macbaroz

Members
  • Content Count

    15
  • Joined

  • Last visited

About macbaroz

  • Rank
    macbaroz

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Luca Barozzi
  • Città
    Verona
  • Interessi
    Vela, Sci, fotografia
  • Lavoro
    Cardiochirurgo
  • Mac che possiedo
    PB Alu 15", ACD 23"
  1. Ciao a tutti. io mi trovo in una situazione particolare.. ho la E169 italiana, ma sono in Australia per lavoro per un anno. Qui la rete di tre Au e' in roaming sull'operatore Telstra, per cui mi serve sapere assolutamente con quale operatore mi sto collegando (cioe' vado in roaming, ma se ci vado con la rete giusta posso usare l'opzione "three like home"). io ho risolto semplicemente installando SL, rimuovendo la applicazione e la cartella "tre internet" dal mac. reinstallato il software aprendo il pacchetto pkg dalla chiavetta, faccio partire il software stesso dalla cartella apps (dalla chiavetta va ancora in crash). mi parte la schermata solita, controllo l'operatore ecc.. semplice e indolore. ciao a tutti
  2. comunque credo sia utile che tutti noi scriviamo alla assistenza clienti internet di tre.. più richieste di aggiornamento ricevono, prima arriverà l'aggiornamento!
  3. allora, da quello che ho capito guardando i vari forum, la chiavetta è compatibile, ma non lo è il software di connessione che è fornito da Tre, che ogni volta che lo si lancia va istantaneamente in crash. al momento l'unica soluzione è cancellare tuto ciò che è relativo alla connessione (sw, driver,ecc), poi riconfigurare una nuova connessione dopo aver estratto i driver della chiavtta dal pacchetto software presente nella chiavetta stessa. tutto questo dalle preferenze network. io ho fatto un bel ripristino da time machine e sono felice con la mia 10.5.8. aspetto un nuovo software di connessione e per ora mi tengo leopard. certo che tre...
  4. ciao a tutti. riporto lo stesso problema con la chiavetta Huawei 169 della Tre.. devo ripristinare il vecchio sistema operativo! catastrofe Apple...
  5. ciao a tutti. cattive notizie anche da quaggiù in Australia.. enormi problemi con il wifi (router netgear, sempre andato perfettamente) già con la 10.5.8, adesso con 10.6 ho perso completamente il wifi, non riconosce più la chiavetta usb di tre, il cui software non si apre nemmeno..! speravo snow leopard migliorasse leopard, invece adesso devo rifare la macchina da zero, reinstallare il sistema "nativo" 10.5.7, poi ripristinare dal time machine fatto prima del disastro... una vera catastrofe!
  6. ciao. io mi sono accorto del pixel appena ho portato il monitor a casa... alloraq, diciamo che il problema si può sintetizzare in questi termini: secondo i canoni stabiliti dalla garanzia apple, un solo pixel (anche scoperto durante la copertura della garanzia) NON è un difetto sufficiente per la riparazione e / o la sostituzione. puoi provare dal rivenditore a sentire cosa ti dice, ma il tuo diritto di recesso scade dopo una settimana dopo l'acquisto... insomma, i pixel vanno cercati al momento dell'acquisto, oppure sono dolori. se il pix è verde, comunque, non è dead ma solo una componente su tre è malfunzionante. con la tecnica del "massaggio" spesso spariscono. in bocca al lupo. (PS: alla fine ho restituito tutti i monitor ed ho preso un imac intel 20". sugli schermi da 20 ci sono molti meno difetti... einfatti questo è pix free...)ciao
  7. risolviamo il problema, ragazzi. ho pagato con VISA. non sgualcita. voglio lo schermo altrettanto pulito
