Geral

Members
  • Posts

    1,685
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Geral

  1. Su Openoffice e Neoffice la differenza, se ho ben capito, è che il primo gira grazie a un'altra applicazione che si chiama X11 (o è un ambiente? non mi è chiaro...), mentre Neoffice funziona da sé e pare sia meglio integrato col Mac. Però mi pare che Openoffice sia un po' più potente. Io sinceramente, per non complicarmi la vita, installerò Neoffice e vedo come va (per inciso sul mio win sul lavoro uso Openoffice e mi trovo molto bene). Forse devono migliorare la grafica e renderla un po' più... mac! Ma tutto è perfettibile
  2. O.T. Infatti seraph_th ero un po' stupito: da cosa deducevi che Holabeach, con tanto di avatar del miticissimo Fonzie, fosse una donna??? fine O.T. Tornando a manuali d'uso, posso dire che avendo fra le mani il mio ibook da meno di 30 minuti (appena consegnato dalla TNT che l'aveva perso...) posso assicurare che basta usarlo
  3. Karhu, hai fatto benissimo!!! Ottimo acquisto!! Finalmente TNT ha recuperato il carico sperduto da qualche parte e mi ha appena consegnato il mio iBook Che dire? Amore a prima vista!!! E ora che me lo rigiro in mano sono convintissimo che il 12" era la scelta giusta per me: portabilissimo e con un bel senso di solidità ! A chiunque voglia sapere in quanto tempo ti adatti al Mac venendo da Windows posso rispondere: 10 minuti al massimo! Forse Karhu seguirò la tua scia e comprerò la RAM KIngstone (conosco dei siti che hanno i prodotti Kingstone a prezzi abbastanza convenienti) anche se non mi è chiaro se è facile inserirla da sé o se è meglio che mi rivolgo a un centro Apple per farmela mettere (non sono uno smanettone hardware, quindi non vorrei fare guai). Va beh, quando sarà chiederò qui nel forum qualche consiglio a chi ci è già passato Un consiglio Karhu: controlla che la versione di iLife in bundle sia la '06. A me hanno dato quella: quindi non farti rifilare la '05, ok? Buon divertimento!!!
  4. Credo di aver capito il modello lacie che hai visto. Non è un modello slim, per questo costa così poco. Dovrebbe anche essere un 16x in modalità di registrazione dvd. Il modello slim invece è 8x e costa 149 euro ma è alto circa la metà del precedente (visti entrambi dal vivo e confrontati). Dipende ovviamente da quanto lo trasporteresti, ma anche il modello più grosso è piuttosto leggero, quindi vai tranquillo
  5. La firewire è un'ottima tecnologia che non si è mai imposta come standard al contrario della USB. In termini assoluti anche io consiglierei, per velocità e prestazioni, la firewire. Ma in una prospettiva di flessibilità , l'USB.2 è molto più diffusa. Certo, se poi quel masterizzatore vivrà solo al fianco dell'ibook, allora va benissimo la firewire
  6. Applestore è affidabile... TNT un po' meno: ho appena saputo che hanno perso uno dei due colli: ho ordinato l'ibook 12" e il mighty mouse ma non mi hanno saputo dire COSA hanno perso.... Ovviamente TNT sarà assicurato e OVVIAMENTE provvederà a pagare alla Apple ciò che hanno perso e farmelo rimandare Se tutto fosse andato bene, me l'avrebbero consegnato già ieri sera (quindi in tutto tre giorni lavorativi). Spediscono dall'Olanda e in genere impiegano dai 3 ai 4 giorni. Domattina mi hanno detto di chiamare per sapere la situazione Per i tuoi dubbi sul masterizzatore, non posso aiutarti in quanto io avrò masterizzato in tre anni sì e no 10 dischi fra dati e musica, quindi figuriamoci il dvd... Tra l'altro il mio avatar parla chiaro su cosa uso come unità di archiviazione Io ho visto alcuni masterizzatori Lacie molto sottili (sull'applestore c'è quello per porta firewire che costa ben 199 euro, ma io punterei su un modello USB.2 che dovrebbe costare 50 euro in meno ed è più spendibile, anche su altri computer: la firewire la vedo come una tecnologia un po' in recessione ultimamente).
