Sign in to follow this  
algida

grafico da due soldi VS due soldi di grafico

Recommended Posts

oh, vorrei dire solo una cosa per sgombrare il campo dai dubbi..

io sono assolutamente favorevole ai praticoni in se. a quelli che lo fanno con onestà, spiegando che il loro lavoro non sarà certo all'altezza di quello di un professionista. io sono ancora un praticone in molti campi (mi trovo a fare grafica e impaginare, che certo non è la cosa che ho studiato all'università.. ho un tipo di formazione e di interessi che mi permettono forse di imparare un filino più in fretta, ma tutto lì).

ho fatto parecchi siti, ma sempre specificando che non era il mio mestiere e che le cifre chieste dai professionisti erano giustificate dal valore del lavoro che offrivano. io non sarò mai in grado di fare un sito come squarz e voglio che sia chiaro quando qualcuno melo chiede. qualche lavoro l'ho rifiutato, perchè non mi sentivo in grado di offrire un prodotto all'altezza (un paio di montaggi video, tanto per dire..)

il problema è qual'è l'atteggiamento del praticone. sapeste quante cose ho fatto gratis per avere la possibilità di imparare. la mia retribuzione era il lavoro stesso, non i soldi. se c'è un patto chiaro con la persona per cui lavori questo funziona. non danneggia i professionisti e aiuta chi vuole imparare.

tutto qui. tanto per chiarire.. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

se c'è un patto chiaro con la persona per cui lavori questo funziona. non danneggia i professionisti e aiuta chi vuole imparare.

Assolutamente d'accordo.

Già che ci siamo faccio outing anch'io.

Nemmeno io sono grafico di formazione, ho fatto altri studi (lingue) con tutti che mi dicevano "hai sbagliato scuola" (alle superiori ero un po' più bravino con la matita...)

Alla fine, dopo tanti anni di pc (lo ammetto) e Corel Draw (originale!), lavorettini scemi aggratis per amici e conoscenti, per me, per le mie attività, ebbi l'occasione di provare sul serio.

Ad "imparare" ad usare il Mac e gli applicativi ci volle poco (ovviamente...) erano molte altre cose che mi mancavano.

E allora corsi, libri, ascoltare come dei guru quelli che avevano esperienza, provare, ecc...

L'importante è essere consapevoli delle proprie capacità e dei propri limiti, ed essere onesti con i possibili clienti. imho.

Il mio primo lavoro serio l'ho avuto così.

"Saresti in grado di...?"

"Si"

E così fu.

Certo, se ripenso oggi a come lo feci... :D

Io so che non sono e forse non sarò mai al livello di molte persone, anche di questo forum, però so quali sono le mie capacità e le mie possibilità.

E di solito vorrei esser pagato per quelle, soprattutto quando mi si chiede di fare una cosa e per quella ci si accorda.

Poi, però "scusa, visto che tu sai... scusa, non è che potresti anche..."

Certo, parliamone.

Tanto per la famosa tipa... maritino/capo al telefono con la mogliettina "se non sai come fare chiama qui, tanto c'è Marco"

Prego?

Chiama la mogliettina "ciao scusa, dovrei fare questa cosa per la stampa, ma non so come si faccia, non so da dove iniziare... se me lo spieghi tu, oppure se lo facessi tu direttamente sarebbe più semplice"

Oh, certo...

Io che per imparare le cose vado a farmi i corsi pagandomeli di tasca mia devo essere davvero scèmo a non aver pensato a una cosa del genere.

Basta prendere il telefono e dire "mi spieghi o meglio fai tu".

Ah... ma io non sono la moglie del capo.

Ho un pò il dente avvelenato per questa cosa. :mad:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se volete ve ne racconto io quante volete sui sedicenti "grafici"... Ovviamente i presenti saranno tutti fior di professionisti, con un curricukum artistico degno di michelangelo e capacita' tecniche pari a linus torvalds, ma la mie esperienze con questa categoria di lavoratori è stata veramente disarmante.