  8. beh, vedo che il mio post ha scatenato un bel polverone... del resto secondo me è giusto che il problema venga a galla, prima o poi... in realtà credo che come spesso accade la posizione più equilibrata sia nel mezzo: è giusto che l'industria abbia degli standard di riferimento, ed è giusto anche però che il consumatore sia informato correttamente PRIMA dell'acquisto su quello che può o o non può aspettarsi. per quanto mi riguarda, i miei euro non hanno pixel bruciati, e dunque farò aprire al povero commesso di fnac Cinema Display finchè non troverò quello pixel free... del resto non credo che sia impossibile adottare una zero pixel policy dal momento che alcune ditte produttrici già lo fanno (samsung tra queste, e non parliamo certo di prodotti di scarsa qualità o di prezzo stratosferico che giustifichi una policy di certo più onerosa per il produttore). forse se apple si vedesse rientrare tutti i monitor difettati forse cambierebbe politica. il fatto è che quasi sempre il consumatore medio non sa nemmeno di cosa si parla e magari si accorge del difetto quando i giorni utili per il reso sono scaduti... quindi io consiglio pixel check a tutti i consumatori. gli standard di qualità li dobbiamo dettare anche noi. che i produttori facciano il prezzo...
  9. credo sia inevitabile, su grandi numeri e su grandi produzioni qualche dettaglio sfugge sempre... buon segno se la assistenza è all'altezza dei prodotti. comunque la mia pixel-sfiga è cosa assodata... forse l'unica cura è smettere di cercarli! butto pixelcheck nel cestino e vivo felice!comunque per ora aspetto un altro 23". speriamo che sia quello buono...
  10. beh, è furi dubbio che di sfiga ne ho avuta parecchia... la prossima volta, apple store.
  11. tanto per completezza, oggi sono tornato da fnac, dove mi hanno ritirato il cinema display e dove ne ho provato un'altro.... risultato: un pixel bruciato e due verdi... allora, nelle mie mani, tre monitor su tre avevano difetti. lascio che ognuno tragga le sue conclusioni. secondo me c'è un serio problema di controllo qualità . per adesso aspetto l'ennesimo riassortimento. se anche il prossimo ha problemi con i soldi mi ci compro un tostapane.
  12. infatti ho detto che il design è uno tra una serie di motivi. certo che se ragioni in termini di pure prestazioni tecniche non sarò io a doverti ricordare che dell monta gli stessi identici display nei suoi monitor high end con prezzi ben inferiori e prestazioni identiche. mi pare che si voglia difendere a tutti i costi mamma apple anche quando toppa clamorosamente. avrà tutte le caratteristiche che vuoi, ma un pixel nero al centro dello schermo ti rende il lavoro semplicemente impossibile. e questo lo puoi accettare su un monitor da grande magazzino a 300 euro, non su un display professionale da due milioni e passa. almeno, io la vedo così. non comperi una ferrari con il paraurti crepato. va benissimo come le altre ferrari, ma non la compri.
  13. è ovvio ci sono vari motivi per prendere un cinema display (primo fra tutti il design), e se acquisto apple è anche per un certo "feeling" con il marchio. quello che mi dispiace è vedere che alle attese non corrisponde uno standard qualitativo sufficiente. tutto qui. coontinuerò a comprare monitor apple da fnac, che me li cambia finchè non sono pixel free. mi aspetterei lo stesso atteggiamento anche da apple.
  14. si lo so, ma alla fine sono loro responsabili del prodotto che mettono in commercio... e non dai una gran immagine se lavori in questo modo... pensa alla "zero pixel policy" di samsung...
  15. Ho avuto la malsana idea di passare dal mio Apple Cinema Display da 20" ad un nuovo 23". non ci crederete, il primo aveva un pixel verde, lo ho riportato da fnac (VR) che me lo ha gentilmente sostituito...(grazie Fnac! grande customer care) il secondo ha 4 (QUATTRO) pixel veerdi e 2 (DUE) pixel blu.... per 1399 euro vi pare una cosa accettabile???? Apple fa ottimi sistemi operativi, ma si è fusa il cervello con la sua pixel policy e con la bassa qualità dei controlli su questi costosissimi cinema display. sono molto deluso. voto 4-- Luca