  7. Infatti è meglio se li vedi dal vivo. Tra 12" e 14" in verità io trovo che passi una discreta differenza di portabilità fra i due modelli. Sulla RAM sono stato frettoloso e non ci ho pensato: almeno altri 512 MB li avrei messi... Magari sarà il prossimo acquisto
  8. Anche io, come seraph_th, ti consiglio il libro di Pogue (costo 45 euro, salvo sconti su qualche sito). E' molto ironico, e questo va molto bene, e trovi notizie su tutto. E' vero che il miglior maestro è la pratica, ma un buon manuale aiuta sempre, almeno quando ti sorge un dubbio e vuoi risolverlo velocemente. Buona lettura
  9. Anche un mio amico americano mi ha detto ieri che voleva prendere un Dell, più o meno per la stessa cifra. Anche io penso che un computer da 500 euro rischi di non valere nemmeno quelli, ma non mi piace valutare un oggetto in base al prezzo, anche se su prodotti informatici il prezzo è un buon indicatore, se non altro perché su qualcosa avranno pure dovuto risparmiare (e quel che temo è che risparmino soprattutto sull'assistenza post-vendita, cosa da non sottovalutare...). Però se quello che ti serviva era un nuovo computer unito alla voglia di entrare nel mondo Apple, ti faccio anche presente che se si entra nel trip del prodotto migliore del giorno dopo, non comprerai mai nulla... Il mio consiglio è di aspettare nei limiti di quanto puoi aspettare, e non in funzione di notizie varie su prodotti futuri e futuribili.
  10. Beh sì, forse collassare è una parola esagerata, e so anche che i Mac, basati su piattaforma Unix, è un po' difficile che crollino all'improvviso Meglio così Quello che ho capito è che i Mac Intel non sono uno sviluppo di un progetto già verificato, come la serie G, ma proprio un prodotto così nuovo che già fa sorgere dubbi, più o meno giustificati (quelli più giustificati, secondo me, riguardano la disponibilità di software ovvero l'efficienza di Rosetta) La questione per me è: quanto voglio essere una specie di beta-tester non essendo nemmeno ancora un mac-user?
  11. Io ho ragionato in maniera leggermente diversa: ho appena ordinato un ibook 12" anche sapendo che fra un po' ci saranno gli ibook intel. Ho riflettuto che nelle mie mani un pc non è mai durato più di due anni, sia perché collassano, sia perché mi piace rinnovarmi. Ora infatti ho deciso di abbandonare zio bill e di abbracciare la mela, ma per provare senza salassarmi, l'ibook era scelta obbligata (da anni uso solo portatili, quindi il fisso per me non esiste proprio). Ho ragionato così: intanto uso un sistema rodatissimo, pieno di software disponibile (freeware, shareware, a pagamento) e intanto questi mac-intel si sviluppato, correggono i probabili bugs, riscrivono in binary tutti i software. Tra un anno e mezzo o due, quando scatta il rinnovo, mi trovo un ibook o un powerbook intel di nuovo ben rodato e con tanto software. E' tanto sbagliato il mio pensiero?
  12. Grazie per le risposte Fra stasera e domani, appena mi arriva l'iBook (dovrebbe essere qui fra qualche ora) vi faccio sapere com'è andata
  13. Tra domani e dopodomani mi arriva il mio nuovo iBook. Sono un nuovo utente Mac e volevo sapere se con la rete Fastweb qualcuno ha mai avuto problemi (ho letto il thread su Alice e mi vengono i brividi, visto che con Alice ho visto solo i sorci verdi: ecco perché sono passato felicemente a Fastweb). Io ora mi collego con il pc windows ed è sempre bastato collegare alla presa col cavo ethernet ogni nuovo computer perché si connettesse subito alla rete (ho un abbonamento flat). Insomma, se qualcuno sa già dirmi a cosa andrò incontro prima di vederlo con i miei occhi, vi sarei molto grato Ovviamente graditissima la notizia che va tutto subito e senza inconvenienti
  14. Se quello che vuoi è una compattona superzoom, allora puoi prendere in considerazione anche la panasonic fz5 (attenta però: a marzo esce la fz7 che è decisamente migliore); esiste poi anche la fuji s5600 e la sony dsc-h1, nonché la canon is 2s (che è la più cara). Sono tutti modelli con superzoom (10x o 12x). La fuji ha un grandangolo leggermente migliore (meglio per le panoramiche), il che vuol dire che è meno spinto il teleobiettivo. Il costo è intorno ai 400 euro per ognuno di questi modelli (anche se la fz5 la trovi girando un po' anche a meno di 350 euro in quanto è ormai in dismissione, mentre la canon vola ancora intorno ai 500) Dipende ovviamente cosa ci devi fare, ma ricorda che uno zoom molto spinto porta a foto molto mosse se non hai un polso granitico, ovvero se non usi un cavalletto o almeno la macchina non ha il sistema di stabilizzazione ottica (chiamato IS oppure OIS). Macchine stabilizzate sono appunto la canon e la panasonic. Dipende ovviamente dal tuo budget, ma io sinceramente vedrei altre marche piuttosto che kodak.
