Registratori digitali portatili


garib18
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti e grazie per i vostri post. Sto cercando una valida soluzione per una registrazione digitale di buona qualità. Si tratta di registrare musica classica e in particolare opera lirica. Per lavoro sono sempre in viaggio quindi la portabilità dell'oggetto è abbastanza importante. Devo quindi trovare un compromesso con la qualità. In ogni caso sarei disposto anche ad acquistare un microfono da integrare alla dotazione quando sia richiesta una qualità superiore e non d'uso. Per la macchina mi sono fatto qualche idea e rientrano nelle possibilità e budget:

Marantz PMD620

Sony PCMM10

ZOOM H4N

Sembra molto buono il KORG MR-2 ma è un po' fuori budget.

Vi ringrazio per opinioni su questi articoli.

Non ho invece alcuna idea su che tipo di microfono abbinare. Per le registrazioni di qualità potrei anche appoggiarmi direttamente a MAC. I microfoni USB garantiscono una buona resa in questo senso?

Link to comment
Share on other sites

Guarda, è come se mi stessi chiedendo "Vorrei vincere una corsa di automobilismo con una 500" :-) Purtroppo in questo ambito musicale lesinare sulla qualità dell'apparecchiatura di certo non aiuta a conseguire un risultato professionale. Se devi però agire in condizioni di emergenza e non devi riprendere un Ensemble cospicuo, diciamo 7-8 elementi, potresti "tentare" di riprendere a mo' di panoramica stereo con due Neumann u87, puoi vedere nei mercatini dell'usato perchè nuovi costano un bel po': se riesci a trovarli in buone condizioni usati hai fatto un affare. Li metti in matched stereo (con le capsule sovrapposte e ruotate di 90° tra di loro) ed hai una ripresa stereofonica che è comunque di qualità (a patto di avere dei buoni preamplificatori).

Per i PRE, se opti per la configurazione Stereo di qualità (di cui sopra) ti consiglio di sbatterti un po' e di cercare una coppia di PRE della Neve (costano, ma ne vale la pena e come i Neumann se li trovi usati hai fatto l'affare).

A questo punto hai un'OTTIMA coppia stereofonica con la quale iniziare a "giocare"... poi ovvio, se vuoi un risultato professionale a tutti gli effetti bisognerebbe microfonare strumento per strumento o almeno sezione per sezione.

Ti sei andato a scegliere - probabilmente - il contesto musicale più difficile e costoso da microfonare, quindi purtroppo in questo caso "qualità" e "risparmio" non possono viaggiare insieme.

Link to comment
Share on other sites

Hai dei consigli sul microfono pensando sempre alla questione della portabilità?

Volendo fare il fico (conta anche questo nella vita) potresti provare la registrazione binaureale con teste artificiali microfonate tipo la Neumann KU-100 oppure, meglio ancora, quella olofonica con il microfono 3D (7+1) H2-Pro di Holophone.

La prima soluzione non è molto portatile ma la seconda si. A parte il registratore ad 8 piste... (vabbè canali).

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Interessante il binaurale... Ho avuto un po' di esperienza a riguardo ed e'un mondo affascinante. Discorso ancora piu'interessante per l'olofonia con il microfono a forma di testa umana...i risultati sono sorprendenti a c'e'un limite non indifferente per ora: l'ascolto funziona solo in cuffia o mediante appositi costosissimi diffusori.

Link to comment
Share on other sites

Grazie per i suggerimenti molto interessanti. Vi fornisco alcune specifiche in più per arrivare al nocciolo della questione. In genere devo registrare in due situazioni:

1 - mentre sto sul palcoscenico e mi esibisco, accompagnato da orchestra (da 30 a 80 elementi a seconda del titolo)

2 - dei demo personali, solitamente con pianoforte.

In genere non ho possibilità di allestire il tutto e dovrebbe essere una cosa abbastanza pratica da installare.

Il microfono lo userei per le demo mentre per le registrazioni in teatro (più d'uso) potrei anche servirmi solo del mic interno.

In base a questo vi chiedo una buona abbinata recorder - microfono da mettere con agio in valigia.

Link to comment
Share on other sites

Interessante il binaurale... Ho avuto un po' di esperienza a riguardo ed e'un mondo affascinante. Discorso ancora piu'interessante per l'olofonia con il microfono a forma di testa umana...i risultati sono sorprendenti a c'e'un limite non indifferente per ora: l'ascolto funziona solo in cuffia o mediante appositi costosissimi diffusori.

No. Sono otto canali discreti che possono essere normalmente mixati.

The Holophone H2-PRO Surround Sound Microphone is the only patented device specifically designed for capturing discrete 5.1, 6.1, and 7.1-channels of surround sound for all professional audio applications.

Its flexibility, ease of use, and performance make the H2-PRO ideal for recording live events and in-studio use. It is well suited for television broadcasters (standard TV, DTV, and HDTV), radio broadcasters, music producers and engineers, film location recording crews, and for independent project studios. All surround sound recordings from the H2-PRO are discrete and in real-time, thereby very easy to bring into any broadcast or studio environment, manipulate, mix and/or encode into any/all of the standard consumer playback formats - Dolby, DTS, and Circle Surround. The H-2 Pro provides engineers and producers total control over all incoming, discrete surround sound audio signals and delivers those signals in an intuitive way.

The Holophone H2-PRO Surround Sound Microphone is entirely compatible with all standard analog and digital I/O devices that accept up to eight channels and provide phantom power including hard disc based recorders, multichannel preamplifiers, standard multichannel I/Os, and all mixing consoles.

Anche per il binaureale il sito del produttore non menziona alcun apposito, costosissimo diffusore ma quanto segue:

The KU 100 dummy head is a replica of the human head with a microphone built into each ear.

When the recorded audio signal is reproduced through high-quality headphones the listener perceives a sound image almost identical to the one he would have heard at the recording location of the dummy head (head-related stereophony).

When played back through loudspeakers, the sound matches to a high degree that of conventional stereo microphones, placed in the same position. However, a superior quality is added, that of a distinct spatial depth perception.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

[...]In base a questo vi chiedo una buona abbinata recorder - microfono da mettere con agio in valigia.

Non ho esperienza pratica con i PDAR ma sulla carta prenderei il Sony PCMD50 che pare avere eccellenti capsule e mi accontenterei di quelle. Campiona a 24/96 che gli permette di arrivare a 40KHz (da 20 Hz a 40 kHz) e a 20K hai 4 campioni per onda invece dei due indispensabili secondo la regola di Nyquist.

In più (od in meno...) l'input analogico e' un Mini Jack da 1/8 quindi è sicuramente sbilanciato, che fa -6db di rapporto segnale/rumore: la metà esatta del segnale.

Posted Image

L'M-Audio MicroTrack 24/96 ha un TSR da 1/4 con phantom di alimentazione (che secca la batteria) ma sembra anch'esso unbalanced. Vedi tu...

Fra i microfoni , comunque, quello con il suono che preferisco è il Neumann U 87 ma la mia conoscenza è molto limitata.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share