Search the Community

Showing results for tags 'Maverick'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Forum Macitynet
    • Come funziona questo Forum?
    • Mi presento
    • Sondaggi
  • Mac e dintorni
    • Macity
    • MAC PROFESSIONALE - MacProf - Software, Hardware e consigli
    • SOFTWARE - AggiornaMac
    • HARDWARE APPLE E STRUMENTI PER USO PERSONALE - ilmioMac
  • Hi-Tech, iPhone, iPad, Apple Watch e mondo digitale
  • CasaVerdeSmart
  • Altri mondi

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Nome


Città


Interessi


Lavoro


Mac che possiedo

Found 6 results

  1. Ciao a tutti, spero che voi possiate aiutarmi in questo mio grande dilemma. Ho un MacBook Pro fine 2011 con un processore 2.4 GHz Intel Core i5. Purtoppo da un paio di mesi hanno smesso di funzionare le segueti applicazioni: FaceTime ed icloud infatti entrambe mi chiedono la password che io inserisco sempre correttamente ma che non mi fanno accedere agli account; Safari che non carica nessuna pagina web; App Store che non si connette ad internet segnalando un problema di server; ed infine, dulcis in fundo, Itunes che non si connette alla libreria online. Ovviamente la connessione internet di casa fuziona, e ho cercato di riparare i problemi attraverso Utlity disco, ma la situazione non cambia. Anzi peggiora, ultimamente non mi ha fatto istallare nemmeno Adobe Flash Player. Al momento non sono arrivata a nessuna conclusione per certa. Penso ci sia un problema di software che isola le applicazioni del Mac da ogni connessione ad internet, ma non ne sono certa. Spero solo che non sia un virus, ecco perchè vi chiedo se anche a voi è mai successo un problema del genere. P.s. ovviamente non ho potuto nemmeno aggiornare Mavericks in Yosemite. Grazie a tutti in anticipo.
  2. Salve ragazzi,premetto che questo forum mi ha aiutato tante volte e quindi vi ringrazio anticipatamente,è la prima volta che apro una discussione in quanto il mio problema è abbastanza complesso! ho un MacbookPro 2010 su cui fino a 2 giorni fa era installato Maverick,a causa di rallentamenti eccessivi anche solo nella riproduzione di ITunes ho scelto di effettuare il downgrande al caro Snow Leopard che conservavo in una pennetta di boot che avevo creato dal DVD tempo fa. Come ben sapete non è permesso installare un OS meno recente di quello attuale quindi per poterlo fare ho pensato "bene" di estrarre l Hd interno,inserirlo in un box e formattarlo tramite il Macbook di un amico...ho rimontato al suo posto l HD ma all'avvio inserendo la pendrive dopo qualche secondo con la male e la rotella che gira il mac va in kernel panic e deve essere spento,da cosa puo dipendere?E come posso risolvere?Sono due giorni cHe provo e non trovo uno straccio di soluzione; Tengo a precisare che la tastiera del mio macbook è fuori uso da mesi e ne sto usando una esterna! Grazie mille ancora,siete fantastici
  3. Salve, eccomi per la prima discussione (anche se volevo metterla in Mac in rete, Adsl, xServe perchè penso sia la sezione più adatta, ma non posso aprire discussioni). Ho già effettuato delle ricerche sia all'interno del forum, sia in internet, ma non ho trovato risposta, quindi, spero che qualcuno di voi, mi sia di enorme aiuto. In questo momento, possiedo un mac book pro ed un mac mini con os server installato (quest'ultimo ha 1 settimana di vita), ma ho un laboratorio dove riparo i pc windows dei clienti. Fino ad ora, i miei prodotti apple, li ho usati per scansionare i vari dischi dei pc dei clienti, scaricare i driver ecc. Ora però voglio aumentare l'automatismo del laboratorio e far si che, per quanto possibile, automatizzare il tutto. La mia idea è quella di creare un automatismo per il salvataggio dei dati dell'hard disk dei clienti, che collego fisicamente al mac in usb 3.0 o thunderbolt, in modo da salvare tutto il necessario (prevalentemente le cartelle users sotto c:users), ma questo lo vedrò succesivamente, anche se pensavo di usare carbon copy cloner. Ho una cartella con tutta la raccolta dei driver per i dispositivi windows ed aggiorno ogni 15/20giorni, ed anche li, per windows ho creato un file batch che parte e mi installa i driver in maniera automatica basandosi (come fa driver identifier) sull'id del dispositivo. mi sono creato un ulteriore file batch che richiama tutte installazioni silent (che mi sono appuratamente creato)dei vari programmi come adobe flash player, java, firefox, cd burner xp ecc,dove poi alla fine, tramite ninite vado ad aggiornare, se le stesse non si sono aggiornate. a breve colleghero i batch dei driver e quello dei programmi, per un'automatismo perfetto. nel mac ho inserito pure una macchina virtuale windows server std 2012 r2 dove sfrutto il ruolo windows update server interno al laboratorio (si mi sono rotto le scatole ogni giorno di avere 20/25 pc che stanno li ore ed ore a scaricare aggiornamenti per poi installarseli, maledetto windows) dove scarico tutti gli aggiornamenti per tutti i prodotti microsoft e da li, i pc in rete si aggiornano direttamente dal mio server, senza ogni volta occupare la linea per ore ed ore, "con questo sistema i pc in 30minuti circa hanno installato tutti gli aggiornamenti necessari". Bene, passiamo al mio problema dopo una lieve analisi Questa cartella, contente i programmi ed i driver, vorrei farla risiedere