dario

Members
  • Posts

    409
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by dario

  1. Salve a tutti! ho sviluppato un database con FileMaker Developer che vorrei distribuire in versione completa a tempo limitato. Alla scadenza di tale tempo, l'utente potrà solo consultare i propri record ma non più crearne di nuovi. Potreste aitarmi con qualche consiglio? Grazie mille in anticipo!
  2. Salve a tutti! ho sviluppato un database con FileMaker Developer che vorrei distribuire in versione completa a tempo limitato. Alla scadenza di tale tempo, l'utente potrà solo consultare i propri record ma non più crearne di nuovi. Potreste aitarmi con qualche consiglio? Grazie mille anticipatamente!
  3. Ciao a tutti avrei un paio di domande da farvi: Novembre dello scorso anno ho acquistato un cubo nuovo con 2 anni di garanzia, e sono anche riuscito a trovare un Gforce 3 ad un prezzo accetabile. Vorrei installare la scheda video ma da quanto ho capito devo aggiungere una ventola alla base del cubo, ma dove trovarla qui a Milano o in Italia ?? Inoltre sostituendo la scheda video e aggiungendo la ventola la garanzia sarabbe ancora valida ?
  4. uhm...valuterò bene l'ibook. ora come ora, a meno che un santo in paradiso [ma facciamo un demone all'inferno, che preferisco] non si scomodi per me e mi metta un powerbook sotto l'albero il duello è tra l'ibook 800 12" (+ ram) e il toshiba satellite 2410-303 (hanno lo stesso prezzo)... oppure aspetto l'anno prossimo. comunque giuro che quando avevo letto il tuo post precedente ne mancava un bel pezzo^^
  5. bene. allora prima che tolga il disturbo dimmi se con un ibook [anche attrezzato di hd esterno] posso in tutta tranquillità registrare ed editare brani con una media di 10-11 tracce [44k 16bit] applicando all'occorrenza filtri effetti e processori di dinamica su ognuna delle tracce senza dovermi preoccupare del cpu usage e usare magari strumenti virtuali o Reason con una latenza umana...ovviamente con una "banale" motu 828 o similare... posso? P.S. credo nelle cose che dico, altrimenti sarei uno stolto, ma non c'è scritto da nessuna parte che bisogna usare lo stesso sistema per tutta la vita. o sbaglio? ^^ P.P.S. l'ho già detto e lo ribadisco, non è mia intenzione creare un flame mac vs pc, quello che volevo era sentire delle "testimonianze" fatte con cognizione di causa e dei consiglii.
  6. oggi [lo so che non è passato mica tanto tempo ^^] le cose non sono proprio così semplici. per 1800 euri: -ibook G3: 800, 12", 128 sram ,bus 100mhz ,combo, 32 mb vram - satellite 2410: p4 1.6ghz ,15" ,256 ddr ,bus 400mhz, combo,32 mb vram. chiaro. l'ibook è bello piccolo leggero e ha os x; ma che ci faccio con un g3 che tutti i programmi di editing audio che stanno per uscire su os x sfruttano l'altivec? [sono sempre più confuZo.] sayounara...
  7. Beh io la vedo in modo un po' differente... E' chiaro; nell'ambiente sembra che tutti usino mac. ma perchè lo usano? Forse perchè è più potente? più veloce? Più bello? più stabile? No. lo usano perchè "nel campo si usa il mac". Balle. Quando sui pc girava win98 era cosa buona e giusta usare computer apple negli studi; era stabile e sicuro, in più era facile e di software ce ne erano pochi ma validissimi. Oggi i sistemi windows sono di gran lunga più stabili, veloci e potenti di un tempo. Non lo dico perchè sono un "winzozzaro", tuttaltro, lo dico perchè credo di essere una persona razionale e a cui piace ragionare con la propria testa. In più oggi non c'è più solo cubase [che schifezza madonna mia ma come si fà ad insegnare alla genete un programma del genere mah?] ma anche per windows esistono moltissimi software di qualità professionale, cito solo Reason, Sonar o Cool Edit. La tecnologia è avanzata molto più rapidamente in questi anni e le piattaforme x86 sono performanti tanto quanto quelle ppc se non di più. Dire che l'audio professionale è "cosa" di macintosh è un grosso grossissimo errore di valutazione. Si lavora molto bene su windows, davvero molto bene, che lo crediate o no. Mi piacerebbe un ibook, ancora di più un powerbook, perchè sono belli, perchè vorrei davvero provare a vedere dove sta nascosta la "difference" di Apple, vorrei trovare il valore OGGETTIVO per cui tutti questi