gianluca

Members
  • Posts

    949
  • Joined

  • Last visited

    Never

Everything posted by gianluca

  1. Scusate... non si offenda nessuno... ma proprio non digerisco questi continui e onnipresenti conti della serva. In più post, e non solo su questo sito, è già stato abbondantemente dimostrato che la differenza di prezzo praticata da Apple tra mercato USA e mercato Europeo (con le sue varie differenze) è da imputare a differenti tassazioni locali, a rapporti del cambio che tutelano a pieno diritto Apple stessa dalle oscillazioni a lungo-medio termine (e come potrebbe essere diversamente), e a voci quali i costi di localizzazione. Solo prendendo in esame le voci di differenti tassazioni tra paese e paese si arriva a un gap molto molto minore di quello che può sembrare a prima vista. Da questo punto di vista io non credo certo che Apple si comporti diversamente da Sony o da Dell, tanto per citare due esempi di aziende del proprio settore. E che dire ad esempio il mercato delle automobili, dove ci sono dazi doganali elevetassimi per le auto extraeuropee... qualcuno si lamenta andando a vedere quanto costa una Yaris in Giappone (o in Cile, dove i suddetti dazi sono quasi inesistenti)? Perchè secondo voi un'azienda dovrebbe rivalersi su altri mercati, quale il nostro, per fare pagare di più senza aver fatto prima dei calcoli adeguati? Credete forse che non siano consapevoli, ai vertici di Apple, che un listino "fuori prezzo" sia un danno per loro stessi, anche considerato il nostro minor potere d'acquisto? (e oggi più che mai, Apple sembra aver capito che deve competere col mercato anche sul lato economico) Per carità... io con il mio lavoro sono abituato a questo genere di considerazioni, e posso capire chi a prima vista trovi ingiustificata una simile differenza dei prezzi... però se a volte ci si fermasse di più a ragionare sulle cose senza troppa faciloneria, non sarebbe male!
  2. Ma vogliamo parlare del nuovo avatar del buon Lorenzo? Comunque a me il mini non serve proprio... in verità sto facendo lavorare i neuroni per suscitarmi un bisogno indotto (metà del lavoro l'ha già fatta Apple, l'altra metà dev'essere farina del mio sacco...) Sapete cosa trovo non bellissimo del mini (senza nessuna considerazione del contenuto tecnologico)? Il fatto che tutte le prese e il cablaggio vario restino ben in vista dietro lo scatolotto, a differenza del Cube, dove il tutto era ben nascosto nella sua base sollevata... Non si può aver tutto.., daccordo, anche se secondo me il bello deve ancora venire: immaginate quanti gadget + o - utili verranno fuori a breve... tra i vari belkin, extrememac, griffin etc etc solo per citare i più noti...
  3. Dal momento che la maggior parte dei posts sono scritti durante il giorno... direi che si possano evincere queste due possibilità: o c'è un sacco di gente disoccupata... o ci sono un sacco di cazzoni trasversali...
  4. Io Luciano esporto con l'opzione "chapter markers" e vengono regolarmente riconosciuti da dvdsp. Secondo me Marco non scrive il nome nel primo campo ma nel secondo (cancellando <chapter> come dice lui) e questo puo essere il problema di non riconoscimento da parte di dvdsp.
