legislazione...


Recommended Posts

Tempo fa (un paio d'anni fa) ho girato delle interviste per conto di una USL. Girate in casa degli intervistati con 2 camere, luci e quant'altro... niente candid camera!

Non si e' piu' fatto di nulla con quel materiale e, ora, l'UFFICIO LEGALE USL (sono importanti , qundi maiuscoli...) VUOLE le cassette originali per "via della privacy".

Ora, fosse stato per me, avrei gia' buttato queli nastri nel pattume (o meglio li avrei riciclati, e non so ancora perche' non l'ho fatto...) ma per la mia legge sui princìpi delle cose, non vorrei ceder nulla anche perche' non ho visto un centesimo che e' uno!

Visto che non ho mai montato (e non so se lo faro') questo materiale, che devo fare? io sapevo che le immagini sono di proprieta' di chi le gira, nel caso poi di una intervista non estorta (palesemente), dove si inserisce 'sta palla della privacy?

Loro minacciano vie legali... (sono avvocati quindi peggio dei vampiri) e io sto non so se effettivamente sono costretto a regalare i nastri con il mio "sudato" (figuriamoci) lavoro di ripresa oppure invece posso tener duro in nome dei princìpi... Infatti il problema e' che secondo loro non avrei mai fatto le interviste se non su commissione della usl, quindi io sarei tenuto a dargliele...

Conoscete qualche legge sul diritto d'autore... e potreste anche citare quanche articolo? Vorrei capirci di piu'

grazie in anticipo

Link to comment
Share on other sites

Ciao Audiox,

le immagini sono di proprietà di chi ci mette la faccia salvo patto contrario

Io sono un grafico pubblicitario, ne so più di diritti fotografici per la verità, quindi prendi quello che ti scrivo con riserva di verifica.

Due anni fa era già in vigore la legge 625/96 sulla privacy, quindi gli intervistati dovrebbe aver firmate delle liberatorie (a titolo gratuito od oneroso) sull'utilizzo di quelle immagini e soprattutto i suoi limiti.

La liberatoria avrebbe anche dovuto riporate gli estremi della legge 625/96 ed indicare il responsabile della conservazione di quelle immagini.

Se è indicata la USL credo abbiano ragione, se sei indicato tu te le tieni (ma non ci fai niente e devi conservarle).

Se non è stato fatto firmare nulla è un problema, per tutti. (ma credo lo si possa fare adesso)

Se non c'è pubblicazione il diritto d'autore credo c'entri poco.

È da stabilire se (iscrizioni SIAE a parte) il materiale possa essere idenficato come opera coperta da proprietà intelletuale.

Cioè se il tuo era solo un intervento "tecnico" (luci, camera, ciak: "parlate pure") o hai fatto domande o se le riprese erano sceneggiate da te.

Fosse così, se la cessione della proprieta intelletettuale ed il relativo sfruttamento era convenuto a titolo oneroso e non è stato liquidato alcun compenso allora credo possa essere lecito richiedere il pagamento del compenso per la consegna delle "opere commisionate".

Credo quindi che i problemi siano due, intercciati fra loro: identificazione del responsabile della conservazioni delle immagini e la liquidazione del tuo compenso.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share