Delusione delusione delusione


algol
 Share

Recommended Posts

Un fondo di razionalità sul fatto che i software futuri (driver compresi) non vengano più prodotti per processori PPC in effetti c'è. Mi pare però un poco presto(*) per preoccuparsene troppo.

Al posto di Algol mi preoccuperei di più dell'orizzonte di uso immediato. O, proprio volendo sottilizzare, del fatto che i G4 non sono niente di che, dovessero pure durare altri 10 anni.

(*) Non appena i Macintel saranno tangibili, allora i produttori inizieranno davvero a prenderli in considerazione. La notizia buona è quindi che almeno per un altro anno, praticamente nessuno al mondo (salvo i big) si preoccuperà dei Macintel. La notizia cattiva, io credo, è che a stretto giro di posta dall'uscita dei primi modelli tutti smetteranno di occuparsi del PPC. Il motivo? La gente non comprerà più neppure un PPC...

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 143
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Un fondo di razionalità sul fatto che i software futuri (driver compresi) non vengano più prodotti per processori PPC in effetti c'è. Mi pare però un poco presto(*) per preoccuparsene troppo.

Al posto di Algol mi preoccuperei di più dell'orizzonte di uso immediato. O, proprio volendo sottilizzare, del fatto che i G4 non sono niente di che, dovessero pure durare altri 10 anni.

(*) Non appena i Macintel saranno tangibili, allora i produttori inizieranno davvero a prenderli in considerazione. La notizia buona è quindi che almeno per un altro anno, praticamente nessuno al mondo (salvo i big) si preoccuperà dei Macintel. La notizia cattiva, io credo, è che a stretto giro di posta dall'uscita dei primi modelli tutti smetteranno di occuparsi del PPC. Il motivo? La gente non comprerà più neppure un PPC...

Chest, dimmi, quanti Mac vengono venduti ogni anno? Prima che i Macintel sostituiscano anche solo il 50% della base di Mac ppc installati, passeranno almeno 4 o 5 anni e fino ad allora quasi nessuno degli attuali sviluppatori smetterà di scrivere codice per ppc. Pensa alla transizione dai 68000 ai PowerPC e da MacOS a MacOS X... Ancora oggi escono aggiornamenti dei software per MacOS 9 e precedenti...

L'affermazione sui G4 l'ho già commentata in precendenza, per te non sono niente di che, per me invece non sono niente male...

Link to comment
Share on other sites

Chest, dimmi, quanti Mac vengono venduti ogni anno? Prima che i Macintel sostituiscano anche solo il 50% della base di Mac ppc installati, passeranno almeno 4 o 5 anni e fino ad allora quasi nessuno degli attuali sviluppatori smetterà di scrivere codice per ppc. Pensa alla transizione dai 68000 ai PowerPC e da MacOS a MacOS X... Ancora oggi escono aggiornamenti dei software per MacOS 9 e precedenti....

Ho motivo di pensare che il PPC, a differenza di ciò che tu dici essere accaduto nella preistoria dell'informatica, sarà percepito come un cartoccio di pesce marcio incastrato dietro il mobile. Cioè un qualcosa di cui liberarsi al più presto.

L'affermazione sui G4 l'ho già commentata in precendenza, per te non sono niente di che, per me invece non sono niente male...

Si sa che sono tra i pochi che lo dice (e da tanto tanto tempo). Fortuna che tra quei pochi c'è Jobs.
Link to comment
Share on other sites

Si sa che sono tra i pochi che lo dice (e da tanto tanto tempo). Fortuna che tra quei pochi c'è Jobs.

Non direi mica Chest, dato che Apple (quindi Jobs) si è assicurata la continuità della fornitura da Freescale di G4 fino al 31/12/2008, ma senza obbigo di acquisti minimi!

Sicuramente sarà per non rischiare di rimanere a piede nel caso qualcosa si inceppasse nella roadmap dei MacTel.

Dato che è ampiamente dimostrato che i MacTel, anche se con molti limiti, potrebbero già uscire con i processori Intel attuali, mi sembra più un atto di fiducia verso i G4 che i MacTel, no?