all'interno del mac mini server e condividerla in rete, così, quando devo installare i programmi e i driver, dai client windows, accedo (parto dal presupposto che il mac mini server in rete lo vedo e ci accedo) doppio clic nel file batch e parte l'installazione di ciò che mi serve. Il problema, è si che il mac lo vedo e ci accedo con i client windows, ma solo tramite nome utente e password e quando lancio l'installazione, mi richiede ancora nome utente e password. Essendo che mi ritrovo con pc windows vista, 7 e 8 ( a volte ancora xp), vorrei evitare che per ogni operazione che faccio, io debba inserire nome utente e password del mac, ma far si, di avere una cartella condivisa in rete, dove i pc ci accedono senza richiesta di imissione dati. Mi piacerebbe quindi, avere una cartella con accesso everyone con permessi di lettura e scrittura. Questa cosa la facevo con il server, peccato che il mac abbia una gestione della lan " diversa da una macchina windows server e che mi faccia inserire sempre i dati di accesso. Come posso superare qusto ostacolo?? Se dovessi inserirli solo per l'accesso alla cartella non sarebbe un grosso problema, il problema è che per ogni applicativo di cui tento l'installazione chiede i dati di accesso. Spero ci sia una soluzione per evitare, sempre l'imissione dei dati di accesso.
  4. Ciao a tutti!! Domenica dopo quasi un anno sono riuscito a portare nella casa nuova il mio Macintosh Classic , regalatomi da un collega ormai millemila anni fa! Il computer funziona a meraviglia! Essendo privo di disco rigido interno, lo faccio partire da un disco esterno, un accrocchio che so già che tirerà le cuoia a breve... (ma questo è un altro problema) quindi più spesso lo avvio da ROM. Sull'HD è installato Mac OS 7.0.1, mentre la ROM è ferma al 6.0.8. Vorrei usare il classic essenzialmente come terminale di videoscrittura, ma ho necessità di scambiare i file con gli altri computer di casa, ovvero un MacBook Pro con su Maverick e un Raspberry Pi con su Raspbian. Volendo potrei recuperare anche il mio iBook G4 con su Leopard. Ho un lettore Floppy USB, ma non so per quale motivo quando inserisco i Floppy formattati con il Classic vengono visti come sola lettura e non posso metterci sopra nulla!! Esiste un connettore SCSI/USB per far vedere al Classic una chiavetta o roba simile? Mi consigliate qualche emulatore o simili per vedere i floppy sul MacBook Pro? In alternativa: esiste un modo "sicuro" per connettere il Classic (dotato di porta AppleTalk) in LAN e prelevare i file da lì? Infine: ho visto che esiste una roba chiamata SCSI2SD che consente di utilizzare una SD come disco di avvio dei Mac dotati di connettori SCSI, sono quindi tentato di acquistarlo e provare ad installarlo all'interno del case. Non vorrei però fare danni: esiste una guida per aprire il bel Classic senza morire folgorati o danneggiarlo per sempre? Grazie
  5. Buongiorno a tutti, sono mac user da 20 anni e, ahimè, il mio imac 27 con maverick ha iniziato a traballare. Prima alcuni crash, poi sono sparite tutte le suonerie da itunes e poi... continuo crash del finder....dopodiché il nulla. Mela su schermo bianco, non si avvia e si spegne da solo dopo un paio di minuti. Fortunatamente in modalità ripristino tutto sembra funzionare anche se le segnalazioni sono tutt'altro che rosee (impossibile riparare disco, salva più file possibile ed inizializza) Quindi procedo con connessione Firewire pre recuperarmi tutti i miei preziosi files (eh già , due giorni prima che succedesse il tutto ho rimosso tutti i backup per mancanza di spazio su disco esterno, comprato più spazioso ma arriva oggi, quindi in sostanza niente backup) Trovo alcune cartelle preoccupanti "Damaged files" ed itunes ha diverse librerie danneggiate (io vivo nella sensazione che sia stato quello a corrompere tutto ma mai lo saprò). Quindi opto per inizializzazione totale e parto da zero con maverick importando i files manualmente. Il mio problema è iBooks. Non so dove ha salvato i miei file e dove andare a scovarli per beckuppalri manualmente. Altro dubbio lieve. Se sposto le librerie (iphoto e itunes) è comunque una buona soluzione oppure rischio di spostare sull'inizializzato OS dei problemi? (rifare le playlist non è un problema, rifare gli album di 7500 foto è più che un problema un dramma!) grazie per i consigli e e le osservazioni!
  6. Buongiorno, leggendo numerosi post OS X 10.9 Maverick ha cessato il supporto a formati video oramai considerati "legacy". Per alcuni formati è tuttavia possibile la riproduzione attraverso un meccanismo di conversione. Il file viene aperto, convertito in .MOV e può essere in seguito riprodotto. In attesa che qualcuno riscriva qualcosa di simile a Perian o che venga abilitato il supporto ai vecchi codec avrei bisogno di risolvere il seguente problema. Cerco un programma o un flusso di lavoro in grado di caricare o cercare i video in questione, aprirli e conseguentemente convertirli e infine salvarli in formato .MOV PRESERVANDO LA DATA DI CREAZIONE. Il salvataggio comporta infatti la creazione di un nuovo file con la data del momento. Se fosse possibile si vorrebbe che il file fosse copiato nella stessa posizione sostituendo il precedente. In alternativa che avvenga una conversione con la minima perdita di qualità . Sono aperto a suggerimenti.