutti i Crucial sono realizzati con tecnologia MLC ed altrettanto gli SSD Apple usati nei Mac dal 2012. Apple età pagando la scelta di SSD TLC negli iPad che hanno dato pessime prestazioni e sono stati sostituiti. Samsung realizza gli SSD PCIe dei Mac rigorosamente in tecnologia MLC, ma realizza i suoi SSD commerciali, 2,5" o mSATA, in tecnologia TLC ed è questo che andrebbe sempre ricordato. Altri costruttori, che sono sempre "assembatori" e "fableless" (non hanno le fonderie che realizzano wafer e chip) si forniscono a volte da Samsing, a volte da Micro (gruppo di cui Crucial un marchio commerciale) ed a volte da altri. Personalmente per gli SSD tradizionali SATA sceglierei sempre Crucial in assenza di "certezze dimostrate" di qualità migliore di singoli modelli. - Tutti i MBP Late 2011 hanno entrambe le porte SATA 3 e quindi puoi tranquillamente inserire l'SSD (non meno che da 256 GB per avere prestazioni adeguate) al posto del Masterizzatore se lo usi poco, pochissimo o per niente come quasi tutti ormai. Per la questione consumi tieni presente che l'HD, quando è solo per archiviazione, in mobilità può essere smontato dalla scrivania in una frazione di secondo con lo shortcut ⌘E. Per riavviattivarlo si usa Utility Disco che nella barra strumenti ha il bottone [Attiva]. Ci sono anche utility come ISTAT MENUS che consentono la riattivazione dalla barra dei menu in un secondo. Ora gli SSD da 500GB hanno ormai un costo accessibile intorno ai 200 euro e quindi si può pure sostituire l'HD e basta se non si ha bisogno di grande spazio di archiviazione a bordo. Quello che non s'ha mai da fare è spostare l'HD al posto del masterizzatore. 42
  8. Con un SSD piccolo, inferiore ad almeno 250GB per un solo OS ed inferiore ad almeno 500GB per 2 OS, s'impone l'utilizzo di una configurazione Dual Disk in cui sull'SSD (disco d'avvio) risiedono solo OS ed Applicazioni + spazio di lavoro mentre tutti i documenti, compresa musica, foto e video, vanno posti su un altro supporto di memoria di massa. Questo è il mio metodo, sofisticato, che però è figlio dell'epoca degli SSD costosi mentre ora, quando si può "anche" economicamente, ormai conviene ricorrere ad SSD dai 500GB in su. Per avere un'idea più precisa di tipo e costi degli SSD montati nei Mac (personalizzati per Apple in piedinatura e connettore): In USA Amazon.com: SSD Samsung XP941 In Italia Amazon.it: SSD Samsung XP941 In mobilità il secondo disco nei MacBook si realizza con schede SDXC o con HD Wi-Fi o puramente con il Cloud. Invece sugli iMac le possibilità "teoriche" sono 2: una è aprire l'iMac (perdendo la garanzia, procurarsi il cavetto apposito ed inserire un HD anche da 3 o più TB nell'alloggiamento previsto per il disco meccanico, l'altra è quella suggerita ed implica per forza l'HD esterno. Purtroppo acquistando la configurazione Fusion Drive si può avere l'HD interno anche da 3TB, ma l'SSD è forzatamente quello da 128GB e, anche sciogliendo la configurazione Fusion per avere SSD e HD separati, non si avrà da quel SSD la stessa resa di quelli maggiori. In particolare in scrittura i 128 GB vanno alla metà e relativamente a Boot Camp non non si riuscirebbe a combinare nulla. Attenzione a non sperare che Fusion Drive possa servire con Boot Camp. In quella configurazione la partizione per Windows viene realizzata solo sull'HD e non gode in alcun caso delle prestazioni dell'SSD. Gli iMac 27 hanno 4 slot di memoria accessibili rimuovendo l' apposito sportello sul retro. Non conviene affatto acquistare la RAM da Apple. Ordinane il minimo possibile, credo 2 banchi da 4GB, poi con successive coppie di banchi da 4 o da 8 potrai arrivare a 16, 24 o 32 GB come preferirai: iMac: rimozione o installazione della memoria - Supporto Apple 42
  9. Non esistono MacIntel a 32 bit. Eventualmente c'era OS X anche a 32 bit fino a Tiger e Leopard, ma dal kernel di Snow Leopard del novembre 2009 non c'è più né OS né software a 32 bit, tranne strascichi particolari ormai superati. I Mac Mini late 2014 sono "nati male" in conseguenza dei ritardi di Intel nel fornire i nuovi Broadwell. Gli Haswell scelti da Apple sono stati "molto" criticati. Quindi anche per i Mini bisognerà aspettare i nuovi fra qualche mese, fine estate probabilmente, per capire se il loro futuro sarà come quello prefigurato nel 2012 (anche con CPU quad-core di tipo-QM per laptop di fascia alta con ottime performance ... Ivy Bridge oggi ormai "lontane" lato GPU) oppure se sarà come il corso prefigurato pochi mesi fa e quindi tutto di modelli pensati più che altro come entry level e "insipidi" per chi cerca un desktop alternativo ad iMac a cui abbinare un display di proprio gusto senza essere obbligati a pagare anche quello Apple Comunque già dal 2012 venne decretato l'abbandono delle GPU discrete nei Mac Mini, quindi prima di valutare anche un usato quad-core 2012 (trovandolo) bisogna valutare bene se le HD 4000 dell'epoca possano bastare ... ed in genere non sono più all'altezza dei bisogni attuali e futuribili. 42