professionisti usano solo macintosh. Ma temo di non trovarlo. Cosa hanno REALMENTE questi sistemi che un normalissimo toshiba satellite non ha? Questo qualcosa riesce davvero a "fare la differenza" quando bisogna "spingere al massimo"? Davvero io vorrei "switchare", ma il fatto che Peter Gabriel si porti sempre dietro un powerbook NON è una ragione abbastanza forte per me. Non vorrei sembrare un guastafeste o uno di quei trolls che infestano i forum di mezzo mondo, semplicemente ritengo che questa almeno per me [che non dormo certo in un letto di dollari] sia una scelta da ponderare con grande attenzione. Grazie comunque per tutte le risposte.
  8. il satellite 2410-303 mi attira molto, ma costa davvero..poco... dove sta l'inghippo? ^^ intanto sui forums dedicati all'audio professionale la gente "trolleggia" allegramente sulla questione mac-vs pc...ed io sono sempre più dubbioso e confuso. Con il pc so perfettamente cosa posso ottenere spremendo al massimo quella porcheria di windows xp... ed è davvero notevole. Da un mac portatile però non saprei che aspettarmi...il fatto che molti professionisti lo usino "non mi tocca" minimamente; Spesso si prende per buono quello che è "l'uso" di un certo campo tecnico...e questo è sempre un grave errore. Purtroppo quello che ho visto [ho letto^^] è che molti utenti "casual" hanno switchato al mac perchè stanchi dei soprusi di Microsoft mentre sempre più utenti "pro" decidono di passare su piattaforme wintel, abbandonando quella che è stata sempre considerata "la scelta obbligata" per chi volesse uno strumento adeguato. Quello che più converrebbe fare a chi è nella mia situazione è ASPETTARE. lasciar perdere le promozioni Apple o le pibblicità "te lo tiro dietro" di molte catene di hardware wintel e vedere cosa succederà nei primi mesi del 2003. Ciò che manca ad Apple è "la prova" di poter resistere al mercato con un prodotto più competitivo [senza tirare in ballo gli odiosi e falsi benchmarks di photoshop]; ciò che manca a Wintel è un identità. Purtroppo, però, aspettare talvolta è tremendamente difficile.
  9. Lavorare sul video e sull'audio sono due task molto differenti. Su un brano audio, specie quando lo si sta registrando bisogna essere in "quasi real time". Per questo, tutti i benchmark in cui i mac sono "sotterrati" dai pc che fanno le operazioni più velocemente in photoshop o premiere non contano nulla. Ringrazio infatti Daniele per avere gentilmente fatto il piccolo test su Logic. I risultati sono interessanti, ci penserò sù. Ora devo solo cercare di stilare nella mia mente un bello schemino dei pro e contro delle varie possibilità [che al momento sono 3; powerbook 867, ibook800 pompatissimo, o un toshiba 2410-303]. Bisogna cercare di essere razionali dato che l'istinto mi dice "piglia il powerbook" mentre il portafogli mi dice "toshibaaa"... Vedremo cosa succederà ^^
  10. è vero. mac os x è un sistema a bassa latenza (mai bassa quanto quella del mitico e oramai defunto BeOS....sniff...) E lo so benissimo che contare quanti plugins riesce a sopportare in Logic non è un fatto molto "realistico". Nella realtà non professionale difficilmente si arriva a mettere più di 10 reverberi in un brano... Quello che conta [almeno per me] è sapere all'incirca dove sta il limite della macchina che uso. Non me ne frega niente se l'interfaccia si muove lentamente...mi importa invece non dovere pensare "su questa traccia non ci posso mettere il platinum verb ma devo ricorrere a qualcosa di più leggero" Vorrei poter dire "massì..viva l'abbondanza! sperimentiamo lo sperimentabile, tanto di potenza ne ho da vendere..." Non sono un amante di microsoft, ogni volta che installo qualcosa di casa Redmond e leggo il contratto di licenza mi viene da piangere... Lo dico sinceramente: preferirei un mac. Ma considerato il rapporto qualità/prezzo dovrei "preferire" un wintel. E quando dovrò aprire il portafogli "preferirei" non sbagliare... è per questo che intendo valutare tutte le possibilità... specie quando le differenze di prezzo sono enormi e si leggono spesso e volentieri informazioni sbagliate [andate a vedere qualche forum dedicato all'home recording e i classici topic mac vs pc si sprecano....e ovviamente sono tutte cavolate]
