Cosa posso fare con Windows che non posso fare con Mac??


Recommended Posts

aspe ma nelle 2 ore e mezzo inserisci anche l'installazione di tutto? Perché pure io ho un HP e la prima accensioni avrà richiesto... boh?.. 5 minuti per mettere due dati in croce? plausibile.

no no attenzione...parliamo di un pc win comprato che ne so,al mediaworld...lo spacchetti,lo accendi e non devi installare niente...ti chiede user e password,lo registri on line e sei a posto!

non stiamo parlando di formattare e reinstallare il sistema operativo,altrimenti anche con mac non ci metti mica 5 minuti!!!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 198
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

io credo che si spenda di più ( non il doppio) per un mac per vivere rilassati, sapendo di non dover perder tempo a star dietro alle idiosincrasie di windows, upgrade, antivirus, incompatibilità di driver, rallentamenti etc.

Lo accendi, lo usi, lo spegni e non smadonni mai, indipendentemente dal fatto che sei un professionista o un utente casalingo.

E a proposito di questo c'è una cosa da dire di iOS, con cui Lion dovrebbe essere contaminato, io finora non ho mai avuto nè blocchi nè freeze nè kernel panic o qualcosa di analogo, anzi non so neanche come potrebbero apparire, sia su iPhone che su iPad, ci stiamo avvicinando all'idea di un OS come una black box sigillata che funziona sempre senza la necessità di metterci mai le mani.

allora io sono l'unico sfi--gato al mondo a cui è capitato di dover tener permuto contemporaneamente tasto home e tasto sleep per riavviare un iphone bloccato....

e a cui si è impallato itunes costringendolo a formattare il mac...

esiste un premio in questa categoria,perchè se sono il primo al mondo come minimo voglio andare da jerry scotti al guinness dei primati!

Link to comment
Share on other sites

allora io sono l'unico sfi--gato al mondo a cui è capitato di dover tener permuto contemporaneamente tasto home e tasto sleep per riavviare un iphone bloccato....

e a cui si è impallato itunes costringendolo a formattare il mac...

esiste un premio in questa categoria,perchè se sono il primo al mondo come minimo voglio andare da jerry scotti al guinness dei primati!

riavviato iPhone pure io diverse volte. bloccato! senza motivo, scrivendo un sms.. boh!

poi mi si bloccava ogni tanto e si riavviava da solo dopo qualche minuto.

Poi senza toccarlo, ripristinare o che, ha ripreso a funzionare. Mistero!!

adesso il 3Gs con 4.3 rallenta abbestia senza motivo ogni tanto.

Non tengo mai più di 4-5 apps in background proprio perché il MT di apple mi fa ridere.

ebbene, anche qui: MISTERO!!

iTunes su windows è uno strumenti del demonio: ogni volta che faccio qualcosa incrocio le dita e poi subito vado a controllare il telefono per vedere ci sia tutto o no.

Link to comment
Share on other sites

Non ci credo proprio all'uso dei cloud come deposito software personale professionale.

Al limite lo potrà essere per quello aziendale o preso in affitto.

Manco a parlarne dei dati

Ecchissenefrega, saranno pure i loro obiettivi per fare soldi e spiare tutto il mondo, non mi riguarda.

Possono sparare qualsiasi cazzata, che tanto c'è sempre abbondanza di fessi pronti a credere che quella protervia e arroganza ipocrita sia una visione "politicamente corretta" di un mondo al servizio degli utenti, e che facilita loro la vita.

La libertà in generale e quella personale non si svendono per le comodità che rendono schiavi, né per malinteso progresso.

Comunque io non lo farò, non ho l'anello al naso.

A questa gente mando sempre cari saluti, sorridente e sventolando la manina.

Col solo dito medio alzato...

Il discorso non è semplice perché il tentativo di contrastare in questo modo la pirateria non è avulso dalla tipicità dell'evoluzione tecnologica a sua volta intrecciata con quella sociale: Visto che la rete si sviluppa con progressione geometrica ed è ugualmente sempre più pervasiva della vita delle persone; visto cioè che il trend è inevitabile si concepiscono soluzioni funzionali.

La filosofia a favore dell'utente di Apple è possibile solo grazie al monopolio dell'Apple Store nella distribuzione dei contenuti e che ora si è esteso alla cloud come luogo virtuale, indipendente dalle piattaforme; dunque capace di servirle tutte e tenerle sincronizzate, si, ma a pagamento.

E' una variante solo apparente, destinata comunque a scomparire mano a mano che la rete fagociterà ogni aspetto della vita degli esseri umani. Non sarà domani e neppure il prossimo anno; forse non la vedremo neppure ma certamente sarà così.

Ti piaccia o no.

