Xiaolin

Porta Thunderbolt ...

Recommended Posts

Mi spiace che tu non stia usando un Mac. Invece del quadratino ⚡ vedresti che esiste un carattere (Nome: HIGH VOLTAGE SIGN, Font Menlo Bold) che è quasi esattamente il "fulmine" di Tunderbolt.

Capisco tutte le tue argomentazioni. A me pare che i numeri (impennata di vendite dei tablet e caduta delle vendite dei computer tradizionali, con crescita in controtendenza di quelli Apple "migliori in commercio") sposteranno le scelte sia dei produttori di periferiche che dei concorrenti ad Apple.

Capisco che nel mondo PC sarà uno shock non aver più bisogno di quella massa di buchi nei case di quelle macchine, ma è stato ben assorbito anche lo shock dell'abbandono del floppy, della seriale, della centronics ... ed erano solo 12 anni fa.

EDIT: «... altrimenti se devo farle fare il lavoro, ad esempio, di una firewall, uso direttamente quella....» non tieni presente che dentro il case che connetti con USB o FW c'è un disco SATA che viene "castrato" da sempre.

Edited by sem

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al momento non ho un Mac (venduto un paio di mesi fa) ma sono in attesa di consegna del nuovo iMac. E quindi mi auguro che tu abbia ragione e io possa utilizzare anche la mia thunderbolt, presto o tardi. Tengo assolutamente presenti le prestazioni del disco ed è proprio di questo che abbiamo diffusamente parlato fino ad ora. Se è già un collo di bottiglia per la firewire, allora confermi proprio la mia tesi che qualcosa che è circa 12 volte ancora più veloce della 800 è perfettamente inutile in questo momento. A meno che, come detto diffusamente, non si spende una fortuna per dello storage esterno tipo dischi allo stato solido. Non so se hai letto i post precedenti, ma è proprio questo il punto. Ancora sulla firewire, non è solo una questione di prestazioni (che comunque ci sono), ma anche di stabilità del canale, che lo rende molto indicato per fare acquisizione video o anche backup di grossi files. Ed in questo senso ne giustifico la presenza, confermata da una certa diffusione che comunque ha avuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... Se è già un collo di bottiglia per la firewire, allora confermi proprio la mia tesi che qualcosa che è circa 12 volte ancora più veloce della 800 è perfettamente inutile in questo momento.

Non mi sono fatto capire. Riprovo.

Gli HD (non straordinari, che all'interno di computer, non straordinari, possono trasferire dati su Bus PCI Express 2.0 ad una velocità di max 5 Gbit/s) per essere alloggiati in case/box esterni sono prodotti con un'interfaccia SATA II con velocità di trasferimento di 3 Gbit/s (384 MB/s).

I case/box si connettono ai computer via USB 2.0 (480 Mbit/s), o FireWire 400 (393,216 Mbit/s), o FireWire 800 (786,432 Mbit/s) e più raramente alla piena velocità ESATA di 3 Gbit/s (in genere tramite ExpressCard/34/54) che con cavi lunghi scende a 2.5 (Gbit/s)

Quindi il collo di bottiglia è "qualsiasi" connessione più lenta della SATA II.

Siamo in attesa di prodotti con interfaccia SATA 3 (6 Gbit/s)

USB 3.0 consente una velocità di trasferimento dati di 4,8 Gb/s. Ma nasce "vecchio!

È sostanzialmente la velocità dell'attuale Bus interno dei computer che, in pratica, è un doppio PCI Express 1.0 da 2.5 Gb/s. (PCI Express 3.0 raggiunge 8 Gbit/s)

Thunderbolt è un "quadruplo" PCI Express 1.0 per un totale di 10 Gbit/s, unito ad una doppia connessione DisplayPort, e si potrebbe definire un + veloce Bus interno al computer come lo schema che ho postato sopra illustra chiaramente. Dubitare della stabilità è arrampicarsi sugli specchi. FW è più stabile di USB perché ha un controller dedicato mentre USB fa capo al processore. Anche TB ha un controller dedicato, mentre USB 3.0 continuerà a dipendere totalmente dal procio.

