ItBasilisk

Members
  • Content Count

    14
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

ItBasilisk last won the day on March 30 2014

ItBasilisk had the most liked content!

About ItBasilisk

  • Rank
    Newbie

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Marco Copelli
  • Newsletter
    |0|
  1. Penso sia soggettivo e dipende da che tipo di lavoro uno fa Non faccio ne grafica, ne montaggio video e se vedo un po' di scalettatura sulle icone, non mi scandalizzo e sopratutto fatturo comunque
  2. Dopo una domenica di estenuante ricerca mi sa che opterò per l'Asus VX279Q , 27" led IPS con display port che mi sembra più che dignitoso. Che ve ne pare? P.s. Con il computer ci lavoro, non ci gioco
  3. Ipotizzando di voler prendere 2 monitoh con HDMI (la display port non la hanno tutti) ed essendo che il MacBook Pro ha solo 1 porta HDMI, il secondo devo collegarlo tramite adattore alla porta Thunderbolt? E' corretto? L'idea sarebbe di lavorare in ufficio con i due monitor esterni ed il Macbook Pro chiuso.
  4. Grazie per la risposta. In sostanza due monitor fullhd li supporta, ma ciò che mi chiedo è: avendo una sola porta hdmi, mentre le thunderbolt sono due, posso collegare un monitor hdmi sulla porta già esistente ed emularne una tramite thunderbolt oppure ci sono netti vantaggi a connettersi tramite display port? I monitor con display port costano in media il 30% rispetto a quelli HDMI ed un 35% rispetto ai DVI. Io ora ho un 27 hdmi che devo sostiuire e collegato alla porta HDMI del Macbook e non mi ha mai dato problemi particolari, però visto che voglio far sì che la coppia dei monitor duri quanto quello attuale che vado a sostituire che lavora da oltre 7 anni per 10 ore al giorno, vorrei certo risparmiare come tutti, ma anche avere una soluzione che mi soddisfi nel tempo. Tutti i consigli saranno molto ben accetti
  5. Vorrei dare una svolta alla mia postazione e collegare due monitor esterni al mio Macbook Pro 13 Retina. in primo luogo volevo sapere se questa soluzione è possibile. Il computer ha due Display Port e quindi potrei collegare un monitor per ciascuna porta, dico bene? Avevo valutato anche i nuovi 34 pollici Ultrawide (in questo caso ne avrei preso uno solo), ma mi sembra che alla fine la soluzione offerta sia meno flessibile. Voi cosa mi consigliate? Ultima cosa: decidendo di attrezzarmi con due monitor esterni fullhd, ovviamente non avrei più bisogno di usare lo schermo del Macbook Pro che preserverei per l'uso in trasferta. Siccome capita spesso che non io non debba muoverlo dalla scrivania per giorni, esiste un modo per lasciarlo con il coperchio chiuso ed accenderlo senza doverlo aprire, magari da tastiera o per farlo devo al massimo metterlo in stop. Scusate ma sono passato a Mac da meno di 4 mesi e per quanto mi ci trovi davvero bene, ancora devo capire alcune dinamiche che mi sarebbero utili a migliorare la mia produttività lavorativa.
  6. In questo periodo probabilmente stresserò la vostra pazienza con domande che potrebbero anche sembrare strane, ma sono definitivamente passato a Mac da circa 20 giorni e quindi sono costretto a pormi dei quesiti nuovi. Per lavoro passo metà della mia giornata (quando va bene) a scrivere al computer e consumo più tastiere che ossigeno...al momento ho collegato al nuovo MacBook Pro 13 Retina una tastiera Logitech di buona qualità che però necessita di essere sostituita in quanto ad un anno dall'acquisto, usandola davvero poco, si sta letteralmente consumando: ormai sono già 5 i tasti sui quali è scomparsa la scritta e quindi dovrei sostituirla. Sono molto attratto dalla tastiera Apple Bluetooth (che vorrei accoppiare al Magic TrackPad da usare assieme al mio mouse Mx Revolution che funziona alla grande con il Mac) per ridurre al minimo i cavi presenti sulla scrivania dell'ufficio, visto che almeno 2-3 volte a settimana lavoro in giro e sono pigro nel dover scollegare ogni volta mille cavi. Ciò che mi domando è l'effettiva qualità della stessa in termini di comodità di digitazione, ma anche per quanto riguarda il problema dell'usura dei testi visto il mio uso intensivo. 70 euro di tastiera li spendo volentieri, ma non vorrei trovarmi come con la Logitech che sto usando ora che dopo un anno sia da buttare. Questa l'ho pagata 30 euro e posso anche soprassedere, ma spendendo più del doppio non vorrei trovarmi con lo stesso problema di nuovo tra un anno.