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

e donne amano l'uomo perchè per loro l'uomo è un mezzo per ottenere altri scopi

...

una donna che ha l'uomo che, dopo ore di smanettamenti, funziona perfettamente non ha rallentamenti fa tutto quello che gli chiedi velocemente e bene è una donna felice

..............

Enchanté.

Deliziosa rilettura freudiana.

Link to comment
Share on other sites

no no attenzione...parliamo di un pc win comprato che ne so,al mediaworld...lo spacchetti,lo accendi e non devi installare niente...ti chiede user e password,lo registri on line e sei a posto!

Ma ormai tutti i sistemi. La macchina su cui ho OpenSUSE 11 l'ho trovata perfettamente configurata dopo l'installazione. Funzionava tutto, anche Alice, senza che io abbia dovuto aggiungere o correggere una virgola.

Link to comment
Share on other sites

io credo che si spenda di più ( non il doppio) per un mac per vivere rilassati, sapendo di non dover perder tempo a star dietro alle idiosincrasie di windows, upgrade, antivirus, incompatibilità di driver, rallentamenti etc.

Lo accendi, lo usi, lo spegni e non smadonni mai, indipendentemente dal fatto che sei un professionista o un utente casalingo.

STRAQUOTO!! quando il Mac smetterà di darmi questo feedback cercherò altrove... e giusto per auto gasarmi sto usando il mac in questo momento e sono nel silenzio più totale, ovvero: anche il silenzio costa!!

Link to comment
Share on other sites

Il discorso non è semplice perché il tentativo di contrastare in questo modo la pirateria non è avulso dalla tipicità dell'evoluzione tecnologica a sua volta intrecciata con quella sociale: Visto che la rete si sviluppa con progressione geometrica ed è ugualmente sempre più pervasiva della vita delle persone; visto cioè che il trend è inevitabile si concepiscono soluzioni funzionali...

.. mano a mano che la rete fagociterà ogni aspetto della vita degli esseri umani. Non sarà domani e neppure il prossimo anno; forse non la vedremo neppure ma certamente sarà così.

Ti piaccia o no...

Questa visione catastrofica, pessimista e fatalista del futuro non corrisponde a quella mia e di tanta altra gente.

Non che pensi che il futuro sia meglio o peggio del passato, non ho una visione religiosa o integralista della storia.

Ma non regalo rassegnazione a chi il futuro lo vorrebbe così.

Forse non ho particolare apprezzamento generale per il presente, ma non è come qualcuno aveva previsto e voluto che fosse, per fortuna.

E questo perché molti non si sono rassegnati.

Io non mi rassegno, non è quello il futuro che voglio, anche se non lo potessi vivere non lascerò che accada.

Il fatalismo lo lascio per la meteorologia, per la storia ci vuole determinazione

Link to comment
Share on other sites

Questa visione catastrofica, pessimista e fatalista del futuro non corrisponde a quella mia e di tanta altra gente.

Che non corrisponda alla tua si capisce dal tuo chiamarla catastrofica, pessimista e fatalista.

Io la condivido in pieno e mi affascina.

Link to comment
Share on other sites

... Io la condivido in pieno e mi affascina.

Ma non eri tu che hai farcito, qualche utente fa, il Forum con pagine e pagine di denuncia per intrusioni nella tua vita, per negazione di diritti e annullamento della tua personalità culturale e giuridica?

Link to comment
Share on other sites

magari se lasciavi fare a tuo figlio anche la prima volta ci metteva 10 minuti invece che 2h30m...

Forse sì, ma poi avrei riportato il notebook al negozio cambiandolo con un aspirapolvere.

cosa c'è da configurare???risparmio energetico,le varie scorciatoie con i pulsanti dedicati,il wifi e basta...toh dai registri anche l'hardware e il software on line e basta...i tools proprietari della casa li ho sempre disinstallati al volo dato che sono inutili...cos'altro devi fare per usare il pc?

Ho fatto solo le operazioni indispensabili richieste all'avvio, le registrazioni non obbligatorie le ho rimandate, i tools non li ho disinstallati, sennò si ricomincia daccapo: allora disinstallo anche windows e ci metto su un linux, forse ci metto meno! Qui si parla di un prodotto finito, non siamo nel modellismo: acquisto un prodotto, lo porto a casa, lo accendo, lo configuro così com'è e lo utilizzo.

io ho comprato un notebook con 7 meno di due anni fa e non ricordo tutto questo tempo perso...ho impiegato tempo a riportare il mio backup di dati e programmi,ma per inizializzare la prima volta il pc credo di averci messo un quarto d'ora solo perchè non lo avevo mai fatto...

Sono stato sfi-gato io allora.

Come al solito, pesa molto nelle valutazioni l'esperienza personale, io ho riportato la mia, la tua vedo che è molto diversa.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share