Sign in to follow this  
francescoc

Marketing negativo

Recommended Posts

Sarà pure colpa di Nikon (anche se non sono convinto) ma questo è lo stesso discorso che si fa su Windows quando si installano gli aggiornamenti o si passa ad una nuova versione. Cosa cambia allora? In realtà nessun software è esente da problemi ed errori, ne ho esperienza ormai da tanto.

Certo che era colpa di Nikon. Lo hanno ammesso pure loro sul loro sito consigliando agli utilizzatori di Leopard di aspettare un *loro* update (2.2.4) prima di aggiornare a Snow Leopard.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo questa interpretazione BMW non mi avrebbe dovuto cambiare in garanzia il turbocompressore fuso della mia 320d. Infatti era conforme alle specifiche, peccato che non funzionava. loro me lo hanno sostituito senza pagare un €. questa è garanzia. evidentemente Apple non ha questa signorilità ne è interessata a mantenere un buon rapporto con i clienti dopo la vendita.

Eviterei di tirare in ballo questioni di "signorilità"... utilizzando poi paragoni con prodotti, mercati e situazioni differenti. Apple, che ha una soddisfazione dei clienti decisamente superiore ai concorrenti, garantisce i prodotti a norma di legge... estende la garanzia per certi difetti che si possono verificare oltre il normale termine, se questi difetti diventano un problema generalizzato del modello (batterie, schede madri, ecc...) ma sono casi davvero isolati.

Prova cmq a fare un giro da Mediaworld e vedere cosa ti dicono sulla Garanzia Europea...

Anche se per certi prodotti, allo stesso produttore conviene cambiarli che riapararli, la garanzia europea funziona come ti ho detto.

Non capisco cosa vuoi dire

No in realtà non è così, ne ho sufficiente esperienza.

Scusa, ma sembra che solo tu abbia "esperienza" di come vanno le cose... non è così.

Anche altri e io stesso abbiamo esperienza nel settore (decennale nel campo del Mac) e abbiamo dati differenti.

Io ho potuto constatare che se ti si rompe un componente di una qualsiasi apparecchiatura elettronica (computer, elettrodomestico, cellulare) fuori garanzia, i costi di riparazione sono esorbitanti rispetto al costo originale...

La tua affermazione non corrisponde alla realtà...

Allora dovrei ricomprare le licenze Mac per i programmi che ho già come Nikon Capture NX e Photoshop?

Sì (o fare un aggiornamento cross-platform), se vuoi usare Mac OS.

Come detto, non sei nelle condizioni per passare a Mac OS e quindi neanche a Macintosh.

Non lo sfrutteresti a dovere e quindi l'acquisto sarebbe uno spreco.

Non mi sono spiegato bene: non si tratta di programmi, ma di file system. se le foto sono su un disco NTFS con il Mac potrò soltanto leggerle. Poichè invece mi è necessario anche modificarle e salvarle dovrò preventivamente trasferire il tutto su un altro disco formattato per il Mac (interno o esterno non importa). Questo prende tempo e non è il solo problema.

A parte che esistono software per rendere r/w NTFS su Mac OS, permettimi di dire che la perdita di tempo sarebbe solo iniziale... non è mica come cambiare un paio di pantaloni.

E' la stessa cosa che succede quando si cambia la versione di Windows: i programmi precedenti in alcuni casi non sono compatibili. In questo mi pare che OS X non si comporti meglio di Windows. Un buon sistema operativo invece dovrebbe mantenere in pieno la compatibilità con le vecchie versioni, ma questo lo faceva solo IBM MVS.

Cosa c'entra se è meglio l'uno o l'altro?

Se una software house rilascia un OS aggiornato e ritiene di introdurre diverse nuove tecnologie, è anche compito dei produttori terze parti stare al passo...

