Sign in to follow this  
Macitynet

La one more thing di Maroni: dal primo gennaio Wifi (un po') libero

Recommended Posts

Continua a leggere su Macity...

Commenta l'articolo se sei iscritto al Forum.

[Messaggi offensivi e link pubblicitari saranno rimossi secondo le regole del forum. Per segnalare eventuali errori

contatta direttamente l'autore.]

Click qui per iscriverti al Forum

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ne usciremo mai.

"siamo gli ultimi in europa" = "siamo i più imbecilli in europa"

allora cerchiamo di uscirne, ma non del tutto, vorremo mica diventare moderni, diciamo che potremmo diventare meno imbecilli, ma pur sempre i più imbecilli.

sigh.

questa cosa della fotocopia della carta d'identità poi, come se gestori di hotel, ristoranti, bar o locali qualunque fossero in grado di discernere tra una carta d'identità fasulla ed una autentica, faranno forse dei corsi? magari assieme ai corsi per le ronde notturne, ecco, ingenuo io che non avevo capito.

non sono riusciti, per anni, a prendere quattro vecchi che si scambiavano pezzi di carta tra baracche e buche nascoste in cantina e vogliono invece venire a fare le prediche su sofisticati mezzi d'intercettazione contro la delinquenza telematica, come se il mezzo rendesse la delinquenza telematica molto diversa dalla delinquenza normale.

proprio non ce la fanno, vivono ancora con Il Principe di Machiavelli in mano. che branco di paguri. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Roma ci sono diversi punti di accesso al WIFI. Comune di Roma, Provincia, e La Sapienza. Per accedervi non viene chiesta la fotocopia della carta di identità. Occorre registrarsi e validare il tutto con una telefonata ad un numero fisso. Quindi l'accesso a queste reti non mi pare molto problematico. Forse le restrizioni sono a livello di locali (bar, ristoranti ecc). Però anche qui a me risultano locali dove ci si collega in modo immediato, senza tanti preliminari. Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non credo si riesca ad arrivare alla libertà totale globale, peró mi domando:

nell'articolo c'é scritto: "forse perchè esistono sistemi assai più sofisticati che non la fotocopia di una carta d'identità per identificare chi usa un hotspot per perseguire scopi puniti dalla legge".

quali sono?

Ben

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è anche il procuratore antimafia che lamenta che abolendo le regole del decreto Pisanu si renderebbero piu' difficili alcune indagini e più facili alcuni reati via internet. Sarà anche vero probabilmente: anche decretando che dobbiamo tutti andare in giro ammanettati dietro la schiena si dimuirebbero dimolto i reati (e anche gli incidenti d'auto).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Della sicurezza di tutti non gliene frega niente a nessuno.

Viviamo in un paese in cui tanta parte delle istituzioni (e del potere, soprattutto) preferirebbe che tutti siano permanentemente in carcere.

Così i reati si ridurrebbero certamente, ma soprattutto inquirenti e forze dell'ordine non dovrebbero fare nessuna fatica.

Siamo in un paese in cui i risultati della lotta alla malavita organizzata e terrorismo si ottengono solo tramite i pentiti, le intercettazioni e il dragaggio casuale.

Quando tutti sanno che i risultati si ottengono con le indagini mirate, le scelte politiche, la sconfitta delle collusioni.

Troppa fatica per gli inquirenti, poca convenienza per i politici e c'è il rischio che si vadano a toccare interessi importanti, quindi la prendano nel secchio i cittadini comuni.

Come al solito, come sempre, tanto ci sono gli idioti che alle parole "rischio sicurezza" per difendersi si rifugierebbero in un penitenziario.

Ma guarda tu se per ottenere un minimo di libertà personali, conservando la possibilità di essere al passo coi tempi, dobbiamo contare sui turisti che si scocciano a venire in Italia con tutte queste limitazioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

vedo che analogamente a quello che succede per il calcio e la politica, anche per l'ambito della sicurezza abbiamo 57 milioni di aspiranti ministri dell'interno, ciascuno con la sua idea, "sicuramente" risolutiva...

:-)

...che poi i nostri/vostri governanti non ne azzecchino una, è una cosa con la quale dovete convivere, se volete vivere nel "bel paese dove il si suona"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Markk0, qui la situazione si è sbloccata per le preoccupazioni di perdere i soldi dei turisti.

E perché Maroni ha visto che nonostante il rischio sicurezza che c'è in Israele, che in quanto a rischi sicurezza e imposizioni odiose nei confronti di tanta parte della sua popolazione non è inferiore a nessuno, il wi-fi è libero e non porta granché di problemi.

Non si tratta di chiacchiere ed opinioni di valore calcistico su come si debba gestire la sicurezza dei cittadini.

Qui si sta trattando di libertà personali e progresso tecnologico per migliorare la qualità della vita e la produttività dei cittadini.

In Italia questioni minori.

Vengono dopo ricattare le opposizioni e la fronda, sapere con chi va a letto un politico e assecondare le lobby e le corporazioni.

In caso di dubbi, accendere il televisore

---

... "bel paese dove il si suona" ...

Questo è il problema, dove si suona, non dove ... sì suona ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

vedo che analogamente a quello che succede per il calcio e la politica, anche per l'ambito della sicurezza abbiamo 57 milioni di aspiranti ministri dell'interno, ciascuno con la sua idea, "sicuramente" risolutiva...

aspirante ministro assolutamente no.

però ho un'opinione ben precisa e, credo anche condivisa, su una questione che altrove, o meglio, nella quasi totalità del mondo civilizzato, non è vista come critica per la sicurezza nazionale.

è bello vedere la gente che si scambia opinioni, non stiamo mica bruciando stazioni in onore alla propria curva dopotutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...

Sarà anche vero probabilmente: anche decretando che dobbiamo tutti andare in giro ammanettati dietro la schiena si dimuirebbero dimolto i reati (e anche gli incidenti d'auto).

Se dici così, evidentemente non hai mai provato a guidare con le mani ammanettate dietro la schiena... :-D :-D :-D

Ragazzi, occhio... so che l'argomento di presta, ma vi ricordo che le discussioni politiche sono assolutamente vietate sul forum di Macity!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this