Geral

Members
  • Posts

    1,685
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Geral

  1. Rimappare una tastiera forse è possibile, ma non sono un programmatore. Forse è più facile creare una nuova tastiera, cioè una mappa ex novo, in cui metti le lettere e i simboli che ti servono, ma sinceramente non ho mai sentito di programmi che facciano una cosa simile, sebbene debba esistere una procedura (altrimenti come si crea un layout di tastiera?). Sulle note a pié pagina non sono certo di aver capito che ti serve. Se vuoi che le note a pié pagine siano tutte con un dato carattere e una data formattazione, credo che devi andare in Formato -> Stilista. Di qui selezioni col tasto destro del mouse (ovvero CTRL-click) su Note a pié pagina e fai modifica. Credo che le impostazione che inserisci saranno retroattive, cioè applicate anche a note precedentemente inserite (non ho provato, ma suppongo che sia così: ogni paragrafo è difatti legato a uno stile: se modifichi lo stile di quel paragrafo, allora cambia tutto). In realtà maiuscolo e maiuscoletto sarebbero due cose diverse. Tuttavia quello che dici su caps lock non è del tutto adatto. Se io digito un lungo testo e poi mi accorgo che doveva essere tutto in maiuscolo, allora seleziono tutto e premo il comando "maiuscolo".
  2. Vedendo meglio effettivamente ci sono i comandi Maiuscolo e Minuscolo. Li devi cercare in questo modo: 1) Devi andare in Neooffice in Strumenti -> Personalizza 2) Poi premi Importa 3) Di qui puoi scegliere fra le varie categorie, tra cui c'è Formato e ti dice quindi tutti i comandi attivabili. Puoi così inserire maiuscolo e minuscolo 4) Per comodità , dato che sono comandi senza un simbolo di defaul ti consiglio di associare un simbolo per ognuno: per farlo basta che, una volta importati dentro la barra di formattazione, nella finestra del "personalizza" clicchi "modifica"->cambia simbolo (se ne hai di tuoi puoi importarli oppure usa quelli che ti dà a disposizione) Non sarà comodo come Maiusc+F3, ma almeno hai un pulsante sulla barra dei menu
  3. Per il maiuscoletto non ti so aiutare, anche se forse cercando bene fra i pulsanti delle barre dei menu forse c'è un tasto apposito, anche se ho capito che cerchi il comodo comando MAIUSC+F3 di Word Per i caratteri speciali io personalmente scelgo la via dei menu tastiera. Mi spiego meglio: in alto a destra nella barra principale accanto a spotlight dovresti vedere una bandierina. Se ci clicchi sopra dovresti trovare "Mostra visore tastiera" che ti fa vedere che simbolo corrisponde a ogni combinazione tasti. E' una cosa relativa alla mappatura della tasiera e indipendente dal programma usato. Ad esempio con tastiera ITA PRO (quella che credo stai usando anche tu) se fai ALT+B ottieni il simbolo di integrale; se fai MAIUSC+ALT+à ottieni il simbolo di infinito, e così via. Se poi stai scrivendo in greco classico, imposta la tastiera GRECO ANTICO e con il visore tastiera attivo vedi dove stanno i tasti. In particolare esistono i tasti arancioni. Sono per lo più accenti e diacritici per rendere più semplice la digitazione di lettere speciali. Ad esempio con tastiera ITA PRO se vuoi scrivere la N con la tilde, quella spagnola per intenderci, basta che fai ALT+N e poi premi di nuovo N. Se poi non visualizzi la voce "Mostra visore tastiera" vai in Preferenze di sistema -> Internazionale e metti il segno di spunta in "Visore tastiera". Sempre in Internazionale puoi scegliere tutti i menu tastiera che ti servono (giapponese, arabo, cinese, greco, thai, ecc. ecc. ecc.).