Mantenere la compatibilità assoluta e prolungata nel tempo per vecchi programmi blocca la crescita, lo sviluppo e la stabilità di un OS (Windows docet).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che era colpa di Nikon. Lo hanno ammesso pure loro sul loro sito consigliando agli utilizzatori di Leopard di aspettare un *loro* update (2.2.4) prima di aggiornare a Snow Leopard.

Ma questo non è colpa di Nikon che non ha fatto nulla, ma vuol dire solo che nemmeno OS X, come purtroppo molti altri software, garantisce la retrocompatibilità. Questo vuol dire far funzionare senza modifiche un programma scritto per la versione precedente, ovviamente senza sfruttare eventuali nuove funzioni. E' una caratteristica molto importante che una volta i sistemi operativi e gli sviluppatori "seri" garantivano, ma che ormai è dimenticata.

Allora che differenza c'è fra OS X e Windows? Da questo punto di vista mi pare nessuna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma questo non è colpa di Nikon che non ha fatto nulla, ma vuol dire solo che nemmeno OS X, come purtroppo molti altri software, garantisce la retrocompatibilità. Questo vuol dire far funzionare senza modifiche un programma scritto per la versione precedente, ovviamente senza sfruttare eventuali nuove funzioni. E' una caratteristica molto importante che una volta i sistemi operativi e gli sviluppatori "seri" garantivano, ma che ormai è dimenticata.

Allora che differenza c'è fra OS X e Windows? Da questo punto di vista mi pare nessuna.

Mi sembra che tu non abbia chiara l'idea di come funzioni e sia fatto un OS.

Gli OS moderni sono basati su tante tecnologie, correlate, integrate... aggiornarne una parte spesso comporta miglioramenti anche in altri settori.

Quindi è ovvio che un programma che tocca certi aspetti dell'OS lasciato così com'è non è detto che funzioni correttamente... e qui la colpa è di chi lo lascia così com'è...

Poi non si tratta di dare una colpa a uno o all'altro...

Apple ha sicuramente fatto tante rivoluzioni sul fronte struttura dell'OS e hardware... basti pensare alle tante transizioni (che, seppur numerose, hanno comportato pochi gravi problemi all'utente se non in software di nicchia).

Però se Apple dichiara che cambierà alcune cose e dopo mesi lo fa, utilizzando e implementando codici e tecnologie che saranno la base per sviluppi futuri dell'OS e le software house se ne fanno beffa, la colpa è di queste ultime, con danni per l'utente: è il caso emblematico di Adobe che nonostante sapesse da anni che Apple chiedeva di usare il linguaggio Cocoa, ha tardato fino all'ultimo a riscrivere i suoi programmi e la CS4 è rimasta a 32 bit perché ancora con tanto codice "retro-compatibile"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eviterei di tirare in ballo questioni di "signorilità"... utilizzando poi paragoni con prodotti, mercati e situazioni differenti. Apple, che ha una soddisfazione dei clienti decisamente superiore ai concorrenti, garantisce i prodotti a norma di legge... estende la garanzia per certi difetti che si possono verificare oltre il normale termine, se questi difetti diventano un problema generalizzato del modello (batterie, schede madri, ecc...) ma sono casi davvero isolati.

Prova cmq a fare un giro da Mediaworld e vedere cosa ti dicono sulla Garanzia Europea...

Anche se per certi prodotti, allo stesso produttore conviene cambiarli che riapararli, la garanzia europea funziona come ti ho detto.

C'è chi vuole fidelizzare il cliente e chi no. Chiamiamola politica di marketing, ma non ti scaldare.

Scusa, ma sembra che solo tu abbia "esperienza" di come vanno le cose... non è così.

Anche altri e io stesso abbiamo esperienza nel settore (decennale nel campo del Mac) e abbiamo dati differenti.

Io ho potuto constatare che se ti si rompe un componente di una qualsiasi apparecchiatura elettronica (computer, elettrodomestico, cellulare) fuori garanzia, i costi di riparazione sono esorbitanti rispetto al costo originale...

La tua affermazione non corrisponde alla realtà...

