42

Members
  • Content Count

    2,850
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    44

Everything posted by 42

  1. Mi scuso per il ritardo, ma non ho proprio tempo di questi giorni. Mi sembra di averti già risposto su Fusion, ma in sintesi: maggiori rischi perché il disco logico composto da 2 dischi fisici si perde interamente anche per il guasto di uno solo dei 2, quindi Time Machine è SEMPRE obbligatorio per tutto quanto (io preferisco tenere un clone dell'installazione sull'SSD ed il backup continuato solo dei DATI sull'HD); maggiore lavoro dell'SSD che è sempre pieno, tranne 4 GB di "buffer", e sempre impegnato a trasferire i file vecchi sull'HD per mantenere il buffer "sgombro"; limite delle prestazioni dell'SSD da 128 GB (link ad un diagramma, datato ma ancora aderente alle proporzioni, che pone in evidenza come la barra grigia della velocità in lettura dei modelli da 128GB sia meno della metà di tutte le altre: Le SSD du MacBook Pro Retina 15" dépasse 1Go/s avec 4 lignes de PCIe !); impossibilità di creare la partizione Boot Camp sull'SSD perché è il sistema a decidere, non l'utente, e quindi la partizione per Windows PER FORZA viene realizzata solo e soltanto sull'HD. Spero ti sia chiaro che Windows nativo potrai averlo sul Boot Camp, ma solo alla velocità dell'HD. In questo momento credo che il 5K sia l'iMac più potente disponibile e col miglior rapporto qualità prezzo. Fra un paio di mesi tutta la gamma potrebbe venir rinnovata coi Broadwell annunciati da tempo, ma presumibilmente il Retina sarà l'ultimo a ricevere il processore adeguato, quindi il suo aggiornamento potrebbe slittare all'autunno. Io non acquisterei un iMac ora e pure la specifica guida di MacRumors mette in guardia dal farlo: iPhone, iPad, Mac Buyer's Guide: Know When to Buy 42
  2. io valuto prezzi/prestazioni dal listino Crucial: SSD | Crucial IT Store € 137,85 - SSD Crucial MX100 256GB • Lettura 550 MB/s - Scrittura 300 MB/s € 128,09 - SSD Crucial MX200 250GB • Lettura 555 MB/s - Scrittura 500 MB/s € 254,97 - SSD Crucial MX100 512GB • Lettura 550 MB/s - Scrittura 500 MB/s € 235,45 - SSD Crucial MX200 500GB • Lettura 555 MB/s - Scrittura 500 MB/s 42
  3. No. Il dual Disk con un iMac si realizza con uno o più dischi (o partizioni) esterni via USB 3 (meglio 2 separati se si avesse bisogno di molto archivio sia per OS X che per Windows: NTFS) o, per chi ha esigenze corpose, con un RAID via Thunderbolt. Un modo per avere uno o più dischi capienti, ma non particolarmente veloci, è usando Time Capsule (o atro di analogo), collegando ad essa degli HD provvisti di interfaccia Ethernet (l'USB della TC è di tipo 2 e serve solo per stampanti o altro del genere). In un iMac acquistato con solo l'SSD lo spazio fisico per inserire un HD resta libero (serve un cavetto di complicata reperibilità per raggiungere la porta SATA) ma è un'intervento complicato e da escludere finché almeno non è trascorso il periodo di garanzia. Tanto un HD non è più veloce di tanto ed anche una USB 3 basta per farlo funzionare al massimo delle sue possibilità . La cosa si complicherebbe solo se gli HD fossero più di 2 ... Quei link sono solo per avere un'idea sui prezzi di quel tipo di SSD. Quelli Apple si possono acquistare solo da Apple e "quasi esclusivamente" come ricambi di SSD guasti. Se acquisti un iMac con l'HD puoi chiedere ad un centro assistenza Apple di inserirti un SSD ma, ammesso che lo facciano .... e non è affatto detto, ti costerebbe una cifra importante. La configurazione Boot Camp consiste in un "disco logico" che è fisicamente composta dall'SSD da 128GB e dall'HD (1 o 3 TB). Oltre ad obbligare l'SSD a quella misura, e la relativa velocità in scrittura bassa, poi l'utente non può affatto decidere dove mettere cosa: ci pensa il software di Apple. Questo significa che la partizione Boot Camp non potrà che venir creata sull'HD. Quindi mentre OS X risiedendo sull'SSD sarà veloce, invece Windows risiedendo sull'HD non lo sarà altrettanto. In Pratica potrebbe essere più veloce usare un virtualizzatore sull'SSD piuttosto dell'installazione nativa che si troverebbe sull'HD. Io sconsiglio Fusion Drive mentre per un Mac fisso non vedo problemi a collegargli 2 o 3 HD dato che come minimo gli serve quello di backup. Nel caso è sempre meglio collegare i dischi a porte USB separate per non patire i rallentamenti degli Hub. 42
