Sign in to follow this  
faxus

Come farsi un sito professionale (col CMS Joomla!)

Recommended Posts

È una proposta che faccio ad altri utenti di Macity, è il motivo per aprire questo thread ma necessito anche di almeno due o tre utenti che siano disposti per poter continuare.

Mi aspetto quindi adesioni o la discussione resterà una promessa e continuerebbe con la descrizione di come io faccio il mio sito in Joomla!.

Visto che lo so fare e lo faccio come lavoro, sarebbe una cosa piuttosto oziosa...

PREMESSE

A) Questo non è corso per apprendere professionalmente l'uso di un CMS o anche solo Joomla.

I corsi ci sono, sono ben fatti ed una vasta comunità supporta in modo completo l'apprendimento professionale, lo studio delle tecniche e l'implementazione.

Questo è solo una discussione assistita per ottimizzare e il lavoro e realizzare un proprio sito, con tutte le caratteristiche e le qualità di un lavoro professionale, anche in presenza di scarsa cultura nei codici e nel web.

Richiede comunque capacità di apprendere, una cultura informatica non proprio di base e un decente bagaglio tecnico, almeno come bilancio...

- Anche non sapendoli usare o capirne l'essenza, per andare avanti è necessario sapere cos'è un server, un client ftp, un CMS, un file php, un html, un CSS, un plugin, un'estensione, un file png, jpeg o pdf, la differenza tra vector e bitmap, un font, un colore grb ed un esadecimale, un pixel, un account ed infine un permesso Unix.

- Bisogna saper usare un computer decentemente

Possono seguire o partecipare tutti, anche solo realizzando il proprio sito in locale (metodo sorpassato) con Mamp o su un host gratuito (sottodominio), anziché su un servizio completo con una manciata di euro, poche decine all'anno.

B) Dotazione minima:

- Avere qualcosa da dire, con materiale pronto ed argomenti chiari, pazienza e nessuna fretta

- Un computer anche non recente purché ben attrezzato

- Un sistema operativo qualsiasi, OSX, Windows o Linux

- Un collegamento ad internet non troppo lento

- Alcune applicazioni necessarie:

  • un client ftp (Trasmit, Cyberduck, Filezilla)
  • un editor di testo (Fraise, Smultron, TextWrangler)
  • un'app per trattamento bitmap (Photoshop, Gimp, Pixelmator)
  • un'app per trattamento vector (InkScape, Illustrator, Corel Draw)
  • i browser più diffusi, Firefox soprattutto, Safari, Chrome ed Opera, InternetExplorer almeno come agente, possibilmente con gli strumenti estensioni web (colorex, righello, Firebug, validator ecc) e la completa dotazione di plugin (Flash & Co)

C) Condizioni d'uso del thread.

- Niente spam, i siti nella discussione devono essere personali (non per terzi, anche se non commerciali, associazioni ecc), anche di lavoro o per prestazione di servizi, ma fino a fine del thread non dovranno contenere promozione o autoproduzione.

I link saranno necessari ai fini della consultazione e modifiche, ma ignorerò nel trattamento o denuncerò qualsiasi abuso in merito, al di là della sorveglianza dei moderatori.

Il mio sito, lo vedrete svilupparsi insieme ai vostri, è rimasto com'era da tempo, ne uso ovviamente un altro per la mia attività, nel frattempo non farò nessun link all'altro.

Indirizzi, form e collegamenti a corrispondenze reali e professionali non dovranno comparire fino al varo definitivo

- Uso preferibilmente free software per il web, tra l'altro il migliore e più adeguato, ma non disdegno, soprattutto quando mi permette di eseguire il lavoro rapidamente e perfettamente, quello commerciale.

Non sono un integralista, al contrario dei forum open source potremo anche trattare prodotti a pagamento.

Ovviamente con le citazioni dei prodotti commerciali dovremo andarci piano, saranno accettabili solo nel contesto e i problemi tecnici se li dovrà sorbire il supporto relativo.

- Sicurezza ed antispam.

Fino a che il sito è incompleto e non varato, pubblicare link o indirizzi in chiaro su un sito passato in rivista dai bot più volte al giorno, come Macity, è un suicidio.

Dovrete usare l'accortezza di pubblicare il solo nome a dominio senza estensioni (tld) o altri elementi di riconoscibilità come www o html://, le email senza il chiocciola e punti vari.

