Sign in to follow this  
iWolfVideomaker

Da HD a PAL con Final Cut Pro 7 e Compressor

Recommended Posts

Ciao a tutti, volevo chiedere un parere e qualche consiglio. Nella TV locale in cui lavoro, sono state acquistate delle telecamere HD (JVC GY-HM100). I sistemi che utilizziamo per il montaggio (Avid Liquid e MovieJay per la messa in onda) non supportano l'alta definizione, e abbiamo quindi acquistato un iMac 21" con Final Cut Studio 3. Nessun problema per quel che riguarda il montaggio dei servizi TG ecc. Per mandarli in onda, siamo costretti ad esportare il tutto comprimendo con Compressor, e convertire in .mpeg (l'MPEG-2 è l'unico formato supportato da MovieJay), selezionando con i-o nella timeline il materiale che mi interessa, tramite la funzione "Send to..." lo mandiamo al programma di compressione della suite. Premetto, che con le telecamere, abbiamo provato a registrare sia a 25 che a 50fps, in 720p.

Decido quindi, nella finestra "Settings" di Compressor, di utilizzare "Program Stream" e/o "Transport Stream" per poter spedire tutto su MovieJay per mandare il servizio in onda. Dopo aver ovviamente ridotto lo standard da HD a PAL, la risoluzione da 1280X720 a 720x576, provato a cambiare il "Field Dominance" in progressive, bottom first e top first, aver impostato il bit rate a 9mbps costante (lo stesso che utilizziamo in Avid Liquid), l'immagine viene riprodotta ma in maniera per niente fluida, quindi molto scattosa, soprattutto durante le panoramiche, si percepisce una composizione dell'immagine molto lenta, non con la stessa fluidità di quando importavamo da mini-dv PAL con Avid.

Qualcuno sa darmi qualche dritta? E magari indicarmi qual'è la miglior soluzione per trasmettere in PAL una clip proveniente da un formato HD?

Grazie a tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando elabori materiale montato da HD a SD crea una nuova TL con impostazioni SD (tipo anche DV) e importi direttamente la TL del montato HD (non i media solo la TL del progetto HD), selezioni le parti che ti interessano ed esporti il file; dopo un render che varia in base alla lunghezza, ti troverai un file di elevata qualità e perfettamente fluido...Ricorda che è sempre meglio non variare il framerate che deve rimanere come l'originale dei media HD.

Se sceglierai di convertire in DV SD l'inversione dei campi sarà automatica e non dovrai applicare nessun filtro mentre se farai uno SHARE in m2v è fattibile che ci voglia un pò più di tempo ma i file sarano estremamente perfetti, fluidi e molto dettagliati.

Con questo workflow ti troverai così sia il montato HD che SD.

Saluti.

Vla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se invece ti interessa solo il montato in SD puoi creare una timeline in SD e montare direttamente il materiale in HD direttamente in SD. Quando importerai la prima clip FCP ti chiederà se vuoi settare la timeline come il materiale che stai importando, dici di no e le clip verranno direttamente ridimensionate a SD.

Svantaggio: non hai più il montato in hD

Vantaggio: se aggiungi grafica/effetti o altre complicanze i render saranno più veloci

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono daccordo; i media sono sempre in HD e quando applichi un filtro o una transizione questa viene applicata sul materiale originale che deve essere calcolato cmq in HD e poi opportunamente scalato.

Conviene allora o lavorare in HD e poi scalare il tutto con rendering finale o scalare tutti i media in SD e poi montarli...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lavoro da ormai due anni in DVCProHd e P2 ed ho la netta senzazione che il tempo di render tra una timeline sd e una hd è differente, non ho mai fatto una prova comparata ma se trovo un ritaglio di tempo lo faccio e ti dico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovrebbe essere così. Ma quando mai i programmatori ottimizzano...tanto, pensano, di potenza c'è ne sempre di più....

Ma avere pappa e ciccia non si può, nel senso che non si può lavorare in hd e sperare di avere tempi di calcolo paragonabili all'SD. Per questo ho scritto che, se si vuole il montato in HD, conviene finirlo così e secondariamente creare una TL in SD. I migliori tempi si ottengono esportando il montato in HD finito e effettato in un file a parte e poi reimportarlo in una TL SD e far fare lo scaling a FC. Ho provato diverse strade e questa è la più veloce oltre che quella che assicura la migliore qualità.

