Lord TIGER

Members
  • Content Count

    719
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Lord TIGER

  1. ERRATA CORRIGE La procedura cui mi riferisco è qui.
  2. Ultimamente ho acquistato anche un Mac mini da utilizzare come file server e media center (e varie ed eventuali) per non tenere perennemente acceso il portatile, e da qualche giorno sto provando a gestire completamente il piccolo dal mio portatile. Ora, seguendo diverse guide (IKEE), so connettermi via web ad eMule, via VNC con indirizzo locale (della forma COMPUTER.local o 192.168.1.x) e tramite DynDNS (COMPUTER.dyndns.org/info), ed anche tramite un tunnel SSH, del tipo ssh -p 22 -L 5911:localhost:5900 -f -N [email protected]_ADDRESSvnc://localhost:5911Da qualche giorno ho scoperto che, nel collegamento via SSH al server, è possibile autenticarsi senza dover ogni volta inviare a questi la password, ma facendosi riconoscere inviando solo la prima volta la propria chiave identificativa, ovvero una RSA KEY. Ho seguito diversi tutorial su internet (1, 2, 3, 4, 5) che, sebbene con parole o metodi leggermente differenti l'uno dall'altro, dicono la stessa cosa: creare una chiave sul client e passarla sul server (opportunamente aggiungendola a ~/.ssh/authorized_keys o ~/.ssh/authorized_keys2, a seconda della versione di SSH usata). Il punto è che alla prima connessione dal client il server viene aggiunto correttamente al file ~/.ssh/known_hosts (e la chiave del client sul server) ma, anche dopo la prima connessione, il server continua a chiedere la password dell'utente (del server) e sembra ignorare la chiave identificativa del client. Ho provato ad aggiungere (sul server) la chiave sia con un cat id_rsa.pub >> authorized_keyscat id_rsa.pub >> authorized_keys2sia con scp ~/.ssh/id_rsa.pub [email protected]_ADDRESS:~/.ssh/authorized_keysscp ~/.ssh/id_rsa.pub [email protected]_ADDRESS:~/.ssh/authorized_keys2Ho provato inoltre a modificare i permessi dei file authorized_keys, authorized_keys2, id_rsa, id_rsa.pub... ma nulla è servito! Infatti una normale connessione, in queste differenti forme ssh [email protected]_ADDRESSssh -l SERVER_USER SERVER_ADDRESSssh -i ~/.ssh/id_rsa.pub [email protected]_ADDRESSssh -i ~/.ssh/id_rsa.pub -l SERVER_USER SERVER_ADDRESSrichiede sempre e comunque la password (ho provato a mettere id_rsa, id.rsa.pub, id_dsa, id_dsa.pub, ma non cambia nulla). Avviando la connessione con l'opzione "-v" ssh -v [email protected]_ADDRESSpare ke il client provi ad inviare la propria chiave identificativa, che viene ignorata, quindi appare il prompt per la password dell'utente del server cui ci si connette: OpenSSH_4.7p1, OpenSSL 0.9.7l 28 Sep 2006debug1: Reading configuration data /etc/ssh_configdebug1: Connecting to SERVER_ADDRESS [192.168.1.x] port xx.debug1: Connection established.debug1: identity file /Users/Angel/.ssh/identity type -1debug1: identity file /Users/Angel/.ssh/id_rsa type 1debug1: identity file /Users/Angel/.ssh/id_dsa type 2debug1: Remote protocol version 2.0, remote software version OpenSSH_4.7debug1: match: OpenSSH_4.7 pat OpenSSH*debug1: Enabling compatibility mode for protocol 2.0debug1: Local version string SSH-2.0-OpenSSH_4.7debug1: SSH2_MSG_KEXINIT sentdebug1: SSH2_MSG_KEXINIT receiveddebug1: kex: server->client aes128-cbc hmac-md5 nonedebug1: kex: client->server aes128-cbc hmac-md5 nonedebug1: