Xiaolin

Porta Thunderbolt ...

Recommended Posts

Ma a che serve? Nell'immediato, non era meglio la USB3 ? Si, lo so, è un canale ad altissime prestazioni e bla bla bla ... ma come per la eSata (che almeno si trova su alcuni hdd esterni, ma praticamente mai sui notebook e/o desktop seppur di medio/alto livello), se non ci sono le periferiche, a che mi serve?

Ammesso e non concesso di trovare la porta ad esempio su un hdd esterno, il disco installato dovrebbe essere comunque ad altissime prestazioni (velocità, buffer ecc..) mentre i dischi in commercio (abbordabili, non parliamo di stato solido...) sono mediamente a 7200 rpm/8-16 Mb cache.

Aiutatemi a capire questa scelta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ovviamente adesso è sfruttabile da una nicchia di persone ma se non cominci a diffondere una porta è normale che i produttori non si metteranno a fare hardware dedicato... in ogni caso, la thunderbolt sfrutta se non erro la presa della minidisplay port, quindi non porta via spazio alla USB 3.0 che evidentemente non c'è per altri motivi...

personalmente apprezzo molto una porta come questa e mi piacerebbe averla sui miei mac, dove attualmente sfrutto le sata/e-sata... sul portatile (macbook pro precedenti generazioni e attuale da 17) per averla basta sfruttare, almeno dove c'è, la porta express-card con un adattatore...

Infine, gli HD che si trovano in giro almeno sulla cache sono meglio di quanto dici... un HD interno, 72000 giri, due tera e 64mb di cache si trova a meno di 70€...

Western Digital WD20EARS Caviar Green 2TB - Western Digital 3,5'' / SATA II / 7200rpm / 64MB / bulk | redcoon Italia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto! Una nicchia. Visto che il parco macchine viene rinnovato dopo 1-2 anni max, non faccio nemmeno in tempo ad oggi a sfruttare una tecnologia poco coerente con ciò che i produttori di periferiche propongono. Ed ora propongono usb3. Chi glie lo fa fare ad investire su un oggetto che posso usare solo sui nuovi mac? Io, produttore, andrei sul nuovo, ma con coerenza e senza rischi gratuiti: usb3 lo userei su tutto ed avrei ad esempio un hdd sfruttabile oggi con più efficacia sulle nuove macchine, qualunque sia il produttore, che stanno puntando proprio su usb3. Per i dischi, 7200rmp .... non ho fatto un conto calcolatrice alla mano, ma credo che per fruttare un canale come 10Gbps quando questo disco riesce a malapena a saturare una usb2 480 Mbps o una firewall 800 ... è come pretendere di far passare un fiume in un rubinetto di casa...! Immagino che con un MacPro ed un raid di dischi allo stato solido qualcosa in più puoi fare (rendering in real time o applicazioni molto particolari), ma credo non sia molto economico ....

Cito dallo store Apple:

Kit unità a stato solido da 512 GB per Mac Pro (1400 euro ...)

Le unità a stato solido non hanno parti mobili e possono raggiungere velocità di accesso ai dati pari a 215 MB al secondo, quasi il doppio rispetto ai dischi rigidi. Inoltre, se utilizzate insieme possono raggiungere una velocità combinata di accesso ai dati fino a 750 MB al secondo. Il risultato? Prestazioni fenomenali in tutta una serie di operazioni ad alta densità di dati, come la codifica video ProRes che diventa due volte più veloce rispetto ai dischi rigidi.

Avere una porta thunderbolt sul mio sistema e non poterla sfruttare (a meno di quando detto) è un pochino ... frustrante ...... :confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites

... Avere una porta thunderbolt sul mio sistema e non poterla sfruttare (a meno di quando detto) è un pochino ... frustrante ...

Pensa quanto sarebbe frustrante avere componenti tecnologicamente avanzati, anche costosi come per esempio HD allo stato solido, e non poterli utilizzare sul proprio sistema

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che c'entra faxus....? Se puoi permetterti quella spesa stai già in un altro ordine di idee e possibilità. Un iMac ad esempio (che non ha nemmeno la possibilità di sfruttare la eSata attraverso la express con un adattatore) non è un oggetto che compro a 1000 euro per collegarci uno storage che costa come minimo il doppio .... Come minimo ho già un MacPro.