Per esempio, il sito su cui vedrete i miei progress è jfaxus con level domain com, e la posta dipendente è faxus all'indirizzo del sito, gli stessi che uso su Macity da anni e scritti nel mio profilo

D) Il CMS di base sarà Joomla!.

È una piattaforma open source tra le più diffuse e valide, supportata con grande impegno da parte di migliaia di sviluppatori in tutto il mondo e da una grande quantità di utilizzatori che svolgono l'attività di sviluppo web come professione.

Saremo comunque grati di questo a Joomla org ed it per il supporto, i tutoria, i download dei componenti, delle estensioni e dei template gratuiti istituzionali e quelli offerti dalla comunità.

Anni fa chiesi ad amico su un forum come fare per poter fare un sito che richiedeva alcune caratteristiche avanzate e lui mi propose Wordpress, Drupal o Joomla.

Conoscevo solo Wordpress ma non mi soddisfaceva e scelsi Joomla perché per me più facile, completo e comprensibile (ora Wordpress è più completo e Drupal meno macchinoso, sono validissimi e all'altezza di Joomla), studiai qualcosina a proposito delle nozioni necessarie e realizzai il mio primo sito pro in qualche giorno.

Dopo sei mesi ne avevo fatti tre o quattro, a tempo perso, poi qualche amico mi chiese di realizzarne di nuovi o risistemargli il vecchio sito, chiedendomi quanto volevo per realizzarlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa serve, come supporto.

- Un'infarinatura di Joomla, per non stare a dite tutto daccapo e magari in modo impreciso

Joomla! - Wikipedia!

Il wiki di Joomla.it

Joomla!

Home Joomla.it | Joomla.it Sito di supporto Italiano

Il manuale ufficiale disponibile in pdf è un mattone illeggibile.

Procuratevi una copia di manuali riassuntivi o qualcun altro breve ma ben fatto.

Sul web ci sono miriadi di tutoria, da Youtube ai siti commerciali sia generalisti, che specializzati in alcune lavorazioni.

Attenzione quasi tutto è relativo a Joomla 1.5, attualmente sarà bene dar loro un'occhiata ma per il resto porrei l'attenzione su Joomla 1.6/1.7

Tantissimi altri siti di tecnologia e sviluppo web trattano sezioni con Joomla, come html.it ed altri eccellenti che non sto a citare.

È un mondo immenso, esplorate...

- Uno spazio web

Non è necessario strettamente, potete usare MAMP, in locale.

Ma sarà meglio usare direttamente uno spazio ospitato su server LAMP (Linux, Apache, MySQL, Php) è uno dei grandi vantaggi del CMS

Se ne trovano di gratuiti, senza pretese, in cui dovrete fare tutto da soli.

Se ne trovano a poco prezzo e sono più che sufficienti per un sito senza troppi contenuti e banda, a partire da 10 euro l'anno.

Una buona soluzione è presso un buon servizio di hosting, con Joomla preinstallato ed i servizi completi, circa due GB, tante caselle, banda illimitata, firewall efficiente, backup, completa autonomia, assistenza on line, telefonica o a ticket e tanto altro, fino a 50 euro l'anno, tutto compreso.

Sconsiglio hosting generalizi sono problematici per alcuni particolari, compresa la sicurezza e non hanno un servizio tecnico all'altezza, sceglietene uno specializzato in Joomla.

Non faccio nomi, è facile trovarlo, eventualmente postate per consigli

- Un template

Cominciate a scegliere la buccia, trovatevi un template che vi piace, che sia adatto vedremo dopo...

Template Joomla 1.6 e 1.7 | Joomla.it Sito di supporto Italiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farò una chiacchierata preliminare

In termini, come sempre non tecnici, e considerando che sono un utente non un programmatore e sta parlando ad amici del Forum.

Non pretendo di insegnare a fare siti o insegnare Joomla, ci sono persone competenti che lo fanno.

Lo scopo è quello di permettere a chi tra noi lo desidera di farsi un vero sito professionale e gestirne aggiornamenti e modifiche.

Dato che siamo in un Forum di appassionati con varie competenze ed interessi in informatica, abbiamo senz'altro qualche competenza tra le molte che servono per essere un completo webmaster, per le altre ci aiuteremo e ci aiuterà Joomla.

Dato che l'ho precisato più volte in qualche thread su iWeb, lo ripeto per chiarire le cose a chi non ne sa molto.

La cosa era venuta fuori perché non esiste nel suo menù la voce Save As, la risposta era semplicemente perché non c'è nulla da farne una copia.