  7. Siccome il mio monitor esterno da 27 pollici dopo 8 anni di onorato servizio comincia a dare i primi segni di cedimento, mi ero interessato ai nuovi monitor ultrawide da 34" di LG (in particolar modo il modello 34UM95P) in quanto permettono di simulare più monitor sullo stesso pannello e nel mio caso sarebbe perfetto per avere sullo stesso schermo due monitor affiancati orizzontalmente, volevo sapere se qualcuno ne avesse già acquistato uno e come si trova. Mi sembra un ottima soluzione per: Tenere il coperchio del Macbook chiuso ed evitare di "consumare" il display quando lavoro in ufficio Avere due monitor virtuali affiancati senza il fastidioso stacco dei bordi di una soluzione multi monitor A "naso" incrementare la mia produttività grazie alla comodità d'uso di questa soluzione A conti fatti acquistando due monitor da 27 pollici in full hd più relativa staffa in modo da mantenerli all'altezza giusta alla fine spenderei la stessa cifra se non di più visto che ora il modello sopra indicato di trova a meno di 700 euro...anche se comincio a fare un pensierino sulla versione curva che però ancora è difficile reperire a meno di 1000 euro. Sbizzarritevi con i vostri pareri, chissà che riusciate a convincermi sulla strada da intraprendere una volta per tutte
  8. Si ci sono arrivato fino a quella schermata, il monitor è presente, ma non è possibile modificare nulla riguardo il volume.
  9. Ho guardato, ma non c'è modo di pilotare il volume. Mi spiego meglio: con lo stesso monitor, ma con Windows, potevo utilizzare i tasti per il volume della tastiera per pilotare il volume del monitor connesso su porta HDMI, mentre con il Mac non funziona e devo agire sugli scomodi tastini posti sul corpo del monitor. Siccome il prima possibile cambierò anche monitor, visto che dopo 7 anni di onorato servizio comincia a dar segni di squilibrio, passerò ad un Thunderbolt: con questo tipo di connessione avrò sempre problemi con il volume o tutto sarà risolto?
  10. Avevo fatto un tocca e fuggi l'anno scorso con un vecchio MacBook Pro, poi con un Air 2011 prontamente requisito dalla mia compagna ed ora finalmente, dopo mille problemi e frustrazioni dovuti all'hardware dei notebook Windows, ho fatto il grande passo. Definitivamente e FELICEMENTE utente Apple da 10 giorni. Il primo giorno in ufficio ho notato qualcosa di strano, la stanza era cambiata, ma non riuscivo a capacitarmi di che cosa fosse e solo dopo più di un'ora ho capito che quella sensazione di pace e relax era dovuta al fatto che non c'erano più ventole impazzite come le pale di elicotteri a disturbarmi per oltre 10 ore al giorno: semplicemente FANTASTICO. Perchè ho fatto il grande passo? Non nascondo che con Windows non mi ci trovavo così tanto male e che non sono un AppleBoy e valuto le cose in modo oggettivo e non da fanatico. Sicuramente MacOS ha tanti pregi e tanti vantaggi rispetto al sistema di Microsoft, ma con le ultime versioni la casa di Redmond ha migliorato parecchio le cose. Il vero problema è l'hardware! Ho preso un Pro13 Retina configurazione base che va come una pallottola e per avere un prodotto analogo in casa Windows oggi ne devi spendere di più e comunque la resa è inferiore. Poi mettici pure che il MacBook tra due anni lo vendo ad almeno il 50% del prezzo d'acquisto e il PC se son fortunato al 30% ed ecco fatto. La gestione dell'alta risoluzione sui sistemi Windows poi è qualcosa di imbarazzante, mentre su Mac una pacchia. La durata della batteria idem...ci ho fatto più di 10 ore con sola navigazione e scrivendo, davvero eccezionale. La morale è, secondo il mio punto di vista, che per chi usa il computer per lavorare e non per "cliccare a caso" l'hardware proposto in ambito Windows non sia all'altezza o che per esserlo costi davvero troppo e che se le performance del mio nuovo Mac mi permettono di risparmiare 1 secondo ad ogni azione fatta e se consideriamo che lavoro 10 ore al giorno e almeno mille volte in un solo giorno risparmio un secondo, alla fine del mese ho guadagnato circa 10 ore di vita, che possono essere sinonimo di guadagno extra o di un giorno di riposo aggiunto...scusate se è poco! Detto questo, vi faccio anche una domanda: esiste qualche trucco per comandare l'audio del monitor esterno collegato in HDMI direttamente dal MAC come facevo con il mio vecchio notebook Windows?
  11. Sto notando che alcune catene di elettronica stanno scontando pesantemente i MacBook Air con processore di ultima generazione e quindi senza che sia la solita operazione per liberare i magazzini da quelli con il processore della penultima serie. Gli sconti sono davvero pesanti, con MarcoPolo Expert e Mediaworld che propongono la versione "base" a soli 849 contro i 1029 di listino. Che al prossimo Keynote, Apple abbia deciso di rivoluzionare un prodotto che seppur ottimo, non viene rinnovato (piccoli dettagli a parte) da circa 7 anni? Pensavo di cambiare il mio Air da 13 con i5 di terza generazione, con quello che monta processore Hashwell, ma questi sconti invece di invogliarmi all'acquisto, hanno frenato i miei entusiasmi, visto che non vorrei trovarmi tra le mani qualcosa che dopo due mesi sia solo "il vecchio modello". Voi cosa ne pensate a riguardo?
  12. Visto che il sonno manca, sono andato a rispodergli
  13. ItBasilisk

    Perchè?