Puoi non essere d'accordo con me ma non affermare che dico cose non corrispondenti alla realtà. Se fossi suscettibile potrei offendermi, ma mi limito a dirti che potrei mostrarti le fatture delle poche riparazioni effettuate sui miei pc. Non parlo di tv, elettrodomestici o altro.

Sì (o fare un aggiornamento cross-platform), se vuoi usare Mac OS.

Come detto, non sei nelle condizioni per passare a Mac OS e quindi neanche a Macintosh.

Non lo sfrutteresti a dovere e quindi l'acquisto sarebbe uno spreco.

Concordo, sono quasi arrivato alla stessa conclusione.

A parte che esistono software per rendere r/w NTFS su Mac OS, permettimi di dire che la perdita di tempo sarebbe solo iniziale... non è mica come cambiare un paio di pantaloni.

Hai presente quanto tempo richiede la copia di 1 Tb con interfaccia USB? L'ultima volta che ho fatto cose del genere ci ho messo una settimana, ovviamente non continuativamente, ma facendo la copia in più fasi solo la sera.

Cosa c'entra se è meglio l'uno o l'altro?

Se una software house rilascia un OS aggiornato e ritiene di introdurre diverse nuove tecnologie, è anche compito dei produttori terze parti stare al passo...

Mantenere la compatibilità assoluta e prolungata nel tempo per vecchi programmi blocca la crescita, lo sviluppo e la stabilità di un OS (Windows docet).

Rilasciare un aggiornamento di un sistema operativo senza mantenere la compatibilità col passato, sempre possibile se si vuole, è solo una strategia di marketing per costringere alla migrazione e dimostra scarso rispetto per i propri clienti.

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui invece di chieder consigli, mi sembra che si stia facendo una specie di processo.

Il personale degli Apple Store, non gli APR che sono altra storia, generalmente è molto preparato visto che devono gestire un " Genius Bar " deputato a risolvere problemi software e hardware dei Mac. Come strano mi sembra che sempre in un Apple Store venga fatto intendere al potenziale cliente che i Macintosh sono prodotti " fragili " deputati a vita breve... La qualità costruttiva dei Mac è ancora un fiore all'occhiello di Apple, come l'assistenza e la documentazione, che tutto venga " mandato in vacca " solo per appioppare una Apple Care, mi sembra così fuori luogo come un frigorifero al Polo Sud.

Apple Care è un servizio di estensione garanzia ( totale ) sui prodotti Apple, mirato ad allungare il ciclo vitale di questi, senza dare troppi fastidi al cliente. Non certo per mascherare eventuali mancanze di legge da parte della mela morsicata.

Snow Leopard e retrocompatibilità: nel 99% dei casi non si sono avuti problemi, anzi, non ostante l'abbandono definitivo del supporto PPC, si possono ancora far girare le applicazioni scritte per quella piattaforma, grazie a " Rosetta " incluso in OS X. Ovviamente se determinati programmi sono stati sviluppati in maniera pedestre o, peggio ancora, sono dei semplici " porting " da Windows, la colpa non può essere imputata ad Apple.

Ti faccio un esempio: Adobe con la sua CS e Flash. Sono ancora basati sulle vecchie librerie " Carbon ", che Apple reputa " deprecated " da un sacco di tempo. La prossima CS5 avrà solamente Photoshop scritto su " Cocoa 64 ", mentre per flash, forse, si avrà solamente l'accelerazione per i video ma non per la grafica. Da notare che le librerie " Cocoa " uscirono con OS X 10.0 .... poco meno di 9 anni fa!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è chi vuole fidelizzare il cliente e chi no. Chiamiamola politica di marketing, ma non ti scaldare.

Non mi sto scaldando.

Secondo me hai sbagliato paragone e le basi con cui argomentare le tue opinioni.

Ma, appunto, sono opinioni differenti... potremmo parlarne per ore e rimarrebbero differenti.