Ed egualmente è rimasto basito chiunque chiedesse come fare una copia su Lion di un sito iWeb creato su Snow Leopard, la risposta infatti consiste nel portare ovviamente la cartella Siti nel nuovo utente, ma insieme ad alcuni elementi delle librerie.

Ho persino contato un utente che aveva perso tutto, in modo irrimediabile, avendo fatto solo la copia dei documenti e non delle librerie, ed aveva riscritto il disco.

UN SITO NON È UN DOCUMENTO

Risiede su un Server, non sul nostro computer e sul nostro sistema operativo.

Un server con una sua piattaforma e linguaggio.

In pratica possiamo riprodurre quel server sul nostro computer, una volta si faceva per necessità, in locale, poi dopo si trasferiva sul server remoto e si metteva online.

Sul Mac basta attivare il server Apache residente in locale e creare gli altri elementi, oppure più semplicemente scaricare e montare MAMP (open source) che è un pacchetto completo ed è perfetto per Joomla creata per essere utilizzata su una piattaforma Linux Apache MySQL e Php.

Su quella piattaforma in quel server si dovrà caricare un sistema con uno o più linguaggi ed i suoi contenuti.

Servendoci di un sistema per la gestione dei contenuti (CMS) come Joomla (od altri, ce ne sono una ventina tra open source e proprietari, commerciali o no), sarà tutto più semplice, non sarà necessario conoscere quei linguaggi.

Al pari, per fare un esempio per analogia, di come usando OSX (Joomla!) su un Mac (server) si può lavorare e produrre risultati senza conoscere nessun linguaggio o saper usare in modo esperto la riga di comando

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi il NOSTRO SITO (da adesso in poi ci riferiamo solo ed esclusivamente a questo) sarà composto da un sistema completo e dai suoi contenuti.

Visibile sul web dal frontend, la pagina così come appare al navigatore.

Posted Image

E da noi o dagli autorizzati dal backend, dal pannello di controllo di Joomla, la plancia di comando...

Posted Image

Da una parte UN SISTEMA CMS JOOMLA, che monteremo così com'è, ma implementeremo con componenti ed estensioni (così come arricchiamo il nostro Mac con applicazioni ed utilità).

Dall'altra i CONTENUTI che inseriremo nella pagina

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per prima cosa ai contenuti daremo un formato, dei colori e delle immagini che migliorino aspetto, leggibilità e navigabilità, un TEMPLATE.

Il template si compone di background (sfondo), header (testata), body (articolo) e footer (piè di pagina).

In questi elementi e fra loro si possono prevedere ed attivare moduli ed aggiungere effetti speciali.

Il template si può:

  • scegliere uno dei template già presente su joomla, di default, veramente ben fatti e personalizzabili, ma molto classici
  • si può semplicemente prendere tra le centinaia disponibili gratis ed usarlo così com'è
  • si può prendere come sopra e personalizzarlo con immagini, tipografia e varianti
  • se ne può comprare uno pronto a pagamento o farselo fare espressamente (sono soluzioni che a volte vengono scelte per siti particolare o ecommerce specializzati)
  • compilare (una roba da esperti utilizzatori e programmatori)
  • farlo con un compilatore professionale commerciale, come faccio io, se si ha pratica di grafica
L'importante è che sul template ci siano i moduli nella posizione che poi ci servirà per sviluppare il sito come da nostro progettino.

Il template deve essere caricato su Joomla, col ftp interno contenuto nel menù Estensioni>Gestione Estensioni, in formato zippato e contiene tutto quel che serve per essere montato sul sistema Joomla, viene riempito dai contenuti.

Questa una schermata del contenuto del mio template visto sopra jf_home03_16

Posted Image

Se provo a cambiare il template, nel pannello Estensioni>Gestione Template, da jf_home03_16 a Beez2

Posted Image

La home del sito jfaxus si presenta così

Posted Image

Questo è importante per capire che ogni cosa su Joomla può essere facilmente modificata in qualsiasi momento.

Nel template sono contenuti tutti gli elementi necessari a far comparire online il sito.

I contenuti vengono immessi sul pannello di Joomla

Articoli raccolti in sezioni e articolo di prima pagina, scrivibili nel pannello articoli un WYSIWYG, acronimo per What You See Is What You Get, più o meno lo vedi come verrà (il che non è vero esattamente, come vedremo in seguito per via dei CSS)

I menù, quello principale obbligatorio, più quanti altri se ne vogliano creare.

