Sign in to follow this  
admin

Ecco quel che vorrei trovare in Mac OS X 10.7, Lion

Recommended Posts

Macitynet vi ha presentato molte delle novità che troverete sulla prossima versione di Mac OS X 10.7, Lion. Molte rispondono ai desideri degli utenti, altre sono novità che Apple ha pensato di introdurre per migliorare l'usabilità a tutti i livelli. Ma c'è qualcosa che è sfuggito all'esame dei beta tester o di ancora sconosciuto che vorreste vedere implementato? A poche ore dall'annuncio ufficiale chi scrive punta su una caratteristica che sarebbe comodissima ma ci interessano anche le vostre aspettative.

Lo sviluppo di un sistema operativo impiega anni e ben prima della sua comparsa sui server riservati ai beta tester ci sono mesi e mesi di progetti, di studio delle caratteristiche da implementare preceduti ovviamente dall'analisi dell'uso delle versioni correnti.

Molto di Lion è stato svelato dalle ultime beta rilasciate ma ci potrà essere spazio il 6 Giugno per qualche novità dell'ultima ora? Noi ci speriamo e formuliamo più che una ipotesi una speranza per la comparsa di una capacità che ci sembra mancare nella ormai multiforme offerta di Cupertino: quella di unire il mondo di Mac OS a quello di iOS.

Se e' vero che Mac OS X vede ormai migliaia e migliaia di applicazioni cresciute negli ultimi tempi anche grazie all'App Store Mac è indubbio che molte delle 500.000 disponibili su iOS sarebbero interessanti anche sui portatili e sui desktop e potrebbero ampliare il mercato che si apre al crescente numero di sviluppatori e l'offerta per gli utenti finali. Dall'altra parte Apple mette a bordo dei suoi portatili e a disposizione del desktop uno strumento multitouch come la sua trackpad che ben si adatterebbe a controllare una App iOS sullo schermo del mac (accelerometro e giroscopio a parte).

In pratica la caratteristica di Lion che ci piacerebbe venisse annunciata come "one more thing" magari dopo la presentazione di iOS 5 è la possibilità di emulare le applicazioni iOS dentro Mac OS X. Gli sviluppatori già lo fanno per quelle che stanno testando con il kit di sviluppo e sanno come sia possibile interagire con esse per sperimentarne le funzionalità, preparare video di istruzioni e demo etc, perché non portare questa capacità all'utente finale che potrà provare in anteprima una app (o la sua versione Light o dimostrativa) prima di portarla su un dispositivo iOS o proprio per complementare le Mac App già presenti sul proprio computer? Se Apple ha deciso di non commercializzare al momento una versione touch dei proprio sistema operativo per sistemi desktop questa potrebbe essere la via per sperimentarne le capacità e l'interattività con mezzo milione di App.

Di fatto Mac OS 10.7 potrebbe avere una compatibility box per iOS, su cui far girare le app già scaricate gratuitamente o meno dell'App Store, da provare prima del passaggio sul dispositivo touch o da usare come si fa attualmente con i non più tanto reclamizzati widget di Dashboard.

Segnali che questa non sia una semplice congettura o un mero desiderio ne abbiamo visti in questi mesi ma per la sua fattibilità c'è anche un fattore a sfavore: questo tipo di caratteristica porterebbe a rallentare lo sviluppo di applicazioni dedicate a Mac visto che gli sviluppatori potrebbero venderle ad una serie di dispositivi che non necessitano di riscrittura ad hoc.

E i nostri lettori cosa ne pensano? Sarebbero interessanti ad usare le applicazioni iOS anche senza un iPhone, iPod touch o iPad a disposizione? E quali altre caratteristiche sconosciute sarebbero contenti di trovare su Mac OS X 10.7 Lion?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto posso dire che l'eliminazione di SAMBA da Lion mi complicherà le cose in ufficio?

Poi da domani mi concentrerò su quello che arriverà, ma per ora mi secca quello che mancherà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premesso che lo so, sono ripetitivo, ma il più grande colpo per Lion sarebbe ZFS. Ma è ormai chiaro che Apple e Sun non hanno mai trovato un accordo…

Per quanto riguarda l' OS e le sue app, vorrei che QuickTime X avesse in toto tutte le funzione Pro della 7

Vorrei anche che la gestione dei volumi di rete fosse meglio inserita : mi spiego, che io sappia a oggi non esiste fa montare automaticamente (senza passare da terminale) dei dischi di rete all' avvio (nel caso mi sbagli ed esista la soluzione postatela! ;) )

Altra cosa importante è TimeMachine : a oggi è impensabile usarla senza TimeScheduler o simili, quindi occorre una maggiore personalizzazione della pianificazione dei backup (e sarebbe interessante potesse fare una copia del sistema avviabile tipo CCC)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come non essere d'accordo con kalimer? Da stasera si parlerà dei pregi del nuovo, per ora si può solo ragionare di difetti, vecchi e nuovi, del miglior SO che però è prodotto da una fabbrica di Computer. Appunto! Perché eliminare Rosetta, Samba ... le speranze in ZFS o altro ...?