In fine, ed in seconda battuta quindi, un case/box dotato di IN-OUT thunderbolt potrà eventualmente alloggiare interfacce per qualsiasi velocità di trasmissione dati senza essere "collo di bottiglia" per nulla. Nè ora né in futuro.

EDIT Sul Bus PCI Express non sono "preciso", ma i link possono aiutare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avete ragione tutti: Thunderbolt e' sicuramente la panacea di tutti i mali concernenti il trasferimento dati, ma se acquisto oggi un PC con quel tipo di porta cosa me ne faccio? Mi riempio di adattatori per adeguarla a velocita' di trasferimento inferiori di altri dispositivi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avete ragione tutti: Thunderbolt e' sicuramente la panacea di tutti i mali concernenti il trasferimento dati, ma se acquisto oggi un PC con quel tipo di porta cosa me ne faccio? Mi riempio di adattatori per adeguarla a velocita' di trasferimento inferiori di altri dispositivi?

oggi si ma tra un paio d'anni butterai l'adattatore invece di buttare il computer

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi si ma tra un paio d'anni butterai l'adattatore invece di buttare il computer

tra un paio d'anni il computer lo avrai già buttato...o comunque tra un paio d'anni avrai un computer di due anni che si confronterà con la thunderbolt che avremo tra 2 anni...

dai...se facciamo la gara a chi ce l'ha più grosso sarà sempre così!come con l'iphone...che ti dicono che alcune cose (come l'assurdo facetime) le puoi usare solo in wifi perchè "tra qualche anno" il wifi sarà ovunque...ok,ma l'iphone lo pago 800 euro oggi,non tra un paio d'anni...

e tra un paio d'anni toglieranno la thunderbolt 1 per metterci la thunderbolt 2...per dirti che il mac ha la porta più veloce del mondo...come oggi...

hai la porta veloce ma non hai nulla di così veloce da attaccarci...

se oggi smettono di sviluppare allora si che tra qualche anno avrai una porta di valore,ma dato che svilupperanno ogni giorno cose nuove quando la thunderbolt sarà diffusa come l'usb sarà già uscita una tecnologia superiore e più avveniristica!

ultima considerazione:

avere un macbook air con attaccati 30 diversi adattatori...beh...fa schifo!

prima di tutto per la scomodità di dover avere sempre dietro oltre alla periferica anche l'adattatore,e poi la spesa...ogni adattatore costa,pesa e occupa spazio.e poi oltre agli adattatori hai bisogno delle prese multiple,perchè se hai una sola thunderbolt ma devi collegare contemporaneamente un HD,una chiavetta usb e fare la sincronizzazione dell'iphone devi avere 3 adattatori e una tripla porta di ingresso da attaccare alla thunderbolt...hai un portatile che diventa una centrale nucleare...

io preferisco più porte disponibili e senza utilizzo di adattatori! al momento questo è l'unico modo per usare thunderbolt e lo trovo più arcaico che futuristico!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

In fine, ed in seconda battuta quindi, un case/box dotato di IN-OUT thunderbolt potrà eventualmente alloggiare interfacce per qualsiasi velocità di trasmissione dati senza essere "collo di bottiglia" per nulla. Nè ora né in futuro.

EDIT Sul Bus PCI Express non sono "preciso", ma i link possono aiutare.

Apprezzo ancora la tua precisione e credo che tutti i riferimenti che sono stati inseriti nel post possano essere comunque molto preziosi per cultura personale.

Ma anche io evidentemente ho difficoltà nel farmi capire ...

Sono tutte info che già sappiamo e considerazioni già fatte, che portano ad una sola unica domanda (anzi, tre):

1) dove sono questi case e/o quando usciranno ?

2) Quanto costeranno, considerato che ciò che pagherò sarà praticamente solo l'interfaccia ?

3) Con le dovute differenze di versatilità già da te sottolineate, perché dovrebbe succedere con tb e non è successo per la eSata, che trovo molto raramente sia su pc anche di media qualità che su periferiche tipo hdd ?

Infine, si parla di futuro, di "un paio d'anni": due anni sono un'era per queste tecnologie.