  5. Mi era scappato... http://www.macitynet.it/immagini/visitaconnoi/mwsf2005/macmini2/source/alimentatoremacmini.shtml
  6. Ma come sarà grande l'alimentatore. nessuno l'ha visto o fotografato??
  7. Quando metti un marcatore, se utilizzi la tastiera ,per esempio, devi premere due volte la lettera M ; la prima volta ti segnerà il marcatore, la seconda ti aprirà una finestra in cui ti chiede le caratteristiche. Scegli "add chapter marker" e OK. A questo punto nella finestra canvas dovresti vedere il marcatore con sotto "<chapter>. Poi esporti QT movie e dal menù markers scegli "chapter markers"
  8. Hai ragione, infatti... e il paragone con l'iBook è giusto. Io trovo comunque Mac mini un oggetto affascinante. E credo che molti lo prenderanno, pur consapevoli che poi tanto econonomico e prestante non è.
  9. Haruka: Puoi scegliere tu quali mouse e tastiere collegare al Mac mini (come ad ogni altro mac del resto), purchè siano USB. Se devi comprare una nuova tastiera, ti consiglio comunque di prendere quella di Apple: costa come le altre, ma è più compatta e stilosa. Inoltre come già ti hanno segnalato altri è dotata di due porte USB. La compatibilità dei files tra windows e Mac è totale, se utilizzi gli stessi programmi. Ad esempio un file di photoshop o flash generato su Windows lo potrai tranuillamente aprire e salvare anche su Mac, e viceversa. Lo stesso vale per i vari word, excel, powerpoint, illustrator, freehand, dreamweaver.... e 1000 altri. Attenzione però: le applicazioni sono sì uguali, ma non puoi installare su Mac i programmi di Windows... dovrai procurarti le corrispondenti versioni. Dubita di chi ti dice che su Mac "non ci sono molti software"... ti sta girando un luogo comune bello e buono (probabilmente lo ha sentito dire da qualcuno senza aver mai constatato personalmente la cosa). Qualsiasi cosa tu debba fare, troverai un applicazione in grado di farla. Per quanto riguarda il sistema operativo del Mac... beh ci sarebbe da dire moltissimo. Puoi andare a leggere qualcosa sul link che ti ha segnalato sopra Matteo, per iniziare. Scoprirai che è il miglior sistema operativo disponibile... e ti ambienterai molto velocemente.
  10. Bingo! Senti... ma hai fatto delle foto mentre cambiavi l'HD dell'ibook? no vero?
  11. Sul sito di Crucial un banco da 1Gb del tipo richiesto dal Mac mini costa 203 euro Iva inclusa. Per quanto riguarda l'HD Travel star o (Hitachi che sia) da 7200 giri pare chi lo ha provato non abbia lamentato particolare aumento della rumorosità... tempo fa lessi un post di uno che lo aveva montato su di un iBook ed era soddisfatto della scelta. Inoltre potete dare un'occhiata qui: http://www.hwupgrade.it/articoli/1065/1.html Comunque al di là del fatto che Apple sul proprio sito consigli l'upgrade della memoria da parte di centri autorizzati, si è già avuto modo di leggere (mi sembra su un sito americano, linkato da Tevac) commenti sul fatto che sia possibile farlo per conto proprio SENZA invalidare la garanzia: come dice Settimio qui sopra.
  12. gianluca