    Mio caro, questo è il mio secondo post, dopo quello di presentazione, che ti invito ad andare a leggere e dove spiego perchè dopo 25 anni di Microsoft sto passando a Mac. Prova a fare come me che mi son procurato un Macbook Pro 17 late 2009 con meno di 400 euro per capire, prima di parlare senza le dovute competenze. A me son bastate tre sere a capire tutto...a capire che il mio Ultrabook Hp di 14 mesi pagato quasi 1000 euro, non regge il confronto con il Mac vecchietto che ho tra le mani da circa 7 giorni. Lo uso ormai con una tale dimestichezza, che da un paio di giorni ho iniziato pure ad usarlo per lavoro...e per lavoro sto al computer 8-10 ore al giorno, non clicco i "Mi piace" su Facebook. Invece di fare delle domande, che paiono messe lì apposta per flammare, prova a fare un'immersione in una tinozza di umiltà come ho fatto io e tocca con mano...forse capirai e credimi, se non ci troverai delle enormi differenze sarà solo per il fatto che in realtà l'uso che fai del tuo pc è davvero superfluo e limitato. Ultima riflessione: quanto varrà il tuo "fiammante" Samsung dopo 5 anni? 50 euro? Se ci arriva intero a 5 anni forse 50 euro li recuperi ancora. Io ho pagato il Mac di 5 anni da cui ti scrivo poco meno di 400 euro con Core 2 Duo 2,8ghz, 4gb ram e 500hd e gli esperti di Mac a sentire il prezzo han tutti gridato al miracolo! Un pc windows, se lo usi davvero, dopo due anni lo devi buttare e cambiarlo...io che sono tirchiarello, sto seriamente pensando di vendere l'HP e tenermi questo almeno un paio d'anni prima di spendere 2000 euro sul Pro Retina da 15...tanto già questo va come una scheggia. In quanto a Samsung...come secondo telefono mi son fatto tentare per il prezzo da un "fantastico" S3 due settimane fa per i vari ribassi di prezzo...bene se qualcuno lo vuole con 15gg di vita a 200 euro...è suo...prima che lo spacco a martellate...sì, sì proprio un bel prodotto....LOL! P.s. Ma vogliamo parlare della qualità delle casse? Dio santo, quando sto su Skype mi sembra di essere faccia a faccia con l'interlocutore e se ascolto musica, sembra di sentirla con lo stereo....il mio Hp ha il sistema Beats....vabbè lasciamo stare, diciamo che ci hanno messo il logo della Beats!
  14. Ciao a tutti! Mi chiamo Marco, ho 34 anni e nella vita mi occupo da qualche tempo di Seo copywriting e comunicazione digitale a 360 gradi. Il computer, oltre che una grande passione, che coltivo fin dall'età di nove anni è strumento di lavoro unico, oltre a quel poco che ancora è rimasto del mio cervello. Tante volte son stato tentato ad avvicinarmi al mondo Mac e poi ho sempre rinunciato, colto dal timore che il cambiamento mi avrebbe fatto perdere tempo ad adattarmi e tempo perso per me, vuol dire soldi persi. Ho usato tutti i sistemi Microsoft, partendo dal giurassico Ms-Dos ver 3 fino all'ultima release di WIndows e poi finalmente inizia la svolta: mi capita tra le mani un Macbook Pro 17 late 2009 per meno di 400 euro e decido di prenderlo per provare ad usarlo una mezz'ora ogni sera e... ...approccio con fare scettico, dopo mezz'ora divento curioso, dopo un'ora ci capisco qualcosa e dopo tre ore padroneggio le funzioni basilari del sistema operativo. Mentre vi scrivo non sono ancora a 10 ore di utilizzo e riesco a fare quel mi occorre o quasi, ma sopratutto sapete cosa mi ha scioccato? L'avere tra le mani un computer di 5 anni, che performa meglio del mio Ultrabook HP di 14 mesi, che ormai comincia già a perdere colpi...questa cosa mi ha sconvolto e ho deciso di fare il passaggio a Mac in maniera definitiva. Mi son rotto di dover formattare l'hard disk ogni sei mesi e di dover cambiare computer ogni anno e mezzo. Voglio spendere qualche soldo in più subito, che si tradurrà in un risparmio sicuro per il futuro...o almeno lo spero. Mi scuso per il posto chilometrico....deformazione professionale