mogov

Members
  • Content Count

    17
  • Joined

  • Last visited

About mogov

  • Rank
    Newbie

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    marco viola
  1. ho sostituito il superdrive con un secondo hdd l'anno scorso, e non mi è mai capitato di imbattermi in una guida del genere, se proprio si tratta di una cosa a cui tieni potresti prendere un pezzo di plastica, dargli una forma adeguata a farlo stare nel foro del superdrive e colorarlo con una bomboletta dello stesso colore della scocca del macbook. Ripeto, sarà un lavoretto che ti prenderà qualche oretta per essere fatto bene, ma se ci tieni particolarmente perché no?
  2. Possiedo un macbook pro 15' mid 2012 e il mio problema è questo: Avevo comprato un classico mouse senza fili, utilizzabile con la sua chiavettina. Visto che sporgeva solo di pochi millimetri dalla sagoma del mac, ho erroneamente pensato che lasciandola lì ciò non avrebbe creato problemi, ma un giorno, dopo aver trasportato il mac nella sua valigetta, mi sono ritrovato la chiavetta ancora inserita nella presa usb, ma la parte che sporgeva era schiacciata verso l'alto, non so come spiegarlo ma fatto sta che la chiavetta era inutilizzabile e si è rotta in più pezzi, costringendomi a toglier
  3. grazie per il consiglio, ti potrei chiedere come fare per escludere il secondo hdd dal backup di time machine? (ho un ssd per mavericks + un secondo hdd interno in sostituzione al lettore cd che utilizzo come archivio per torrent + macchine virtuali)
  4. quando ho avuto questo problema, come ho scritto sopra, dopo aver provato da solo per diversi giorni senza successo sono andato al negozio in cui avevo comprato il mac per chiedere se sapevano come risolvere il problema e loro mi hanno detto che, spiegata brevemente e per rendere l'idea, tu non puoi intervenire sullo stato delle partizioni di un hdd che stai usando, quindi se intervieni sulle partizioni di un hard disk esterno per esempio non ci saranno problemi, mentre se vuoi intervenire sull'hard disk su cui hai installato il sistema operativo avrai bisogno di un supporto esterno (chiavetta
  5. Aggiornamento: poco fa sono andato in "informazioni su questo mac" e, guardando nella sezione "archivio", ho scoperto che i gb che pensavo di avere perso erano stati occupati come backup, quindi disattivando time machine ho riacquistato fino all'ultimo gb. Chiedo scusa per il disturbo, se voi admin doveste ritenere questa discussione inutile, cancellatela pure
  6. Ieri ho deciso di fare una prova scaricando ubuntu e creando una macchina virtuale su VirtualBox per vedere come funzionava questo sistema operativo.. disponendo di un secondo hdd che utilizzo come archivio (in sostituzione del lettore cd) non mi sono fatto molti problemi di spazio e ho assegnato 100gb alla macchina virtuale in questione. Ho installato ubuntu e l'ho utilizzato per qualche ora ma non sono rimasto molto soddisfatto così ho deciso di cancellare la macchina. Da qui nascono i problemi: dalla finestra principale di virtualbox faccio clic destro sulla macchina di ubuntu e selezion
  7. Chiedo scusa,non mi sono reso conto del fatto che non avevo specificato molte cose, però sei riuscito comunque a capire dove volevo andare a parare: Ho scaricato il pacchetto da 5gb di mavericks e tramite l'utilizzo del terminale e un po' di pazienza sono riuscito ad ottenere una chiavetta di installazione che funzioni. A questo punto la mia intenzione è di utilizzare la chiavetta per installare mavericks sul disco ibrido,per poi accedere a mac e utilizzare Boot Camp per creare una partizione il più grande possibile. Spero di non avere più problemi per non farti più intervenire in