  10. Che modello di MBP hai? Dove hai letto che la tecnologia dei Crucial più recenti sarebbe meno affidabile? Il Superdrive che fine farà ? Nel caso non ti funzionasse più, sai che si può pulire: How to clean the lens of a slot-loading optical drive (a MacBook Pro's SuperDrive) | monline Il titolo comprende Air e Mini che hanno problemi e soluzioni del tutto diversi dai laptop. Se ti riferisci esclusivamente ad un MBP edita il primo messaggio, vai in [usa editor completo] ed edita il titolo per rimuovere il superfluo. 42
  11. TRIM - Wikipedia A mio parere se l'SSD ha molto spazio libero (superiore a 50GB) e il Mac viene spento e riacceso con regolarità , l'attivazione della funzione TRIM può essere omessa. Diversamente bisogna tener presente che la funzione TRIM andrà disattivata prima di ogni aggiornamento di sistema e riattivata ad aggiornamento effettuato. Lo stato della funzione TRIM è fra quelli memorizzati nella NVRAM (non-volatile random-access memory) per cui ogni volta che detta memoria verrà resettata (gli aggiornamenti di sistema lo fanno automaticamente) la funzione TRIM dovrà essere riabilitata. Trim enabler | Search Results | Cindori Chameleon SSD Optimizer 42
  12. Le guide sono su iFixit.com MacBook Pro 13" Unibody Late 2011 Repair - iFixit Dual Hard Drive 42
  13. 42

    air 128 o 256

    Il consiglio ad evitare il 128 GB è più che corretto, però non capisco quelle motivazioni. Sia 128 che 256 GB o più sono sempre e comunque alloggiati in un SSD di tipo PCIe che è sostituibile in caso di guasto. I contenuti si perdono sempre e comunque se il guasto fosse grave (al controller o altro componente essenziale, anche software come lo S.M.A.R.T.). Le ragioni, secondo me, sono che un SSD da 128GB è sensibilmente più lento in scrittura (solo in scrittura) ed essendo piccolo tende a riempirsi facilmente riducendo lo spazio libero sotto la trentina di GB che costituiscono il minimo perché qualsiasi SSD lavori con agio e mantenga la sua longevità . In mobilità per avere più spazio d'archiviazione comunque si possono utilizzare schede SDXC. Nella pagina specifica ci sono tutte le indicazioni ed i link per accedere allo sconto Education. Non c'è nessuna procedura particolare, tranne avere un preciso ID con tutti i dati corrispondenti ai requisiti richiesti. Di fatto si tratta di fornire gli estremi del proprio istituto in cui si studia o lavora, o lo fa un proprio figlio, affinché Apple possa effettuare le sua verifiche. I dettagli ed i limiti si trovano dettagliati nei Termini e condizioni di vendita. Gli studenti universitari di alcune facoltà godono di ulteriori sconti Apple on Campus - Apple Store (Italia) 42
  14. Bene. In Preferenze di Sistema/Disco d'avvio dovrebbe essere ancora selezionato l'HD come disco d'avvio, quindi avvia normalmente (controlla che sia appunto dall'HD), collega l'HD di Time Machine, in Preferenze di Sistema/Time Machine riattiva il backup controllando che in [Opzioni...] non ci sia nessuna esclusione ed infine esegui l'ultimo backup dal disco originale. Dopodiché disattiva Time Machine, cambia il disco d'avvio e controlla che il riavvio avvenga automaticamente dall'SSD. Ora puoi scollegare tutto e procedere al trasferimento hardware. Attento alle cariche elettrostatiche ed alla pulizia in genere ... ed alla "fretta, cattiva consigliera". Cogli l'occasione per aspirare con un aspiratore potente tutta la polvere possibile soprattutto nella zona ventole, senza toccare assolutamente nulla dei componenti, e poi con una bomboletta d'aria compressa potresti completare il lavoro soffiando energicamente in ogni anfratto e soprattutto nelle pale delle ventole e nelle griglie d'aerazione. Potresti anche prendere in esame la possibilità di sostituire la pasta termica (materiali e guida) ma questo immagino lo farai eventualmente in un secondo tempo. Comunque dopo 4 anni di lavoro del MBP è bene cominciare a pensarci ... Buon lavoro. 42
  15. Quel tuo iMac in quel sito, se non sbaglio, lo valutano anche di più: iMac usati / MacExchange ... ma i 21,5" "sottiletta" sono poco invitanti rispetto ai 27" per svariati aspetti duri da digerire. Alternativa ... aspetta i prossimi 27" ... anche per acquistarne uno attuale in saldo (ma le personalizzazioni sarebbero molto rare...). Un Entry level, come dimostrato, vale quanto quel "vecchio" anche se non usato. Acquistando ora rischi di rimetterci e basta. Il crollo dell'euro che una settimana fa sembrava inarrestabile sembra essersi arrestato. Però non mi sento di dare troppa affidabilità a questo mio consiglio. La situazione è mutevole in modi che non si verificavano da molti anni. Altrimenti finanziamento, o lungo ed estenuante appostamento alla pagina dei ricondizionati, o conoscenza con uno studente meglio se universitario che abbia accesso ad Apple on Campus e non sia intenzionato ad acquistare un Mac per se. 42