  4. Per l'airport non so aiutarti, ma per i tasti funzione devi vedere in Preferenze di Sistema -> Tastiera e Mouse -> Tastiera Vedi se c'è uno slag dove dice "Usa i tasti F1-F12 per controllare le caratteristiche del software". Se c'è lo slag allora per usare ad esempio F4 per abbassare il volume audio devi premerlo insieme al tasto FN. Se togli lo slag allora lo usi da solo (ma poi quando vuoi usare ad esempio Exposé con i tasti F9-F12, allora devi usare le combinazioni FN F10 per esempio). Infatti abbassare l'audio è una caratteristica hardware; usare exposé è una caratteristica software
  5. Premessa doverosa: dovendo usare un portatile con Windows, SONY VAIO TUTTA LA VITA! Detto ciò è vero un fatto. iTunes è in fondo pensato per essere il solo collettore dei file musicali su un Mac, quindi è chiaro che un utente windows trovi la cosa fastidiosa. Io di solito quando carico un file musicale su iTunes poi cancello il file originale e lascio solo appunto la copia in iTunes (tranne in casi in cui l'originale è in un formato e in iTunes lo importo con una diversa codifica). Di fatto si deve accogliere questa organizzazione che capisco che chi già ha la propria organizzazione la trovi fastidiosa (è il motivo per cui le mie foto conoscono due raggruppamenti: un con iPhoto e uno su Hard Disk esterno che gestisco poi con altri programmi). Tuttavia devo dire che proprio io, un disordinato cronico, lo ribadisco, quando usavo windows mi sentivo sempre nel disordine; con Mac so sempre dove mettere le mani, e non credo di essere un caso isolato
  6. Esperienza personale di aMule adunanza. Io lavoro in tre negozi su Napoli, ognuno con la sua bella linea Fastweb ma con una certa differenza. Il primo negozio ha proprio la fibra ottica fastweb. Posso cercare sotto KADU o Global Search e ottengo sempre decine e decine di file e fonti, e una volta ho raggiunto e superato i 700 (settecento) kb/s. ID da urlo! Il secondo negozio ha sì la linea fastweb ma del tipo ADSL. Lì mi funziona solo KADU e la velocità non è esaltante, ma va, ma su Global Search non mi dà segni di vita. ID di solito basso. Il terzo è da risate: praticamente è un diesel. Il punto è che la linea fastweb qui deve agganciarsi per soli pochi metri a una linea telecom. Quindi da che accendo il computer a fino una o due ore quasi quasi neanche KADU mi dà risultati. Poi si sveglia, ma la velocità rimane sempre quella che è. Nelle migliori condizioni poco sopra i 100kb/s. Aggiungo che giro per questi negozi sempre con il mio iBook G4 e ovviamente non cambio mai le impostazione di Firewall. Quindi ragazzi, tutto dipende MOLTISSIMO dal gestore di rete e di servizi. Se potete, fatevi un allacciamento alla fibra ottica
  7. Concordo al 110%. Tra l'altro a mio avviso se il test d'uso con iTunes, che diciamocelo non è certo il software Apple più complesso, te lo fa quanto meno trovare difficoltoso e/o poco intuitivo, credo che tutto MacOSX ti sarà ostico. Ti troveresti, caso più unico che raro, a comprare un Mac, pagando quindi la licenza del MacOSX, e a non usare MacOSX!!!! Cioè come si trovano tanti utenti che comprano un portatile con windows, pagandone la licenza, e poi lo usano solo con Linux. Un VAIO a questo punto ti costa, se ci pensi bene, molto meno (anche perché poi devi comprare Macbook e licenza di Windows Vista, e magari anche Parallels dato che Boot Camp è ancora da affinare).
  8. Io appartengo a quel gruppo di mac-users che si è (ri)convertito al Mac proprio grazie all'iPod (nel mio caso poi un semplice ma meraviglioso shuffle 1G). E devo ammettere che iTunes su Windows spesso, ma non sempre, è un po' pesantuccio e quindi rende un po' difficoltoso l'uso dell'iPod (anche se dipende dal PC: su alcuni è velocissimo). Una cosa giusta detta da xja è che con un po' di pratica si finisce per trovare più comodo cambiare i TAG piuttosto che riempire di informazioni il titolo del brano (un po' il principio del record in un database). Credo sia solo una differenza di ottica nell'uso di un software. iTunes sicuramente non incontra il favore del 100% dei possessori di un iPod, mac-users o no che siano (e difatti, come tu dici, si può fare in modo, con un po' di capacità informatica, di usare l'iPod a mo' di pendrive). Però ti assicuro che per un disordinato spaventoso quale io sono, programmi come iTunes e iPhoto mi permettono di ritrovare più facilmente un brano o una foto di quanto non facessi prima.
  9. Mah Alexander, ribadisco. L'apertura della suite è più rapida mentre i singoli file sono un po' più lenti, e io ho un iBook G4 che tra l'altro in questo periodo conosce una bella saturazione di tutto il suo giga di RAM perché sto convertendo tutti i miei DVD in formato AVI da portare sul mio lettore portatile (un superlavoro). Quindi al momento mi sento di dire che nonostante la poca RAM a disposizione sul mio G4, Neooffice va bene. Poi ti dirò quando non lo tengo sotto stress (certo che se anche con tutta la RAM a disposizione va alla stessa velocità , non saprei dire se è un pregio o un difetto....).
  10. I caricabetteria di cellulari e portatili ormai sono tutti a voltaggio e tensione universale 100-220 volt, 50-60 MHz. L'unica cosa controlla la spina. Se non erro su Wikipedia c'è una pagina dedicata alle varie prese. Trovare un adattatore è facile (se non ti va di spendere tanto per quelli Apple, puoi trovare dei normalissimi scambiatori a un euro l'uno, sempre che in Honduras si usi uno dei tipi più frequenti, come quello Americano o quello Inglese). Buon viaggio!!!
