Sign in to follow this  
creativedefender

wireless legale o non legale

Recommended Posts

"se io pago 100 euro per avere 70 di banda disponibile se uno si collega e mi fotte la banda posso dire che ho subito un furto poiche pago di piu' rispetto a quello che consumo perche in un ora non posso scaricare 70 ma mettiamo 50...."

Come se ma banda fosse sempre eguale senza alti e bassi.

Se non vuoi che nessuno entri nella tua "frequenza" metti una bella password e nessuno entrerà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se uno si collega alla connessione di un altro commette un abuso e basta, non importa se scarica o non scarica e l'abuso rimane anche con un eventuale consenso (Fonera http://scotu.netsons.org/blog/2006/09/19/fon-problemi-allamatriciana/) . Qualcuno ha ricevuto un danno, in questo caso il danno e' stato ricevuto sia dal vicino che ha una connessione meno efficiente sia dal provider che ha venduto un abbonamento in meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma mia quante parole...

dunque: la specifica sentenza della cassazione riportata alcune pagine fa e' incompleta ed estrapolata dal contesto. Veniva detto che l'imputato, per la mansione da lui svolta, aveva la possibilità di accedere al collegamento. Quindi chiaramente si tratta di una sentenza molto specifica.

Ma allo stesso modo veniva ribadito il fatto che il sistema informatico deve essere protetto. anche solo con un sistema software totalmente inadeguato. Ma deve essere protetto.

Un sistema informatico, in un'azienda, deve per legge essere protetto almeno con un antivirus o equiparabile. Non e' una possibilita'...e' un dovere. Lasciare una rete sprotetta (i.e. senza password o almeno una pagina web che dice questa rete e' privata) equivale a liberalizzarne l'accesso.

Immaginate di camminare in un campo confinante con una strada demaniale. Il campo e' incolto, non ci sono recinzioni o altro che indichi che e' privato. Potete essere denunciati? No. Se poi siete coltivatori diretti e ci passate abbastanza volte acquisirete anche il diritto al passaggio.

Se lasciate una busta con dentro una banconota da 10 euro incustodita su una panchina non avete diritto a lamentarvi se viene "raccolta".

Questo vuol dire che il tuo vicino non puo' dire nulla. Non solo. Se anche il suo provider se ne accorgesse si rivarrebbe su di lui. Non su di voi. In quanto e' lui ad aver firmato il contratto e a doverlo far rispettare. Tra l'altro ci penserei due volte prima di lasciare il collegamento wireless pubblico. In caso di reati (dal download di un mp3 "pirata" a materiale pornografico illegale) la responsabilita' diretta sara' di chi ha firmato il contratto. Al massimo, poi, sara' compito dell'intestatario del contratto dimostrare che non era il colpevole...auguri e figli maschi in quel caso.

Quindi il primo punto a cui rispondere e': e' possibile lasciare una rete sprotetta? Personalmente la reputo una follia bella e buona. E se lasciate una rete sprotetta poi non dovete prendervela se avrete problemi (esistono molte sentenze del genere).

punto due: E' possibile collegarsi ad una rete sprotetta. Si' a condizione che non ci sia un modo per essere a conoscenza del fatto che quella e' una rete privata. Quindi, a meno che il tuo vicino non abbia affisso manifesti o non abbia messo una password o altri meccanismi equivalenti non commetti reato.

(Entrare sfruttando una password ovvia e' un altro paio di maniche, quello e' reato. La regola vale solo se non c'e' password)

cito da un altro thread

C'e' un delitto (quello che in giro si chiama ormai reato penale!) previsto dall'art. 615ter cp: accesso abusivo a sistema informatico.

Perche' si integri la fattispecie la Cassazione richiede che ci sia almeno protezione che indichi la volonta' di tenere escludere gli altri. Niente pw niente reato.

Se nell'operazione accedi modifichi o danneggi dati personali puoi commettere tutta una serie di reati verso la riservatezza dei dati (insieme al titolare che non li ha protetti adeguatamente)

Comunque se vuoi leggerti sentenza e commento:

http://www.computerlaw.it/entry.asp?ENTRY_ID=207

Share this post


Link to post
Share on other sites

la conclusione è che anche gli esperti non sanno che dire e che non esiste una regola generale. Pur avendo fatto richiesta ad avvocati mi son sentito dire cose contradditorie.

in pratica se il vicino trasmette in casa tua di sicuro commette un illecito perche non ha richiesto di sicuro di trasmettere onde radio sul suolo pubblico quindi già qui si potrebbbe aprire una discussione.(è vero che sono onde elettromagnetiche ma sappiamo che un onda èlettromagnetica puo' essere fermata se la potenza del segnale non è elevata:es un onda radio o comunque un onda elettromagnetica viene fermata da un foglio di alluminio(gabbia di faraday tanto per citare lo specifico uno degli articoli citati diceva giusto il contrario affermando che il legislatore era un ignorante....beh ignorante chi lo ha scritto...))

se il vicino trasmette onde radio non si capisce perche io debba stare li attento che il mio pc in casa mia debba avere le opportune modifiche per non ricevere le sue onde radio del caiser.

tre non si capisce in generale se una rete è pubblica o è privata se non viene comunicato dalla rete stessa automaticamente.

quindi in realtà esiste solo una gran confusione generale da parte pure degli avvocati

Share this post


Link to post
Share on other sites

"n pratica se il vicino trasmette in casa tua di sicuro commette un illecito perche non ha richiesto di sicuro di trasmettere onde radio sul suolo pubblico quindi già qui si potrebbbe aprire una discussione"

Allora, io non trasmetto nulla, il segnale della mia base senza-fili, ovvio che uscirà dalle mie mura, visto che tutte sono abilitate a raggiungere i 50 m. se non oltre.