  8. ragazzi,mi stavo adoperando per cercare di risolvere il problema descritto nel messaggio precedente quando mi è venuta in mente un'idea che mi sembra fin troppo semplice rispetto alla guida che ho seguito fin'ora,però ho pensato di esporvela ugualmente: Ho trovato una guida che dice che,scaricando mavericks da app store (quello che pesa circa 5gb per capirci) e facendo un comando da terminale sono in grado di creare una chiavetta di installazione di mac. Se utilizzassi questa chiavetta come boot per installare da zero macintosh dal disco ibrido,per poi accedere normalmente a mac e creare
  9. Ieri pomeriggio ho trovato un po' di tempo per cominciare a seguire i passi descritti nella guida linkata precedentemente,cioè "h**p://gionnimata.wordpress.com/2013/04/01/installare-windows-7-su-macbook-pro-su-secondo-disco-in-optybay/" e dopo aver ricreato qualche volta la macchina virtuale di windows 7 con virtualbox sono riuscito a spostare i file di boot tramite terminale,come descritto nella guida. In pratica sono arrivato fino al passo 2 ma ora non mi è molto chiaro come dovrei andare avanti: da quello che ho capito prima di tutto dovrei usare "sysprep" da windows per prepa
  10. 42,grazie ancora per le delucidazioni Per quanto riguarda la prima parte della tua risposta,pur seguendo la guida di Salvatore Aranzulla non ero stato in grado di ridimensionare la partizione "Macintosh HD",difatti sempre nel negozio in cui mi sono fatto fare la sostituzione del superdrive sono stati molto disponibili e mi hanno fatto provare a fare il boot con una chiavetta con cui siamo riusciti a ridimensionare la partizione in pochi secondi. non mi ricordo la versione esatta che è stata utilizzata,ma da quello che ho capito si tratta della stessa versione che aveva il mac appena comp
  11. alla fine sono riuscito a riavere il mio mac rimesso a nuovo e partizionato,mi è stata anche indicata una guida perfetta per il mio caso che spiega proprio come installare windows 7 sul secondo hard disk del macbook pro..non l'ho ancora letta tutta e non so se riuscirò a svolgere tutti i punti senza creare problemi,spero di si D: h**p://gionnimata.wordpress.com/2013/04/01/installare-windows-7-su-macbook-pro-su-secondo-disco-in-optybay/
  12. 42,grazie per la riposta Speravo che ci sarebbe stato un modo più rapido e meno invasivo per estendere la partizione contenente mavericks,non sto ovviamente criticando il tuo metodo però speravo che sarebbe bastato utilizzare uno di quei software che avevo citato nel primo post,che inserito in una penna usb mi avrebbe reso in grado di farmi accedere alla mappa delle partizioni per ridimensionarle a piacimento.. A questo punto penso che né approfitterò per fare una formattazione completa,visto che non ho problemi di dati (ho time machine su un hdd esterno) e non avevo fatto una formattaz
  13. Avevo già provato a ridimensionare la partizione nel modo in cui hai citato,cioè trascinando in basso l'angolino del rettangolo rappresentante la partizione che volevo ingrandire,però non me lo lasciavano fare. Ho anche provato il tuo stesso ordine da terminale qualche giorno fa ma non ero mai riuscito ad arrivare a nessun risultato concreto. In ogni caso ho provato a farlo nuovamente per far vedere a te e a qualcun'altro che se ne intenda il messaggio di errore che è venuto: MacBook-Pro-di-Marco:~ Marco$ diskutil resizeVolume disk1s2 R Started partitioning on disk1s2 Macintos
  14. Grazie per la risposta sgnao,ti riporto quello che ho fatto da terminale: Last login: Wed Apr 2 18:09:45 on ttys000 MacBook-Pro-di-Marco:~ Marco$ diskutil list /dev/disk0 #: TYPE NAME SIZE IDENTIFIER 0: GUID_partition_scheme *1.0 TB disk0 1: EFI EFI 209.7 MB disk0s1 2: Apple_HFS Windows 999.9 GB disk0s2 /dev/disk1 #: TYPE NAME SIZE IDENTIFIER 0: GUI