Ritorno a bomba... ma adesso, intendo domani quando di arriva l'iMac, a che mi serve e come la posso sfruttare la mia tb?

Share this post


Link to post
Share on other sites

nessuno produrrà periferiiche con Tb se non ci sono computer a cui attaccale, e viceversa, come ha iniziato a diffondersi la USB? chi ha iniziato?

Chi parte per primo comunque comunica ai suoi utenti che l'azienda è tecnologicamente all'avanguardia, è anche un messaggio ben preciso di MKTG

Share this post


Link to post
Share on other sites

nessuno produrrà periferiiche con Tb se non ci sono computer a cui attaccale, e viceversa, come ha iniziato a diffondersi la USB? chi ha iniziato?

Chi parte per primo comunque comunica ai suoi utenti che l'azinda è tecnologicamente all'avanguardia, è anche un messaggio ben preciso di MKTG

Non é del tutto vero: Lacie é uno pei pochi che anche sui quadra, prodotto a largo consumo, mette fw 400/800 ed eSata, oltre alla usb2. Ed ora hanno un modello con tb, ma non compare il prezzo sul sito. Per la usb, é avvenuto un accordo globale, mentre Apple cerca sempre di forzare la mano con scelte sí all'avanguardia, ma a volte del tutto unilaterali. Hai ragione, in questa fase é meramenre un messaggio commerciale. Vediamo se il mercato, che invece (purtroppo) bada al profitto immediato, coglerá questa opportunitá. Per ora si punta su usb3, basta guardarsi in giro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Xiaolin, la mia precisione è dovuta al fatto che quando si scrive in un forum si dovrebbe tener conto che si potrà essere letti settimane o mesi dopo quando non sarà scontato per chi legge il poter porre domande a chi scrive.

Mi sembra che la prospettiva di alcuni di voi sia "molto" forzata e personale, per non dire frutto di pregiudizio.

Ad oggi non sono ancora trascorsi 100 giorni dall'uscita del primo computer con connessione Thunderbold.

Già ora però sono disponibili adattatori che garantiscono più una "interoperatività" che una sorta di "retrocompatibilità" con ogni altro protocollo.

@ chatam non ci sono dichiarazioni che prospettino l'abolizione "a breve" di alcun tipo di connessione, quindi con quel che hai continui come prima. Dove starebbe il problema?

@ Xiaolin Lo standard non è un'iniziativa unilaterale di Apple, ma è promosso da Intel, cioè l'attuale maggior produttore di processori mentre Apple non è più il produttore di nicchia dei lustri passati, ma il IV produttore di computer (in crescita).

Il computer, inoltre, non è più un oggetto "tetragono" forzato ad essere uguale a se stesso e Thunderbold non è una connessione limitata a Dati, ma essendo anche Video ha da subito una platea di utilizzatori molto più ampia. Non posso predirlo, ma non credo che resterà di nicchia come FireWire, eSATA ed ExpresCard. Anzi! Penso che equipaggerà non solo il prossimo MacBook Air, ma in prospettiva anche iPhone iPad iPod et similia.

@ turbomaranza: la logica della distribuzione Thunderbolt è "a catena" e non "a stella" per cui ogni porta sul computer permette la connessione fino a 6 periferiche "in cascata". Cioè ogni case/box di ogni periferica (monitor compresi) avrà sia una porta d'entrata che una d'uscita (tipo SCSI per chi lo ricorda). Come USB anche Thunderbolt è retrocompatibile perché il connettore è già predisposto all'evoluzione che sarà su fibra ottica. USB ci mise un paio d'anni per passare alla versione 2 e poi 10 prima della "emergente" versione 3: non mi pare proprio si possa sotenere che siamo in epoca di rapida "obsolescenza" delle tecnologie (per dettagli temporali vedasi link nel mio precedente post).

Ripeto ... e penso proprio che ce ne sia bisogno ...

... ad oggi non sono ancora trascorsi 100 giorni dall'uscita del primo computer con "anche" una connessione Thunderbold!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che la prospettiva di alcuni di voi sia "molto" forzata e personale, per non dire frutto di pregiudizio.