  4. - Bene, sei al riparo da problemi delle GPU - Andrei di MX 200 ... (ricordando di evitare sempre i 128 GB): SSD Crucial MX200 250GB SSD Crucial MX200 500GB ... eventualmente solo il 500GB: SSD Crucial MX100 512GB - Tranne il disco d'avvio, che potrebbe anche essere solo una partizione, qualsiasi altro disco, o partizione, può essere smontato dalla scrivania sempre. Non importa assolutamente che si tratti materialmente di un disco alloggiato dentro o fuori dal computer. Se tu avviassi da un disco esterno potresti anche non avere alcun tipo di disco interno ... tanto per dire. Un disco smontato sostanzialmente si spegne, cioè il suo motore si spegne, mentre l'elettronica resta "vigile" in attesa di riavvio. I consumi sono comunque ridotti all'osso. - Si perde la protezione del Sudden Motion Sensor. 42
  5. - 13", 15" o 17"? - i Crucial più recenti sono realizzati con tecnologia a 20 nm e non ce ne sono con tecnologia a 16 nm. La longevità risiede nella tecnologia Multi Level Cell (che prevede 2 valori elettrici, bit di memoria, in ogni cella) al confronto con quella Triple Level Cell che prevedendo 3 valori elettrici in sostanza ha gli isolamenti fra essi più "fragili" all'azione progressivamente distruttiva delle riscritture di detti valori. Tutti i Crucial sono realizzati con tecnologia MLC ed altrettanto gli SSD Apple usati nei Mac dal 2012. Apple età pagando la scelta di SSD TLC negli iPad che hanno dato pessime prestazioni e sono stati sostituiti. Samsung realizza gli SSD PCIe dei Mac rigorosamente in tecnologia MLC, ma realizza i suoi SSD commerciali, 2,5" o mSATA, in tecnologia TLC ed è questo che andrebbe sempre ricordato. Altri costruttori, che sono sempre "assembatori" e "fableless" (non hanno le fonderie che realizzano wafer e chip) si forniscono a volte da Samsing, a volte da Micro (gruppo di cui Crucial un marchio commerciale) ed a volte da altri. Personalmente per gli SSD tradizionali SATA sceglierei sempre Crucial in assenza di "certezze dimostrate" di qualità migliore di singoli modelli. - Tutti i MBP Late 2011 hanno entrambe le porte SATA 3 e quindi puoi tranquillamente inserire l'SSD (non meno che da 256 GB per avere prestazioni adeguate) al posto del Masterizzatore se lo usi poco, pochissimo o per niente come quasi tutti ormai. Per la questione consumi tieni presente che l'HD, quando è solo per archiviazione, in mobilità può essere smontato dalla scrivania in una frazione di secondo con lo shortcut ⌘E. Per riavviattivarlo si usa Utility Disco che nella barra strumenti ha il bottone [Attiva]. Ci sono anche utility come ISTAT MENUS che consentono la riattivazione dalla barra dei menu in un secondo. Ora gli SSD da 500GB hanno ormai un costo accessibile intorno ai 200 euro e quindi si può pure sostituire l'HD e basta se non si ha bisogno di grande spazio di archiviazione a bordo. Quello che non s'ha mai da fare è spostare l'HD al posto del masterizzatore. 42
  6. Con un SSD piccolo, inferiore ad almeno 250GB per un solo OS ed inferiore ad almeno 500GB per 2 OS, s'impone l'utilizzo di una configurazione Dual Disk in cui sull'SSD (disco d'avvio) risiedono solo OS ed Applicazioni + spazio di lavoro mentre tutti i documenti, compresa musica, foto e video, vanno posti su un altro supporto di memoria di massa. Questo è il mio metodo, sofisticato, che però è figlio dell'epoca degli SSD costosi mentre ora, quando si può "anche" economicamente, ormai conviene ricorrere ad SSD dai 500GB in su. Per avere un'idea più precisa di tipo e costi degli SSD montati nei Mac (personalizzati per Apple in piedinatura e connettore): In USA Amazon.com: SSD Samsung XP941 In Italia Amazon.it: SSD Samsung XP941 In mobilità il secondo disco nei MacBook si realizza con schede SDXC o con HD Wi-Fi o puramente con il Cloud. Invece sugli iMac le possibilità "teoriche" sono 2: una è aprire l'iMac (perdendo la