MacRocco

Members
  • Content Count

    120
  • Joined

  • Last visited

About MacRocco

  • Rank
    Assiduo

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Rocco
  1. concordo con <somebodyelse>, dalla lettera sembra più un esperienza da multilevel marketing, dove vieni "indottrinato" e mentalmente sodomizzato al credo aziendale. Non sei piu' un uomo libero ma oggetto di proprietà dell'azienda. Chi non ha mai almeno una volta provato un esperienza del genere non puo' capire. Apple rimane una gran bella azienda, puo' piacerti oppure no, ma ha inevitabilmente un modo tutto suo e direi vincente di fare marketing e di vendere i propri prodotti. Se vuoi far parte della squadra devi adattarti. Detto questo però, indipendentemente da qual'e' il nome dell'azienda, puo' sempre capitarti di trovare qualche despota figlio di ******* che arriva ad umiliare e violentare la dignita' ed il rispetto delle persone. Tutta la mia comprensione per la delusione di Marco Savi Spero personalmente che qualcuno di apple faccia chiarezza sulla vicenda, perche se qualcuno arriva a scrivere una lettera ad un giornale, qualche domanda sul perche apple se la deve pur fare, e soprattutto perche per capire chi stona devi sentire entrambe le campane suonare...
  2. Per i MBP devi aquistare SODIMM, quelle per portatili, PC5300 Anche io posseggo un MBP 15" uno dei primi usciti a 1,83 Ghz core duo. La ram massima installabile e' pero' pari a 2Gb.
  3. "Cos'hanno in comune il disastro del Challenger, l'errore dello Hubble Space Telescope, e l'orrore (perché non si può parlare di errore) del Mars Climate Orbiter? Cosa insegnano sull'ingegneria, e cosa dobbiamo imparare da questi, enormi, catastrofici errori? Innanzitutto dobbiamo ricordarci che l'ingegneria è 'altro' rispetto alla scienza. La scienza è tutta basata sulla ripetibilità degli esperimenti, e l'esattezza delle deduzioni. L'ingegneria si basa sulla conoscenza dei risultati scientifici (che però difficilmente si applicano in modo matematico al caso concreto) e su 'body of knowledge', insiemi di esperienze pragmatiche e regole approssimate, accumulati dalla disciplina nel corso degli anni." fonte: http://www.cwi.it/showPage.php?template=rubriche&id=11522&rub=Diario%20di%20un%20security%20manager Quanto sto' per aggiungere , che di certo generera diversi flame ne sono sicuro, e detto da un "ingegnere mancato" che si no ha potuto proseguire i propri studi per problemi familiari dopo due anni di politecnico. L'ingegneria e' una "non scienza" basata sui risultati della scienza applicati in modalita' "statistica". Un ingegnere sa' che "generalmente da test scientifici la tal pratica funziona con buona approssimazione in quasi tutti i casi" , purtroppo e quel "quasi" che ci frega. Ma mai dire a un ingegnere che l'ingegneria non e' una scienza, ma un insieme di metodologie, prese in prestito da diverse discipline scientifiche, perche' si incazza come una bestia. per ridere un po' di loro: Il vero ingegnere * Conosce perfettamente il calcolo vettoriale, ma non si ricorda come fare una divisione a mano. * Ridacchia ogni volta che sente parlare di forza centrifuga. * Conosce ogni singola funzione della propria calcolatrice grafica. * Quando si guarda allo specchio, vede un laureato in ingegneria. * Se fuori è bello e ci sono 30 gradi, sta in casa a lavorare sul computer. * Fischietta di frequente il motivetto di Mac Gyver. * Studia per gli esami anche il venerdì sera. * Sa derivare il flusso dell'acqua della vasca da bagno e integrare il volume richiesto dagli ingredienti del pollo arrosto. * Pensa "matematicamente". * Ha calcolato che la Serie A del campionato diverge per A sufficientemente grande. * Se può cerca di non fissare troppo gli oggetti, perché teme di interferire con le loro funzioni d'onda. * Ha un micio con il nome di uno scienziato. * Ride alle barzellette sui matematici. * E' ricercato