I menù sono solo un elenco di link, rinviano ad articoli ed a pagine "interne", e per essere usati vanno attivati nei moduli.

Le immagini vengono messe in alcune cartelle e vengono richiamate inserendo il percorso del file nella cartella, sono immediatamente visibili nell'articolo appena messo il link e nel refresh anche sul sito, oppure nelle gallerie

Poi ci sono elementi accessori e vari, come form per info ed email, form per login e registrazione, banner, navigatori interni, site map, insomma tutto quello che può essere utile all'uso e alla navigazione nel sito, disponibile come estensioni o moduli pronti

Share this post


Link to post
Share on other sites

molto molto interessante Faxus, ottimo lavoro, io qualche anno fa avevo provato a costruire un sito con Joomla ma dopo un po' di accidenti avevo smesso, è la volta buona che ci riprovo.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

... è la volta buona che ci riprovo...

Sarà un piacere, allora...

Siete già in due, tu e Mardox, spero che si aggiunga qualcun altro nelle prossime ore

HOSTING

Se cominciate a procurarvi uno spazio sul web o allestite uno spazio su MAMP, per il fine settimana potremmo caricare Joomla 1.7.2 sul server e cominciare a montare estensioni base.

  • Uno spazio sarebbe bene acquistarlo su un hosting specializzato in Joomla, meglio se italiano o rappresentato in Italia, per semplificare la eventuale risoluzione di problemi.
  • Volendo basta un server di un buon servizio, purché sia LAMP.

  • Bastano anche 3/400 MB, ce n'è a sufficienza per sistema, estensioni, contenuti e caselle di posta non proprio risicate.

  • La banda fate voi.

Fatemi sapere se ci fossero problemi, ma una semplice ricerca per "hosting Joomla" dovrebbe già dare indicazioni sufficienti

TEMPLATE

Nel frattempo dai un'occhiata ai template, valuta se preferisci quelli di default od uno di fantasia fra quelli free.

Oppure... oppure...

Se vi va potrei creare un template apposta per Macity, dedicato a questo thread.

Un template semplice da maneggiare, per tutti uguale ma personalizzabile nei colori, nella tipografia e nelle immagini.

Farlo non sarà complesso, lo progetto ed eseguo, poi sarà facilissimo cambiare qualcosa su richiesta e farò in modo che sia personalizzabile facilmente da voi stessi.

Se siete d'accordo nei prossimi giorni lo presento.

PROGETTO E MATERIALI

Nel frattempo buttate giù un appunto sui contenuti di un sito personale e su come vorreste che funzioni la navigazione.

  • Scegliete la tipologia, sito classico di presentazione della propria attività, oppure sito personale, sito di notizie, sito per il proprio interesse in qualche hobby o attività artistica, blog ecc.

  • Su Joomla sito o portale sono la stessa cosa, si tratta solo di usare un'estensione o di creare più template, quindi nessun problema se in seguito volete annetterci un blog, oppure fare un blog e poi aprire un'area news.

  • Cominciate a raccogliere il materiale permanente, come marchio, oggetti o foto che dovranno caratterizzare l'immagine del template.

  • Scegliete i colori che preferite o che credete debbano caratterizzare il sito che vi presenta ai navigatori.

ALLESTITE IL MAC

  • Scaricate, aggiornate e implementate i browser, controllate la presenza dei plugin più importanti e cominciate a dare un'occhiata alle estensioni specifiche da webmaster.

  • Scaricate un client ftp e cominciate ad esplorarlo semmai fosse un oggetto sconosciuto

  • Procuratevi almeno un'applicazione di grafica bitmap in grado di cambiare formato, definizione, colori e tag delle immagini.

  • Scaricate anche un buon editor di testo, sperando che non ci serva mai

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cominciate a scegliere il nome a dominio e controllatene la disponibilità.

Da anni ormai i nomi significativi non sono liberi o se li volete dovete strapparli a qualcuno strapagando.

Peraltro è sempre meno importante ai fini della indicizzazione.

Indicizzazione che si fa correttamente ma anche nei casi migliori, se non c'è un supporto di investimenti in tal senso, è difficile emergere.

Per siti di questa tipologia sarà sufficiente essere trovati, col nome o con una ricerca mirata.

Per la scelta è inutile fare uno sproloquio, trovatene uno che sia di vostro gradimento, facile da ricordare, eventualmente.

