Sign in to follow this  
MVA

La Garanzia di Apple

Recommended Posts

Apple: "Garanzia 1 anno" consumatori all'attacco - Repubblica.it

Be prima o poi doveva succedere che si contestasse ad Apple il suo 1 anno di garanzia in barba alla normativa europea.

Staremo a vedere da che parte sta la ragione.

(Anche se secondo me Apple a torto a pretendere che il secondo anno di garanzia sia a carico del rivenditore, lui si limita a consegnarti lo scatolone e prendere i soldi: come può garantirti che il prodotto non sia difettoso?)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Due cose che non ho mai capito sulla garanzia in Italia:

1) Perché il rivenditore deve riconoscere due anni di garanzia e il produttore se ne può infischiare? Che c'azzecca il rivenditore? Mica lo produce lui il bene!

2) Che cosa significa la garanzia sul secondo anno copre solo "i difetti di conformità". Cosa significa "conformità"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fra i miei link riguardo la garanzia ho evidenziato questo che mi pare assolutamente utile perché contiene sinteticamente i riferimenti legislativi ed un'esperienza in cui hanno risolto una situazione specifica:

Garanzia Apple 1 anno o 2 anni? « Not Only Art

L'ho trovato in questa discussione fra le altre già svoltesi qui sul forum.

________________________________

Ricerche con Google nel sito MacityNet

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fra i miei link riguardo la garanzia ho evidenziato questo che mi pare assolutamente utile perché contiene sinteticamente i riferimenti legislativi ed un'esperienza in cui hanno risolto una situazione specifica:

Garanzia Apple 1 anno o 2 anni? « Not Only Art

Salve raga, sono l'autore dell'articolo su wordpress da parte mia posso solo dirvi che Apple deve rispettare la legislatura del paese dove immette i suoi prodotti nel mercato, se no ogni azienda può farsi le leggi ad personam. Inoltre credo che la Apple sotto questo profilo ci rimetta molto come immagine, perchè se i suoi prodotti sono così efficenti non credo sia un problema per loro rispettare le leggi assicurando una copertura di garanzia minima di due anni. Inoltre il difetto di conformità non è così ambiguo soprattutto nel caso dell'Apple dove pubblicizza i suoi prodotti come i più affidabili e dove i requisti tecnici vengono ampiamente illustrati sul loro sito, se non fate un uso illecito del prodotto Apple in Europa fino a 2 anni è tenuta a garantire il prodotto, a casa nostra rispettino le nostre leggi in California facciano quello che vogliano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non erro la garanzia sul "secondo anno" è a carico del rivenditore perché così è scritto nella legge...

In questo senso, non mi pare che Apple violi la legge.

Nei termini e condizioni d'uso dell'Apple Store (on-line), c'è anche scritto sostanzialmente che la garanzia Apple non va a coprire, annullare o modificare i diritti spettanti all'utente finale.

Certo, sarebbe meglio che Apple estendesse la garanzia (tradizionale) a 2 anni, ma non viola nessuna legge.

Semmai sarà da vedere se l'AppleCare è "legittima" o meno secondo quanto contenuto nell'esposto dei consumatori.

Alla fine cmq si torna sempre sul concetto di "conformità" che può essere largamente inteso sia come durabilità di un bene (entrando nel campo dei "guasti" che sono però una cosa diversa dalla conformità) che semplice difformità dalle caratteristiche. Tutto ciò però, sempre stando alla normativa, deve essere dimostrato dall'utente finale (colui che non acquista con P.IVA), entro un determinato periodo e l'utente deve rivalersi sul rivenditore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leggendo il tuo articolo, samirkharrat, direi che come utente finale hai ottemperato alle richieste per ottenere la "garanzia europeo", ovvero ti sei prodotto nella documentazione e nella dimostrazione che il difetto esisteva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

... Semmai sarà da vedere se l'AppleCare è "legittima" o meno secondo quanto contenuto nell'esposto dei consumatori.

Temo che le associazioni consumatori rischino la delusione (e noi con loro) perché l'Apple care più che un'estensione della garanzia ha le caratteristiche di un'assicurazione. Forse l'unico appiglio sta solo in questa dicitura /denominazione.

La norma europea è il solito casino stile "voglio ma non posso" che non soddisfa nessuno garantendo poco e con procedure faticose.

