AlexJenn

Members
  • Content Count

    36
  • Joined

  • Last visited

About AlexJenn

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Alessio Di Gennaro
  1. 1.- Se il tuo Mac è del 2009 e lo usi in modo pesante, è probabile che la pasta termoconduttiva si sia seccata. Niente di che preoccuparsi, basta sostituirla. Su Internet trovi centinaia di siti su come fare, così come su iFixit trovi il modo di aprire il Mac senza preoccupazioni; in più, su Amazon trovi paste di buona qualità a buon prezzo (Noctua NT-H1, Artic Cooler MX4, ecc.) 2.- Quando aprirai il Mac, ricordati di togliere la polvere che troverai, specie dal dissipatore 3.- Compralo nuovo; su Amazon trovi anche alimentatori non originali a buon prezzo 4.- Un motivo è appunto il surriscaldamento, così come un altro può essere il disco pieno (svuotalo un po'), oppure ripara i permessi con Utility Disco, e magari svuota la cache di Safari e attiva la manutenzione di sistema con Terminale: sudo periodic daily weekly monthly. Ciao.
  2. Eccezionale veramente. Solo 85 euro. Solo 250 GB. Eccezionale.
  3. Dal kicker del vostro articolo: «per finire con iPhoto, ora in edizione slegata da iWork e a prezzo più accessibile.» iPhoto slegata da iWork? Semmai da iLife. Ma ce l'avete un Mac, almeno?
  4. Cos'avete scritto adesso! (A proposito del T9): "Eppure questo particolare software che ci costringeva a premere un tasto più volte per arrivare alla lettera desiderata". Ma quando mai? Il T9 era nato appunto per evitare di fare quello che asserite, dato che era un sistema di scrittura predittiva. Forse i più giovani non lo conosceranno, ma nemmeno voi avete le idee ben chiare.
  5. Di certo fate una pubblicazione molto bella, piena di prodotti e consigli per districarsi al meglio nel mondo Apple, ma sbagliate sempre le date, o i dati di alcuni computer, o la sintassi dei nomi di alcuni prodotti... Mah.
  6. Una pignola precisazione: le viti Torx hanno sei vertici, mentre nella foto si vede una vite a cinque vertici. Potrebbero essere le Torx Plus Tamper-Resistant Drive TORX PLUS® Tamper-Resistant Drive System - Offers restricted access in the field - Camcar Screws ma dal cattalogo si nota che la vite ha vertici più marcati. Non potrebbe invece essere un tipo di vite personalizzata specialmente per Apple? D'altronde, se fosse una normale Torx o Torx Plus, basta recarsi a una ferramenta ben fornita e il gioco è fatto, no?
  7. Scusate. Sareste così gentili da spiegarmi il significato dell'ultima frase dell'ultimo paragrafo dell'articolo? Grazie.
  8. Scusate, non è che magari bisogna premere Opzione all'avvio di iPhoto? Sarà come con iTunes? Command + Opzione non serve a nulla.
  9. Vedo che avete corretto. Prego, non sprecatevi in ringraziamenti.
  10. ?!? Vi rendete conto che il link da voi pubblicato nell'articolo scarica una versione del 2007, la 1.62? Mah!
  11. Stavo sfogliando rapidamente la vostra guida Juice, e mi sono imbattuto, nel giro di mezzo minuto, in un paio di errori di contenuti (poiché quelli grammaticali è meglio non contarli): dite che l'iMac è l'erede del primissimo Mac del 1994 (forse 1984?) e, nell'elenco dei prodotti Apple, scrivete che i Mac hanno tot gigabits (Gb) di RAM, invece di gigabytes (GB) o meglio gibibytes (GiB) Ma non lo sapete che la "b" minuscola significa bit? Avete fatto un prodotto favoloso, una grafica stupenda, degli articoli interessantissimi, e vi perdete nel cuore dei prodotti su cui scrivete. Sono piccolezze, ovvio, e spero prendiate questo come critica costruttiva. Sapete, parlate di prodotti fatti da persone che, per i dettagli, sono grandi maestri.
  12. Illustrator va benissimo con Tiger, ma è proprio Illustrator che fa venire una sincope... Si chiude spesso. In ogni modo, differenze sostanziali tra Freehand e Illustrator saranno zero, poiché Adobe è proprietario di Macromedia. A questo punto uno vale l'altro, anche se Freehand ha una marcia in più: leggerezza. Ciao.
  13. Purtroppo no, Mail non prevede l'uso di password per aprirlo, in quanto sia Panther che Tiger prevedono, invece, l'uso di utenti per l'uso del Mac con le relative password. Quindi, se tu vuoi proteggere Mail da occhi indiscreti, sei costretto a creare una password nel tuo account utente e a creare uno per ogni persona che usa il Mac, in modo tale da proteggere non solo Mail, ma anche tutti i tuoi dati nel tuo account, e permettere l'uso del Mac anche alle altre persone di tua fiducia attraverso i loro account. Naturalmente, ti conviene anche attivare la funzione di richiesta password dopo lo screen saver e dopo la riattivazione da uno stato di stop.
  14. Non per fare l'avvocato del diavolo, ma lo sai che Apple paga solo il 4% di commissioni? A volte puoi arrivare al 5% se superi un tot di vendita (che non ricordo, ma mi sembra che sia quel 30.000 euro in un mese). In pratica, se vendi un Power Mac con accessori, monitor, ecc. da 10.000 euro (non pochi), Apple te ne dà 400 euro... Per un iPod da 329 euro, Apple te ne dà 13,16 euro... Insomma, per assicurarti un introito mensile di almeno 5.000 euro, dovresti vendere da 100.000 a 125.000 euro di prodotto Apple IN UN MESE. Poi, non puoi avere magazzino, poiché Apple non informa i propri rivenditori dei nuovi prodotti in uscita, né li sostituisce, cosicché corri il rischio di acquistare diversi prodotti (iMac, Mac mini, iPod) per farli provare ai "possibili" acquirenti e magari il giorno dopo ne escono di nuovi e/o aggiornati. Conclusione, ti ritrovi con materiale fuori produzione che dovrai rivendere a meno di quanto l'hai pagato... (per forza, anche vendendo a prezzo di acquisto, per pochi euro la gente preferirebbe comprare l'ultimo arrivato). Un ultima cosa, lo sai chi diventerebbe il tuo concorrente numero uno? Cioè quello che farà delle offerte che tu non potrai fare? Apple stessa, tramite il suo store su internet. Quindi, se vuoi diventare rivenditore Apple, devi prima creare un centro assistenza con le pelotas, e garantirti una clientela tale da permetterti di affrontare le spese, altrimenti, e mi dispiace dirtelo, lascia perdere. Ciao. PS. A titolo esemplificativo: con l'uscita dell'iPod nano, molte catene della grande distribuzione sono rimasti "a bocca aperta" con i loro magazzini pieni di iPod mini. Infatti, da domani 10 dicembre Mediaworld metterà in vendita 4000 iPod mini da 4GB a 99 euro... Che te ne pare?