  11. Vero: apertura della suite più veloce ma i singoli file, soprattutto calc, è un po' lentina, ma come sempre una volta aperta non mi sembra dare segni di stallo (anche se ora non sono in un test affidabile perché ho l'iBook con la RAM quasi piena).
  12. Sinceramente a me ieri pomeriggio è stato un fulmine a scaricare sia il programma di installazione che la patch per la lingua italiana (e già che c'ero i dizionari italiano e spagnolo). Impressioni a caldo: mi pare più veloce all'apertura della versione 2.0. Interfaccia Aqua decisamente migliorata e godibile. Su excel noto qualche miglioramento, ma credo che ci sia ancora molta molta strada da fare. Per il resto che dire: suite ottima anche se fosse a pagamento
  13. Ma sì, la mia è una questione di gusto e forse anche di abitudine, però preferisco quelle tipo iBook e Powerbook/Macbook Pro In effetti stiamo andando a ruota libera Comunque alla tua domanda la risposta è stata data. Il Macbook va benissimo, ma magari valuta bene se vale la pena spendere così tanto per quello nero (a meno che il colore non faccia per te molta differenza). Quello bianco immediatamente sotto ben pompato di RAM credo sia al momento il top della fascia entry-level per il rapporto qualità /prezzo Poi qui si discuteva di gusti vari e prestazioni fra le varie generazioni di portatili apple
  14. In effetti do ragione a gennaro_mac. E' ovvio che il Macbook è una spanna sopra il caro vecchio iBook (anche se lo schermo glossy proprio non mi sconfiffera e la tastiera ancora meno...). In realtà anche io sono in attesa di un buon sostituto del mio iBook e sinceramente vorrei fare il salto verso un Macbook Pro... da 12 pollici (massimo 13) che io attendo con ansia da che sono stati annunciati i processori Intel su Mac
  15. Mi permetto di fare solo un appunto sul Macbook. Se hai l'occasione, vai in un negozio che li venda così valuti dal vivo se lo schermo glossy (cioè supermegalucido), l'unico disponibile sui Macbook, ti piace oppure no. Io l'ho trovato stancantissimo per i miei occhi. Il riflesso della luce nella camera era terribile per me (io ho un iBook che ha lo schermo tradizionale, e il Macbook me l'ha prestato un paio di giorni una mia amica perché le installassi alcuni programmi visto che lei è alle primissime armi). Anche la tastiera a "calcolatrice" (cioè con i tasti piatti e distanziati) non mi piace molto, ma qui è ancora più soggettivo che per lo schermo, però io da sempre amo i tasti che accolgono affettuosamente i polpastrelli Per il resto hanno già detto abbondantemente gli altri. Buon acquisto!!!
  16. Hai verificato che hai la versione giusta per il tuo Mac? Intendo versione Intel oppure PowerPC. A volte uno si può confondere e scarica quella sbagliata (successo anche a me per distrazione).
  17. Preciso che non conosco per nulla Archicad, ma ho trovato due siti con forum specifici su programmi di architettura: www.archiradar.it www.3dsmile.it Non ho trovato una soluzione puntuale alla tua domanda, ma un po' ovunque parlano del menu "scorciatoie di tastiera". Di più non so dirti
  18. A volte si dimentica che doveva essere Tiger l'antagonista di Vista. Quindi Microsoft è comunque in ritardo....
  19. Ehm... caro Pode... io intendevo appunto dire che è lui che deve darci la griglia e farla eventualmente scaturire dalla nostra chiacchierata. Appunto io ho detto che tipo di utente sono e in base a questo come scelgo l'OS dei miei computer. Inoltre può anche essere che gli interessa sic et simpliciter quanti scelgono l'OS in base alla GUI piacevole, indipendentemente se sono un programmatore professionista o uno che usa solo Mail e Word. Io di mio ho risposto alla domanda del TOPIC, almeno spero; contestavo altresì l'atteggiamento un po' nervoso di mc100, che mi sembra decisamente fuori luogo...
  20. Concordo sul fatto che sarebbe meglio stabilire una griglia di utenti, scegliendo dei parametri adeguati (che tra l'altro possono scaturire anche dalle nostre testimonianze di utenti), e definire dei parametri che caratterizzano un OS. Poi incrociare le risposte che l'utente categoria A sceglie in base a un determinato uso del computer. Poi visto che ti occupi di sociologia e statistica, perché non dici come tu imposteresti le domande da fare qui nel forum, anche solo come suggerimento? Io posso dare consigli a latere dato che mi sono occupato di dialettologia, che è una disciplina sotto certi aspetti anomala nel campo della sociologia.