  11. in realtà le considerazioni che ho fatto fina ad ora sono poche ma semplici: un laptop pc costa meno e và di più [o uguale nel caso del powerbook] ma Emagic è di Apple. future versioni di Logic saranno solo per Mac[e adoro Logic]. Su pc non ci rimane molto altro che Cubase purtroppo [e non lo sopporto] Se come audio board dovessi comprare una motu 828, solo con un mac potrei sfruttarla al 100% perchè i driver per windows non sono comparabili con quelli per mac. Come vedete abbiam due punti a favore del mac contro uno, ma purtroppo questo è Moooooolto importante. quando ci sono certe cifre in ballo bisogna valutare attentamente il rapporto qualità prezzo....e quindi...???!!!???!!!???!!!????!!!??? [se avessi già deciso di prendere un wintel non sarei venuto a scrivere su questo forum no? eheh^^] Quindi per me la questione è ancora aperta, vorrei solo sentire "esperienze" reali di chi usa laptop apple per fare musica. tutto qui.
  12. allora vi spiego il piccolo test: il Platinum Verb è un plugin preinstallato in Logic audio Platinum della Emagic. Questo effetto permette al fonico di creare QUALSISI ambiente riverberante e quindi ha un numero di variabili superiore ad altri plugins [l'unico che ne ha di più in logic è lo Spectral Gate, ma a parte per fare musica techno, non serve a una mazza]. E' un effetto molto "cpu-intensive". Il test consiste nel creare una traccia stereo [in logic basta andare nella finestra mixer e cliccare sul cerchietto in fondo al fader- diventerà un 8] poi importarvi un brano [stereo] anche molto breve e metterlo in loop [selezionando col mouse la striscia blu in alto]. Ebbene Logic Audio permette di mettere su una traccia fino a 8 plugins in insert: metteteci 8 platinum verbs. Poi copiate la traccia su un altro canale e inserite ancora platinum verbs FINO A CHE NON SUCCEDE UN AUDIO DROP OUT [oppure quando iniziate a sentire rumori strani ^^] Io ho letto di questo test e lo ho fatto sul computer che ho a casa; ebbene su un pentium3 600 con 256 mb di ram pc100 win98se riesco a mettercene ben 9 [una fila + 1]. Ora, da un G3 800 iBook mi aspetterei qualcosa meno del doppio. ma pare non sia affatto così. Da un G4 867 powerbook mi aspetterei almeno una trentina di platinum verbs......ma ho i miei dubbi. So che su pc moderni con pentium4 si arriva tranquillamente a 40 platinum verbs [il che vuol dire nella realtà non avere limiti nella produzione] Per quanto riguarda l'ottimizzazione del codice, odio dirlo ma ora che Emagic è proprietà di Apple, l'algoritmo dovrebbere essere SUPEROTTIMIZZATO per g4 e non per pentium. E nella stessa citazione di Settimio si vede chiaramente "dove sta il problema". Io non sono un amante dei benchmarks, anzi....però questo ha un fattore relativo ben diverso dal calcolare i secondi per applicare un filtro in photoshop non credete?
  13. certo, chiaramente la perfomance di un powerbook è superiore, ma costerebbe anche circa 1200 euri in più di un ibook. Se avessi l'esigenza di comprare una macchina PER NECESSITA' LAVORATIVE, punterei ovviamente sul powerbook. Ma io dovrò fare solo lavori amatoriali, e ora come ora sarebbe molto dura tirare fuori tutti questi soldi (sono un universitario ^^)... faccio due conticini [uno che ci investe sull'acquisto delle macchine non li farebbe, ma io non posso evitarlo]: powerbook 867 : 2922 euri blocco di ram necessaria : circa 200 euri scheda firewire motu 828 : 999 euri disco firewire lacie d2 60gb : 259 euri totale : 4380 euri. mentre con un ibook 800 12" sarebbero circa 3450 euri...una bella differenza... la professionalità si paga... se invece ci mettessi un wintel decente andrei all'incirca sulla stessa cifre dell'ibook...ma purtroppo [mi dispiace, perchè vorrei tanto un mac] performance/prezzo è a piuttosto favore dei laptop wintel... aiuto..non riesco a decidermi....
