Un hard disk e un ssd in un macbook pro 15" senza rinunciare superdrive


filippo's macbook
 Share

Recommended Posts

Ciao, mi è venuta un'idea grandiosa :cool: ma partiamo dall'inizio.

Io posseggo un macbook pro 15" i5 2010 (il penultimo), dopo due anni mi accorgo che voglio maggiore velocità e allora decido di fare un upgrade per donare nuova vita al mio mac: cambiare HD. Di serie sul mio è montato un 320 GB 5400 giri al minuto.

Dato che faccio un upgrade non voglio stare a cambiare HD e prendere un 7200 giri/min perché si, migliorerebbe, ma di poco, voglio un bel cambiamento! :)

È ormai da tanto tempo che ho messo gli occhi sugli SSD ma hanno una capacità limitata e soprattutto costano troppo, bisogna ancora aspettare per avere una buona archiviazione SSD a un prezzo decente... Gli ibridi (Seagate) sono solo in piccola parte ssd (4 o 8 gb) e costano anch'essi troppo per quello che offrono.

L'ideale sarebbe un SSD piccolo che non è troppo costoso (64GB) e un HDD per l'archiviazione... ma per montare il secondo fino ad oggi pensavo che l'unica soluzione fosse rinunciare al superdrive (e non sarei nemmeno in grado comunque di rimuoverlo ed installarci un secondo hard disk correttamente, Ma ecco l'idea! nel box da 2,5" per l'hard disk ( credo sia da 2,5" nei macbook pro... correggetemi se sbaglio perché non sono sicuro ) metto un SSD da 32 o 64 GB in cui metterò Sistema operativo più i programmi, e poi compro un HDD da 1,5" con interfaccia SATA II da 320 GB per l'archiviazione di massa... e nel box da 2,5" ci stanno tutti e due (avete presente quelle barre di ssd? sono piccolissime!)

L'idea di per se mi piace molto, ma prima di spendere dei soldi per un ssd e un hdd da 1,5" vi faccio questa domanda?

Come si fa a collegare due Hard disk con interfaccia sata se il macbook ha solo un ingresso? il modo ci deve essere, perché c'è un'azienda che sostituisce al superdrive un ulteriore HD...

Ora lascio a voi i commenti... come vi sembra la mia idea? Dite che è realizzabile? Grazie in anticipo per l'aiuto!

Link to comment
Share on other sites

Benvenuto.

Così, al volo e senza approfondire, ho un'opinione.

Credo che con questa soluzione, bella pensata comunque, quel che vai a guadagnare con l'SSD poi lo perda.

Lavorando sul volume principale, che in questo caso è sul SSD, ed i dati sul un disco che in pratica è un disco esterno, ma comunque sia è un volume su altrove, credo che il risultato finale non possa essere che uguale o inferiore a quello di un normale disco.

Stimolante come argomento.

Sarà interessante sentire l'opinione di Sem ed altri.

Visto che non sono uno specialista in hardware, ma so bene che per ottenere i risultati migliori bisogna che sistema, applicazioni e dati risiedano sullo stesso volume e che sia quello principale

Link to comment
Share on other sites

Bellissima pensata...se non fosse che è impossibile! A parte che ci sono solo due attacchi seriali e quindi una volta messo l'ssd e il superdrive sono curiosissimo di sapere il sata dell'hard disk dove te lo infili poi...ma a questo si aggiunge il fatto che il controller del portatile gestisce solo due interfacce e quindi pure se trovi il modo di attaccarlo alla fine non potresti comunque usarli tutti e tre! E' un pò come la modifica della dual sim su un telefono normale...è vero che puoi usare le due sim, ma una alla volta!!!!!Quindi è una pensata irrealizzabile!

Per venire al concreto...anzitutto un ssd da 128 gb nuovo si trova oramai anche sotto i 150 euro senza problemi, usato anche meno di 100 quindi il problema non è la spesa...il problema grave è che almeno per il momento gli ssd:

1)sono molto meno affidabili di un hard disk normale! Mi spiego meglio... non avrai perdite dati o settori danneggiati però sarei curioso di vedere che succede se lo tieni attivo per parecchio tempo :) Non per spezzare i tuoi entusiasmi ma fra le caratteristiche inseriscono anche sempre il tempo di lavoro cioè il tempo in cui può essere utilizzato di continuo senza stop e solitamente è inferiore alle 24 ore! Per me che il portatile lo lascio a scaricare film, musica e programmi anche per giorni equivale a buttare l'hard disk dopo poco!