TLD: .it, .com, .eu, inutile cercare altre estensioni se non si hanno motivi particolari

Torno sull'argomento HOSTING, al momento più importante.

(e poi, un servizio pro il nome a dominio lo offre nel pacchetto, a costo zero, 7/8 euro in omaggio circa)

SITO IN LOCALE - occorre scaricare installare ed attivare MAMP, non mi chiedete come, l'ho fatto quattro anni fa l'ultima volta...

Qualche volta il sito costruito in locale trova problemi ad essere trasferito sul server remoto su questa piattaforma.

Il rischio non è grosso, ma rifare il lavoro, anche se procederà speditamente è sempre una seccatura

SITO GRATIS - Un po' difficile tracciare una mappa, non saprei per scarsa conoscenza cosa consigliare.

Raramente non chiedono qualcosa in cambio, in genere pubblicità, ma attenzione a quelli con strani meccanismi premio, che alla fine si sborsa qualche euro.

E i domini sono ovviamente di secondo e terzo livello.

Per fare esercizio vanno abbastanza bene, ma scordatevi i servizi...

Qui un elenco dei siti che offrono spazi free free web hosting with free MySQL database su piattaforma accettabile per Joomla.

SITI con HOSTING PRO - Un lavoro professionale si attende un servizio professionale, il costo tra i 30 e 50 euro circa all'anno, tutto compreso.

Questi 5 li conosco, su uno ho anche il mio sito personale 1 e 2.

(I clienti li ospito in server affittati a spazio)

JoomlaHost - Hosting per Joomla compatibile 100% preinstallato

Hosting dedicato a Joomla*-*Hosting dedicato a Joomla

Hosting Joomla - by JoomlaBay.it hosting

Hosting Joomla spazio illimitato, Joomla host italiano

Hosting joomla - JoomlaSTAR Hosting configurato joomla - Hosting99 - Hosting99

Avrei potuto citare Aruba, Register, GoDaddy ecc.

Dispongono ovviamente di server LAMP, il mio consiglio però è "piccolo ma amichevole ed efficiente"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pronti? (soprattutto Pietro, Mardox e Felix, ma chiunque altro voglia aggiungersi)

Abbiamo uno spazio? Abbiamo un nome a dominio?

Appena confermate, cominciamo ad installare Joomla 1.7 sul sito.

Poi per prima cosa provvederemo a configurare il sistema, in poche mosse.

Come detto e ripeto, un occhio va sempre puntato alla sicurezza, ma costruendo dovremo allentare i controlli.

Quindi dovremo, per il tempo della costruzione, ci dovremo affidare soprattutto ai backup, che avranno la molteplice funzione di rimediare a:

  • disordini difficili da rimediare (soprattutto le prime volte)
  • errori che fanno crasciare il sistema
  • eventuali attacchi

Anche se l'host ci fornisce un pannello di amministrazione del sito, con possibilità di creare backup a richiesta o automatici, sarà bene comunque fare periodicamente una copia da conservare nei nostri archivi, e durante la costruzione ad ogni step importante.

Per questo e per altre funzioni abbiamo a disposizione gli strumenti di Joomla.

Quindi cominceremo ad allineare in un'apposita cartella dentro quella relativa al sito, nel nostro i Mac, il materiale occorrente

- Il sistema, Joomla 1.7

le estensioni necessarie al momento

- per il backup

- per l'aggiornamento automatico del sistema

- un editore di contenuti più evoluto

- un editore di collegamenti interni più evoluto

Dovremo inoltre disporre di un'utenza ftp o la dovremo creare subito.

Ma per prima cosa dovremo cambiare le password.

Al pannello di Joomla si accede tramite una finestra

Posted Image

Alla finestra si arriva aggiungendo alla url del sito /administrator.

Questo ovviamente dopo l'installazione del sistema base.

Ne parleremo al prossimo post.

Intanto preparatevi una PASSWORD VALIDA.

Finito il sito verrà cambiata, poco prima di cambiare posizione del superadmin e restringere i permessi.

Una password valida contiene oltre 10 caratteri alfanumerici, compresi segni speciali.

Io uso rigorosamente nomi di almeno 14 cifre sia per il nome utente che per la password.

Ma allo stesso tempo deve essere memorizzabile.

Esempio:

nome !D0Ve6:Am0re:Mi0?

pw ?S0NQui;365g/Ann0!

Si ricorda facilmente ed è impenetrabile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this