BT arriva a 10m.

Quindi se il vicino ha una base che il mio computer rileva come segnale questa base e questa non è protetta, non vedo quali problemi ci possano essere se questa non è protetta da password. Potrò tranquillamente navigare su Internet.

Ma queste cose ce le siamo già dette da un paio di mesi.

P.S. probabilmente il punto da chiarire è proprio questo, non è il vicino che trasmette, ma usufruisce anche lui di un collegamento senza fili per navigare e, lui, collegarsi ai propri computer, tu no.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"n pratica se il vicino trasmette in casa tua di sicuro commette un illecito perche non ha richiesto di sicuro di trasmettere onde radio sul suolo pubblico quindi già qui si potrebbbe aprire una discussione"

Allora, io non trasmetto nulla, il segnale della mia base senza-fili, ovvio che uscirà dalle mie mura, visto che tutte sono abilitate a raggiungere i 50 m. se non oltre.

BT arriva a 10m.

Quindi se il vicino ha una base che il mio computer rileva come segnale questa base e questa non è protetta, non vedo quali problemi ci possano essere se questa non è protetta da password. Potrò tranquillamente navigare su Internet.

Ma queste cose ce le siamo già dette da un paio di mesi.

P.S. probabilmente il punto da chiarire è proprio questo, non è il vicino che trasmette, ma usufruisce anche lui di un collegamento senza fili per navigare e, lui, collegarsi ai propri computer, tu no.

ho avuto un po di difficolta a capire cosa hai detto comunque ti ricordo che il segnale di una wi fi non dovrebbe fuori uscire dalla casa per legge. che poi si dica che per avere un buon segnale in tutta la casa si debba potenziare il segnale siamo d accordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quale legge?

Anche il segnale del cellulare non dovrebbe uscire dalle tue... tasche?

Se non hai capito cosa ho scritto, come hai fatto a rispondermi?

Comunque una Conessione senza fili non è paragonabile ad una trasmissione radio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quale legge?

Anche il segnale del cellulare non dovrebbe uscire dalle tue... tasche?

Se non hai capito cosa ho scritto, come hai fatto a rispondermi?

Comunque una Conessione senza fili non è paragonabile ad una trasmissione radio.

egr. signor franck ho scritto che non ho ben capito cosa lei ha scitto non che non ho capito nulla....

la connession wi fi è esattamente paragonabile a una trasmissione radio o meglio E' una trasmissione radio particolare.

come lei sapra le onde radio hanno delle bande di funzionamento

per esempio le onde radio lunghe (am) che possono essere trasmesse a grandi distanze grazie al fatto che l atmosfera fa diciamo da specchio e le onde radio corte che invece necessitano di satelliti riflettenti.

il problema è il seguente esistono delle bande utilizzate per determinati fini: quali i cellulari che sono proprio abilitati al gps o al umts e utilazzano solo tre o 4 bande specificamente e solo per le trasmissioni vocali e nel caso di umts di altro. se tutti usasessero le bande a piacimento si avrebbero dei problemi tecnici non indifferenti(interferenze e quindi segnale pessimo). pertanto l esempio dei celliulari è fuori luogo perche le frequenze sono appunto state assegnate per il global position system =gps e gli altri gprs umts etc..

si potrebbe allora argomentare su gli altri mezzi di trasmissione radio. le faccio un esempio per essere radio amatore cioè possedere una ricetrasmittente potente si deve seguire un corso e chiedere dei permessi(non sono sicuro se facendo il corso automaticamente lei possa usare un ricetrasmittente ad alta efficienza ) quindi come vede non è cosi facile la questione.

inoltre le faccio notare che se tutti i vicini usassero la wi fi e i campi si sovrapponessero si avrebbe un deterioramento del segnale dovuto appunto alla sovrapposizione delle onde radio a 2400 mhz(frequenza delle onde radio alla base del wi fi) in quanto si avrebbe interferenza .

quindi prima di dire castonerie sarebbe meglio essere informati.per quanto riguarda la legge non mi sovviene il numero sicuramente la puo trovare spulciandola fuori nella parte della costituzione che tratta appunto l assegnazione delle diverse bande per i diversi utilizzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

e"gr. signor franck ho scritto che non ho ben capito cosa lei ha scitto non che non ho capito nulla....

la connession wi fi è esattamente paragonabile a una trasmissione radio o meglio E' una trasmissione radio particolare."

Io lo sono informato è lei che non lo è.

Una trasmissione radio non può uscire dalla proprio banda di frequenza, come lei saprà, perché altrimenti potrebbe incorrere nelle sanzioni delle Poste e non da latri. Come saprà per poter trasmettere occorre una licenza - fato osservare da lei - e pagare una tassa. Cosa che non si deve fare per possedere una Base Airport o BlueTooth (anche questa trasmette su una freequenza"

Le faccio anche io notare che se tutti i vicini usassero una rete senza fili lei potrebbe solo vederle nell'elenco delle reti disponibili. L'accedervi è, appunto, subordinato all'inserimento o meno di una password.

Io sono informato, a quanto pare lei no.

P.S. Lei no sà neppure scrivere correttamente il mio nickname, figurarsi altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si sta dimenticando una cosa a mio avviso fondamentale: lo standard IEEE802.11 e' giovane, la sua implementazione nei kernel avanzati (i.e. Unix-like environments) e' ancora sperimentale. Credo che la migliore palestra per perfezionare qualsiasi innovazione informatica, sia essa hardware, software, o appunto un protocollo, sia testarla a lungo, e sul piu' vasto spettro di gamma possibile. Non mi meraviglierei se nelle future implementazioni del protocollo venisse rimossa la possibilita' di settare una rete wireless sprotetta (e a mio avviso sarebbe solo un bene).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this