FC permette diverse strade per finire adeguatamente un lavoro, ma dipende sempre da cosa ci serve; inutile editare in HD se poi ci servirà un DVD e basta. Si spreca solo del gran tempo. In questo caso conviene convertire i media HD direttamente in SD ( nel mio caso lo faccio fare direttamente alla camera, visto che me lo permette, facendo la conversione in hardware e con qualità eccelsa. Posso anche registrare contemporaneamente in HD e SD...).

Parlando di filtri, anche la loro applicazione deve avere un senso logico; facendo delle prove, basta cambiare l'ordine nel viewer per cambiare risultato finale e tempi di calcolo (quest' ultimo dipende molto dal filtro usato).

Ultimamente ho scoperto che alcuni filtri accelerati via GPU, vengono poi renderizzati dalle CPU, vanificando le migliori performance offerte dalla scheda grafica; su questa cosa però ci sono problemi tecnici legati appunto alle GPU...senza contare che il motore che muove FC è un pò superato....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo rispolverare questo topic.

Su suggerimento di Vla ho fatto una prova, atteso che la creazione di un dvd standard da progetto in HD, nello specifico 1920 X1080 50i con codec Apple ProRes 422 HQ, non mi consentiva di ottenere risultati soddisfacenti.

In realtà il degrado qualitativo era ed è enorme rispetto al risultato ottenibile partendo da un progetto in SD.

A questo punto ho esportato la sequenza hd, creando un file che ho importato in una sequenza SD, dopo il render necessario ho creato un file in M2V.

Risultato?

Direi: superlativo!

Capisco che dal punto di vista logico quanto fatto non ha senso perchè partendo da una fonte HD dovrei, ribadisco dovrei, ottenere un file in M2V eccezionale, ma in realtà purtroppo non è così.

Questa è stata la mia esperienza, grazie ai consigli sempre precisi e puntuali dell'amico, nonchè guru, Vla.

Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Troppo buono...grazie. Ricornfermo, da prove fatte la qualità del file ottenuto è superlativa, ben oltre le aspettative se invece si seguissero i workflow di Apple. Anche se si devono fare un paio di passaggi in più, il dvd ottenuto è quello che giustamente un appassionato o professionista si aspetta.

Come si dice, PROVARE PER CREDERE.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, vorrei dire la mia su questo interessante argomento. Dopo aver letto i consigli di Vla ho fatto anche io le mie prove:

girato in HD 1920x1080, convertito in prores 422(HQ), TL HD 1920x1080 prores 422(HQ) , esportato QT stesso formato (4,83Gb) , compressor (M2V), DVD studio, quindi la conversione viene fatta da compressor.

Preso il file del montato in prores 422(HQ) 4,83Gb , fatto sequenza sd-DV 16:9, creato file DV (788 Mb), compressor (M2V), DVD studio, quindi la conversione viene fatta da FC

Riscontro dei 2 DVD : nessuna differenza apprezzabile

Dimensioni: DVD fatto da HD 170 Mb, DVD fatto da SD 167,5 Mb

Altro argomento correlato: TL SD con materiale misto (SD-HD)

Ho notato una notevole differenza (in meglio ovviamente) se converto prima il materiale HD in SD, le differenze consistono propio sullo squadrettamento che si crea sulle immagini HD

e questo fatto non mi fa capire il perchè allora possa funzionare (come funziona effettivamente) il passaggio tra le sequenze HD-SD enunciato da Vla

Citando Vla: provare per credere ed aggiungo io condividiamo !

Un saluto a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' possibile che lavorando in Prores invece che in HDV ci possano essere delle differenze che io sinceramente non ho proprio incontrato nonostante mille prove fatte; ho scelto di procedere i lavori in HDV invece del prores perchè: se lavori in prores da media HDV non si hanno apprezzabili miglioramenti come è logico che sia. Lavorando in HDV, le sequenze renderizzate in TL sono calcolate comunque in prores di default e solo durante una successiva esportazione del montato avremo il master tutto in HDV, sempre sottinteso che apprezzabili miglioramenti in prores da hdv non se ne vedono nemmeno durante un export.

Marksei il materiale editato, citato da me è in interlacciato 1080i, non so dirti in progressivo. Fin dalla versione 5.5 di FC il problema della conversione da HD a SD è stata sentita da molti utenti, anche d'oltre-oceano dove altri software (Premiere, Edius ecc) eccellono in tale campo. I DVD creati li testo primariamente su schermo pal broadcast da 800 linee, come anche la visione delle TL attraverso la scheda Decklink. Tu, giustamente dici che diversità non ne noti tra le due prove, ma io, che sono molto pignolo, purtroppo si, poi è possibile che nell'ultimissimo update abbiano aggiustato qualcosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this