garanzia, procurarsi il cavetto apposito ed inserire un HD anche da 3 o più TB nell'alloggiamento previsto per il disco meccanico, l'altra è quella suggerita ed implica per forza l'HD esterno. Purtroppo acquistando la configurazione Fusion Drive si può avere l'HD interno anche da 3TB, ma l'SSD è forzatamente quello da 128GB e, anche sciogliendo la configurazione Fusion per avere SSD e HD separati, non si avrà da quel SSD la stessa resa di quelli maggiori. In particolare in scrittura i 128 GB vanno alla metà e relativamente a Boot Camp non non si riuscirebbe a combinare nulla. Attenzione a non sperare che Fusion Drive possa servire con Boot Camp. In quella configurazione la partizione per Windows viene realizzata solo sull'HD e non gode in alcun caso delle prestazioni dell'SSD. Gli iMac 27 hanno 4 slot di memoria accessibili rimuovendo l' apposito sportello sul retro. Non conviene affatto acquistare la RAM da Apple. Ordinane il minimo possibile, credo 2 banchi da 4GB, poi con successive coppie di banchi da 4 o da 8 potrai arrivare a 16, 24 o 32 GB come preferirai: iMac: rimozione o installazione della memoria - Supporto Apple 42
  7. Non esistono MacIntel a 32 bit. Eventualmente c'era OS X anche a 32 bit fino a Tiger e Leopard, ma dal kernel di Snow Leopard del novembre 2009 non c'è più né OS né software a 32 bit, tranne strascichi particolari ormai superati. I Mac Mini late 2014 sono "nati male" in conseguenza dei ritardi di Intel nel fornire i nuovi Broadwell. Gli Haswell scelti da Apple sono stati "molto" criticati. Quindi anche per i Mini bisognerà aspettare i nuovi fra qualche mese, fine estate probabilmente, per capire se il loro futuro sarà come quello prefigurato nel 2012 (anche con CPU quad-core di tipo-QM per laptop di fascia alta con ottime performance ... Ivy Bridge oggi ormai "lontane" lato GPU) oppure se sarà come il corso prefigurato pochi mesi fa e quindi tutto di modelli pensati più che altro come entry level e "insipidi" per chi cerca un desktop alternativo ad iMac a cui abbinare un display di proprio gusto senza essere obbligati a pagare anche quello Apple Comunque già dal 2012 venne decretato l'abbandono delle GPU discrete nei Mac Mini, quindi prima di valutare anche un usato quad-core 2012 (trovandolo) bisogna valutare bene se le HD 4000 dell'epoca possano bastare ... ed in genere non sono più all'altezza dei bisogni attuali e futuribili. 42
  8. Che modello di MBP hai? Dove hai letto che la tecnologia dei Crucial più recenti sarebbe meno affidabile? Il Superdrive che fine farà ? Nel caso non ti funzionasse più, sai che si può pulire: How to clean the lens of a slot-loading optical drive (a MacBook Pro's SuperDrive) | monline Il titolo comprende Air e Mini che hanno problemi e soluzioni del tutto diversi dai laptop. Se ti riferisci esclusivamente ad un MBP edita il primo messaggio, vai in [usa editor completo] ed edita il titolo per rimuovere il superfluo. 42
  9. TRIM - Wikipedia A mio parere se l'SSD ha molto spazio libero (superiore a 50GB) e il Mac viene spento e riacceso con regolarità , l'attivazione della funzione TRIM può essere omessa. Diversamente bisogna tener presente che la funzione TRIM andrà disattivata prima di ogni aggiornamento di sistema e riattivata ad aggiornamento effettuato. Lo stato della funzione TRIM è fra quelli memorizzati nella NVRAM (non-volatile random-access memory) per cui ogni volta che detta memoria verrà resettata (gli aggiornamenti di sistema lo fanno automaticamente) la funzione TRIM dovrà essere riabilitata. Trim enabler | Search Results | Cindori Chameleon SSD Optimizer 42
  10. Le guide sono su iFixit.com MacBook Pro 13" Unibody Late 2011 Repair - iFixit Dual Hard Drive 42
  11. 42

    air 128 o 256