  14. innanzitutto CIAO a tutti^^ taglio i convenevoli e vi espongo il mio problemino... mi è venuta la malsana idea di crearmi una mini-postazione di audio recording con un portatile ed una interfaccia audio tipo motu 828 o layla laptop. ebbene, appurato che le daw in questione funzionano bene (^^), devo decidere che laptop comprarmi in modo da massimizzare il rapporto qualità/prezzo... ovviamente, anche se uso un pc, ho pensato subito ad un apple e vorrei sapere se un ibook800 potrebbe essere una buona macchina o se è obbligo orientarsi verso i più costosi powerbooks. le mie esigenze sarebbero di registrare un massimo di 8 tracce in realtime (il massimo di tracce analogiche su una motu 828 è appunto 8) e di mandare "in monitoring" almeno 4 tracce contemporaneamente. Secondariamente dovrei usare il laptop anche per mixare ed editare. Fermo restando che difficilmente con gli hard disk da 4200rpm inclusi in tutti i portatili esistenti posso sopportare un tale carico di tracce e che quindi potrebbe essere necessario un supplementare HD firewire da 7200rpm...CHE PRESTAZIONI POSSO ASPETTARMI DA IBOOKS E POWERBOOKS? inoltre. con un laptop wintel a base di pentium 4 e ram ddr secondo voi potrei ottenere prestazioni superiori ?(il dubbio mi sembra legittimo, ma non mi interessano guerre sul miglior os o la maggiore velocità dei processori....mi iteressa la "forza bruta" che posso trovare in questi notebooks) Se poi qualcuno di voi possiede un ibook o un powerbook e ha anche Logic Audio Platinum (ehm ^^) chiederei anche un IMMENSO favore: fare il famoso test del platinum verb e scrivere (o inviarmi)i risultati: in questo modo poteri capire l'effettiva "capicità" di questi gioiellini rispetto al mio attuale pc desktop. [il test consiste nell'importare una traccia stereo e applicare come insert il maggior numero possibile di "platinum verb stereo" fino a che il flusso non si blocca o avvengono drop-outs.) Lo so che sono stato un po' prolisso, ma è una cosa molto importante per me visto l'ingente investimento che comporterebbe una simile soluzione. Quindi ringrazio anticipatamente tutti i fonici e simili (o anche semplici mac users^^) che mi risponderanno. have fun and take care!
  15. Grazie Settimio, in effetti ho trovato moltissimi post dedicati al mio modem ed uno di essi é stato risolutivo ... l'ho trovato un paio d'ore dopo che avevo postato sul forum la mia richiesta (che era anche, in egual misura uno sfogo !!)... cmq ora sono finalmente on-line . Grazie anche ad Enrico per il suo contributo. Dario. PS: il problema risiedeva in effetti nella configurazione del modem (non erano stati settati correttamente i parametri VP e VC che devono essere rispettivamente 8 e 35)
  16. Ciao a tutti, mi chiamo Dario e sono nuovo del forum. Ho bisogno di aiuto circa la configurazione del modem in oggetto,perchè si verifica un comportamento strano...mettetevi comodi,sarà un post lungo purtroppo :-(( Il modem è collegato al mio G4(350Mhz - grafica AGP - Mac Os X 10.1) via Ethernet; dal manuale risulta che per accedere ai settaggi bisogna aprire il proprio browser ed inserire come indirizzo: 192.168.254.254 Al primo tentativo la pagina si apre correttamente... chiudo il browser e tento di riaprire la stessa pagina, ma il browser non ne vuol sapere,ogni tentativo ulteriore fallisce (faccio notare che non ho ancora messo mano alle preferenze Network che sono ancora impostate per la connessione tradizionale a 56K). Inviperito(è il 2° modem che la Tin mi manda...) riaccedo ad internet col modem interno del mac e trovo un post interessante su un altro forum; mentre sono ancora collegato,controllo le preferenze Network e scopro nella sezione TCP/IP che sono settati gli indirizzi 192.168.254.1 come IP fornito dal server e 255.255.255.0 come subnet. Colto da folgorazione improvvisa, apro nuovamente la pagina di impostazioni del modem e questa si apre!!! Allora modifico i settaggi avanzati,faccio il reboot del modem, chiudo il browser e termino il collegamento a internet a 56K. A questo punto, per curiosità tento di riaprire la pagina di impostazione del modem e ottengo per tutta risposta un errore !!! Poco male, penso, tanto il modem è configurato; chiamo tin.it e mi faccio sbloccare il mio abbonamento ADSL. Purtroppo però tutti i tentativi di connessione alla rete falliscono. L'operatore di tin.it mi dice che se non riesco a collegarmi potrebbero esserci dei problemi in centrale... ma io non credo. Penso piuttosto che il problema sia mio, e che sia un problema di configurazione del Mac e/o del modem. A questo punto la domanda è: " Qualcuno è in grado di darmi qualche suggerimento ?" Confido in voi :-) Dario.
  17. dario