dalla Protezione Animali perché ha tentato l'esperimento di Schroedinger sul proprio gatto. * Traduce direttamente l'italiano in formato binario. * Non riesce proprio a ricordarsi cosa ci sia dietro la porta del Centro di Calcolo marcata "EXIT". * E cocacola-dipendente. * Cerca di muoversi il meno possibile per non contribuire alla morte entropica dell'universo. * Considera qualsiasi altro corso non scientifico troppo facile. * Quando il professore chiede la consegna del progetto, dichiara di essere riuscito a calcolarne il momento vibrazionale in modo cosi esatto, che, secondo il principio di Heisenberg, esso potrebbe trovarsi in qualsiasi punto dell'universo. * Assume come ipotesi di lavoro che un "cavallo" possa approssimarsi ad una "sfera" per semplificare i conti. * Ride ad almeno cinque punti di questa lista. * Fa una stampa di questa pagina, e se la attacca in casa.
  4. Anche gli ingegneri fanno errori, sono umani, e non perche lavorano in Apple siano degli dei. Il mio MBP CoreDuo 1,83 Ghz del marzo 2006 e qui a testimoniarmelo tutti i santi giorni. Senza FanControl che regola in automatico le ventole, sarebbe gia' "cotto" da un pezzo. E' una macchina fantastica, ma ahime' il firmware fa partire le ventole, solo quando la CPU e ormai prossima agli 80 gradi, e nel frattempo il case di pregiato alluminio e' diventato intoccabile. Ho sempre sperato in un aggiornamento serio di apple che risolvesse il problema, ma ahime in vano. FanControl ha risolto tutti i miei problemi. Per inciso anche sul notebook di lavoro utilizzo un simpatico sw per windows, Notebook Hardware Control, e anche con quest'ultimo regolo il tutto per avere piu' fresco. Non avete idea di quanto scaldi un Turion ML-50 X2 !!!
  5. ho un MBP core duo a 1,83 Ghz L'alluminio e' un buon conduttore di calore, e odio la sensazione "scottante" che si produce dopo una mezz'oretta di uso. nonostante le punte di 79 gradi con case che toccava i 45 e oltre, non e' mai successo nulla al mio MBP. tuttavia da quando uso fancontrol (oramai un annetto buono) ho scoperto il piacere di avere un mac lo sto usando da 1 ora, sono a 48 gradi di CPU, e a 34 di enclosure bottom, l'hd e a 41 gradi le ventole ? 2900 giri e sono felice. ho servers in ufficio con le ventole "a palla" da anni e vanno ancora. quando si bruceranno (toccatina di ***** !) quelle del mio MBP, vuol dire che e' giunta l'ora di cambiarlo !!!
  6. Ah, il MAC non l'ha costruito un alieno !??! ieri ho comprato una nuova batteria a forma di piramide, mi tiene anche il MBP rialzato ! pensa funziona addirittura con un minireattore nucleare a fusione fredda, smettero di usare il caricabatterie per i prossimi 200 anni ! ahahahahahahahhhahahah !!!! Vero' comunque, la batteria non viene caricata se gia carica, io uso il mio MBP sempre o quasi con alimentatore, e da marzo 2006 ad oggi ho solo 20 cicli di carica e coconut battery segna 5412 mAh su 5500 massimi.
  7. Vero, ma MTBF e vita media di un HD 2,5" sono di gran lunga superiori alla "vita tecnologica" del tuo MBP Generalmente gli HD sia 2,5" che 3,5" hanno una vita minima garantita di 5 anni. ergo andrebbero sostituiti ogni 5 anni di funzionamento ininterrotto. Ma anche se fossero 2 gli anni, primo nessuno tiene initerrottamente acceso per due anni un portatile, puoi farlo qualche giorno, qualche settimana, qualche mese ?!? Fra due anni il tuo MBP e' gia' vecchiotto e magari vorrai cambiare HD con uno piu' capiente. Se ti serve un server 24x7, allora non compri un portatile ! e ti affidi a soluzioni di storage hot swap e raid, o magari una bella SAN. Quando si brucera' l'hd da 2,5" del mio MBP, e' la "sveglia" che devo comparne uno nuovo ! saranno gia passati almeno 3 anni !