    Il consiglio ad evitare il 128 GB è più che corretto, però non capisco quelle motivazioni. Sia 128 che 256 GB o più sono sempre e comunque alloggiati in un SSD di tipo PCIe che è sostituibile in caso di guasto. I contenuti si perdono sempre e comunque se il guasto fosse grave (al controller o altro componente essenziale, anche software come lo S.M.A.R.T.). Le ragioni, secondo me, sono che un SSD da 128GB è sensibilmente più lento in scrittura (solo in scrittura) ed essendo piccolo tende a riempirsi facilmente riducendo lo spazio libero sotto la trentina di GB che costituiscono il minimo perché qualsiasi SSD lavori con agio e mantenga la sua longevità . In mobilità per avere più spazio d'archiviazione comunque si possono utilizzare schede SDXC. Nella pagina specifica ci sono tutte le indicazioni ed i link per accedere allo sconto Education. Non c'è nessuna procedura particolare, tranne avere un preciso ID con tutti i dati corrispondenti ai requisiti richiesti. Di fatto si tratta di fornire gli estremi del proprio istituto in cui si studia o lavora, o lo fa un proprio figlio, affinché Apple possa effettuare le sua verifiche. I dettagli ed i limiti si trovano dettagliati nei Termini e condizioni di vendita. Gli studenti universitari di alcune facoltà godono di ulteriori sconti Apple on Campus - Apple Store (Italia) 42
  12. Bene. In Preferenze di Sistema/Disco d'avvio dovrebbe essere ancora selezionato l'HD come disco d'avvio, quindi avvia normalmente (controlla che sia appunto dall'HD), collega l'HD di Time Machine, in Preferenze di Sistema/Time Machine riattiva il backup controllando che in [Opzioni...] non ci sia nessuna esclusione ed infine esegui l'ultimo backup dal disco originale. Dopodiché disattiva Time Machine, cambia il disco d'avvio e controlla che il riavvio avvenga automaticamente dall'SSD. Ora puoi scollegare tutto e procedere al trasferimento hardware. Attento alle cariche elettrostatiche ed alla pulizia in genere ... ed alla "fretta, cattiva consigliera". Cogli l'occasione per aspirare con un aspiratore potente tutta la polvere possibile soprattutto nella zona ventole, senza toccare assolutamente nulla dei componenti, e poi con una bomboletta d'aria compressa potresti completare il lavoro soffiando energicamente in ogni anfratto e soprattutto nelle pale delle ventole e nelle griglie d'aerazione. Potresti anche prendere in esame la possibilità di sostituire la pasta termica (materiali e guida) ma questo immagino lo farai eventualmente in un secondo tempo. Comunque dopo 4 anni di lavoro del MBP è bene cominciare a pensarci ... Buon lavoro. 42
  13. Quel tuo iMac in quel sito, se non sbaglio, lo valutano anche di più: iMac usati / MacExchange ... ma i 21,5" "sottiletta" sono poco invitanti rispetto ai 27" per svariati aspetti duri da digerire. Alternativa ... aspetta i prossimi 27" ... anche per acquistarne uno attuale in saldo (ma le personalizzazioni sarebbero molto rare...). Un Entry level, come dimostrato, vale quanto quel "vecchio" anche se non usato. Acquistando ora rischi di rimetterci e basta. Il crollo dell'euro che una settimana fa sembrava inarrestabile sembra essersi arrestato. Però non mi sento di dare troppa affidabilità a questo mio consiglio. La situazione è mutevole in modi che non si verificavano da molti anni. Altrimenti finanziamento, o lungo ed estenuante appostamento alla pagina dei ricondizionati, o conoscenza con uno studente meglio se universitario che abbia accesso ad Apple on Campus e non sia intenzionato ad acquistare un Mac per se. 42
  14. Io ti consiglierei il 5K perché il suo prezzo di 2.629 euro non è stato ritoccato di nulla in conseguenza del corposo calo dell'euro e probabilmente fra qualche mese lo si potrebbe considerare un vero e proprio affare in confronto alle prossime evoluzioni. Quell'iMac 2011 sarà anche stato inutilizzato per quasi 4 anni, ma a me queste cose stimolano solo dubbi e perplessità . Io (io) senza provarlo di persona non lo acquisterei proprio mai. Per farti un'idea del suo valore standard come usato confrontalo con questa offerta: iMac usati / MacExchange considerando bene la valutazione , le personalizzazioni, quindi il prezzo richiesto (sempre da considerare solo "in prima battuta") e magari contatta il venditore per avere un'idea di dove arriverebbe. Poi valuta quanto ti costerebbe pagare lo svarione "altrui" del non averlo mai utilizzato. Fra l'altro ci fu un programma di sostituzione di HD di quel periodo. Se fosse anche il caso del disco di quel modello, Seagate mi pare, dovresti mettere nel conto la cosa: Apple richiama gli ultimi iMac da 21″ e 27″ - 28 luglio 2011 - SlideToMac Blog 42