Ovviamente il fatto che il 90% di chi possiede Mac (ri)compra Mac è una statistica abbastanza chiara sul grado di fidelizzazione del cliente.

Puoi non essere d'accordo con me ma non affermare che dico cose non corrispondenti alla realtà. Se fossi suscettibile potrei offendermi, ma mi limito a dirti che potrei mostrarti le fatture delle poche riparazioni effettuate sui miei pc. Non parlo di tv, elettrodomestici o altro.

Potrei anch'io dirti e farti vedere preventivi di vario genere... con costi di diverse centinaia di euro per cambiare il drive ottico di un portatile PC, o la sua batteria, o lo schermo... o anche il consiglio che "non è conveniente" fare riparazioni a PC fuori garanzia... ovviamente, parlo di assistenza autorizzata.

Non di fai da te...

Hai presente quanto tempo richiede la copia di 1 Tb con interfaccia USB? L'ultima volta che ho fatto cose del genere ci ho messo una settimana, ovviamente non continuativamente, ma facendo la copia in più fasi solo la sera.

dai 30 ai 50 minuti al massimo.

Rilasciare un aggiornamento di un sistema operativo senza mantenere la compatibilità col passato, sempre possibile se si vuole, è solo una strategia di marketing per costringere alla migrazione e dimostra scarso rispetto per i propri clienti.

Francesco

Non è sempre possibile. A monte ci sono scelte differenti che non permettono di garantire una compatibilità assoluta all'indietro... soprattutto se si sviluppano le tecnologie base dell'OS.

Io la vedo davvero in modo differente, e senza estremismi, potrei dirti che è meglio innovare che tenersi alcune palle al piede dovute alla pigrizia di chi sviluppa software...

Seguendo il tuo ragionamento Apple avrebbe dovuto mantenere un linguaggio di programmazione obsoleto o comunque adattato (e quindi non ottimale) come Carbon, con l'impossibilità di sfruttare nuovo hardware e nuove tecnologie o con l'introduzione di possibili incompatibilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rilasciare un aggiornamento di un sistema operativo senza mantenere la compatibilità col passato, sempre possibile se si vuole, è solo una strategia di marketing per costringere alla migrazione e dimostra scarso rispetto per i propri clienti.

Francesco

Ah questa si che è bella... ma bella, bella, bella!! Apple è stata così irrispettosa dei suoi clienti, per te solamente carne da marketing da parte di Apple, che quando lanciò OS X offrì un duplice supporto alle vecchie applicazioni: l'ambiente " Classic " per permettere di utilizzare le applicazioni scritte per i MacOS precedenti e le librerie " Carbon " per poter sfruttare le nuove tecnologie di OS X da parte delle applicazioni senza far riscrivere tutto il codice alle software house!!! Che cattivi ehhhh??!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che tu non abbia chiara l'idea di come funzioni e sia fatto un OS.

Su questo credo proprio che ti sbagli. So come è fatto e come funziona un OS da quando ho partecipato alla sperimentazione del primo sistema operativo con memorie virtuali multiple alias MVS di IBM. Poi ho sperimentato tutti i sistemi operativi per pc, che all'inizio erano giocattoli, tranne OS/2 che se IBM avesse continuato a sviluppare sarebbe stato molto superiore a OS X o qualsiasi altro Unix. Ho studiato e usato per lavoro Windows Server, UX, Solaris, ecc. . ti prego quindi di non fare simili illazioni: so quello che dico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo una volta per tutte. non voglio dimostrare nulla. Sto valutando l'acquisto di un Mac al posto di un nuovo Pc. Sono rimasto abbastanza perplesso dalle indicazioni fornitemi all'Apple Store.

mentre su altri forum ne ho trovato riscontro e mi sono stati dati dei consigli utili qui vedo soltanto una considerazione quasi fideistica del Mac: tutto quello che fa va bene, gli altri sbagliano. Poichè invece vorrei basare la mia scelta su elementi razionali chiudo qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this