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

In realtà non sono d'accordo. Ma non per spirito polemico. Leggo nel doveroso accordo con Freescale una polizza di assicurazione per pezzi di ricambio o per situazioni di assoluta emergenza. In pratica è come se gli dicessero "non buttate via gli stampini dei G4", perchè non si sa mai.

All'atto pratico Freescale, credo proprio che a partire dal 2007, non svilupperà nuovi processori compatibili all'indietro coi prodotti Apple, a meno che non sia suo personale interesse (ne dubito assai; è una divisione che vorrebbe occuparsi solo di processori per sistemi embedded, non per computer).

Vedremo.

Quel che è certo è che G4 e G5 sono ormai strade a sfondo chiuso, su cui nessuno punterà più un soldo.

Link to comment
Share on other sites

Ho motivo di pensare che il PPC, a differenza di ciò che tu dici essere accaduto nella preistoria dell'informatica, sarà percepito come un cartoccio di pesce marcio incastrato dietro il mobile. Cioè un qualcosa di cui liberarsi al più presto.

Si sa che sono tra i pochi che lo dice (e da tanto tanto tempo). Fortuna che tra quei pochi c'è Jobs.

Un po' contraddittorio, chest, o sbaglio? Prima dici che il PPC - quindi, allo stato attuale, G3, G4 e G5 - sarà percepito (da tutti, immagino tu sottintenda) come un cartoccio di pesce marcio... Poi che sei uno dei pochi che parla male del G4 (il che è vero, per fortuna sei uno dei pochissimi).

Al contrario di quanto dici, i Mac con PPC verranno ancora per lunghissimo tempo percepiti dagli utenti come gli unici VERI Mac e proprio per questo chi ne possiede uno, lungi dal volersene liberare, cercherà di prolungarne al massimo la vita operativa. Basta vedere qual'è stata la reazione dei puristi del Mac (= il 90% degli utenti) all'annuncio fatto durante la WWDC di giugno! Anzi, mi sbilancio: sono sicuro che tantissimi utenti, piuttosto che passare a un Mac con dentro un cuore Intel, prolungheranno la vita del proprio computer PPC ben oltre quanto avrebbero fatto se Apple avesse immesso sul mercato nuovi Macintosh con G4 o G5. E di questo, sia la stessa Apple che le terze parti dovranno per forza tenerne conto!!!

Link to comment
Share on other sites

Guest gennaro_mac

sono sicuro che tantissimi utenti, piuttosto che passare a un Mac con dentro un cuore Intel, prolungheranno la vita del proprio computer PPC ben oltre quanto avrebbero fatto se Apple avesse immesso sul mercato nuovi Macintosh con G4 o G5.

Lo puoi ben dire :-)

Link to comment
Share on other sites

Io sono lì lì per prendere un PB con processore G4.

Ancora un attimo indeciso se prendere invece un iMac G5.

Ma, più che altro, per questioni di monitor. (in ogni caso mi piacerebbe riuscire a prendere entrambi nel giro di un anno, anche per il gusto di avere due esemplari degli ultimi PPC).

In ogni caso, vada come vada, ben contento di portarmi a casa un PPC.

So che per almeno quattro anni, se non di più nel caso del iMac, avrò un computer in grado di darmi molte soddisfazioni, perfettamente corrispondente alle mie necessità.

I Mac (salvo sfortune che possono sempre capitare) invecchiano bene, come un buon vino.

E quando usciranno i MacIntel non mi sentirò minimamente sminuito, nè con ansie da prestazioni, nè sfigato perché non sarò aggiornatissimo.

Link to comment
Share on other sites

Dipende.

Se la prossima settimana mi versano questi strabenedetti arretrati che mi devono (Chi ha detto che in Italia manca lavoro? Il lavoro c'è, è farsi pagare il difficile :mad: ), prendo subito.

Sennò dovrò attendere e quindi vedremo.

Avevo già rinviato a luglio per aspettare settembre.

Il prossimo aggiornamento non penso sarà così sconvolgente.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share