  21. Scusa mc100, ma perché non descrivi che tipo di utente sei, che molteplicità di tipi di utente sei (ad esempio a casa in un modo, al lavor in un altro, e quindi con esigenze anche molto diverse) e in base alla tipologia dici che cosa scegli. Del resto anche qui nel forum ci sono utenti che usano MacOSx per quasi tutto, ma poi per alcune cose preferiscono ora Windows ora Linux. E quindi possono fornire sfaccettature diverse. In una ricerca sociologica a te intervistato non viene chiesto di dare opinioni sul tipo di ricerca, ma rispondere se ti va. Anche perché non è bene che l'intervistato sia consapevole al 100% delle motivazioni della ricerca (infatti ciò altera il grado di spontaneità , perché si cerca di prevenire non solo la domanda ma anche la conclusione). In genere un testimone come te è interessante in una fase iniziale del lavoro, perché essendo molto critico fornisce molti spunti di ricerca, ma poi, quando la griglia di ricerca è pronta, è indesiderabile perché a domanda non risponde, ma chiede il perché e il per come delle domande.
  22. Ti do un consiglio di approccio. Fai due tipi di richieste: la prima può essere quella che hai fatto, cioè quali variabili ognuno di noi prende in considerazione nella scelta di un OS (e fra tutti hai limitato la scelta fra Windows, Linux e MacOSX, che è una selezione che, a quanto mi par di capire, è arbitraria e ininfluente ai fini del risultato desiderato); la seconda richiesta, che magari puoi fare in un secondo momento è sottoporci una lista di variabili, sia fra quelle che proporremo noi sia da indagini tue al di fuori di questo forum, e chiederci di dare un voto di priorità dicendoti però anche che tipo di utente siamo (ti consiglierei però di darci dei paletti, cioè darci una serie di tipologie di utente, con descrizione, nel quale ci ritroviamo meglio). Ad esempio io sono un utente che usa programmi Office per lavoro e poco altro per svago (per lo più Video e Musica e poco fotoritocco: quasi mai giochi). I parametri di scelta (e gradimento) di un OS per me sono stati: a) Grado di autonomia del OS rispetto all'utente (non so esprimerlo meglio, ma intendo dire quanto l'utente debba intervenire nella programmazione dell'OS: ad esempio Linux richiede un notevole intervento dall'installazione in poi, mentre Windows e MacoSX di fatto dà nno la pappa pronta, in soldoni, e MacOSX moooolto più di Windows). b) Intuitività dell'interfaccia (tempo di apprendimento delle funzioni principali: da un certo punto di vista è conseguenziale al punto (a)) c) Sicurezza e stabilità dell'OS (per molti utenti sono due facce della stessa medaglia). d) Gestione delle periferiche e connettività in generale (ossia come il OS gestisce la comunicazione con altri dispositivi, Rete inclusa) Piccola nota aggiuntiva: anche io, ma in un ambito molto diverso, quello della dialettologia, mi sono trovato a fare indagini sul campo con interviste. E' terrificante quando l'intervistato ti risponde (o meglio, non ti risponde) cercando di capire cosa c'è dietro alla domanda, e ti dà consigli sul metodo da seguire. Ad esempio io cercavo di capire in che casi si usasse in certi dialetti una certa preposizione. Per far uscire questa preposizione, ponevo domande con frasi da tradurre oppure da correggere (chiedendo se erano giuste o sbagliate e come si dovesse dire). Invece di corregere ad esempio una frase in italiano come: "Vado a comprare la frutta sul fruttivendolo" correggendomi quindi "dal fruttivendolo", mi dicevano che dal fruttivendolo nella piazza non ci andavano perché è troppo caro....... Però lo devi tenere in considerazione (quindi ti consiglio di porre domande quanto più è possibile chiuse, cioè del tipo sì/no, oppure con un limitato numero di opzioni, cioè il famigerato questionario). In bocca al lupo!!!
  23. Beh, vedila così. Se uno si fa un altro profilo per ribadire atteggiamenti da ban, viene comunque bannato di nuovo. Certo, un po' noioso e fastidioso per i moderatori, ma tant'è. Se invece si fa un nuovo profilo e impara a comportarsi decentemente, tanto di guadagnato! Comunque tanto per rispondere a chi ci consiglia di installare Windows ovvero ci augura che ci venga rubato il Mac dico: se ti sta tanto in antipatia il Mac e il nostro atteggiamento di mac-users, ma perché ti ostini a voler usare Final Cut con un Mac? Ma caso vuole che non ci siano software equivalenti e allegramente piratati su PC (dato che è questo il tuo mercato di riferimento, cioè software piratati)? Mistero....
  24. Sicuro di quel che dici? Io ho un iBook G4 comprato a febbraio 2006 con installato Tiger 10.4.2 e ho ancora quello (non ho avuto esigenza di aggiornare). E inutilizzabile non direi proprio...