SSH2_MSG_KEX_DH_GEX_REQUEST(1024<1024<8192) sentdebug1: expecting SSH2_MSG_KEX_DH_GEX_GROUPdebug1: SSH2_MSG_KEX_DH_GEX_INIT sentdebug1: expecting SSH2_MSG_KEX_DH_GEX_REPLYdebug1: Host 'SERVER_ADDRESS' is known and matches the RSA host key.debug1: Found key in /Users/Angel/.ssh/known_hosts:2debug1: ssh_rsa_verify: signature correctdebug1: SSH2_MSG_NEWKEYS sentdebug1: expecting SSH2_MSG_NEWKEYSdebug1: SSH2_MSG_NEWKEYS receiveddebug1: SSH2_MSG_SERVICE_REQUEST sentdebug1: SSH2_MSG_SERVICE_ACCEPT receiveddebug1: Authentications that can continue: publickey,password,keyboard-interactivedebug1: Next authentication method: publickey debug1: Offering public key: /Users/Angel/.ssh/id_rsadebug1: Authentications that can continue: publickey,password,keyboard-interactivedebug1: Offering public key: /Users/Angel/.ssh/id_rsadebug1: Authentications that can continue: publickey,password,keyboard-interactivedebug1: Offering public key: /Users/Angel/.ssh/id_rsadebug1: Authentications that can continue: publickey,password,keyboard-interactivedebug1: Trying private key: /Users/Angel/.ssh/identitydebug1: Offering public key: /Users/Angel/.ssh/id_rsadebug1: Authentications that can continue: publickey,password,keyboard-interactivedebug1: Offering public key: /Users/Angel/.ssh/id_dsadebug1: Authentications that can continue: publickey,password,keyboard-interactivedebug1: Next authentication method: keyboard-interactivePassword:Ah, ovviamente ho provato (e sono 2 o 3 giorni ormai) tutti i modi possibili descritti nei tutorial che ho elencato, sempre cancellando completamente la directory .ssh sia dal client che dal server (con un rm -fR ~/.ssh, quindi...) e ricominciato sempre da capo, provando anche la procedura invertendo il client e il server! Infine oggi ho seguito passo passo anche la procedura fornita da Federico Corazza qui su Tevac con l'ausilio di SSH Helper, ma con gli stessi pessimi risultati... È un problema mio di configurazione interna, del server OPENSSH, di permessi? Faccio qualche errore nell'immettere i parametri? Qualcuno saprebbe aiutarmi? Chiedo immensamente venia per la prolissità del mio post e ringrazio anticipatamente chiunque voglia darmi una mano...
  3. Come ti hanno già risposto a pagina 1, MPEG Streamclip è il migliore in ciò, ti basta aprire il file AVI o MOV e, dal menu Archivio, scegliere Registra col Nome... (command+S), scegliendo poi il tipo di contenitore (MOV, AVI, MP4, DV) dal menu a tendina in basso al centro. Se hai diversi file puoi anche usare una Lista Batch, la trovi nel menu Lista (command+B). Per quanto riguarda la rimozione di segmenti di video, come la pubblicità , usa Seleziona In (I) e Seleziona OUT (O) dal menu Composizione, tagliando di volta in volta i segmenti selezionati. Alla fine ovviamente salvi come ti spiegavo nel primo punto.
  4. @Arioch82, è tarato così, in modo da non far rumore. Se usi FanControl la velocità aumenta, prova. Anche il mio starebbe a 2000 (e 70 °C) se non usassi tale programmino...
  5. Le ventole (ovvero il controller della loro velocità ), dicono, è tarato in modo tale che il Mac faccia meno rumore possibile. In ogni caso, siete fortunati: in camera mia, notoriamente calda, il mio MBP (Intel Core Duo 2.0 Ghz, quindi prima serie), deve stare con le ventole a 5000 rpm per mantenere i 60-65 °C (i Core 2 Duo riscaldano mooolto meno).
