gianmarco

Members
  • Posts

    985
  • Joined

  • Last visited

    Never

Everything posted by gianmarco

  1. No Federica non ci e' sfuggito e' solo che il file va modificato con l'ipotesi di avere gia' il masterizzatore installato.
  2. Vi rendete conto di quanto stia trainando l'iPod? Guardate Tucano cosa ha prodotto per il piccolo e per tutta la famiglia dei computer Apple: http://www.tucano.it/ITA/html_esterno/download.html
  3. Io a breve prendo un Seagate da 200 GB a 119 euri (Ipercoop). Qualcuno qui sul forum, che non si fa sentire da molto tempo, ha avuto gravi problemi con i Maxtor. P.S. Se pensate che faccia pubblicita' occulta all'Iper ... Avete ragione!
  4. Nunzio vobis gaudio magno http://www.palmsource.com/smartphones/#Xplore_m28 Forse tra un anno arrivera' in Italia: che dire sulla carta sarebbe goloso adesso, ma a me soddisfa gia' il G88, teniamo anche conto che da quando ci sara' Cobalt il nostro mac non si potra' piu' sincronizzare nativamente con PalmDesktop.
  5. <FONT COLOR="ff0000">Si avvicina per me il momento dell'acquisto...Benedetto OsX! Mi manterrà ad Apple. E' il vero punto di forza di queste macchine.</FONT> Se proprio vuoi restare su Apple potresti prendere un iBook, ammesso che sia sufficiente, e magari rivenderlo quando escono i nuovi Powerbook sempre che si rivelino all'altezza, oppure ti prendi un notebook Wintel.
  6. <FONT COLOR="ff0000">icchè dovrei modificare??? non è che sia molto esperta O_O</FONT> Scarica il software che ti ho indicato e segui le istruzioni, ma solo se vuoi usare le iApps, se hai Toast o DragonBurn non serve.
  7. <FONT COLOR="ff0000">Io parlavo dei NEGOZI visti qui a FIRENZE (e prato)</FONT> Guarda una concittadina! Non vorrei essere troppo generico Maurizio ma credo che tu confonda la compatibilita' hardware con il supporto per le iApps: se vuoi masterizzare con Toast puoi comprare un BTC dual layer su USB 2.0 a 95 euri all'Ipercoop (Sesto fiorentino Bianca!) e funzionera' a dovere, certo magari iTunes, iDvd o iMovie non lo vedranno neanche se non modificando una stringa di un file di supporto: http://www.patchburn.de/index.html
  8. Matteo pero' sui G5 e sugli AMD usano Hypertransport: http://developer.apple.com/documentation/Hardware/Developer_Notes/Macintosh_CPUs-G5/iMacG5/02_Architecture/chapter_3_sec tion_5.html L'adozione sulla linea portatile secondo me sarebbe veramente il punto di svolta per i powerbook.
  9. <FONT COLOR="ff0000">Beh gli amd 64+ con il bus a 1200 ridicolizzano anche il centrino</FONT> Pero' io non ne ho trovato traccia se non sulle pagine di AMD. Ma non credi che se Apple svincolasse Mac OS X dall'hardware fallirebbe?
  10. La mia batteria ha due anni e mezzo, ma comunque ho notato questa sua smemoratezza da subito.
  11. La batteria secondo me perde la calibrazione facilmente; ogni tsnto devo fare un processo di scarica e ricarica completo, magari di notte, in modo che la batteria segni ancora quasi tre ore e mezza quando e' completamente carica.
  12. Io credo che in garage dai miei ci sia ancora l'amiga 3000 di mio fratello maggiore: mi e' venuta voglia di usarlo di nuovo. Non so cosa ci aspetta per il futuro pero' sulle specifiche del Freescale 7448 ocome cavolo si chiama (insomma del nuovo "G4") si legge che il FSB e' di soli 200 MHz: ora forse portatili con FSB a 1200 MHz sono solo presenti nelle pubblicita' di AMD ma da Mediaworld se ne trovano con 800 MHz a prezzi abbordabili (ma con scheda video condivisa), speriamo bene.
  13. <FONT COLOR="ff0000">Sì, ma Apple montava processori Motorola ben prima della nascita dei G4.</FONT> Pero' i primi Motorola erano quelli che avevano reso il mac tosto o no?
  14. Con mac OS 9 andra' alla velocita' di USB 1.1. Il software per gestire una chiavina e' contenuto nel sistema operativo: hai aggiornato all'ultima versione di OS 9? Cioe' 9.2.2? Dovresti trovare una estensione nella cartella estensioni chiamata usb extension, ma putroppo e' da troppo tempo che non uso OS 9.
  15. Scusa Luciano ma il primo G4 sui mac a che hanno risale? A me sembra il 99 anno piu' anno meno.
  16. Purtroppo Matteo non e' la Apple che produce i processori presenti nei suoi computer, ma ha tutta la responsabilita', oltre ad un pizzico di sfortuna, di essersi affidata,4-5 anni fa, alla Motorola.Questa aveva promesso prestazioni eccezionali con i suoi G4 ma purtroppo hanno fallito miseramente, tanto che la sezione di sviluppo e' diventata una societa' a parte nota come Freescale. "A noi che ce ne frega?" Dirai tu, e sono d'accordo, purtroppo le prestazioni dell'attuale gamma di portatili Apple sono mediocri,se hai bisogno di elevata frequenza di clock e di un bus maggiore puoi solo aspettare tempi migliori (Gennaio 2005?) o rivolgerti ad altre marche. Per quanto riguarda il disco da 7200 rpm in abbinata con un portatile io lo preferisco comunque esterno: non mi sembra che uno interno per portatili sia molto piu' economico di uno esterno Desktop anche se e' piu' ingombrante.
  17. gianmarco