2)Un mio amico e a quanto pare girando sul web non solo lui ha trovato parecchi problemi nell'utilizzo dell'ssd in particolar modo su windows è stato lamentato parecchie volte il kernel panic mentre sul mac molti si lamentano del fatto che non vada correttamente in sospensione o che non torni correttamente dalla sospensione!

3)Un hard disk prendi e lo monti...un ssd prendi lo monti e...avrai problemi, poi dopo un pò esce un aggiornamento del firmware, smonti l'hard disk glielo fai e risolvi qualche problema, poi dopo un pò ne esce un altro...

Non so te ma a me serve un pc affidabile quindi fino a quando non leggero più queste cose in giro mi tengo il mio vecchio caro hard disk :)

Link to comment
Share on other sites

Temo che non sia possibile (per lo meno in termini artigianali). È vero che il tuo MBP ha due connessioni SATA*, ma appunto sono 2 e disco e masterizzatore le impegnano entrambe. Servirebbe realizzare, ed inserire nel nuovo case self made, uno switch che renda accessibile quella del driver ottico (sembra facile :)) al'HD che vuoi integrare. Poi però bisognerebbe anche implementare il software per attivare quello switch, a meno che non si realizzi qualcosa di meccanico e si fori il case per attivare un pulsante ONN/OFF (stile graffetta aperta per l'espulsione manuale dei CD) quando serve il masterizzatore.

Personalmente sostituirei il lettore ottico che inserirei in un case esterno USB, ma questo vale se lo si usa poco, saltuariamente, e non pesa portarselo appresso nella borsa. Oppure sostituirei l'HD con un SSD "adeguato" ed userei un HD esterno partizionato per Time Machine ed archiviazione di massa.

Spero che i prossimi modelli di MacBook riservino qualche sorpresa dal punto di vista archiviazione dati. Oltre ai normali progressi di ogni singolo componente, l'ingegnerizzazione dei laptop Apple non ha avuto significative evoluzioni dopo l'introduzione del case unibody con batteria integrata. Invece lo sviluppo degli SSD, in realtà molto meno ingombranti del form factor 2.5" degli HD come dimostra l'implementazione negli Air, consentirebbe soluzioni alternative tipo quella che hai pensato tu.

Per mantenere un senso alla differenziazione MBP e MAir, oltre a quella ergonomica, sarebbe proprio l caso di conservare il masterizzatore senza costringere ad un SSD caro e comunque scarso rispetto ad abitudini e bisogni. Non tutti hanno la rete ed il Wi-Fi degli States, e di Mac ne vendono più all'estero che in patria.

*per altro, anche se teoricamente entrambe SATA 3, quella del driver ottico nel modello del 2011 sembra funzionare ancora a 3 Gbit/s

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel Sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Innanzitutto vi ringrazio tutti per le risposte e l'aiuto e chiedo scusa se rispondo solo ora ma in questi giorni sono molto preso dalla scuola e dal lavoro...

@scavenger: si lo so, mi sono reso conto che è impossibile usarli tutti e tre contemporaneamente... ma sul fatto della affidabilità avrei da ridire: conosco molti amici che usano l'air (e io stesso lo ho usato per un mesetto) e non ho mai riscontrato simili problemi, sul fatto che un SSD può rimanere operativo solo per un periodo limitato è vero, ma comunque io non utilizzo il computer per più di cinque sei ore consecutive e quindi mettendolo in STOP il problema sarebbe aggirato, e per ultimo problemi nonostante il firmware originale andrebbe già bene non sarebbe un problema aggiornare il firmware una volta ogni qualche mese.

@sem: Si, come te spero che quando rinnoveranno (esteticamente) la linea dei MBP introdurranno novità sotto questo punto di vista, oppure se rinnoveranno gli air aggiungendo un 15" (io non rinuncio allo schermo...) forse passerò all'air top gamma in quanto ormai hanno una potenza più che discreta e in quel caso mi accontenterei di 256 GB di SSD.