  15. NO NO NO ... da come ti esprimi si potrebbe capire che non hai capito ... Tu non COPI nulla ... tu scegli cosa escludere dalla clonazione e basta! Quel che c'è sul'HD resta intatto e totalmente intonso! 42
  16. Per favore ... lascia perdere quel covo di snob che sono tutti assemblatori terrorizzati dall'obsolescenza crescente della loro fonte di reddito prefigurata dalll'impostazione dei prodotti "alla Apple" che si diffonde anche in altri produttori. In molti parlano di quel che nemmeno mai hanno avvicinato ... non dico usato. Costoro ignorano totalmente il significato di "esperienza utente" e vivono nella fissa che le tabelle dei dati rappresentino tutto quel che conta di componenti e prodotti finiti. [CeBIT 2015] Confermato: R9 390X pronte, ma AMD aspetta che i driver siano maturi - Bits and Chips 42
  17. Mi sono dimenticato di un'altra pulizia: scarica AdwareMedic e con esso controlla di non avere installato uno dei fastidiosi malware pubblicitari che anche EtreCheck potrebbe non aver rilevato. OK per la tua scelta. Non scordare di differenziare chiaramente il nome dell'SSD da quello dell'HD. Basta editarlo sulla scrivania. Dai il comando Esegui backup adesso dalla relativa icona nella barra dei menu quindi un Preferenze di Sistema/Time Machine disattiva Time Machine infine stacca fisicamente il suo HD e non usarlo più fino a nuova indicazione. Avvia CCC e per prima cosa segui le indicazioni per creare l'SSD in Destinazione come disco d'avvio. Ti chiederà di realizzare la Partizione di Recupero, la realizzerà e clonerà in essa l'attuale partizione Recovery HD (o Recovery10.2, credo). Non so se l'immagine della situazione sia ancora questa, ma indicativamente la scelta sarà analoga: Dopodiché quando si presenta il menu ad albero seguilo fino nella tua cartella Home, individua le cartelle di sistema Documenti, Filmati, Immagini, Musica, escludi tutti i loro contenuti, ma presta attenzione a non eliminare assolutamente le cartelle stesse perché ricrearle non sarebbe la stessa cosa. Altrettanto fai per le cartelle Download, Pubblica, Scrivania, ma alcuni loro contenuti potrebbero servirti. Ad esempio se in Download tu avessi le immagini disco .dmg di qualche applicazione che (per ragioni tue) vorresti conservare potrebbe essere comodo copiarle direttamente in fase di clonazione invece che successivamente ed appositamente. Altrettanto potrebbe valere per una qualche cartella specifica sulla scrivania con contenuti che vorrai ancora avere a tiro per una reperibilità veloce. È questione di abitudini personali. Infine la cartella Libreria (quella utente sempre nella Home) conviene lasciarla integralmente da clonare perché a tutti gli effetti è la sede di tutte quelle personalizzazioni del Sistema e delle Applicazioni che lo completano lato utente. Se tu avessi creato documenti in altre collocazioni, tipo nella cartella Condivisa accanto alla tua Home in quella Utenti, decidi tu se clonarli o meno in funzione di quel che faresti in seguito. Comunque ripassa bene quell'albero perché potresti accorgerti di altre tue "creazioni fuori posto" magari dimenticate ma ora da eliminare. Invece tutto quel che non conosci affatto lascialo esattamente com'è. Le altre cartelle al primo livello oltre Utenti: Applicazioni Libreria e Sistema, andranno clonate integralmente. Come vedi non è che il lavoro di esclusione sia immenso o complicato, va solo eseguito con attenzione. È solo necessario entrare ben bene nella logica che non si seleziona quel che si clonerà , ma si esclude quel che non si vuole che venga clonato. Alla fine della clonazione (una mezzoretta e forse meno) riavvia con alt premuto e scegli l'installazione sull'SSD. In quel momento per quanto concerne Sistema Operativo ed Applicazioni sarai nelle esatte condizioni della tua installazione attuale e ne avrai riprova semplicemente connettendoti, aprendo il browser ed utilizzandolo come ora con tutti i suoi preferiti esattamente come prima. Anche Mail, Calendario, Contatti, Mappe