    Hardware Apple

    Giorgio: <FONT COLOR="ff0000">sono previsti degli aggiornamenti per la gamma iBook nei prossimi mesi?</FONT><FONT COLOR="000000"> Who knows? Chi può dirlo? Ad ogni modo l'ultimo aggiornamento di iBook risale allo scorso ottobre... non credo proprio che ci sarenno ulteriori aggiornamento nei prossimi 3 mesi... Fate vobis... ma io penso: se ti serve oggi, compra oggi.</FONT>
  13. Ecco... cominciamo ad esempio a porci domande del tipo: Sarà difficile sostituire l'HD originale con uno più performante, ad esempio il TravelStar 7K60 a 7200 giri? Altra cosa: banchi di ram da 2GB del tipo di quella usata dal Mac mini ce ne sono... non regalati, ma ci sono. La scheda logica riconoscerà il tutto? D'accordo che a suon di sostituzioni e pompaggi di ram il mini prezzo e la garanzia se ne vanno, ma non che la cosa mi interessi particolarmente. (poi pensiamo a come faci stare un G5... )
  14. gianluca

    Hardware Apple

    Eccolo lì! Beccato! Il commerciante furbetto! Dio come odio i commercianti!
  15. Credo che Matteo, che mi sembra essere una persona intelligente e capace di dare contributi ragionati ed utili a questo forum, non abbia alcuna intenzione di fare l'avvocato di Apple. Anche io, come Matteo e come altri utenti del forum, mi indispongo spesso nel leggere certi interventi faciloni ed arbitrari, e non per questo credo di essere un cieco pecorone disposto ad accettare ogni aspetto della politica di Apple, come del resto di nessun'altra azienda. Semplicemente sono abituato a ragionare sulle cose guardandole da ogni lato, e ad andare oltre le facili argomentazioni, anche quando queste sembrano essere a mio favore e (ingiusto) vantaggio. Data la natura immateriale del software, e il suo facile utilizzo al di fuori degli ambiti previsti dalla licenza d'uso, è facile per ognuno di noi trarre delle proprie conclusioni su cosa sia giusto o meno. Che Apple non proponga un programma di up-to-date per chi ha già acquistato il pacchetto retail di iLife '04 mi sembra infatti una vaccata. Qualche perplessità me la dà anche l'aggiornamento quasi annuale ed a pagamento di MacOsX, oltre al supporto ridotto della precedente versione a distanza di pochi mesi (molte nuove apps, o nuove versioni di quelle esistenti saranno solo per tiger, anche se ciò sarà giustificato da differenze nelle librerie dei due SO) Dire però che uno abbia tutto il diritto di istallarsi il suo bel MacOS ottenuto in bundle, su altre 2, 3, 10 macchine, mi sembra una emerita troiata. Mi sembra solo il discorso di uno che cerca di arrampicarsi sugli specchi per giustificare le proprie azioni. A bien tot
  16. Marco: puoi comprare la ram su molti siti, sempre che tu sia disposto ad usare una carta di credito. Risparmierai ed avrai il tutto in poco tempo. Io ho comprato un banco da 512 Mb proprio per iBook su questo sito, assolutamente sicruro e serio (arrivata in tre giorni dall'ordine) http://www.crucial.com/eu/pvtcontent/international.asp?country=Italy Tra l'altro c'è una sorta di assistente che ti guida per marca e modello (apple compresa) per non sbagliare sul tipo di Ram necessario.
  17. Calma: ci sono tastiere e mice wireless da molti anni, ma non necessariamente bluetooth. Logitech stessa produce diversi modelli wireless che necessitano di un ricevitore da collegare esternamente alla porta USB: molti di questi dispositivi non sfruttano però connessioni bluetooth, ma comuni frequenze radio. Se deciderai di comprare il Mac mini ti consiglio vivamente di aggiungere il modulo bluetooth interno: avrai una porta USB libera in più, e potrai godere della connettività per sincronizzare ad esempio il tuo cellulare. Io non sopporto le tastiere tipo logitech et similia, sono enormi e pacchiane, piene zeppe di tasti che nessuno usa mai... prenditi la tastiera bluetooth di Apple, bella, compatta e funzionale (anche perchè è bello avere il tasto mela) Per il mouse uno dei tanti ottici con bluetooth va benone... (PS: mouse e tastiera di Apple sono prodotti da Logitech...)
  18. Calma: ci sono tastiere e mice wireless da molti anni, ma non necessariamente bluetooth. Logitech stessa produce diversi modelli wireless che necessitano di un ricevitore da collegare esternamente alla porta USB: molti di questi dispositivi non sfruttano però connessioni bluetooth, ma comuni frequenze radio. Se deciderai di comprare il Mac mini ti consiglio vivamente di aggiungere il modulo bluetooth interno: avrai una porta USB libera in più, e potrai godere della connettività per sincronizzare ad esempio il tuo cellulare. Io non sopporto le tastiere tipo logitech et similia, sono enormi e pacchiane, piene zeppe di tasti che nessuno usa mai... prenditi la tastiera bluetooth di Apple, bella, compatta e funzionale (anche perchè è bello avere il tasto mela) Per il mouse uno dei tanti ottici con bluetooth va benone... (PS: mouse e tastiera di Apple sono prodotti da Logitech...)
  19. gianluca