Se poi tu ce li hai ... buon per te, ma si faceva un discorso meramente pratico. E sinceramente o mi metti (anche) la usb3 al posto di continuare con la 2, oppure la vedo poco sensata la scelta di apple riguardo la thunderbolt. Almeno , che qualcuno mi convinca e sarò il primo battere nuovamente le mani a Cupertino ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Difficile, come sempre, dare una opinione sul futuro, ma in effetti la introduzione della porta Thunderbolt al momento sembra alquanto sterile, visto che oggi come oggi una porta Usb 3 oppure eSata sarebbe piu' utile e purtroppo manca. Certo tra un anno o due ci saranno - forse - periferiche Thunderbolt a bizzeffe, ma il PC che ho adesso allora chissa' se non sara' comunque superato.

Il sospetto di una 'Stevejobbata' e' legittimo, secondo me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

macteo .. ricorda anche la fine della firewall o della mini display ... e cmq il mio non è un discorso né conservativo e né tecnologico. Non sempre vince la cosa migliore (anzi, vedi windows ....). Si è vista certamente l'evoluzione e diffusione della usb, ma col tempo e solo perché i fornitori di periferiche e di pc(tutti, non una nicchia) hanno fatto una scelta e tutti insieme sono andati in quella direzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare ovvio che solo quando sarà disponibile "nativamente" il supporto da Intel le porte USB dei Mac saranno di tipo 3.0.

Probabilmente arriverà prima un adattatore Thunderbolt-USB3 e, comunque, questo consentirà alle macchine di oggi di invecchiare meno precocemente.

USB 3.0 (... Le specifiche USB 3.0 sono state rilasciate il 13 agosto 2008 ... mentre i primi prodotti commerciali dovrebbero essere disponibili per la fine del 2009 o l'inizio del 2010 ...)

Aumenta la produzione di controller USB 3 Nell'articolo (del 24-5-2011) si legge:

Fino ad oggi, nonostante USB 3.0 sia stato approvato dagli organismi che si occupano di standardizzazione, non sono moltissimi i produttori che hanno abbracciato lo standard poiché Intel ha progressivamente spostato in là nel tempo il supporto nativo nei suoi chipset più diffusi. Il risultato è che i produttori di hardware che hanno voluto introdurre schede madri con connettori USB 3.0 hanno potuto farlo ma usando chip specifici come quelli di Renesas, complicando il design e aumentando i costi. Nel momento in cui la piattaforma Ivy Bridge di Intel arriverà sul mercato, diventerà molto più economico e semplice offrire porte USB 3.0 e conseguentemente anche i produttori saranno maggiormente incentivati a lanciare computer e periferiche compatibili con questa tecnologia.

Ivy Bridge (... Al momento, è previsto che l'arrivo sui mercati dei primi processori basati su tale evoluzione avvenga tra la fine del 2011 e l'inizio del 2012 ... Tra le sue innovazioni si possono evidenziare il controller USB 3.0 ...)

Intel, no a USB 3 almeno fino al 2012

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ci sono solo le memorie di massa ma, ad esempio, i nuovi iMac27 (che hanno il processore upgradabile) con le 2 porte Thunderbolt possono pilotare due schermi da 30 inch:

Posted Image

Share this post


Link to post
Share on other sites

macteo .. ricorda anche la fine della firewall o della mini display ... e cmq il mio non è un discorso né conservativo e né tecnologico. Non sempre vince la cosa migliore (anzi, vedi windows ....). Si è vista certamente l'evoluzione e diffusione della usb, ma col tempo e solo perché i fornitori di periferiche e di pc(tutti, non una nicchia) hanno fatto una scelta e tutti insieme sono andati in quella direzione.

La firewire non è assolutamente morta, né la mini Display port dato che è stata integrata in TB.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... si faceva un discorso meramente pratico...

Io ho risposto praticamente, se avessi voluto polemizzare avrei detto non lo usare.

Qui non si tratta di parteggiare per l'uno o per l'altro trust di produttori che vogliono imporre il loro standard.

A me interessa solo che quel che spendo per i miei piccoli investimenti tecnologici abbia una durata che lo ammortizzi ed uno standard abbastanza diffuso che lo renda usabile.

Il momento per utilizzare convenientemente i dischi allo stato solido è maturo, sarebbe un peccato doverci rinunciare se non c'è previsione di uso su macchine che prevedibilmente comprerò.

Non puoi pensare che tu sei lo standard di riferimento per il target per la Apple come utente iMac.

E, se permetti, se compro una macchina da oltre duemila euro voglio che abbia dotazioni all'altezza.

Per quel che riguarda FireWire ancora lo uso (non solo 800, ma ancora il 400), ma non comprerò più in futuro quei dispositivi, fino ad ora però non ho avuto problemi ed è stato un buon investimento.

Su usb3 hanno già risposto Macteo e Sem, per adesso non è un problema, in futuro vedremo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now