Blu-ray su Mac, Jobs stronca le speranze


Recommended Posts

Raziel, concordo con te… ma la gente i film li guarda da internet compressi in Flash o i CAM con i rumori della gente che mangia i popcorns…

Inoltre, a meno che non hai un iMac 27'' non godi certo appieno dell'esperienza BD (IMHO)

Gennaro, la Apple non ti COSTRINGE ad acquistare i suoi prodotti, la Microsoft SI, se non vedi la differenza non è colpa mia :D

Link to post
Share on other sites
  • Replies 254
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Raziel, concordo con te… ma la gente i film li guarda da internet compressi in Flash o i CAM con i rumori della gente che mangia i popcorns…

Guarda, di gente strana ne ho conosciuta ma non ho mai visto nessun guardarsi un film in formato Flash ... al più ho visto un sacco di gente scaricarsi oltre a quelle schifezze di rip da 600mb anche le immagini disco DVD e bluray ;-)

Gennaro, la Apple non ti COSTRINGE ad acquistare i suoi prodotti, la Microsoft SI, se non vedi la differenza non è colpa mia :D

Sei decisamente fuori strada :-P

Link to post
Share on other sites

perchè secondo te ad Apple mettere OSX in un Mac gli costa 120€ ?

HP ti COSTRINGE a COMPRARE un altro PRODOTTO, quella è una limitazione alla libertà!

Tu scegli di comprare un Mac e SAI che non ha il BD, la VGA e solo due porte USB, nessuno ti costringe a comprarlo.

Se sei così "intollerante" (giustamente se è così che ti senti) perchè non c'è il BD nei mac, non capisco come tu possa passar sopra a regalare soldi per un prodotto che poi disinstalli dalla macchina...

e perchè se io compro un mac solo per l'estetica e poi ci metto sopra windows e uso solo quello non è la stessa cosa?

non cambia niente.

cmq non mettere il blue ray è una ovvia scelta di apple in favore delle proprie tasche/niente rogne con le licenze/più download da itunes. e non in favore del cliente. detto ciò, io ho cambiato da tempo, passando alla concorrenza. l'unico prodotto che mi piace ora come ora di apple è l'ipad. il resto boh. niente di così eccezionale da non essere, a parità di prezzo, surclassato dalla concorrenza.

Link to post
Share on other sites

Il problema del Bluray nella distribuzione non è quanti titoli siano disponibili ma quanti pezzi sono venduti, veramente pochi. E questo problema è ingigantito proprio dal fatto che la disponibilità è ormai molto alta.

Comunque non ho avuto la costanza di leggere tutto il 3D ma mi sembra si rigiri sempre intorno al fatto che se Apple fà le macchine più care queste devono fare anche il caffè ed avere le luminarie colorate.

Il giorno che Apple arrivasse a questo significherebbe avere perso ogni idea di come si fà il proprio mestiere e mi rivolgerei ad altri produttori.

Di vedermi un BD su di un 15" mi interessa quanto avere la possibilità di dormire appeso con la testa in giù.........

Link to post
Share on other sites

Di vedermi un BD su di un 15" mi interessa quanto avere la possibilità di dormire appeso con la testa in giù.........

si certo, però poi apple ti fa un mac mini che costa come un pc di fascia alta, con uscita hdmi, spacciandolo per media center, ma senza lettore blu ray. wow bell'affare.

Link to post
Share on other sites

il problema non è che Windows lo puoi sostituire gennaro, ma che una scelta di HP ti COSTRINGA a spendere soldi per il prodotto di un altro produttore, quella, è una cosa che io non accetto, e che mi ha spinto a scoprire il Mac.

Turbo, adesso che hai trovato un utilizzo per l'iPad smetterai di lamentarti? ;)

Certo che no...

Link to post
Share on other sites

Raziel, concordo con te… ma la gente i film li guarda da internet compressi in Flash o i CAM con i rumori della gente che mangia i popcorns…

Inoltre, a meno che non hai un iMac 27'' non godi certo appieno dell'esperienza BD (IMHO)

Gennaro, la Apple non ti COSTRINGE ad acquistare i suoi prodotti, la Microsoft SI, se non vedi la differenza non è colpa mia :D

La differenza sinceramente non la vedo neanch'io...io so solo che con Apple l'ultima libertà che ti rimane è nel non comprarlo...come lo compri poi sei in mano a jobs e alle sue stravaganti fantasie futuristiche ...

Per il bluray mi sento di ricordare che ci sono le tv full hd...

Io anche se mi scaricassi un film da iTunes nel loro pseudo hd me lo guarderei sicuramente sulla tv,non certo su uno schermino da 17"...quindi anche il bluray lo metto nel pc collegato alla tv e sono a posto...

Altrettanto non mi ci vedrei a stare su una sedia 2 ore davanti all'imac 27".. Per comoda che sia la tua poltrona non puoi guardarci un film intero,e poi te lo guarderesti da solo e non in compagnia...insomma,per me i film sono da tv e da salotto...li ha senso il full hd!

