Inutili volgarità


faxus
 Share

Recommended Posts

credo sia normale un appiattimento verso il basso: solo venti anni fa, nel "primo mondo", erano ancora quattro gatti quelli che utilizzavano il computer non per lavoro...oggi, sempre nel cosiddetto primo mondo, sono quattro gatti quelli che non lo usano...ed è ovvio che per la maggioranza degli utenti l'approccio è del tutto diverso da quello di un tempo.

credo di essere io in errore quando presumo che l'atto volontario dell'iscrizione ad un forum su un qualsiasi argomento specifico indichi un qualche interesse all'approfondimento e la voglia di conoscere e, magari, anche di capire...è questo che non mi quadra...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 37
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

credo di essere io in errore quando presumo che l'atto volontario dell'iscrizione ad un forum su un qualsiasi argomento specifico indichi un qualche interesse all'approfondimento e la voglia di conoscere e, magari, anche di capire...è questo che non mi quadra...

Chiedere in un forum è molto più semplice, informale ed economico piuttosto che chiamare un tecnico-assistenza o sfogliare un manuale...

E' l'equivalente del "chiamo un amico esperto di computer".

Link to comment
Share on other sites

Chiedere in un forum è molto più semplice, informale ed economico piuttosto che chiamare un tecnico-assistenza o sfogliare un manuale...

E' l'equivalente del "chiamo un amico esperto di computer".

certo. ma presuppone il fatto che chi chiede sia entrato nell'ordine di idee di "doversi rimboccare le maniche"...e capita che la soluzione del problema imponga un numero di operazioni superiore al due e, comunque, non abbia nulla a che fare con Salagadoola mechicka boola...

Link to comment
Share on other sites

Penso che non sia solo un problema del mondo informatico ma in generale generazionale.

Si è persa la capacità di studiare sui libri e ragionare, tanto su Internet si trova la pappa pronta.

Insomma nella generazione che viene definita dei Nativi Digitali si è perso il senso dell'analisi e si cerca solo la soluzione con qualsiasi mezzo anziché capire veramente il problema e studiarlo.

Forse hanno perso la vera capacità di analizzare e studiare, della serie "Qualcuno l'ha già fato perché disturbarmi a ragionarci sopra.

Poi penso che in generale vi sia sta anche un involuzione del linguaggio, spesso basta leggerei i primi post per capire l'età; quante in...re quando qualcuno scrive sui forum come se fosse un SMS, ma P.r.a paletta non vi è nessun limite ai caratteri.

Iassu

Sèvero

Link to comment
Share on other sites

Premetto: ho quasi smesso del tutto di frequentare forum (non solo questo) con l'intendo di dare una mano a qualcuno visto che, scusate la franchezza, è tempo perso. Non è che alla gente non freghi niente di come risolvere un problema al computer, è proprio il mondo in cui viviamo che ha perso o sta perdendo (almeno qui dalle nostre parti) l'attenzione al sapere: la TV c'ha proprio rin********ti.

Fosse solo un rin********mento lo si sopporterebbe pure, il problema è che quando cominci ad aver a che fare con i tipici frequentatori dei forum di questi anni è facile scadere in volgarità, comportamenti offensivi e gratuitamente aggressivi oltre che cozzare verso un muro di dogmatismo (Apple è cacca <---> Apple è infallibile tanto per dare un'idea).

Il "fruire senza capire" è chiaramente figlio dell'approccio microsoft ai problemi ed ormai questo è diventato lo standard "de facto".

Non è affatto l'approccio "Microsoft" (basta farsi un giretto sul sito della Microsoft sul come risolvere i problemi di Windows e non solo), è l'approccio del mondo contemporaneo: la gente ha spento il cervello c'è poco da fare.

Beh non è tutta colpa di Microsoft, a loro casomai attribuisco la colpa di aver fatto passare come "cosa semplice" la gestione di un server con quelle maledette gui con la conseguenza che la figura degli IT di oggi viene dal basso, dai desktop insomma, per poi approdare ai server

Anche qui, non è un atteggiamento che viene da Microsoft: semmai da chi forma le figure professionali. Oggi apri un ristorante (e magari ti metti pure a fare il "cuoco") senza avere una minima idea di cosa sia la ristorazione, la stessa cosa per praticamente qualunque altra attività. Quanti nostri datori di lavoro prendono (l'ho visto con i miei occhi nel mio campo) ragazzini senza alcuna formazione professionale, gli danno 400 euro al mese (se va bene) e li mandano allo sbaraglio presso i clienti?

Link to comment
Share on other sites

In effetti questo forum come peraltro tutti quelli con tematica MAC dal punto di vista puramente tecnico/sistemistico, risulta essere nei suoi contenuti molto superficiale con spiccata propensione al gossip su che cosa Apple presenterà nella sua linea di prodotti prossimi futuri.