L'unico modo per realizzare la mia idea a questo punto sembrerebbe realizzare uno switch che di default mi lascia attivi i due hard disk e all'occorrenza mi stacchi l'HDD e attivi il masterizzatore (senza un'integrazione software che lo renderebbe quasi impossibile) ma un piccolo interruttore che fuoriesce sotto il MBP in corrispondenza dello slot (forando il case unibody) dal quale far scegliere HDD o Super drive... Questo va ben oltre le mie competenze, ma ho intenzione di inviare una mail alla redazione di ifixit.com e vedere se accettano la sfida.

Link to comment
Share on other sites

Uno switch del genere non è che sia una sfida...soprattutto se lo vuoi hardware (col bottoncino) e non software!!!Sono quasi certo che basti mettere uno sdoppiatore su uno dei pin e collegarlo al bottoncino che hai detto :)

Per quanto riguarda l'hard disk da 256 giga onestamente...se fossi certo al 100% della loro affidabilità e potessi usarli sempre onestamente viste le velocità promesse farei il sacrificio e mi accontenterei anche del 128 :) Purtroppo come ti ripetevo non è così...non so l'air che ssd monta però considerando che la apple da questo punto di vista non lascia mai nulla al caso credo che sia un ssd affidabile misto sicuramente ad una gestione ottimale da parte dell'os e del controller...cosa che non puoi dire di tutti gli ssd e di tutti i portatili! tanto è vero che i nuovi OCZ vertex 3 e agility 3 a detta di molti sono una vera piaga e ho sentito parlar male anche dei Corsair Force e ultimamente dicono di aver trovato un problema anche sul Crucial m4 (la stessa crucial ha ammesso il difetto e ha detto che verrà risolto col prossimo firmware)...a conti fatti gli unici che so di per certo che vanno bene (almeno per il momento) sono i Kingston ssd now e i samsung 830...inutile dirti che sto girando nei dintorni per trovare un rivenditore dove acquistare un bel 830 128 gb :) Se lo trovo lo compro, lo metto sotto stress e poi vi dico come va :) Però sia chiaro che fino a quando non sono sicuro al 100% che vanno bene non lo userò MAI come hard disk da lavoro!

Link to comment
Share on other sites

Beh filippo's macbook, le sfide, qualunque sfida, sono sempre stimolanti ed un'utilità almeno pedagogica e psicologica ce l'hanno. Auguri che iFixit ti aiuti nell'impresa.

Riguardo l'affidabilità degli SSD penso che ci sia del vero e del trascurabile.

Vero è che attualmente non c'è paragone con gli HD rispetto alla durata negli anni su macchine pesantemente impiegate.

Trascurabile il fatto che un SSD, impiegato esclusivamente per OS APP e lo specifico documento su cui si lavora (ovviamente costantemente condiviso con la memoria di massa su HD o nastro o cloud), non costituisce un rischio per la produttività se non per il tempo del suo reintegro e del recupero dal backup delle installazioni … e per la perdita l'ultimo passaggio di lavoro del documento :-(


Personalmente ho una mia idea di come realizzerei un Mac Air da 15", ma sono certo che Apple non ci pensa nemmeno.

Magari potrebbe essere un'evoluzione dei MacBook Pro. Sarebbe un grossa discontinuità e non m'illudo.

Parto dal fatto che detesto il sistema slot-loading di carica dei CD-DVD-BD. È intrinsecamente "sporcante" sia il supporto che la lente, quindi proprio non posso che esser contento del suo progressivo "andare in pensione". Però sia l'impiego che l'archiviazione su supporto ottico credo abbiano ancora molto spazio d'impiego (io ho uno o più DVD RW per ogni cliente e non metterei mai in cloud quei documenti, nemmeno criptati). La soluzione al deteriorarsi dei lettori sui Mac è ricorrere a quelli tradizionali col cassettino, ma l'implementazione di questi è certamente ingombrante ed il loro utilizzo perennemente a rischio sia perché l'uscita è meccanica, sia perché l'essere "a sbalzo" è una fragilità in sé. Apple li ha cancellati da oltre 10 anni.

