Sign in to follow this  
Macitynet

Berlusconi, un iPad al posto del PC per entrare nel mondo di Internet

Recommended Posts

Continua a leggere su Macity...

Commenta l'articolo se sei iscritto al Forum.

[Messaggi offensivi e link pubblicitari saranno rimossi secondo le regole del forum. Per segnalare eventuali errori

contatta direttamente l'autore.]

Click qui per iscriverti al Forum

Share this post


Link to post
Share on other sites

«Ma ha un suo iPad personale?», ha immediatamente chiesto Cruciani.

«Beh certo...- ha replicato l’ospite - poi quando ci troviamo per lavorare ognuno porta il suo e li usiamo anche in maniera incrociata»

Hahaha... Haha... Grazie Macity, era un pezzo che non ridevo tanto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che fine hanno fatto le tre "I" di Berlusconi? Internet? Impresa? Inglese?

Gli italiani dimenticano troppo spesso le promesse di questo "signore".

la prima "I" stava per Informatica...proprio la settimana scorsa, mia moglie si è presentata in una scuola dove avrebbe dovuto consegnare delle traduzioni per un progetto di mediazione linguistica...peccando di un eccesso di ottimismo, aveva archiviato i documenti in una pen drive...ed è stato possibile scaricare il materiale solo perché un'insegnante aveva con sé il proprio portatile, visto che nessuno dei computer della scuola aveva una porta USB...sembrano lontanissimi i tempi in cui un mio cugino, andando alla Normale di Pisa, rimase molto deluso, perché il laboratorio di ingegneria dell'Istituto Industriale della mia città era meglio attrezzato di quello dell'ateneo...d'altra parte, sono lontani sì quei tempi, dato che sono trascorsi quasi cinquant'anni...c'entra poco con l'iPad...ma chi se ne frega?

Share this post


Link to post
Share on other sites

"iPad è lo strumento scelto da Silvio Berlusconi per entrare nei meccanismi di Internet e superare un certo rifiuto al mondo informatico"

Siamo nel 2010, rifiuto informatico? Poveretto lui, disastrati noi.

E' per gente come questa che siamo rimasti indietro nella disciplina che ha stravolto il mondo da trent'anni a questa parte, gli stessi ignoranti che hanno permesso sì che telecom diventasse padrona dell'informatizzazione telematica permettendo l'acquisto di Video On Line (guardacaso i prezzi degli abbonamenti passarono da 250.000Lit a 400.000 nel giro di una settimana), gli stessi bifolchi che, volantini di BSA alla mano e con la scusa del software piratato, hanno letteralmente ucciso la telematica amatoriale (Fidonet e relativo bust ricordate?) condannando tutto il movimento hacker italiano e lo sviluppo di una florida cultura informatica che stava nascendo, a nulla servì la lettera di Rutigliano all'allora presidente della repubblica, la lungimiranza non è mai stata una virtù dei nostri leader, troppo impegnati ad usare la politica per fare politica.

Questo è uno dei paesi dove più si parla di internet, ma anche uno di quelli più indietro di tutti, un processo mentale simile a quelli che parlano continuamente di sesso solo per esorcizzare la cronica mancanza nell'attività.

Share this post


Link to post
Share on other sites

be', comunque è talente ovvio che questo è marketing di bassa lega per recuperare dopo la figuraccia Gogol...

probabilmente quelli che siedono sulle poltrone del potere (o chi li consiglia) si sono accorti che sempre più persone vedono internet e la tecnologia come parti integranti della realtà, mentre loro hanno sempre dato un'immagine di sé come di quelli che non ci hanno niente a che fare, che provengono da un altro mondo.

mi pare anche bersani ultimamente abbia fatto qualche dichiarazione sull'iPhone e su internet in generale.

detto questo, quando ho letto l'articolo ho riso per mezz'ora :D

ma dai, pensano davvero che qualcuno ci creda?? ah be', qui mi rispondo da solo... :S

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che fine hanno fatto le tre "I" di Berlusconi? Internet? Impresa? Inglese?

Gli italiani dimenticano troppo spesso le promesse di questo "signore".

Ce le ha infilate dritte in c.u.l.o. Ecco che fine hanno fatto! Sono finite nel c.u.l.o. di tutti gli imbecilli che hanno votato il nano del circo medrano credendo alle sue panzane del "ghe pensi mi". Tutto quello che abbiamo ce lo meritiamo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this