gpz

Members
  • Content Count

    43
  • Joined

  • Last visited

    Never

About gpz

  • Rank
    Novizio

core_pfieldgroups_99

  • Città
    , ,

Contact Methods

  • Website URL
    0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=;0=
  1. Prima di defungere il mio Imac 400DV andava benissimo con 256 Mb PC100 e 512 Mb PC133. Prima d'installare Tiger consiglio di verificare attentamente se è stato fatto l'aggiornamento del firmware pena grossi guai. Se sai cosa fai le prestazioni migliorano notevolmente cambiando l'HD con un 7200 rpm.
  2. Non sono sicuro. Penso di si ma non ho DVD Jaguar a portata di mano per controllare.
  3. Confermo per esperienza diretta (e amara). Se il firmware non è aggiornato possono esserci problemi seri. Se non ricordo male in una cartella del dvd d'installazione ci dovrebbe essere anche l'aggiornamento firmware. Suggerisco di ampliare il più possibile la Ram.
  4. Pasticciando per agganciarmi ad un hot spot WIFI pubblico devo essere riuscito nell'impresa di spegnere la scheda Airport. Preferenze Network la da per spenta e cliccare su attiva non serve. Il system profiler vede la scheda quindi non dovrebbe essere guasta (spero) . Qualcuno ha idea su cosa conviene fare (A parte continuare a usare il portatile senza WIFI?)
  5. gpz

    Ram Imac G3

    Pc 100 512 Mb Pc 133 256 Mb
  6. gpz

    Ram Imac G3

    Ho un Imac G3 400 Mhz ed ho espanso la memoria a 768 Mbyte. Ho usato RAM a standard PC100-222s e PC 133-333. I dati li ho presi dal system profiler. Non dovrebbe essere difficile trovarla magari cannibalizzando qualche vecchia macchina Windows
  7. Sfrutto una volta di più la competenza degli intervenuti per porre ancora una domanda. Le infrastrutture tecnologiche italiane ed il know how del nostro paese sono in grado di fare fronte al cloud computing?
  8. A questo punto vorrei porre una domanda , per me solo apparentemente off topic: quale sarà l'impatto di questo scenario tecnologico , da voi così ben delineato, sui gradi di libertà del singolo individuo? Mi rendo conto che è un accidenti di domanda ma scommetterei che più di uno di voi se l'è posta. Sbaglio?
  9. Per Yanluk Sottoscrivo l'ultima parte del post di MC100: le aziende innovano coi piedi di piombo.
  10. Grazie per la concisa esaustività del tuo post
  11. Vorrei il parere di altre persone su alcune riflessioni che mi ritrovo a fare. Per quanto bello e findervestito MacOSX è un sistema UNIX ( Circa 40 anni di età ) con un'interfaccia grafica molto valida(20 anni di età all'ingrosso). Si tratta di un sistema facile da usare per l'utente comune, robusto e sicuro. Sposato al cellulare ha dato vita all'Iphone che, dapprima , mi sembrava solo un gadget tecnologico e che ,ora, promette di essere un qualcosa di veramente valido. Le fondamenta però sono sempre quelle. Non recrimino sull'affermazione della tecnologia NextStep su OS più o meno classic ma m'interrogo su quale potrà essere il nuovo paradigma , il nuovo sasso concettuale che smuoverà le acque dell'informatica. Qual è il quantum leap dietro l'angolo? Grazie per i vostri pareri
  12. In altri termini le competenze, anche minime, non s'improvvisano ma richiedono fatica e applicazione. Chi è brillante impiegherà meno tempo e faticherà meno ma dovrà comunque metterci del suo. "Nisciuno nasce imparato" Scusate il sermone.
  13. Temo di rivelarmi per quello che, probabilmente, sono: una vecchia cariatide. Ho sessantanni, sono un perito industriale e sono stupito del sempre più grande numero di post di persone che richiedono aiuto per le cose più disparate. Dire: "non sono capace, non capisco" e chiedere aiuto è la cosa più facile del mondo e non costa niente in termini di fatica. Solo che così non si cresce mai. Con questo non voglio dire che i veri uomini non chiedono mai ma che prima di farlo bisognerebbe ostinarsi un po' di più . Poi è anche giusto chiedere a chi ne sa più di noi . Dopo, non prima.