Perché, parallelamente ma non troppo, addirittura con iOS5 eliminare il supporto a terminali che oggi hanno meno di 2 anni di vita?

Perché ... se non per incentivare le vendite di nuove macchine?

Per una ditta che ha una delle più alte capitalizzazioni del settore, e forse la più alta liquidità di chiunque, "scontentare l'utenza consolidata" è un po' una tradizione. Però nel mondo in cui il copia-incolla si è concretizzato a ben alti livelli bruciare modelli, per incrementi di prestazioni software ormai minimi nell'insieme, a me non sembra particolarmente lungimirante. Anche la nuova concretizzazione dell'ecosistema a nuvola a volta pare prospettarsi come qualcosa di basso, una foschia e quasi una nebbia più che altro pensata per rendere invisibili le alternative piuttosto che per rendere disponibile una maggior qualità.

Android non scherza e Win8 sembra avere un suo carattere.

Se Lion non conterrà elementi di autentica rivoluzione forse questo momento di auge del marchio Apple in futuro sarà ricordato come il picco di una curva.

Spes ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vista la concorrenza sempre più agguerrita, sia sul piano smarphone che computer, oggi devono presentare qualcosa di interessante se non voglio farsi fregare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Samba: problemi di licenza, ad Apple non piace GPL v3. Ma magari una nuova implementazione del protocollo da parte di Apple potrebbe funzionare pure meglio, rispetto alla vecchia versione usata in Snow Leopard.

Zfs: altri problemi di licenza, e vari brevetti software, ma comunque la persone che aveva iniziato il lavoro in Apple sta sviluppando una soluzione alternativa: Company Blog

Rosetta: boh, qualcuno vorrà risparmiare qualche centinaio di MB di spazio eliminando ogni parte ppc dal sistema operativo, spero in una installazione opzionale (o che Blizzard aggiorni Warcraft 3).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Samba: problemi di licenza, ad Apple non piace GPL v3. Ma magari una nuova implementazione del protocollo da parte di Apple potrebbe funzionare pure meglio, rispetto alla vecchia versione usata in Snow Leopard.

Non è che "non piace". è che proprio è incompatibile con il modus operandi cupertinenses. Il problema è che qualunque software GPL v3 impone che non si possa applicare nessun vincolo di licenza a nessun software che contenga codice GPL v3 e lo scopo di Apple è proprio applicare vincoli di licenza. Per questo motivo, molto spesso, le grosse società spendono cifre considerevoli ripulendo il software da codice GPL, mi viene in mente ad esempio quando Oracle comprò BEA Systems e si dovette riguardare tutti i prodotti per ripulire il codice, lavoro di entità notevole.

Questo motivo è anche alla base del perché VLC è stato levato dall'App Store mesi fa.

Ci sono aspetti positivi e negativi su tutto questo, ma è comunque lodevole il fatto che Apple non sfrutti "aggratisse" codice GPL, come faranno chissà quanti in giro per il mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Samba la solita opinione, probabilmente LionServer la sostituirà egregiamente e forse sarà più semplice la gestione, soprattutto per piccoli sistemi.

D'altra parte ne soffrirà solo chi ancora usa ancora cose basate su Windows NT.

Come dire lamentarsi che non vendono più benzina al piombo perché ho ancora in azienda un vecchio furgone marciante a carburatore meccanico.

Stesse considerazioni per i vecchi Mac oltre i 5 o sei anni, ma perché, adesso c'è qualcuno che li usa con Snow Leopard?

Uso ancora PPC, ma rigorosamente con Tiger, neanche Leopard.

E con SL non mi passa neanche per la testa di usare Rosetta

Molto interessanti le gesture, soprattutto in navigazione, chi usa il Magic completamente (e magari Opera) come me si gusta già in parte di questa meraviglia.

Insieme a tante migliorie nell'uso, vedi nuove impostazioni dalla finestra di Spotlight, le anteprime del Finder, la gestione degli account internet, la posta che ha finalmente una console decente per l'osservazione e la ricerca a livello professionale.

Con Mission Control probabilmente riuscirò a fare meglio di quanto oggi faccio col Dock con scarsi risultati, insieme ad Exposé, Dashboard e Spaces.

Poi c'è tutta una serie di introduzioni che in linea di massima non approvo, anzi mi infastidiscono.

Parlo della pagina intera, di launchpad, di AppStore, di porting delle applicazioni iOS, di conversazioni e tutto quelle che renderebbe migliore l'approccio e l'uso di un Mac per chi entra in questo mondo dall'esperienza iPhone e iPad.

Ma chissene frega, non le userò.

O se le userò avranno avuto ragione loro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this