    Mac chat

    Franco, un mio amico ne ha visto uno a roma che sembrava avere questo difetto.....
  18. dario

    Mac chat

    Io l'ho visto prima di tutti, domenica scorsa a galassia gutemberg a napoli. Semplicemente meraviglioso. Ma è vero quello che si dice di alcuni modelli, che abbiano il monitor che pende leggermente a destra?
  19. Il servizio di Banca Bipielle.Net (www.bipielle.net) funziona benissimo con Explorer sotto OSX. Con OS9 va bene sotto NS 6.1. La piattaforma inoltre è molto snella e di facile utilizzo. Saluti
  20. dario

    Adsl

    L' indirizzo mi e stato dato da FastWeb e mi hanno detto di settare il firewall di ICQ come Socks 5 e di inserire il numero di IP (10.31.254.64)e la porta 1080. così io ho risolto i problemi di trasmissione file a persone che nn hanno FastWeb. L' ho usato anche con HotMail e Carracho e riesco a downloadare senza sconnessioni.
  21. dario

    Adsl

    Ciao, Riguardo i problemi con i programmi P2P e con Hotmail si puo usare un Firewall che (dice il servizio tecnico) risolve anche problemi con ICQ. L' indirizzo é 10.31.254.64 la porta e 1080, provate anche voi.
  22. Salve, avrei bisogno di un urgente aiuto tecnico. Lavoro con un iMac sia a > casa che in sede professionale e ho installato il sistema Mac OS X su > entrambi i computer con i relativi driver per le stampanti Stylus > Photo 870 (iMac domestico) e Stylus Color 680 (di fatto già > installato nell'aggiornamento 10.1). All'inizio non ho avuto problemi > ma da un certo momento in poi non sono più riuscito a stampare. Credo > che l'inizio dei problemi sia coinciso con l'aggiornamento da 10.1 a > 10.1.1 del software di sistema: nonostante la stampante sia > selezionata correttamente all'invio del comando stampa non viene > riconosciuta, il centro stampa si apre ma poi si richiude > immediatamente. Se elimino la stampante dall'elenco del centro stampa > e la riaggiungo (utilizzando il comando apposito) il centro stampa si > apre al successivo invio di stampa ma mi segnala un errore e dallo > stato della stampante risulta "installazione interrotta". Il problema > è esattamente lo stesso per le due stampanti installate su due > computer diversi per cui non è un problema di hardware. I > collegamenti sono a posto perchè posso utilizzare tranquillamente le > stampanti quando avvio il sistema dal disco di avvio 9.2 (ma non > posso se avvio la stampa dall'ambiente Classic di Mac OS 10.1.1 > perchè mi viene segnalato che il collegamento è interrotto anche se > non è vero). Qualcuno può aiutarmi? Le ho provate tutte.
  23. Salve, avrei bisogno di un urgente aiuto tecnico. Lavoro con un iMac sia a > casa che in sede professionale e ho installato il sistema Mac OS X su > entrambi i computer con i relativi driver per le stampanti Stylus > Photo 870 (iMac domestico) e Stylus Color 680 (di fatto già > installato nell'aggiornamento 10.1). All'inizio non ho avuto problemi > ma da un certo momento in poi non sono più riuscito a stampare. Credo > che l'inizio dei problemi sia coinciso con l'aggiornamento da 10.1 a > 10.1.1 del software di sistema: nonostante la stampante sia > selezionata correttamente all'invio del comando stampa non viene > riconosciuta, il centro stampa si apre ma poi si richiude > immediatamente. Se elimino la stampante dall'elenco del centro stampa > e la riaggiungo (utilizzando il comando apposito) il centro stampa si > apre al successivo invio di stampa ma mi segnala un errore e dallo > stato della stampante risulta "installazione interrotta". Il problema > è esattamente lo stesso per le due stampanti installate su due > computer diversi per cui non è un problema di hardware. I > collegamenti sono a posto perchè posso utilizzare tranquillamente le > stampanti quando avvio il sistema dal disco di avvio 9.2 (ma non > posso se avvio la stampa dall'ambiente Classic di Mac OS 10.1.1 > perchè mi viene segnalato che il collegamento è interrotto anche se > non è vero). Qualcuno può aiutarmi? Non so più cosa provare.