Io ridisegnerei la scocca in alluminio di un Air, o di un MBP, in modo che il lettore sia scavato sul fondo, accessibile tramite ribaltamento del Mac e semplicemente protetto da un coperchio, magari scorrevole, che ripristini l'omogeneità della forma.

Quindi non solo una riduzione d'ingombro dell'hardware (immagine a sinistra) ma proprio l'eliminazione di tutto il superfluo. Qualcosa che all'esterno faccia presentare l'angolo posteriore del Mac simile all'immagine a destra, ma ancor più "leggero":

Posted Image - Posted Image

Niente meccanica superflua, nessuno sporto a rischio ed accessibilità sufficientemente praticabile in relazione ad un impiego non frequentissimo.

Con questa soluzione lo spessore sarebbe il minimo del possibile ed in un'area assai limitata, mentre lo spazio complessivamente recuperato potrebbe consentire l'alloggiamento di un SSD con form factor simile all'attuale od ancor meglio concepito per integrarsi con quello liberato attorno alla lente del lettore ed al suo movimento.

Posted Image - Posted Image - Posted Image

… volo pindarico per volo pindarico ...

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel Sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Eppure una soluzione per differenziare Pro da Air dovranno pur trovarla, a meno che non abbiano già deciso di lasciarli alla progressiva estinzione come fu per iBook e MacBook.

Altre 2 immagini per delineare meglio quanto siano "minimi" gli ingombri essenziali di un lettore ottico:

Posted Image

sopra il meccanismo "nudo"

sotto un "concept" che lo contiene ed è dotato di parecchi accessori.

Posted Image

___________________________________________

Ricerche con Google nel Forum e nel Sito MacityNet

Link to comment
Share on other sites

Ritengo che con l'avvento di hd meccanici di grosse capacità 500/750/1tb il consumatore sia stato abituato male. Cosa voglio dire ? che solitamente l'utente medio di un mac/pc portatile non arriva quasi mai ad occupare tutto lo spazio offerto dall'hd specie se è di 320/500/oltre, tranne ovviamente in casi particolari, come fotografi, produttori video ecc ecc,dato che i file che occupano molto spazio sono essenzialmente questi : foto in alta definizione, file raw, file video, file iso di giochi; un utente medio non ha bisogno di portarsi dietro tutta questa roba, quindi un ssd da 128/256 GB basta e avanza ma anche da 64 GB basta, solo che siamo abituati ad avere capacità troppo alte che NON servono a niente. Gli hd e masterizzatori portatili sono leggeri da portare in borsa ci stanno bene e non danno fastidio, francamente non capisco perchè tutto questo incaponirsi sul taglio degli ssd, hd meccanici con capacità enormi e masterizzatori portatili.

Link to comment
Share on other sites

@scavenger: si, Non deve essere difficilissimo ma dato che non penso lo vendano uno switch del genere lo dovrei fabbricare e non sono in grado :) ho dato un'occhiata su internet e non sono in pochi ad avere di questi problemi... ma sinceramente credo che ci siano poche probabilità di avere problemi del genere... inoltre ovviamente comprerei un top gamma come qualità e con i backup di time machine sono sicuro.

@sem: èh si! come idea è buona, si risparmierebbero molte parti meccaniche superflue e si ridurrebbe lo spessore... ma penso che andrebbe bene solo a delle persone come noi, che dal computer vogliono il massimo, come ho detto prima non lo faranno mai... non è in apple style!

@macbiker: pienamente d'accordo! se solo penso che il mio primo computer aveva 4GB di HHD! hahahahahahahaha :) a pensarci ora rido, mi faccio problemi per un 128! però come giustamente hai detto tu siamo abituati male, ormai mi sono abituato ad avere tagli grandi e non riuscire

Link to comment
Share on other sites

... se solo penso che il mio primo computer aveva 4GB di HHD! hahahahahahahaha ...

Pensa che risate che faresti se sapessi che il mio primo computer aveva 0kb e delle strisce di carta che perforavo a mano.

E il mio primo Macintosh non aveva memoria di massa interna ma aveva 400kb su dischetto rimovibile...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share