ajeje

Members
  • Posts

    86
  • Joined

  • Last visited

core_pfieldgroups_99

  • Nome
    Ajeje Brazo

ajeje's Achievements

Member

Member (2/3)

10

Reputation

  1. Se magari lo avessi citato subito nel tuo primo post, avresti fatto ancora meglio.E non come risposta al mio post.... Adieu
  2. Vaccata. Vaccata. Sembra proprio che il giro sia stato superficiale, in quanto le risposta che ti hanno dato qui sopra provengono da discussioni presenti nel forum. Mi dispiace che tu l'abbia presa sul personale ma la mia perentoria risposta era per le solite informazioni a senso unico dei vari negozianti di turno. E anche di questo se ne è già parlato nel forum.... Rinnovo gli auguri, soprattutto se deciderai di acquistare il portatile retail.
  3. Vaccate, vaccate, vaccate! Ti do un solo consiglio, per il resto delle tue domande troverai già svariati thread in merito nel forum: NON, ripeto, NON comprare presso quel negozio. Se vuoi farti un favore, alza la cornetta telefonica e chiama il numero verde Apple per acquistare tramite loro il portatile che deciderai; e non scordarti di chiedergli il canonico sconto del 5% che riservano a chi compra sull'Apple Store. Auguri.
  4. Complimenti, hai appena assisitito al tuo primo kernel panic, equivalente al blue screen of death di Windows. Ebbene sì, nonostante quanto altri possano averti fatto pensare, il mac è un Personal Computer; quindi può bloccarsi e/o resettarsi, anche se tendenzialmente in misura minore di altri sistemi più noti. Normalmente può capitare a causa di ram non in perfette condizioni (per caso hai aggiunto stick di ram dopo l'acquisto?) oppure periferiche con driver scritti con i piedi.
  5. E noi, che incompetenti non siamo e glielo abbiamo ampiamente dimostrato nell'introduzione del problema, perdiamo tempo a rifare le solite procedure, cretine ed inutili, al telefono pagando.... Nell'attesa che Apple Italia limi queste "piccole" deficienze nel rapporto col cliente,da me in ufficio si acquista, si prova ed eventualmente si recede senza ritegno al minimo sentore di difetto tecnico, facendo affidamento su un paio di vecchi PB che fanno da muletti. Il bilancio, partendo dall'era Intel, è al momento: 1 Imac 20" Core duo, OK; 1 Macbook Core duo, OK; 1 MBP 17" Core duo, cambiato tre volte ed infine restituito; 1 MBP 15" Core 2 Duo, restituito subito; 1 MBP 17" Core 2 Duo, in attesa di riceverlo. Whenangelsdie, ti chiedo scusa per l'hijacking del thread. Ritornando in topic, che hai deciso in merito alla Applecare su ebay? Ci provi ad acquistarla? P.S.: Ultima cosa e poi non ne parlo più qui; neanche a farlo apposta, andatevi a leggere come è stata trattata azzumail con la sua batteria non funzionante: "No carta di credito, no batteria sostitutiva".
  6. A me è successo con il primo powerbook che ho comprato nel 2003, con bonifico. Ho avuto problemi al masterizzatore, che poi mi hanno sostituito, e mi sono stati chiesti gli estremi della carta per "l'eventuale addebito del supporto". A mie spiegazioni di ciò hanno risposto quanto ho riportato poco sopra. Altre esperienze, per fortuna, non le ho ancora avute e sarebbe utile se magari qualcuno potesse riportare le proprie, sempre considerando il fatto che devono essersi verificate DOPO i primi tre mesi di possesso del prodotto, ove vige la copertura integrale fornita da Apple. Devo aggiungere comunque che, almeno l'operatore che mi ha assistito, non è stato assolutamente fiscale nel farmi fare le prove di verifica. A parte i classici reset di PRAM e compagnia, ha chiesto solo di verificare con DVD di marca se il problema persisteva. Dopodichè ha speditamente avviato la pratica per l'intervento in garanzia.