Vi invito come credo che abbiate già fatto di leggere cosa e come si scrive per quelli di tematica Linux/UNIX based, per fortuna nostra ancora con dei thread sviluppati da utenti qualificati e competenti.

Per assurdo lato MAC ho notato questa competenza in quei forum dediti allo sblocco degli iphone/ipad e al porting di Mac OS X su PC, laddove l'opportunità aguzza probabilmente l'ingegno e le conoscenze. :confused:

Link to comment
Share on other sites

Quanti nostri datori di lavoro prendono (l'ho visto con i miei occhi nel mio campo) ragazzini senza alcuna formazione professionale, gli danno 400 euro al mese (se va bene) e li mandano allo sbaraglio presso i clienti?

Tutto assolutamente vero purtroppo. Ho visto tante gente di fronte a sistemi di produzione "mission critical" senza la minima nozione necessaria. In particolare ricordo una ragazza che i chiese:

"cos'è un file tar.gz?"

"è un file compresso" (già pronto per la seconda domanda)

"come si apre?"

sigh...

Link to comment
Share on other sites

Insomma nella generazione che viene definita dei "Nativi Digitali" si è perso il senso dell'analisi e si cerca solo la soluzione con qualsiasi mezzo anziché capire veramente il problema e studiarlo.

Verissimo EBottegaio, credo anche che non sia solo nella perdita del "senso dell'analisi", ma ho il sospetto che sia, molto spesso, pura e semplice pigrizia.

Hanno una risposta sempre li a portata di mano in internet e se domani hanno un altro dubbio o problema sanno che la soluzione sara sempre li anche il giorno dopo. Quindi perche sforzarsi a capire.

Link to comment
Share on other sites

Vorrei chiarire una "roba".

Quando, nel mio post precedente, ho detto "...La rivoluzione Microsoftiana e Internet avevano già preso piede..." non intendevo dire che la colpa dell'imbarbarimento informatico dell'utenza è di Bill Gates e di Internet. Lungi da me! Nè ritengo che vi sia un malefico ed ottenebrante "modus microsoftianus" di approcciarsi alla risoluzione di probemi! Su questo la penso esattamente come Gennaro.

Molto più semplicemente, per "rivoluzione microsoftiana" intendevo il passaggio da DOS a Windows - con tutto l'agglomerato "multimediale" (come si diceva una volta) che ne conseguiva -, passaggio che ha portato il computer ad una utenza logaritmicamente aumentata rispetto a pochi anni prima.

Per "Internet" intendevo semplicemente... la possibilità di fruire WWW da parte di tutti.

La mia frase, quindi, "...La rivoluzione Microsoftiana e Internet avevano già preso piede..." sta semplicemente ad indicare due eventi che, nel mio modo di vedere, fanno da spartiacque tra due ere informatiche differenti.

Poi la storia la fanno i popoli, le moltitudini. Non due o tre persone. O no?

Link to comment
Share on other sites

...si arriverà al collasso del sistema e delle sue NUOVE abitudini (proprio come è successo in tanti ambiti).

Ps.: ....e allora dovremo sperare solo che siano rimasti belli pimpanti i vecchi "calzolai informatici" che ci diano consiglio (sempre che ne abbiano ancora voglia) e che ci tirino fuori dalle "pezze"!

2^ ps.: ...ragazzi condivido alla grande moltissimi dei vostri pensieri e riflessioni (gia' da tempo) ...tuttavia, come la storia ci insegna da sempre, l'uomo per sua natura, continuerà a "corrodere" (come un bravo virus) fino al collasso, poi qualcosa di buono verra' subito dopo quando armato di buona volonta' e "strizza" ,ricomincera' a ricostruire........PER POI TORNARE A RIPERCORRERE IL SUO "FISIOLOGICO" IL CICLO AUTODISTRUTTIVO!!!

Scusatemi se queste mie poche righe vi possano esser sembrate "deliranti" ...e' solo che di questi tempi (su tutti i frangenti) provo i soliti sentimenti ricorrenti: sconforto, sgomento e "stanchezza".

Link to comment
Share on other sites

Per me invece arriveremo ad ulteriore semplificazione dei device per svolgere solo determinate funzioni e dedicati alla "massa", per i "tecnici" invece resteranno le workstation e la necessità di conoscere più a fondo il sistema.

mi piacerebbe poter credere a questo, davvero mi piacerebbe tantissimo.

magari si tornerebbe ad essere pagati per questo mestiere cifre rapportate al grado di scolarità richiesto. ;)

ma, ahimè, non andrà così, il mercato del body rental e dell'outsourcing selvaggio ormai è un meccanismo troppo ben rodato, mantenuto in piedi dai tanti che sono costretti a dire "va bene" a contratti assurdi, alle tante aziende che non danno nessun valore alla formazione, ai tanti clienti che non riescono a distinguere una persona esperta e navigata da uno che confonde la password con la login davanti ad una sessione ssh.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share