  6. ... pertanto, riallacciandomi al discorso di francomartino, puoi leggere dalla partizione di Windows da Mac OS X e copiarvi (-vi sta per "da essa") i file modificati. Per il passaggio inverso dovresti usare un software apposito, a pagamento, MacDrive (la versione 7 supporta l'NTFS di Vista, la 6 invece solo fino ad NTFS 5.0 ovvero quello di XP). Tuttavia sconsiglio di scrivere con MacDrive sulla partizione di sistema di Mac OS, meglio su un'altra di un eventuale iPod o altro disco esterno. Esisono inoltre 2 software, gratuiti, che permettono, oltre alla normale lettura fornita dall'OS di Apple, la scrittura su volumi NTFS. Sono MacFUSE e NTFS-3g, da installare insieme (il primo serve al secondo per funzionare). Spero di non essermi dilungato troppo...
  7. Io giorni fa, sul totale dei file che sto scaricando e di quelli in cui sono in seeding, avevo un ratio di 1,7:1, raggiunto lasciando alto l'upload e basso il download, questo perché avevo già avuto questo problema. Tuttavia, per oltre una settimana con ratio di 1,7:1, non ho scaricato praticamente nulla! Ovvero lamento anch'io velocità di download (rimessa al massimo ovviamente) di 2 o max 40 KB/s... Ora ho un ratio di quasi 1,3:1 che, ritengo, sia più che sufficiente, ma nisba... Consigli?!
  8. Stesso problema, non ho potuto loggare l'account di MSN da ieri sera (installazione Leo) fin'ora. Ho risolto appena ho cercato e letto questo post. Grazie macGladiator
  9. PPPoA = PPP (Point-to-Point Protocol) over ATM; PPPoE = PPP (come sopra) over Ethernet. Fondamentalmente con alcuni ISP funzionano entrambi (Alice da me... strano, ma così è stato), con altri o l'uno o l'altro.
  10. Non torna... Tele 2 dice di collegarsi con PPPoA e quando lo fate funziona... quindi qual è esattamente il problema? PS: è PPPoA, con una "P" in più...
  11. L'ho visto e usato... è identico a sempre, primitivo rispetto a OS X visto quello che offre. L'unica innovazione, se vogliamo, è il ripristino automatico di sistema (ops, ma c'era già in Win 2k ed eliminato in XP, ovvero devi avere un disco floppy se no nisba) che finalmente funziona. Questa non era per te, ma per chi qualche pagina fa ha detto che Vista non ha nulla a che vedere con NT; si andassero a vedere come è chiamato il sistema sotto la copertura che porta. È più o meno quello che ho detto io, cioè che c'è in Mac OS X, UNIX o quello che è e finalmente dopo 22 anni anche su Windows, tutto qui, ed è una cosa bella, finalmente.
  12. Gennaro, non regge.ERA ORA. Vista, anno 2007 (tuttavia l'installer è e rimane primitivo) vs. Mac OS X, anno 2001 (non sbaglio spero). Vista è si migliorato, ma alla fine dei conti è NT 6.0 (leggi dove c'è il numero della build) con registro di sistema e directory in inglese con file per la localizzazione (puzza di Mac OS X, ma va bene, era ora che MS copiasse qualcosa di veramente utile). Ma non eri tu che qualche pagina fa parlavi di luoghi comuni su Windows?! "abbi pazienza"...