Nessun pregiudizio ti assicuro. Sono un "utilizzatore" di prodotti Apple da anni, sarebbe quantomeno poco coerente.

Lo standard non è un'iniziativa unilaterale di Apple, ma è promosso da Intel, cioè l'attuale maggior produttore di processori mentre Apple non è più il produttore di nicchia dei lustri passati

Forse mi sono espresso male, ma intendevo dire che storicamente Apple ha intrapreso delle strade che hanno fatto si, tra l'altro, che i suoi prodotti restassero orientati e confinati ad un certo tipo di utenza. Tutto è cambiato quando invece ha capito che se voleva fare il grande salto nel mercato a largo consumo doveva essere lei a scendere, per così dire, a compromessi. E l'ha fatto in maniera clamorosa, abbandonando anni di Power per Intel. Dopo ciò, ha potuto ridurre sensibilmente certi costi al pubblico ed ha iniziato a conoscere quell'espansione che oggi l'ha portata ad essere in zona podio come vendite a livello mondiale.

Parli di lustri passati e qui trapela semmai da parte tua un piccolo pregiudizio/nostalgia, da "purista" del recente passato. Apple è diventato un prodotto più commerciale, e questo è un dato di fatto. Mantiene un livello qualitativo ed una sinergia che nessun altro propone, ma ora è rivolto "anche" alla massa. E la massa vuole capire come spende i propri soldi. E si pone delle domande. E' finito il tempo in cui se Apple decideva di adottare una tecnologia, aveva sempre e comunque l'appoggio del "suo" mondo. Ora questo è cambiato: sono cambiate le strategie e deve confrontarsi col mercato. Quindi, se oggi proponi l'idea più avveneristica del mondo, questa resta fine a se stessa se non fai in modo di renderla vendibile prima che valida. E allora, magari prima del lancio, fai in maniera che si inizi a parlare ed a vedere qualcosa di abbordabile dal pubblico, che quando andrà a scegliere sul banco del centro commerciale lo farà ragionando sui vantaggi reali ed immediati, in termini pratici ed economici. Ti assicuro che ora per tb questo non avviene e non può avvenire e la gente che vede un disco con la usb3 cerca un pc con la usb3 (o viceversa), e compra questi. Ripeto, purtroppo! :confused:

L'informatica è fatta di tecnologie e idee anni luce più avanti di altre che però non hanno centrato l'obbiettivo di diffondersi rapidamente e far guadagnare a tutti. usb è un esempio, non di tecnologia, ma di penetrazione nel mercato, della vittoria del profitto sulle idee e sull'innovazione. Purtroppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ turbomaranza: la logica della distribuzione Thunderbolt è "a catena" e non "a stella" per cui ogni porta sul computer permette la connessione fino a 6 periferiche "in cascata". Cioè ogni case/box di ogni periferica (monitor compresi) avrà sia una porta d'entrata che una d'uscita (tipo SCSI per chi lo ricorda). Come USB anche Thunderbolt è retrocompatibile perché il connettore è già predisposto all'evoluzione che sarà su fibra ottica. USB ci mise un paio d'anni per passare alla versione 2 e poi 10 prima della "emergente" versione 3: non mi pare proprio si possa sotenere che siamo in epoca di rapida "obsolescenza" delle tecnologie (per dettagli temporali vedasi link nel mio precedente post).

Dal mio punto di vista la topologia a catena è veramente una cosa oscena.

Primo, la banda passante, pur essendo elevatissima, è condivisa da tutte le periferiche sulla catena, c'è il rischio concreto che se una periferica intasa un po' la connessione, il monitor comincia a perdere framerate. Secondo, è un inferno il troubleshooting di eventuali problemi, ti smette di funzionare l'ultimo anello della catena e devi pian piano escludere i precedenti per capire quale anello si è rotto. Terzo, dal punto di vista logistico avere tutti i cablaggi in cascata è una penalità bella e buona, con cavi che vanno avanti e indietro dalle periferiche.

Però riconosco che questo è falso problema, perchè in questo momento quasi nessuno avrà l'esigenza di usare 10 periferiche contemporaneamente, e per quando sarà necessario ci saranno molte più porte disponibili. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now