funzioneranno esattamente come prima. Da quel momento in poi invece qualsiasi intervento differenzierà il clone dall'originale ... Ad esempio apri iTunes, iPhoto, iMovie ma tenendo premuto il tasto alt e ti si presenterà la scelta fra selezionare una libreria o crearne una nuova. Vai a scegliere le librerie originali residenti sull'HD e vedrai che le potrai utilizzare esattamente come prima, ma appunto non si troveranno sul nuovo disco d'avvio. Prosegui nel testare tutto quanto seguendo questi criteri, poi penseremo a cancellare l'OS e le App dall'HD se riterrai di aver bisogno sin da subito di quello spazio libero. Altrimenti non c'è nessuna fretta di cancellare nulla perché non si verificano interferenze reciproche. Alla fine del test potrai realizzare lo scambio fisico fra Superdrive e Adattatore con SSD. 42
  18. Yes, the 5K Retina iMac’s screen runs at 60Hz at 5K resolution | Ars Technica A week with the Retina iMac: Closing thoughts on Apple’s newest desktop | Ars Technica The Retina iMac and its 5K display… as a gaming machine ... Tranne FCPX praticamente nessun programma è in grado di sfruttare la doppia GPU dei Mac Pro sotto OS X. Meglio sotto Windows nativo ... e soprattutto la tecnologia CrossFire è disponibile esclusivamente da Boot Camp. Tolta la doppia GPU ai QuadCore (lasciamo ovviamente perdere i superiori) cosa resta di gran vantaggio? L'iMac 27" Retina supera in alcuni benchmark il Mac Pro ... iMac 5K Mac Pro benchmark 42
  19. Devi collegare un HD adeguato e realizzare il primo Backup integrale con Time Machine della tua installazione attuale. Per ora è meglio che l'SSD e qualsiasi altro eventuale disco, pendrive o altra memoria di massa sia scollegata dal Mac. _______________________________________ Poi... - se vorrai fare l'installazione pulita in #4 trovi il link alla pagina Apple che spiega come eseguirla sull'SSD come disco (volume) esterno della tua attuale installazione. - se vorrai clonare l'installazione attuale sempre in #4 trovi il link a CarbonCopyCloner e ad un articolo (un po' datato, ma sempre valido) che spiega più estesamente della mia sintesi come lo si utilizza. Rifletti e fai la tua scelta. Ti ho già spiegato che secondo me un disco nuovo merita un'installazione nuova, ma visto che la tua installazione attuale è semplice e pulita potresti evitarti la fatica di reinstallare tutto il software e di fare nuovi settaggi. Quando avrai deciso ed avrai il backup di sicurezza ci si risente. Che SSD hai acquistato? 42
  20. Intel ha annunciato i prossimi Broadwell per desktop per Giugno. I prossimi iMac avranno il sicuro vantaggio dei nuovi SSD che già danno indicazioni eccezionali nei portatili: 1200 MB/s in scrittura e ~1400 MB/s in lettura. Probabilmente circa il triplo dell'SSD di quell'iMac 2011, sicuramente 2 volte e mezza. Aspettare è questione da valutare secondo i tuoi bisogni, sicuramente l'adeguamento dei prezzi non sarà poca cosa e sicuramente dopo qualche mese uscirà qualcos'altro di ancora migliore ... Il Retina è una spanna sopra a qualsiasi altro iMac e in certi ambiti è persino meglio dei Mac Pro sia nei benchmark che nell'esperienza d'uso. Rispetto ai dati che ho postato siamo a tutt'altro livello e particolarmente la GPU è di un altro pianeta. Il rapporto qualità /prezzo credo sia insuperabile grazie al pannello integrato di ottima qualità e praticamente senza concorrenza se non con penosi inghippi delle connessioni sulle schede Video dei PC. Tutti coloro che lo hanno acquistato ne sono entusiasti a differenza di parecchi acquirenti del Mac Pro. Anche il 5K però verrà aggiornato, forse solo con qualche setttimana di sfasamento. In questa pagina di EveryMac trovi i dati di tutti gli iMac ed in quest'altra puoi mettere a confronto qualsiasi terna di Mac tu voglia. Non scordare che la configurazione migliore è sempre quella con l'SSD d'avvio interno (almeno da 256GB) ed un HD per l'archiviazione esterna via USB (o RAID via Thunderbolt se servisse quel livello di disponibilità di spazio). Non farti mai illudere dalla semplicità del Fusion Drive che presenta controindicazioni non marginali. 42