    Mac chat

    Alla faccia della confusione: un evento troppo frastornante per me, ma posso capire che sia piaciuta la sensazione di far parte di un gruppo; siamo animali sociali o no?
  18. gianmarco

    Mac chat

    Ma chi e' il signore sulla sedia a rotelle? Non credo che Apple possa avere interesse ad espandersi troppo: i punti vendita gestiti direttamente sono una spesa, non ho idea quanto onerosa ma me lo posso immaginare.Forse alla Apple non vogliono sfondare? In un altra discussione ci si sta chiedendo perche' promettenti realta' degli anni 80 che introdussero concetti fondamentali per l'informatica di uso di massa siano adesso scomparse lasciando il campo al monolito MS e la nicchia Apple. Forse non c'e' piu' verso di ritagliarsi un posto piu' grande nel mercato?
  19. <FONT COLOR="ff0000">C'è colui al quale basta constatare una realtà di fatto senza chiedersi il perchè delle cose.</FONT> In effetti c'e' chi si accontenta di poco.
  20. <FONT COLOR="ff0000"> MA SCHERZI!?!?!?!? Beh non vorrei essere insistente ma non mi sembra propriamente un embrione quello della xerox.</FONT> Insisti pure, ognuno ha le sue opinioni e a me basta constatare che adesso ci sono i Mac e non gli Xerox. Parlando di embrione non mi riferisco alla serie di idee e concetti rivoluzionari contenuti o meno nel modello della GUI di cui stiamo parlando ma all'effettiva semplicita' d'uso globale del modello stesso riscontrata dagli utilizzatori non specialistici.
  21. Daniele per il P900 non so aiutarti: ma per il Treo 270 se e' rotto come puoi trasferirne gli indirizzi in Rubrica Mac? Hai almeno una copia su PalmDesktop? In questo caso devi esportare la rubrica indirizzi in Vcal: esegui le istruzioni a pagina 120 di questo manuale: http://www.palmone.com/us/support/handbooks/PalmDesktop_40_Handbook.pdf e poi importarla in rubrica indirizzi.
  22. Per la serie se offre tanto costa in proporzione: http://www.telefonino.net/cgi-bin/news.asp?n=11687
  23. Partendo dall'ipotesi di lavoro che ne' MS ne' Apple sono delle ONLUS io credo che sia errato utilizzare il verbo diffondere per definire cio' che MS ha fatto nei confronti della informatizzazione di massa. Negli uffici della PA, nelle piccole industrie vedi personale che usa il computer alla stregua di piccole scimmie ammaestrate, come i lavoratori di Metropolis che dovevano fare cio' che la macchina voleva e non il viceversa e che nella maggior parte dei casi non hanno idea di cosa fare quando la magica sequenza di tasti F1 F2 ecc che hanno imparato a premere non da il risultato sperato. Infatti credo, almeno questa e' la mia esperienza, che questa grande innovazione della GUI in Italia nei due ambienti lavorativi che ho citato non ci sia stata: su assemblati nuovi fiammanti che montano XP si vedono finestre di MS_DOS a schermo pieno dove girano gestionali che sembrano obsoleti anche rispetto a VI. Penso che i piu' smaliziati sappiano che i