  8. Usa Fan Control : http://www.lobotomo.com/products/FanControl/index.html effettua un controllo attivo sulle ventole in base alla teperatura della CPU. batteria inserita, altrimenti va' ad 1 solo Ghz. imposta il risparmio energetico adeguatamente, e lo puoi lasciare acceso quanto vuoi. dopo un po LCD si spegne da solo. se hai uno stand di alluminio su cui poggiarlo per rialzarlo un po' meglio. il mio MBP prima generazione rimane acceso anche per diversi giorni, mai un problema.
  9. Sembrerebbe di si ! i dischi funzionano, e il 120Gb 2,5" USB non mi sta' dando alcun problema sto' ovviamente tenendo d'occhio la situazione. se fra una settimana non ho riscontrato anomalie posso ritenermi salvo. speriamo.
  10. Sembra che Apple abbia rilasciato un nuovo "Security Update 2007-005" marchiato V1.1 che serva a risolvere i problemi riscontrati ?
  11. "Security Update 2007-005 (#6): USB/other peripheral device issues of all sorts; sleep problems; more" Fantastico, questo e' quello che titola MacFixIt.com Andiamo bene.... nessuno di voi ha riscontrato problemi ???
  12. Ho sostituito il disco con un nuovo esemplare, stesso modello l'ho collegato al MBP dopo cena, l'esordio non e' dei piu' incoraggianti Lo collego al mio MBP, il mac non lo riconosce subito, parte il led di attivita' del disco... ...dopo un minuto, niente, l'icona non appare sul desktop, e il led di attivita' continua a "blinkare" Decido di staccarlo, tiro il cavo USB, sospiro, conto fino a 10 incrocio le dita, riattacco il cavo USB... ...il led fa due blink verde-rosso, rosso-verde, e... fantastico il mac lo vede. A questo punto non so' che pensare, ho anche uno IOMEGA 3,5" da 300 Gb, e dopo mesi di onorato servizio l'altro giorno mi ha dato qualche problema sposto dei file da una cartella ad un altra, ma li vedo in entrambe le cartelle, penso "Rocco stai invecchiando hai dato il comando di copia", cancello quello della cartella di partenza, e sparisce anche quello della cartella di destinazione. Preoccupato, faccio un "verify disk" con Utility Disco, tutto a posto, il problema non si presenta piu'. Ora la storia del 120Gb, che va' e non va', e sono in dubbio su questo secondo esemplare Poi due minuti fa' la "folgorazione", tutte le anomalie si sono presentate da quando ho fatto l'update di sicurezza, l'ultimo. bah, non so', faro delle verifiche, e terro sotto controllo il disco. Magari sono coincidenze, e per il 120 e' un semplice problema di compatibilita' USB fatto sta' che entrambi i dischi sono USB, e entrambi con un problema che si puo' manifestare in maniera casuale, che sia veramente qualcosa leato al SW di controllo delle porte USB che e' stato aggiornato con il security patch ? Idee ?
  13. TechTool Pro ha fatto il miracolo ! i dati efettivamente erano memorizzati, probabilmente la struttura delle directory si e' in qualche modo persa. Alla fine avevo un po' di DivX, una copia di backup di dati personali (che sono stivati nel disco interno del mio MBP) e un po di SW vario scaricato da MacUpdate. Insomma niente di vitale, mi ritocchera' scaricarlo nuovamente. Tuttavia anche se con molta lentezza (si fa lo scan dell'intero disco), TechTool mi ha permesso di recuperare qualcosina (circa 1GB) di informazioni che erano relamente vitali. probabilmente l'elettronica che permette di passare da USB a SATA di questo dischettino comprato da meno di 1 settimana non e' molto affidabile anche se il disco e' di buona fattura (un segate momentus 5300rpm da 120Gb) Fesso io che ho creduto nella bonta del prodotto, copiandoci i dati di altri due "vecchi" usb esterni da 40 e 60 Gb ripettivamente, dischi che poi ho formattato e usato con il mio Portatile HP (e quindi non piu' recuperabili in contenuto) A proposito il prodotto e' un Packard Bell "Save & Store 2500" Oggi me lo faccio sostituire con uno uguale, e poi test a manetta, speriamo solo sia un difetto del mio esemplare, anche perche ripeto il prodotto mi sembra di buona fattura. vi fo' sapere Grazie ciao
  14. Gentilissimi , non mi aspettavo cosi tante risposte ! Grazie !