Ah, ho avuto a che fare con realta' piccolo-medie quando facevo il tecnico per un apple center e con grossi nomi nazionali quando lavoravo nella grande impresa.

Lasciamo perdere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se volete ve ne racconto io quante volete sui sedicenti "grafici"... Ovviamente i presenti saranno tutti fior di professionisti, con un curricukum artistico degno di michelangelo e capacita' tecniche pari a linus torvalds, ma la mie esperienze con questa categoria di lavoratori è stata veramente disarmante.

Ah, ho avuto a che fare con realta' piccolo-medie quando facevo il tecnico per un apple center e con grossi nomi nazionali quando lavoravo nella grande impresa.

Lasciamo perdere...

ma no dai!

il senso del 3d era proprio lo sfogo, ironia, racconto di vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho dei mezzi per dimostrare in maniera incontrovertibile al direttore dell'ospedale che il lavoro che sto facendo aiuta davvero le persone che vengono qui a prenotare o a fare un esame o per essere ricoverate?

o perlomeno che la percezione del nostro ospedale, da quando abbiamo adottato certe soluzioni che ho proposto, è migliorata?

Me ne viene in mente solo una, valida se applicata regolarmente e che fornisce dei risultati solo a lungo termine, ovvero far girare dei brevi questionari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se volete ve ne racconto io quante volete sui sedicenti "grafici"... Ovviamente i presenti saranno tutti fior di professionisti, con un curricukum artistico degno di michelangelo e capacita' tecniche pari a linus torvalds, ma la mie esperienze con questa categoria di lavoratori è stata veramente disarmante.

Boh, non capisco mc100.

Io non ho un cv da paura degno di Michelangelo, però sono cosciente delle mie capacità e dei miei limiti, per questo non penso di essere un "sedicente grafico", ma un "modesto grafico" si.

I sedicenti grafici sono quelli che non sanno nemmeno cosa voglia dire RGB o che mandano in stampa a 72dpi.

E magari lavorano solo perché sono parenti o amici degli amici.

Nessuno qui vuol fare il presuntuoso, mi pare, ma solamente fare una battuta e/o sottolineare come in giro ci siano molti "sedicenti tali" che rovinano solamente il mercato e la reputazione a tutta la categoria alla quale dicono di appartenere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello del grafico più che lavoro è un mestiere e come tale si impara sul campo più che venir insegnato da qualche parte.

anche i corsi, di un certo rilievo, sono cosa recente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Algida, mi piace la distinzione tra lavoro e mestiere.

Alla fine i grafici per certi versi sono assimilabili agli artigiani, e gli artigiani bravi hanno mestiere.

E quando hai mestiere hai lavoro.

Giochi di parole a parte, è vero che molto si impara sul campo.

Purtroppo spesso, almeno per l'esperienza che ho io qui in Italia, molti vanno a guardare che titoli hai, gli studi ecc., e le esperienze sul campo passano in secondo piano.

Mentre all'estero, per quello che ho visto io, spesso vengono prese in considerazione prima le esperienze dei titoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Algida, mi piace la distinzione tra lavoro e mestiere.

Alla fine i grafici per certi versi sono assimilabili agli artigiani, e gli artigiani bravi hanno mestiere.

E quando hai mestiere hai lavoro.

Giochi di parole a parte, è vero che molto si impara sul campo.

Purtroppo spesso, almeno per l'esperienza che ho io qui in Italia, molti vanno a guardare che titoli hai, gli studi ecc., e le esperienze sul campo passano in secondo piano.

Mentre all'estero, per quello che ho visto io, spesso vengono prese in considerazione prima le esperienze dei titoli.

anche con i titoli non c'è troppa differenza.

uno studio di ragazzi "evidentemente" sotto i 30 quando chiede un prezzo onesto (ovvero di mercato meno 20%) viene preso per pazzo:

"che ti ci compri la pleistescion?"

"ma lo sai quanto ci vuole per guadagnare 1,500,000 di lire"--->questa risposta reale dopo aver accettati tutti i preventivi, fatti, e seguiti, i lavori, al momento di pagare il rimanente del pattuito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this