dipendenti Xerox sono andati alla neonata Apple non certo perche' Jobs gli stava simpatico e che questi ha potuto dare una occhiata al lavoro dei laboratori della prima mica perche' era un bell'uomo: c'erano accordi commerciali visto che alla Xerox non interessava piu' di tanto sviluppare una GUI; ho un manuale di informatica di quando mio fratello maggiore era piccolo: quello che era il file manager della Xerox era forse un embrione del concetto di scrivania sviluppato dopo da Apple. Poi se e' nato prima l'uovo o la gallina lo lascio disquisire ad altri. Un ultima cosa che vorrei esprimere e' il danno che tutti noi subiamo a causa della mancanza di affermazione di protocollo standard a causa della posizione dominante di una azienda. Perche' non posso utilizzare sul Mac una enciclopedia su CD-rom sviluppata con tecnologia Quicktime e Macromedia solo perche' richiede DirectX? Perche' mi devo vedere spedire documenti di testo di poche righe che occupano centinaia di KB solo perche' Word ha deciso che si deve salvare in .DOC quando il formato di interscambio e .RTF? Non parliamo poi del web e del lavoro del W3C. Queste sono le cose che mi danno fastidio: non e' tollerabile imporre uno standard con la forza deve essere la validita'di quest'ultimo a decidere.
  24. Ciao a tutti, grazie al gentile aiuto di Vincenzo e alla fortuna di aver trovato un convertitore A/D a un prezzo decente (pyro AV link con firmware aggiornato) ho fatto la spesa e adesso vorrei provare a riversare in digitale quello che salvo su VHS dal decoder digitale terrestre (DDT). Poiche' fino ad ora ho saltuariamente usato un Canopus ADVC-100 con un software professionale come Cleaner messo a disposizione dal proprietario del convertitore , mi sono trovato un po' spaesato di fronte a ffmpegX che e' l'unica soluzione (gratuita) che mi posso permettere con le mie risorse. Vorrei chiedere gentilmente alcuni pareri: -Ai fini della successiva domanda: le VHS registrate dal DDT hanno risoluzione PAL o mezzo PAL ? -Mi conviene usare MPEG1 o MPEG2 per la codifica e a quale risoluzione? -Poiche' il convertitore acquisisce l'audio locked a 48 KHz devo usare sempre questa frequenza quando imposto i parametri di conversione dell'audio in ffmpegX? -Esiste un altro programma freeware per importare il segnale dal convertitore al posto di iMovie? Infine una curiosita' tecnica sui DDT ma e' necessario avere un VCR con due prese SCART per poter evitare di acquisire il segnale del DDT sul canale UHF? Sinceramente la qualita' di quello che ho a disposizione nella mia zona e' un po' scarsa e il mio VCR ha solo una presa scart. Grazie a tutti quelli che esprimeranno i loro pareri. Gianmarco
  25. Se interessa ho aperto una discussione sotto la voce convertitori analogici digitale per vedere che si puo' combinare con un Decoder Digitale Terrestre. Colin prova a usare i driver presenti sul sito www.defyne.org/dvb/ al massimo non funzionano.