Sign in to follow this  
Macitynet

Arrivano Magic Trackpad, LED da 27", nuovi MacPro e nuovi iMac

Recommended Posts

Più che da strozzino è da profittatore/rapinatore, vedi nuova strategia Apple.

Un'azienda mondiale che fa pagare oltre il 30% sulla localizzazione tale è.

Poi guardiamo cos'è questa localizzazione, sull'hardware poco o niente, giusto la tastiera, e non mi vengano a dire che il software per farlo ha attualmente spese di sviluppo.

E non mi citate i manuali...

Sul software? Quel che incide per 130 euro su duemila?

Insomma una volta poteva essere giustificato, oggi su duemila euro, con il cambio a 1 € = 1,3001 $, sono 600 euro a macchina.

600 euro per una decina di tasti spostati, software compreso, un libretto e la traduzione del SO (venduto non in poche copie...) sono... beh... bah... fate voi

mq questi problemi c'erano pure prima, solo che MAI il rapporto REALE fra le due valute e quello USATO da Apple erano tanti divergenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, i prezzi del mini non potevano presagire nulla di buono.

paradossalmente il macpro è il sistema più concorrenziale della gamma :)

(aspetto a vedere i westmere...)

se consideriamo poi che l'euro è dato per rafforzarsi nei mesi a venire direi che c'è da vergognarsi.

poco male, spererò di trovare uno della serie precedente a prezzo stracciato, c'è sempre qualcosa nei fondi di magazzino. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anni fa, all'introduzione dell'euro, c'era un comico in tv che faceva la macchietta del carrozziere speculatore.

"Signò, come sarebbe a dì che i prezzi so' aumentati?

Tutto regolare... prima erano 500mila lire, mo' so' 500 euro!"

Così Jobs.

"Il prezzo dei nuovi Mac quad? 2.000 dollari."

E in Europa?

"Tutto regolare... so' 2.000 euro"

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte le solite discussioni sono l'unico ad avere dei dubbi sul fatto che il nuovo iMac con i5 sia superiore al vecchio con i7 visto che il prezzo è lo stesso ma il primo è uscito un anno dopo? Guarda caso stavolta sul sito i vari X2 non li noto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

come CPU, no

come GPU, si

alla fine, uno deve farsi i conti su un bilancio globale legato all'uso che ne fa

io mi chiedo piuttosto se il 21,5" con i5 3,6 Ghz sia migliore del 27" quad 2,66 ricondizionato che costa 100€ in meno ... (alla fine penso di si, visto che il multicore serve in poche situazioni)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è assurdo che dopo un anno la risposta non sia SI SI. Non hanno cambiato il design, questo è stato quindi un upgrade o un downgrade prestazionale?... Mha, poi la gente diceva non vedeva differenze tra il 3g e il 3gs..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'azienda mondiale che fa pagare oltre il 30% sulla localizzazione tale è.

Non è il 30%.

Non lo è mai stato.

Fai due conti, considerando prezzi esentasse e tasse e vedrai che è molto meno di quanto scrivi.

La differenza è 109 € tasse escluse...

E non è "localizzazione", ma costi di gestione di n sedi diverse con logistiche diverse, ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è assurdo che dopo un anno la risposta non sia SI SI. Non hanno cambiato il design, questo è stato quindi un upgrade o un downgrade prestazionale?... Mha, poi la gente diceva non vedeva differenze tra il 3g e il 3gs..

beh, il fatto è che all'epoca Apple ha utilizzato un processore di assoluta avanguardia e da allora intel non ha prodotto grandiose novità. nel valutare la scelta di Apple, tieni anche presente due fattori importanti quali la dissipazione termica, critica in un case così ridotto, e il costo della CPU.

e soprattutto, occhio ai proclami del marketing ... probabilmente, fatti salvi usi specifici, tra un i5 quad a 2,66 o 2,8 e un dual a 3,6, si sentono di più i MHz ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è il 30%.

Non lo è mai stato.

Fai due conti, considerando prezzi esentasse e tasse e vedrai che è molto meno di quanto scrivi.

La differenza è 109 € tasse escluse...

E non è "localizzazione", ma costi di gestione di n sedi diverse con logistiche diverse, ecc...

Vuoi dire che in USA il prezzo è senza tasse locali (o come chiamano in america l'equivalente dell'iva)?

Non riesco fare questi conti, non ho gli elementi, vorrei capire...

Per quel che riguarda gli eventuali costi di gestione, logistiche ecc, trovo l'argomentazione un po' tirata per i capelli.

Dubito che un'azienda multinazionale, che apre store in tutto il mondo, possa applicare differenze così notevoli, o almeno è un fatto abbastanza raro in questo panorama.

I prodotti non vengono fabbricati ed assemblati in Usa, la Apple ha sedi decentrate autosufficienti e vende in linea di massima direttamente, non vedo motivi di discriminanza per il prezzo di vendita al dettaglio.

E poi 1.999 $ e 1.999 € per lo stesso prodotto, uguale uguale, salvo le serigrafie su manciata di tasti e le traduzioni per prodotti venduti in molte migliaia di esemplari, è come minimo sospetto.

Soprattutto alla luce del pensiero Apple che il prezzo di vendita viene fissato nella misura massima di quanto l'utente è disposto a pagare in relazione all'ottimizzazione della produzione industriale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this