  7. Significa che, con Applecare, anche dopo i primi 90 giorni non sei costretto a fornirgli i dati di una carta di credito per poter parlare con loro. Perchè i signorini, almeno qui in Italia, se non fai la Applecare e hai necessità di chiamarli per chiedere anche solo un intervento rientrante nella garanzia di un anno, prima ancora di ascoltarti ti chiedono i dati di una carta di credito per addebitarti eventuali costi di supporto, nel caso in cui il problema non sia imputabile a difetti che LORO reputano dovuti al computer e non al sw installato. Tutto questo senza considerare che già li paghi un tot al minuto, dato che forniscono assistenza tecnica solo tramite l'199. E' per questo motivo che anche io sono molto interessato a questo thread, in quanto dopo i primi tre mesi di possesso del mio Macbook ho intenzione di fare la Applecare, senza però pagare il salasso richiesto da Apple... Grazie Toka per lo sbattimento con i venditori americani
  8. Aggratis con la Apple non si fa nulla, nemmeno la telefonata alla loro assistenza che, anche con Applecare, resta il simpatico 199. Per quanto riguarda il discorso "utente paypal non verificato", se ricordo bene, visto che lo ho fatto un po' di tempo fa, all'atto della attivazione dell'account paypal c'è la possibilità di farsi addebitare un euro sulla propria carta di credito in modo che paypal stessa verifichi la correttezza e la veridicità dei dati forniti. Tale obolo verrà restituito col primo acquisto. Oh, fatemi sapere come finisce 'sto discorso della Applecare su Ebay che interessa anche me.
  9. Pura utopia. A trovarlo un negozio che ti fa fare una cosa del genere.....
  10. Dopo aver installato windows tramite bootcamp, si procede all'installazione di Astra32, programma di diagnostica che identifica anche la marca e il modello del monitor. io so solo come farlo tramite windows, come riportato qui sopra. Sotto OSX, sono in grado di vedere solo il codice come segue: Sotto System Preferences, selezionare Displays, cliccare sul tab Color, selezionare il profilo Color LCD, cliccare su Open Profile, cliccare sul 13° rigo ('mmod') e nella parte inferiore compariranno il Manufacturer ed il Model Code. Se qualcuno conosce il sistema per evitare di fare questo ping pong tra windows e Mac, sarebbe molto più comodo.
  11. Personalmente, "tutti questi problemi" sono solo UNO ed è la scarsa qualità del monitor che ho trovato sul MIO modello. Altre problematiche non ce ne sono anche se ovviamente questo non rende meno importante il difetto accusato. Sto aspettando di vedere quale è la questione con il fratello maggiore, perchè ritengo che la macchina sia eccezionale a livello hw (pari configurazioni nel campo PC costano come se non di più...), prendendo per acclarata l'eccellenza a livello S.O. Nonostante finora abbia avuto solo delusioni dalla nuova gamma MBP, ribadisco a livello HW, non voglio demordere perchè questo significherebbe dovere attendere per almeno altri 4 mesi l'uscita dei nuovi modelli Apple, con solo marginali migliorie rispetto alla gamma attuale (frazioni di ghz in più per il processore e di mhz in più per il frontbus, visto che lo standard 802.11N ce lo abbiamo già ) e continuando ad incrociare le dita affinche zio Steve rinunci ad un po' di luminosità da abbronzatura sui monitor a favore di una uniformità di visione maggiore. Il consiglio che mi sento di darti è di provarlo; potresti ritenere comunque non rilevante, come è invece stato per me, il difetto che ho riportato oppure essere più fortunato e vederti consegnare un MBP con una versione diversa e migliore del monitor. A tal proposito, ti ricordo che Apple monta indifferentemente tre modelli di monitor da 15": AUO (come il mio), Chi Mej e Samsung. Tra l'altro la AUO ha da poco aggiornato la linea di produzione con un modello dichiarato migliore di questo attuale, quindi tieni in considerazione anche questo. Se non vuoi rischiare neanche un centesimo in questo inseguimento alla perfezione, secondo me giusto visto la cifra in gioco, fai come abbiamo fatto sia Toka che io: acquista tramite Apple Store in modo da avere la possibilità di valutare per 14 giorni il prodotto e, in caso di insoddisfazione, chiedere la sostituzione o il recesso con rimborso INTEGRALE della cifra da te pagata. Mi raccomando, chiamali al telefono e spunta anche te un bel 5% di sconto sul prezzo di listino. Bye e auguri.