________________________________

Ricerche con Google nel sito MacityNet

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal sito di Repubblica.it

Poca chiarezza e garanzia limitata, l'Antitrust multa la Apple

Sanzione di 900 mila euro contro il colosso dell'informatica colpevole di non informare in modo adeguato i consumatori sui diritti di assistenza gratuita biennale

(ap)

ROMA - Sanzioni per complessivi 900mila euro al gruppo Apple responsabile di pratiche commerciali scorrette a danno dei consumatori. Le ha decise l'Antitrust al termine di un'istruttoria che ha provato sia "la non piena applicazione ai consumatori, da parte delle società del gruppo Apple operanti in Italia, della garanzia legale biennale a carico del venditore", sia "le informazioni poco chiare sugli ambiti di copertura dei servizi di assistenza aggiuntiva a pagamento offerti da Apple ai consumatori".

Un comunicato dell'Autorità 1garante per la concorrenza e il mercato precisa che "secondo quanto ricostruito dagli uffici dell'Antitrust, anche alla luce di numerose segnalazioni arrivate dai consumatori e da alcune associazioni, le tre società del gruppo, Apple Sales International, Apple Italia S. r. l. e Apple Retail Italia hanno messo in atto due distinte pratiche commerciali scorrette:

1) presso i propri punti vendita e/o sui siti internet apple.com e store.apple.com, sia al momento dell'acquisto che al momento della richiesta di assistenza, non informavano in modo adeguato i consumatori sui diritti di assistenza gratuita biennale previsti dal Codice del Consumo, ostacolando l'esercizio degli stessi e limitandosi a riconoscere la garanzia convenzionale del produttore di 1 anno;

2) le informazioni date su natura, contenuto e durata dei servizi di assistenza aggiuntivi a pagamento AppleCare Protection Plan, unite ai mancati chiarimenti sull'esistenza della garanzia legale biennale, erano tali da indurre i consumatori a sottoscrivere un contratto aggiuntivo quando la 'copertura' del servizio a pagamento si sovrappone in parte alla garanzia legale gratuita prevista dal Codice del Consumo".

"Le sanzioni - prosegue la nota dell'Autorità - sono pari a 400mila euro per la prima pratica e 500mila per la seconda pratica. Per la prima pratica, l'Autorità ha infatti tenuto conto delle modifiche adottate dalle società del gruppo nel corso del procedimento, in grado di garantire una migliore informazione ai consumatori, riducendo così il massimo edittale di 500mila che è stato invece applicato per la seconda pratica".

Le società, oltre a cessare le pratiche e comunicare all'Autorità le misure assunte per ottemperare al provvedimento, dovranno pubblicare un estratto della delibera dell'Antitrust sul sito www.apple. com in modo da informare i consumatori.

La società Apple Sales International, infine, entro 90 giorni, dovrà adeguare le confezioni di vendita dei servizi AppleCare Protection Plan, inserendo l'indicazione sulla esistenza e durata biennale della garanzia di conformità nonché indicando correttamente la durata del periodo di assistenza con riferimento alla scadenza della garanzia legale di conformità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Era ora.

Speriamo che con questo finisca la vergognosa storia di questa scorretta pratica commerciale.

È incredibile la pervicacia di Apple nel portare avanti questa prepotenza per anni.

Oltretutto con la rete di vendita e la diffusione capillari, ed i prezzi senza compromesso, era ancora più odiosa.

Vero che a me in tanti anni la cosa non mi ha mai toccato, non ho avuto mai modo di ricorrere alla garanzia.

Se non raramente nei primi giorni di utilizzo, come probabilmente a moltissimi altri.

Ma quante volte quest'ingiusta regola ha colpito utenti sfortunati?

E quante volte è stata estorta per questo una garanzia aggiuntiva pagata due volte?

Una scelta sbagliata e fastidiosa.

Se avessero scelto di dare l'Apple Care per tre anni a tutti, senza ulteriore sottoscrizione, probabilmente avrebbero guadagnato di più, con le maggiori vendite, la sicurezza dell'acquisto e il maggior apprezzamento da parte dei consumatori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho davvero le idee un po' confuse a riguardo di questa situazione, alla luce dell'articolo di oggi di repubblica e visto che a marzo mi scadrà il primo anno di garanzia del mio macbook pro, vorrei sapere come comportarmi. Prima di queste ultime notizie ero già pronto a spendere la bellezza di 300 e passa euro per l'Applecare garantendomi un po' di tranquillità visto la cifra che avevo speso per l'acquisto del mio Mac. Secondo voi quale è la strada giusta da seguire? Grazie e buone feste a tutti...........

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo saprai quanto prima.

La Apple dovrà rispondere obbligatoriamente, entro 90 giorni.

Oltretutto, col solito pasticcio delle regolamentazioni da parte di sempre poco attenti funzionari si è incorsi in un errore.

Probabilmente volevano intendere che il comunicato deve essere pubblicato sul sito Apple it e non Apple com.

E non è indicata neanche la durata, ridicolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this