Sign in to follow this  
face

Batteria o cavo!?

Recommended Posts

Salve ragazzi, ho comprato un mac book pro 2 anni fa, e la mia batteria è già arrivata agli sgoccioli, al punto tale che un mese fa durava 30 minuti, 2 settimane 20 e da questa settimana 10 minuti. Non so se dipende dalla mia batteria stessa oppure dal cavo di alimentazione, anch'esso oramai compromesso, visto i fili scoperti. Qualcuno può aiutarmi... Quanto meno a capire! grassie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho appena "operato" l'alimentatore del mio vecchio MBP...tagliato il pezzo con i fili scoperti, saldato e isolato i 2 fasci che stanno all'interno...funziona da dio.

Per quanto riguarda la batteria mi sa che invece devi proprio cambiarla...

Se hai un 17" mandami un PM che magari la batteria del mio defunto MBP (RIP) potrebbe fare al caso tuo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ho aperto con un coltello seguendo la fessura..non si riaggancia più (é incollato) ma la forma la mantiene (ovviamente intorno alla fessura qualche segno rimane, ma se stai attento si vede poco)..se vuoi fare un bel lavoro lo puoi reincollare con il silicone ma io l'ho passato con del nastro adesivo bianco telato che tiene bene e non si nota.

Il cavo invece l'ho ricoperto con l'isolante nero..isolante bianco non ce l'avevo e non so nemmeno se esiste :) quindi quello purtroppo è ben visibile..

Share this post


Link to post
Share on other sites

non vorrei fare il rompi... ma Doc.Mac hai fatto un qualcosa di veramente pericoloso con il tuo alimentatore a parte "l'operazione" ma vabbeh puoi anche essere del mestiere questo non loso, ma trovo veramente stupido e pericolosissimo incollare un alimentatore di un mac che quando è in funzione può raggiungere temperature molto alte con del nastro adesivo, trovo molto più sicuro il silicone.

ma comunque prendere un alimentatore nuovo per mac non costa un capitale.

non scherziamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte il fatto che l'alimentatore sta fermo mentre ricarica e quindi non capisco perchè il nastro sia pericoloso (al massimo si scolla e ti tocca rimetterlo, ma dipende da come lo metti), se i fili sono stati ben isolati non si corre alcun rischio (ovvio che se uno ha le mani di pastafrolla, non ha mai visto art attack ed è la prima volta che si cimenta in questo genere di operazioni con materiale elettrico è meglio che lasci stare).

Quello che può succedere se hai saldato e isolato male è che i 2 fili vengano in contatto, l'alimentatore vada in corto e salti il salvavita (che è obbligatorio per legge).

E se proprio ti va malissimo perchè il giorno prima sei passato sotto 4 scale, ti hanno attraversato la strada 10 gatti neri e hai rotto 6 specchi, non parte il salvavita (ma questo è colpa del salvavita) e inizi a sentire puzza di bruciato, segno che il tuo alimentatore è andato in corto e si è bruciato...ergo è da buttare.

Se temi che parta una scarica fortissima al tuo computer tranquillo che non accadrà mai...e se anche accadesse sarebbe bassa (l'output è di 16-20v mi sembra)...e se anche fosse un pochino più alta ci sarebbe la batteria che assorbe l'aumento di tensione senza alcun danno.

Quindi non la reputo una cosa pericolosa..il massimo che ti può succedere è trovarti senza corrente con l'alimentatore fritto. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarò io che ho due mac, e quando li uso con l'alimentatore ovvero quando sono in carica, l'alimentatore

diventa a volte bollente e il nastro isolante a lungo andare con il calore può sciogliersi, non so però

quali temperature debba raggiungere l'alimentare per farsi che questo accada.

cmq vada ognugno è libero di far ciò che vuole, ma io sono del parere che con certe cose non si scherza,

io ne avrei acquistato uno nuovo punto e basta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarò io che ho due mac, e quando li uso con l'alimentatore ovvero quando sono in carica, l'alimentatore

diventa a volte bollente e il nastro isolante a lungo andare con il calore può sciogliersi, non so però

quali temperature debba raggiungere l'alimentare per farsi che questo accada.

cmq vada ognugno è libero di far ciò che vuole, ma io sono del parere che con certe cose non si scherza,

io ne avrei acquistato uno nuovo punto e basta.

Il nastro isolante è fatto per resistere temperature non estreme, ma comunque abbastanza elevate (non è un semplice nastro adesivo da cancelleria), quindi non dovrebbe scollarsi quando l'alimentatore si intiepidisce. Riguardo alla pericolosità dell'operazione, bisogna sempre trattare con rispetto i 230 V e gli alimentatori a commutazione (hanno un condensatore che resta carico a tensioni pericolose per un po' di tempo). Detto questo, io sono un elettronico professionista e non esiterei mezzo secondo ad aprire l'alimentatore ed a fare le operazioni del caso (ho già riparato una volta l'alimentatore dell'iMac G5 e diversi altri oggetti del genere).

La parte che arriva al portatile è comunque a bassa tensione, ma i fili scoperti sono da evitare comunque per via del pericolo cortocircuiti. Per una migliore resa estetica e meccanica, si potrebbe utilizzare della guaina termorestringente per isolare il cavo.

Doc.Mac, se fai un corto sulla parte a bassa tensione dell'alimentatore, è difficile che si azioni il differenziale (il salvavita). E' più probabile invece che l'alimentatore entri in protezione o al massimo faccia partire il fusibile che è per legge inserito nella parte ad alta tensione, subito dopo la spina. Se malauguratamente ci fosse un corto netto ed il fusibile e la protezione non bastassero, è più probabile che scatti il magnetotermico. Il differenziale si aziona solo se c'è una dispersione anomala verso la terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Doc.Mac, se fai un corto sulla parte a bassa tensione dell'alimentatore, è difficile che si azioni il differenziale (il salvavita). E' più probabile invece che l'alimentatore entri in protezione o al massimo faccia partire il fusibile che è per legge inserito nella parte ad alta tensione, subito dopo la spina. Se malauguratamente ci fosse un corto netto ed il fusibile e la protezione non bastassero, è più probabile che scatti il magnetotermico. Il differenziale si aziona solo se c'è una dispersione anomala verso la terra.

Si mi ricordavo molto a grandi linee..ma per non dire castronerie non essendone sicuro avevo preferito banalizzare con il discorso del salvavita.. XD

In ogni caso è vero che l'alimentatore diventa caldo..ma alla fine l'unica cosa che ho fatto è tagliare il "gommino" che esce dall'alimentatore e saldare il filo esterno ai 2 fili che si trovano all'interno dell'alimentatore, quindi danni non ne ho fatti...l'unica cosa che potrebbe accadere sarebbe un corto nella parte di bassa tensione dell'alimentatore...quindi personalmente mi sento tranquillo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche il mio macbook pro ha la batteria andata... ormai dura 10 minuti.

Il mac è del gennaio 2006, il primo con intel ;)

Anche l'alimentatore aveva lo stesso problema dei fili scoperti, ho cambiato l'alimentatore e ricomprandolo mi sono ritrovato un alimentatore più piccolo del precedente ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this