  13. Dunque... qui devo quotare un po' Gennaro: amatorialmente, ovvero per divertimento, ho configurato un web server sia su IIS che su Apache, e le mie conclusioni sono queste: 1. IIS si configura sotto interfaccia grafica fornita da MS stessa; 2. Apache si configura tramite modifica del file httpd.conf. Pertanto, per chi capisce un minimo di linguaggi di programmazione (la sintassi è quella: commenti, variabili... senza cicli e fronzoli vari), Apache offre una configurazione estrema ma poco accessibile all' "ignorante psicologico" (ovvero quello che non ha voglia di provare; tuttavia i web server non sono mai configurati dalla segretaria bionda in minigonna con tette da urlo ma da addetti ai server), mentre IIS è configurabile facilmente da chiunque. Però Apache è modulare, ci attacchi php3, php4, php5, perl, etc. quasi in un batter d'occhio (ora non ricordo più un cavolo però!) e funziona in maniera a dir poco eccellente. @mc100 Ho usato quasi tutte le distro Linux dal 2000 ad ora, la prima è stata "Corel Linux 1.0" su un PC pacco con AMD Duron 600: su Windows 98 con questo PC con 2-3 finestre dovevo dare pugni al case per velocizzarlo, con Linux ne ho aperto 16 e ancora correva! (era solo un'esperienza che volevo condividere, nulla di che) Comunque sia, quelle che ho usato di più sono Mandrake (si chiamava così), Red Hat (altrettanto, ora Fedora Core), SuSE (quella che ho amato di più), Slackware, gentoo, Ubuntu, SLAX e ovviamente il vero "GNU Linux" per i guru e puristi: Debian... Devo dire tuttavia che solo le prime tre offrono un vero tool di gestione del sistema (e Ubuntu ora), un pannello di controllo insomma, che nelle varie evoluzioni ha permesso via via di configurare le funzioni e caratteristiche dell'OS sempre meglio e più efficientemente. In sostanza, su Linux è facile configurare una stampante, tuttavia su Linux è difficile configurare una stampante: Linux (che è il kernel, ripetiamo, e lo si scrive minuscolo se ci si riferisce ad esso) è una classe di sistemi operativi, pertanto dipende dalla "distribuzione".
  14. Ma non esiste proprio... Basta dire all'auto update di scaricare gli aggiornamenti e lasciare scegliere all'utente quali installare, quindi deselezionare "Windows Genuine qualchecagataounacosadelgenere".
  15. @Gennaro Per foto e video era così anche in 2k e XP, io ho semplicemente riportato la schermata generale per fare un paragone tra Vista e Tiger (i più evoluti allo stato attuale), senza dire "Tiger mostra le info meglio", ma "più velocemente" (command-I invece di "Proprietà " nel menu contestuale). Poi a me piace più il Mac style, ovvio, ma posso capire che ci sia chi la pensa così. Non capisco invece chi trova scomoda una scorciatoia da tastiera semplicissima (e uguale per tutto) e comoda invece una ben più lunga sequenza col mouse...
  16. Mac OS X ha una struttura ad albero. Mac OS X è basato su UNIX (una variante di BSD mi pare). UNIX in tutte le sue forme, varianti e derivazioni (Linux compreso ovviamente) ha una struttura ad albero. Oserei dire che la struttura ad albero (tree, con la radice root) è stata "inventata" per UNIX, non certo per Windows; lo suppongo e ho tutti i motivi di credere che sia così (UNIX nasce nel 1969 mi pare, Windows nell'80? '85?). Poi, ecco il confronto tra le info in Tiger e in Vista, ora dimmi cosa BEEP ha Tiger di troppo pesante, complicato, illeggibile e tutte le altre caxxate dette: info base di Tiger: info base di Vista: info avanzate di Tiger: info avanzate di Vista: Vuoi mettere command-I contro click tasto destro -> Proprietà ? Ma va...
  17. Si Gennaro, è capitato anche a me che il Finder mi mandasse in loop all'infinito il SO, e credi che avevo due cose che mi giravano vorticosamente; l'uscita forzata non funziona e vai di ctrl-command-power per resettare, ma ti assicuro che su OS X mi è capitato 3 volte in quasi un anno e mezzo, su Windows almeno 3 volte alla settimana. Non escludo quanto possa dar fastidio qualche problema di OS X, ma quelli di Windows sono 10 volte peggio perché più frequenti e in percentuale meno risolvibili.
