Come gestire batteria macbook 13,3''


HBKekko
 Share

Recommended Posts

ciao a tutti..credo di essere caduto in una di quelle fisse più stupide che un nuovo utente mac può avere (così leggo in giro), ma dopo aver speso una bella cifra, mi piacerebbe preservare al massimo e al meglio il mio primo-nuovo macbook.

In pratica volevo chiedere come devo utilizzare questo meraviglioso portatile...lo uso solo quando sono in casa, devo tenerlo costantemente attaccato alla corrente (e magari usare la batteria 1-2 volte a settimana) oppure lo ricarico la notte da spento e lo utilizzo fino al 10% con la batteria e poi ricaricarlo nuovamente?

cos'è la calibrazione della batteria?

grazie e scusate l'ennesima rottura :)

Link to comment
Share on other sites

Guest fuser67

questo e' cio' che consiglia la apple sulle batterie dei suoi portatili:

Il tuo nuovo notebook

Ricordati di caricare completamente il portatile quando lo colleghi alla corrente per la prima volta e di lanciare Aggiornamento Software per assicurarti di disporre del software più recente. Apple rilascia periodicamente aggiornamenti che possono migliorare le prestazioni della batteria.

Manutenzione standard

Per una corretta manutenzione della batteria al litio, è importante che gli elettroni al suo interno vengano mossi di quando in quando. Apple sconsiglia di tenere il notebook costantemente collegato alla corrente elettrica. L’impiego ideale è quello di un pendolare che utilizza il proprio MacBook Pro in treno e, una volta in ufficio, lo collega a una presa per caricarlo. In questo modo i liquidi all’interno della batteria si mantengono in movimento. Se invece ti servi di un sistema desktop al lavoro e usi il portatile solo durante viaggi occasionali, Apple consiglia di caricare e scaricare la batteria del sistema almeno una volta al mese. Ti occorre un promemoria? Aggiungi un evento al tuo calendario iCal.

Stoccaggio a lungo termine

Se prevedi di non utilizzare il notebook per almeno sei mesi, Apple raccomanda di riporre la batteria con una carica al 50%. Se fosse completamente esaurita, infatti, potrebbe subentrare una condizione per cui la batteria potrebbe non essere più in grado di mantenere una carica. Se d’altro canto venisse stoccata a lungo con una carica al 100%, potrebbe verificarsi un deterioramento della capacità della batteria con una conseguente diminuzione dell’autonomia. Assicurati di conservare il notebook e la batteria ad una temperatura adeguata (vedi “Il clima ideale per il tuo notebookâ€).

Impostazioni ottimali

Puoi scegliere di utilizzare il tuo notebook Apple in modo da massimizzare la durata della batteria.

Energia. Il pannello Risparmio Energia offre diverse impostazioni che influiscono sui consumi del tuo MacBook. Il portatile rileva il collegamento alla corrente elettrica e funziona di conseguenza. Quando è alimentato a batteria, oscura lo schermo e si serve con parsimonia degli altri componenti. Se l’impostazione viene modificata così da massimizzare le prestazioni, la batteria si scaricherà più rapidamente.

Luminosità. Riduci la luminosità dello schermo quanto più possibile per massimizzare la durata della batteria. Ad esempio, quando guardi un DVD in aereo e le luci sono spente può non essere necessario ricorrere alla luminosità massima.

AirPort. La tecnologia AirPort consuma energia anche quando non la utilizzi per collegarti a una rete. Disattivandola nell’apposito pannello puoi risparmiare la batteria.

Bluetooth. Lo stesso vale per la tecnologia Bluetooth, che consuma corrente anche quando non è in uso; disattivala per massimizzare la durata della batteria.

Applicazioni e periferiche. Scollega le periferiche e chiudi le applicazioni che non usi. Espelli CD e DVD se non li stai utilizzando.

Conservazione del MacBook

Per conservare il MacBook senza utilizzarlo per un periodo prolungato, riponilo in un luogo fresco (preferibilmente a 22 °C) e segui queste indicazioni per far durare il più a lungo possibile la batteria del tuo MacBook:

Scarica del 50% la batteria prima di riporre il MacBook.

Se lasci inutilizzato il computer per oltre 5 mesi scarica la batteria di circa il 50%, quindi toglila dal MacBook. Se lasci inutilizzato il computer per lunghi periodi ricarica la batteria fino al 50% circa una volta ogni 6 mesi.

Calibrare la batteria di un computer portatile

La calibrazione della batteria consente di ottimizzarne la durata. Calibra la batteria durante la prima settimana dall'acquisto, quindi ripeti l'operazione ogni due mesi. Se utilizzi il computer raramente, è preferibile ricalibrare la batteria almeno una volta al mese.

Quando acquisti batterie nuove, calibrale nello stesso modo.

Per calibrare la batteria di un computer portatile:

Inserisci l'alimentatore di corrente MagSafe e carica completamente la batteria.

Quando la batteria è completamente carica, la spia sull'alimentatore di corrente MagSafe diventa verde e l'icona della batteria nella barra dei menu indica che è carica.

Mantieni inutilizzata la batteria per due ore o più quando è completamente carica.

Durante questo tempo puoi utilizzare il computer collegando l'alimentatore a un presa di corrente.

Con il computer acceso, scollega l'alimentatore di corrente e continua a utilizzare il computer.

Quando appare il messaggio di batteria quasi scarica, registra il tuo lavoro e chiudi tutte le applicazioni. Continua a mantenere acceso il computer fino a quando non entra in stato di stop.

Quando il computer va in stato di stop, spegnilo o lascialo in stop per 5 ore o per un periodo più lungo.

Collega l'adattatore alla presa di corrente e lascialo collegato fino a quando la batteria non si è ricaricata completamente.

Durante questo periodo puoi utilizzare il computer.

Link to comment
Share on other sites

  • 10 months later...

mi associo anche io... ho un MacBook 13'3" da maggio scorso, e m'aveva tenuto l'80% di carica fino a circa 20gg fa. adesso in una settimana è scivolato al 60% di capacità. (nel senso, che quando mi dà il 100%, è in realtà al 60% della carica che teneva da nuovo, infatti ora dura circa 3 ore contro le 6h e mezza che durava a giugno).. ho sentito dire sia che era meglio tenerlo alla corrente, sia che era meglio fare cicli interi (quindi arrivare allo standby shoutdown e ricaricare fino a 100%), sia che era meglio caricare poco per volta ogni volta, e poi ogni tanto fare un ciclo completo.

sinceramente, non so quale sia migliore come metodo, perchè la batteria è scesa ugualmente parecchio (lo utilizzo tutto il giorno o quasi...), e ai negozi ognuno ne dice una diversa...

m'associo alla richiesta di delucidazioni.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share