  12. Eccomi qui, dopo un lungo weekend assieme al nuovo MBP Core 2 Duo 15" 2,33ghz, a riportare le mie impressioni. Il computer è della 4 settimana del 2007 e monta, come sola opzione alla configurazione base, un Hitachi da 160GB. Iniziamo subito dicendo che il problema del calore, dannatamente presente sui "vecchi" Core Duo, è scomparso: la macchina in situazioni office orbita intorno ai 50°, con ventole settate a 1000 giri di velocità minima tramite Fancontrol e con un rumore quasi inaudibile (solo la sera nel completo silenzio si nota un flebile fruscio). L'assemblaggio è perfetto, anche nell'allineamento dei tasti. Quello che mi non mi ha convinto completamente è la rumorosità dell'HD, tipica degli Hitachi ma che su una macchina così sottile tende ad essere abbastanza "presente", a dir poco. Continuo a notare come, sotto Mac OSX, il processore non scenda MAI sotto gli 1,5Ghz, mentre con windows resta quasi sempre sugli 1Ghz. Anche adesso mentre sto scrivendo, e non ho altro attivo, il processore si sposta tra gli 1,83Ghz e i 2,33Ghz!?! Penso che tale scelta sia dovuta al fatto di non rendere troppo "sluggish" (scusate il termine inglese ma che secondo me rende bene l'idea) l'interfaccia di OSX, anche se in alcune situazioni noto comunque delle incertezze (apertura del menu di AIrport Express, apertura delle finestre del Finder con molti file). Ritengo questa un'area dove potrà esserci ampio spazio per l'ottimizzazione con Leopard. Questo inficia anche l'autonomia della batteria (già di per se' non di grossa capacità ...) che, dopo un paio di calibrazioni e 4 cicli di ricarica, in situazione di utilizzo office, con schermo a metà luminosità e wireless attivo, supera con difficoltà le 3 ore. Sono dubbioso che ulteriori cicli di ricarica possano migliorare la situazione... Comunque, stante questa situazione, la macchina sarebbe da tenere se non fosse per un "piccolo" particolare: lo schermo è P I E T O S O, ahimè. E non sto esagerando; qui in ufficio abbiamo un glorioso PB 17" di Dicembre 2003, un MB 13" Core Duo, un Dell Inspiron 8600 ed il mio Asus W1762 (il deputato alla sostituzione da parte del portatile che sto provando) che i più tecnici di voi ricorderanno come "clone" (ovviamente non riuscito) della linea dei powerbook. Ebbene tutti i monitor sono superiori, in termini di uniformità di illuminazione, al mio MBP da 2500€ di listino, anche il piccolo e commerciale MB col suo "sputacchioso" monitor glossy. Il fastidio non è mitigato neanche considerando la qualità della riproduzione della gamma dei colori in quanto, con immagini costruite a tale scopo, si nota un EVIDENTE banding a conferma che tale modello di display è un 6 bit per canale, quindi non riproduce più di 262.000 colori... Questo difetto però non è riscontrabile con facilità in situazioni di utilizzo non professionale, quale invece è il target di questa macchina. Ci tengo a precisare che tutti i monitor in questione sono stati calibrati con Eye One 2 della GMB e il modello montato sull'MBP è il 9C60, cioè l'AUO Optronics purtroppo ancora in versione W01. Alla fine della fiera, questa sera passerò in ufficio da un mio amico che ha acquistato tramite la Test srl un MBP 17" Core 2 Duo, nella vana speranza che, per quanto riguarda il monitor, mi possa dare confortanti risposte. Altrimenti, recesso con rabbia e delusione per la seconda volta da quando Apple ha presentato i successori dei Powerbook. P.S.: la redazione assicura che: nessun animale è stato maltrattato durante l'esecuzione dei test; quanto riportato non pretende di rappresentare il punto di vista di tutti gli utenti Apple nel resto del mondo; non odia nessuno dei dipendenti Apple e tantomeno il caro buon vecchio Zio Steve; e neppure desidera avere rapporti sessuali con il caro buon vecchio Zio Bill.
  13. Quoto in toto.Stay tuned per il mio controllo qualità a distanza di 6 mesi, dato che il corriere sembra sia in consegna per il mio.
  14. Ho questa borsa.Materiale buono e resistente, anche all'acqua. Borsa che rientra nell'anonimato delle classiche borse nere da pc. In parole povere, fa il suo sporco lavoro.
  15. Mentre far pagare 400 e fischia euro per estendere una garanzia da uno a tre anni, per i propri portatili PRO, SENZA servizio onsite e NBD e con un numero di supporto SEMPRE e COMUNQUE a pagamento (anche per chi ha abbonamenti di telefonia flat) come lo definiresti?