  18. Se riesci avvia in modalità provvisoria (se il disco è SATA I o II), vai in "Gestione Periferiche" e rimuovi "Bus PCI"; quando ti viene richiesto riavvia il Mac e dovrebbe avviarsi installando tutti i drivers dall'inizio, poi magari mettici quelli di BootCamp. [Nel passaggio da un AMD Duron con una MB Gigabyte ad un AMD Athlon XP su un'altra MB a suo tempo feci così e funzionò alla grande]
  19. Mah... 1. Monitoraggio Attività è almeno 4 miliardi di volte superiore al Task Manager di Windows; se poi devi solo terminare un'applicazione senza visualizzare tutte quelle in esecuzione (con tanto di icone che te le fanno distinguere, come in Windows... ma no, nel Task Manager ci sono solo i nomi dei processi e non si capisce un tubo!!!), premi alt-commant-escape ("Forza chiusura applicazioni). 2. Usa i simboletti del Finder per cambiare visualizzazione (command-1, command-2, command-3... è così anche in Windows certamente! Si, come no...). 4. per avere informazioni, usa command-I o alt-command-I (quest'ultimo è utilissimo, dà le informazioni su ogni file, cartella o gruppo, anche misto, che selezioni, senza premere command-I per ogni voce). 5. DMG = immagine disco, come se aprissi un file ISO (che Windows non conosce se non con programmi di terzi, vergognoso...) o un archivio ZIP (perché apre solo questi ovviamente!); dentro ci trovi l'applicazione (.app), il file "leggimi", documentazione, etc.; prendi il file dell'applicazione e lo copi nella cartella (odio questo termine, si potrebbe usare directory per piacere?) delle applicazioni e il gioco è fatto (cosa è e come è fatto un "archivio" .app l'hanno già spiegato ampiamente direi). Sistema contorto? Se l'applicazione non ti serve più la sposti nel cestino e SEI LIBERO (come in Windows, vero? Pannello di Controllo NON FUNZIONA per niente! Servono programmi di terzi per eliminare tutta la m***a che ogni programma lascia nel registro). PS: @Gennaro purtroppo il Task Manager di Windows non funziona, è inutile che ti ammazzi a difenderlo: non ti capita mai che non puoi terminare Explorer (perché ovviamente si è bloccato) e se ne avvii una nuova copia non hai la barra delle applicazioni e il desktop ma soltanto una nuova inutile finestra? Non ti è mai capitato che altre applicazioni in generale si impallano? Hai voglia a fare "Termina struttura processi", non funziona!!! Ma passiamo a Vista (penso, chissà come va...): stesso problema di Explorer, si blocca e se vai a terminarlo ti manda pure a f*****o! Non è possibile che dopo 10 anni, da NT 4.0, ancora non sia possibile terminare un processo! Non dico che succede sempre, ma al 50% delle volte se si blocca Explorer Task Manager non lo sa terminare in alcun modo.
  20. Il Nokia N95 ha o fa la metà delle cose che invece ha o fa iPhone? iPhone è commercializzato anche in Europa? Me ne verrebbero altre 1000 di domande, ma mi fermo con quest'ultima: perché invece di fare copia e incolla da quello che leggi su Internet e infamare gratuitamente un prodotto si innovativo non ti stai un po' zitto?
  21. Sono d'accordissmo! Io snobbavo i Mac proprio perché non si potevano smontare alla stessa maniera, maledetta idiozia giovanile...
  22. Ragazzi, noi scherziamo... Ma avete idea di che cosa voglia dire avere una formica nel Mac? Vederla che cammina sul desktop, entra nelle cartelle, trascina file per portarli nel formicaio... e poi arrivano le altre e fanno la stessa cosa!!! Forse strofinando un po' di aglio si interrompe la strada marcata dalla formichina e non arrivano le altre, si dovrebbe provare!
  23. È quasi ora di cena... metto sul MBP 2 costolette di maiale, va...