  21. Io non ci trovo nemmeno quel senso perché un adattatore Thunderbolt-FireWire risolve la questione. Invece i nuovi iMac che usciranno a breve, a parte il rincaro dei prezzi, saranno probabilmente dei fulmini con i nuovi SSD su 4 linee PCIe. Comunque già ora il 27" più economico costa (1853 euro + 200 opzione SSD da 256GB + ~100 di HD x archiviazione esterna) 2150 euro ed ha specifiche di tutto rispetto anche a paragone con quel "vecchio" Sandy Bridge top di gamma nel maggio 2011(il cui schermo TFT è IPS con 178° di angolo di visione, tutt'altro che un TN quindi, ma è precedente all'adozione dei sistemi antiriflesso): 27": 3,2GHz Specifiche Intel Core i5 quad-core a 3,2GHz (Haswell, 2 generazioni successive a Sandy Bridge) Turbo Boost fino a 3,6GHz 8GB di memoria (2 da 4GB) Disco rigido da 1TB1 NVIDIA GeForce GT 755M con 1GB di memoria video Una comparazione "approssimata" fra schede video "analoghe" che evidenzia una distanza limitata: PassMark - Video Card Performance Comparison ...ed una comparazione fra le GPU precisa che indica altrettanta distanza limitata: PassMark - CPU Performance Comparison In considerazione della possibilità di un SSD PCIe estremamente veloce si comprende come EveryMac attribuisca prestazioni Geekbench molto equilibrate fra i due iMac con architetture hardware così distanti nel tempo e nel posizionamento di gamma: iMac i7 Late 2011 - Geekbench 3 single-core (64bit): 3078 - Geekbench 3 multi-core (64bit): 11773 iMac i5 Late 2013 - Geekbench 3 single-core (64bit): 3509 - Geekbench 3 multi-core (64bit): 11164 Quindi se fossi intenzionato a spendere attorno ai 2000 euro personalmente non avrei dubbi ad acquistare un iMac nuovo al limite minimo della gamma attuale piuttosto che uno usato (anche per la tenuta del valore in futuro). Anche per lo schermo... Incelofanato? ... o usatissimo e molto ben tenuto? Chi lo sa? L'SSD in aggiunta all'HD non era affatto un'opzione normale ed economica nel 2011. L'idea che qualcuno abbia speso così tanto ed in modo così mirato per poi non usare mai quell'iMac a me pare di una eccezionalità estrema. Il venditore consentirà di aprire ed indagare il Log di Sistema? Dovrebbe risultare ancora con l'installazione originale di Snow Leopard del 2011, e non con una inizializzazione dell'altro ieri! La data e l'ora di Cupertino originali del 2011 però potrebbero venire alterati grazie alla retrodatazione dei dati nella NVRAM prima dell'inizializzazione del disco col DVD a corredo e della successiva installazione senza alcun ricorso alla rete. Quindi il controllo del Log in Console andrebbe fatto senza che il venditore possa prepararsi a subirlo ... sempre che si ritiri l'iMac a mano. Prima di tutto però mi farei dare subito il seriale ed inserendolo in queste pagine cercherei tutto della storia ufficiale di quell'esemplare: Identify Your Mac - Lookup your unit by Apple Serial Number or Model Number Apple Serial Number Info // Decode your Mac's serial number! Klantenservice: Serienummers 42
  22. Per un prezzo simile leggi questa discussione Scelta monitor Mac Mini - Mac Mini 42
  23. Mi scuso per aver sbagliato libreria ... era quella utente è proprio mi son scordato di modificare l'indirizzamento ... 2 volte Ora il sistema appare in ordine e non dovresti soffrire di nessun rallentamento particolare. Mi pare anche adatto ad essere clonato senza rischi, ma la decisione se realizzare un'installazione ex novo sull'SSD o sbrigativamente la clonazione sarà solo tua. Per cominciare prova ad inserire l'SSD nel box per il masterizzatore, a collegarlo alla porta USB e quindi ad inizializzarlo secondo le istruzioni al post #9. Il tutto dovrebbe richiedere meno di un quarto d'ora. 42