    Mac chat

    Peccato per i Powermacs... aggredire il mercato pro dopo segnali di declino non è cosa facile, nel senso che non basta tirare fuori dal cilindro nuove macchine, per quanto innovative e col giusto rapporto di prezzo... Lo dicevo io... speriamo che Apple dopo tutti questi sforzi nei confronti dei prodotti consumer, abbia la ferma volontà di dedicarsi a al suo target di sempre.
  20. Bla bla bla bla.... bih boh buh... Beeh ... a beh!
  21. Bla bla bla bla.... bih boh buh... Beeh ... a beh!
  22. Carissimo Drake, il tuo collega non sa evidentemente che i Mhz dei processori powerPC non sono rapportabili a quelli dei processori x86 ... I PowerPC, come il G4 del Macmini, sono processori di tipo RISC, mentre i processori Intel e AMD sono processori CISC... detto questo e senza scendere in dettagli tecnici di cui nemmeno io sarei in grado di parlare con esauriente competenza, ti consiglierei di informarti al meglio senza dar troppo retta alle baggianete dei saputelli di turno. E' proprio vero che spesso parlando di informatica chi sa due cose in più della media crede di essere un preparatissimo tecnico! Come ti hanno già scritto in molti, il bello del Mac è prima di tutto il suo sistema operativo... che oltretutto è capace di sfruttare al meglio anche i componenti non al top di potenza di un modello come il mini. L'ultima versione di macos gira senza problemi su Mac anche molto datati, nonstante esso sia decisamente avido di risorse (in primis la Ram)... e se non devi fare chissà che applicazioni spinte, il Macmini potrebbe essere un opzione davvero interessante. Sono certo che se lo prenderai non te ne sarai deluso, e che il tuo futuro acquisto dopo questo, sarà un altro Mac, magari più potente e dotato.
  23. Ciro: le applicazioni in MacOsX nella maggior parte dei casi sono dei "container" ovvero una sorta di cartelle lanciabili con il doppio click al cui interno sono contenuti i files necessari alla sua esecuzione, che probabilmente non avrai mai bisogno di andare a vedere. I programmi che trovi nella cartella "applicazioni" hanno una loro estensione invisibile .app A dirla tutta, su Mac le estensioni non sono nemmeno necessarie... ma è stato scelto di implementarle a partire dall'introduzione di MacOsX per favorire lo scambio dei documenti tra piattaforme, visto che su windows e sui derivati di unix sono necessarie. Ti sembreerà strano, ma ogni file su Mac contiene al suo interno dei dati che dicono al sistema operativo quale sia l'applicazione che lo ha generato, e quale sia l'applicazione che lo deve aprire. Per questo potrai trovare ad esempio dei pdf con icona generica di Anteprima ed altri con l'icona di Adobe Reader. Su windows questo non è possibile perchè ad ogni tipo di file è associato un solo programma. In buona sostanza: non troverari mai programmi per Mac con estensioni tipo .exe ... tutt'al più potresti imbatterti in qualche script.
  24. gianluca

    Mac chat

    Si beh... sui certi forum PC oriented si leggono a ripetizione i post di gente che assembla quà e assembla là, schede video X, processori Y, etc etc... qualcuno ha anche scritto che il suo super PC carrozzatissimo con sopra Debian Linux costa molto meno del mini Mac e offre prestazioni nemmeno lontanamente paragonabili. Mi chiedo come faccia tutta questa brava gente a non capire che un Mac così non sia rivolto a loro, ma prevalentemente a chi semplicemente non si sognerebbe nemmeno di configurarsi la posta... figuriamoci di assemblare un PC e installarci Linux.