Poi se ce l'ho anche in viaggio sul macbook o su iPad va benissimo,tanto meglio,pero la libidine per me è sul divano con una bella birra...

Link to post
Share on other sites

Comunque non ho avuto la costanza di leggere tutto il 3D ma mi sembra si rigiri sempre intorno al fatto che se Apple fà le macchine più care queste devono fare anche il caffè ed avere le luminarie colorate.

Il giorno che Apple arrivasse a questo significherebbe avere perso ogni idea di come si fà il proprio mestiere e mi rivolgerei ad altri produttori.

Non si chiede che faccia il caffè o che ti porti sulla luna, ma che faccia macchine più simili ai Pismo (tanto per non citare un PC di turno e che immagino ricordi molto bene) che coniugava espandibilità, peso, prestazioni e non una ricerca (sterile?) dello spessore minimo a tutti i costi ..

Link to post
Share on other sites

La qualità dei filmati di iTunes è pessima rispetto a quella di un Blue-Ray, che per inciso non è affatto un genomeno di niccia visto quanto costano ora i lettori da salotto e l'enorme quantità disponibile di film anche nei supermercati.

Comqune considerazioni a parte sui video i Blue-Ray sono comodi per l'archiviazione dei dati sono dischi enormi rispetto a un DVD e non vedo perché Apple ce ne debba privare per promuovere i sui cavolo di filmati si iTunes che stiamo aspettando ormai da una decade e da quello che mi risulta non siamo nemmeno i soli ad aspettare.

Sarebbe da scrivere a Jobs una lettera indignata solo per questo!

L'enorme quantità di BR che si trovano nei supermercati non è minimamente paragonabile alla quantità di film prodotti. Di tutte le pellicole che escono al cinema quante poi diventano BR?

E questo è solo per i film, poi ci sono i le serie tv che saranno anche tanto belle su BR ma che l'utente vuole vedere subito, non dopo mesi e mesi; gli show televisivi, le dirette sportive, i video musicali, i podcast... tutta la tv si sta muovendo verso lo streaming non solo i film (che comunque già si trovano a 1080p in Italia, vedi Zune su Xbox).

Non si chiede che faccia il caffè o che ti porti sulla luna, ma che faccia macchine più simili ai Pismo (tanto per non citare un PC di turno e che immagino ricordi molto bene) che coniugava espandibilità, peso, prestazioni e non una ricerca (sterile?) dello spessore minimo a tutti i costi ..

Ecco, hai toccato il tasto giusto: Apple nei suoi computer e device non punta all'espandibilità ma anzi si muove in direzione opposta, tutto quello che non reputa utile e valido viene tolto senza tanti complimenti. Le porte seriali, flash, il BR servono (secondo Apple)? no? allora niente, niente supporto ne implementazione e tanti saluti. E' per questo che Apple non avrà mai la maggioranza del mercato, perchè in molti settori è volutamente limitata per scelte aziendali.

Nei telefoni è ancora più lampante la cosa: sull'iOs girano SOLO applicazioni selezionate e che rispettano determinati criteri (che non implica automaticamente il fatto che siano buone applicazioni) mentre su Android si trova qualsiasi applicazione. Per i computer vale lo stesso discorso anche se per ora è meno restrittivo.

Link to post
Share on other sites

Nei telefoni è ancora più lampante la cosa: sull'iOs girano SOLO applicazioni selezionate e che rispettano determinati criteri (che non implica automaticamente il fatto che siano buone applicazioni) mentre su Android si trova qualsiasi applicazione. Per i computer vale lo stesso discorso anche se per ora è meno restrittivo.

scusa ma la selezione e i criteri che impone Apple alle applicazioni non sono poi di interesse dell'utente finale, ma solo ed esclusivamente interesse di Apple stessa e nessun altro. Hai citato la qualità: Apple permette la pubblicazione di una app di qualità scadente, l'importante è che non violi i limiti imposti da Apple e non vada in crash... il resto è noia. Basti vedere la quantità di applicazioni ciarpame che invade lo store (soprattutto quello di iPhone) ogni giorno. Secondo te questo è un bene?????

Allora scusami ma preferisco la maggiore libertà del market di android che permette di avere app che vanno a modificare (in bene o in male) il telefono e sono imposte a minimi controlli per la violazione delle condizioni che impone google. Almeno alla lunga si ha una maggiore varietà nel software venduto e una maggiore scelta da parte dell'utente. Senza contare il rimborso entro 24h se si disinstalla la app. Ciò permette di non sbagliare scelta quando si devono spendere dei soldi. Nell'app store si comincia a vedere anche tanta immondizia e nessuno ti ridà i soldi. E poi si vantano anche del numero delle app disponibili? Bah.

Alla Apple poco importa di avallare un'applicazione indecente, l'importante è che non esca fuori dal giardinetto imposto agli sviluppatori.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now