  24. Concentriamoci su queste poche cose che sono 2 "virus" camuffati da utility, CleanMyMac e Mackeeper, ed un file che non si trova. Non ho capito se hai provato ad eseguire la precedente indicazione: Nel Finder digita ⇧⌘G e nella finestra copia/incolla /Libreria/LaunchDaemons/ dai invio ⎠e cestina i file com.zeobit.MacKeeper.Helper In quella collocazione ci sei arrivato? Quel file c'è o non c'è? Puoi copia/incollare qui l'elenco dei file che sono in quella cartella? (usa la modalità vista ad elenco: cmd-2) Sempre in quella cartella EtreCheck indica che c'è anche il file com.wondershare.mobilegodaemon.plist. Se l'applicazione non è installata male, e ti serve, scaricala ed installala nuovamente: [OFFICIAL] Wondershare TunesGo Retro (Mac) [MobileGo for iOS (Mac)] Per trovare qualsiasi file scarica Find Any File ed impostando il nome di quel file, ma anche una parte di esso, avvia la ricerca. Eventualmente prima fai una prova avviando una ricerca di un file di cui conosci perfettamente la collocazione. È impossibile che tu non trovi niente ... Successivamente avvia la ricerca anche per com.zeobit.MacKeeper.Helper Infine ti consiglio caldamente di liberarti di CleanMyMac (link link) che spesso combina disastri (vedasi discussione recente). Il resto sono piccolezze ... e c'è pure qualcosina che non capisco, ma questo ci sta sempre dato che nessuno è onnisciente. 42
  25. Non so perché ma ho la netta sensazione che tu abbia letto superficialmente le mie indicazioni ed i link in esse contenuti. Io ti ho dato indicazioni del tutto diverse dall'impiego di una pendrive, quindi se intendi usare un altro metodo usalo, ma non confondere indicazioni di metodi diversi altrimenti l'unica risposta è "stai sbagliando tutto". ___________________________________________ Prima di inventarti procedure di backup fantasiose (il backup è ben altro dal "copiare i file" ...) ti suggerisco più esplicitamente di andare a queste pagine e studiare cosa sia e come funzioni Time Machine: Time Machine (software) - Wikipedia L'ABC del Mac: backup del Mac tramite Time Machine - Supporto Apple Se non te l'ho già suggerito: per tenere il backup sarebbe meglio un disco nuovo e non un vecchio arnese recuperato. Puoi eliminare dal tuo attuale disco quel che ritieni superfluo, ma quel che ho capito di quel che tu vuoi fare non ha nulla a che vedere con quel che ti servirebbe e mi pare solo una massa di copie a caso. In particolare tu fai una confusione madornale fra copiare le applicazioni ed Installare le applicazioni che è procedura cui in genere provvede l'apposito Installer. Non vado oltre ... ____________________________________________ L'SSD si potrebbe inserire "provvisoriamente" nel contenitore USB per il Superdrive e se tu lo apri vedrai che la manovra è semplice. Per eseguire la procedura di inizializzazione dell'SSD, e anche per installazione del sistema e test, non serve nemmeno fissare il disco e richiudere quel box che non è pensato per esso, basta posizionarlo in modo sicuro e protetto da "inciampi" vari. Ripeto: qualsiasi disco per Mac, sia interno che per il backup, deve essere inizializzato in 2 fasi con Utility Disco: in Partizioni creazione della Tabella partizioni GUID e di 1 partizione (o più d'una, quando è il caso) in Inizializza inizializzazione della partizione d'avvio di OS X in formato Mac OS Esteso (Journaled) I dischi inizializzati in formato NTFS sono esclusivamente utili a Windows e puoi usarli per quello con Parallels o Boot Camp. Se intendi avere un'archiviazione comune ai 2 sistemi puoi creare una seconda partizione nel disco per l'archiviazione dei documenti, assolutamente NON sull'SSD e NON sul disco di backup. 3. l'eventuale partizione multi-sistema si inizializza in formato ExFAT che è privo del Journaling e quindi è meno efficace e sicuro (il formato è consigliato nel'Aiuto di Utility Disco: Formattare un disco per computer Windows) In generale credo che dovresti consultare più spesso l'Aiuto ... di qualsiasi cosa. ________________________________________ Il tuo sistema non appare particolarmente compromesso e se porterai a termine la sua rivisitazione con EtreCheck non c'è ragione di smembrarlo come sembra tu ti appresti a fare. Quel file che non trovi è possibile che risponda a logiche di simil-link (che non sto a spiegare). Dal secondo report di Etrecheck si potrebbe scoprire che la relativa problematica è stata superata rimuovendo l'avvio dell'applicazione al Login. Mi pare che ci sarebbe solo da proseguire come da ultima riga del mio post precedente ... 42