  15. In effetti stupisce un po' che la versione 2006 di iWork non contenga ancora il famigerato Numbers. Ma forse presto vedremo un prodotto unico AppleWorks e IWork, ovvero un iWork completo anche di un Wordprocessor e un Foglio di calcolo , abbandonando il vecchio AppleWorks. Anche perché la rivoluzione Intel sicuramente porterà a delle scelte sul futuro di alcuni software... e se non erro fra le altre cose AppleWorks non è Cocoa...
  16. I tablet pc a mio avviso non hanno una clientela target ben definita, quindi sono stati un po' un flop commerciale. Bisognerebbe capire per quale uso e/o professione può essere desiderabile un pc solo schermo con funzioni touch-screen, riconoscimento vocale e altre cosucce utili in mancanza di tastiera (anni fa i primi articoli parlavano di un uso soprattutto rivolto alla classe medica, chissà perché...) Forse bisognerebbe pensare a una dimensione intermedia fra il classico palmare (terreno tra l'altro in via di fusione con i telefoni grazie agli smartphone) e lo schermo di un ibook 12" o 14". In effetti ho sempre pensato che fosse piuttosto scomodo andare in giro tenendo sottobraccio comunque un kilo di peso. L'utilità di un dispositivo del genere sarebbe quello di avere la potenza di un classico notebook e la manegevolezza di un palmarone extralarge. Se potessi consigliare i produttori, direi che come riferimento dovrebbero avere le dimensioni di uno schermo fra gli 8" e i 10,5" al massimo e studiare materiali superleggeri ma molto resistenti (è comunque un prodotto per uso "on the road" che uno si porta in giro sotto braccio, altrimenti non ha proprio ragione di esistere).
  17. Sono in attesa che mi spediscano il mio nuovo ibook dall'Olanda (eh sì, all'Applestore mi hanno detto che lo spediscono da lì...). Perché il Mac? Beh, verso la fine del 1999 la mia Facoltà decise finalmente di aprire una sala computer tutta in versione iMac Non fu amore a prima vista, lo confesso, perché devo dire che all'epoca il sistema operativo non mi sembrava il massimo (era MacOS9 se non sbaglio), ma mi piacque subito l'interfaccia grafica e anche la novità di un diverso sistema. Poi sono passati gli anni e mi sono interessato sempre di più all'elaborazione di foto e video, e qui la scelta: è bastato andare in un negozio e confrontare i monitor degli iBook e PowerBook con i vari Vaio e Pavillon per togliermi qualsiasi dubbio. Inoltre, nella mia ricerca di programmi di grafica e montaggio video, leggevo tante recensioni che mi facevano capire che a parità di prestazioni un programma pensato per Mac era in media più facile da usare e più flessibile del corrispondente per Windows. Infatti non ho ben capito perché giri ancora la voce secondo cui "non si trovano programmi per mac"(ovviamente la voce gira fra gli utenti windows, neanche a dirlo...). Ho già scaricato almeno una decina di ottimi freeware che aspettano di essere instalalti (tranne due, sono tutti programmi di cui ho letto negli interventi di questo forum). Senza contare che l'iBook mi arriverà già ben fornito di programmi, cosa che non si può sempre dire di un pc "powered by windows"! Altra cosa, ma non meno importante, un mondo senza virus!!!! (Dopo tre pc affossati da virus e trojan, nonostante il fior fiore degli antivirus non vedo l'ora di mettermi in rete col Mac). Anche perché sinceramente non credo tanto alla favoletta che i hackers (anzi, più giusto sarebbe chiamarli "crackers"; gli hackers sono un'altra cosa a voler essere precisi) fanno i virus per Windows "perché più diffuso". Insomma, gira un bel mercato di soldi intorno agli antivirus per Windows, al punto che la prima spesa che fai con un nuovo pc windows è spessissimo... l'antivirus!! (sapete come si dice: a pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina). Che dite? Sono ragioni sufficienti per passare definitivamente alla Mela (lavoro escluso, purtroppo)? Non potendo dare risposte multiple, ho segnato la più importante per me, come si sarà capito: STABILITA' DELL'OS!